Compressori Volumetrici Roots

Tyrahel

Utente poco attivo
Professione: Studente
Software: Solid Edge
Regione: Marche(Italia)
#1
Salve a tutti,
potete consigliarmi dei siti in cui reperire modelli 3d e disegni tecnici esaustivi di compressori volumetrici roots e di carburatori?
 

zeigs

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Solid Edge
Regione: Emilia-Romagna
#3
durissimissima. qualche pazzo potrà aver pure messo in rete dei modelli 3d di carburatori, penso a roba tipo vespa o ciao estremamente diffusa, ma io mi scorderei i disegni tecnici, al limite si può pensare di trovare roba vecchissima e ampiamente fuori produzione, messa lì come archivio storico.
sai com'è, tutti sono capaci (leggi tutti lo fanno) di comprare una macchina (della concorrenza), smontarla pezzo-pezzo e copiarne le misure, ma quello che fa la differenza sono i materiali e le tolleranze con cui è stata costruita, info che trovi proprio sui disegni...
e ti garantisco che i disegni son tenuti su un server criptato, blindato, sepolto a 1200 metri di profondità, su cui hanno colato uranio radioattivo e peperoncino di cajenna. a far la guardia ci son due dobermann impazziti digiuni tenuti al guinzaglio rispettivamente da chuck norris e da una 40enne in piena sindrome premestruale. il tutto su un altro pianeta. di un'altra galassia. scollegato.

sono pessimista?
 

davide75

Utente Senior
Professione: progettista-ing.meccanico
Software: SE-INV-SW-PRO/E-OSD-GBG-ME10-VISUAL NASTRAN 4D-AUTOCAD
Regione: emilia romagna
#4
abbastanza veritiero.....
 

Tyrahel

Utente poco attivo
Professione: Studente
Software: Solid Edge
Regione: Marche(Italia)
#5
So di queste cose ma speravo nella vostra infinita penetrabilità nello scrutare il web....magari siti che mostrino cataloghi tecnici dei due( non dimentichiamo i roots)...Vi ringrazio:finger:
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#6
So di queste cose ma speravo nella vostra infinita penetrabilità nello scrutare il web....magari siti che mostrino cataloghi tecnici dei due( non dimentichiamo i roots)...Vi ringrazio:finger:

Prova ad interpellare qualche ditta che li produce. Se gli spieghi per cosa ti serve, magari con una lettera di accompagnamento del tuo prof, potrebbero darti una mano. Per i carburatori una marca storica italiana e' la Dell'Orto (lo so, adesso qua' dentro al forum verranno i lucciconi a un sacco di gente....).

http://www.dellorto.it/
 

zeigs

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Solid Edge
Regione: Emilia-Romagna
#7
Era il 13 giugno del 1996 e il mio motorino modello Lux, quella notte stessa, dopo una breve agonia, si spense lentamente, eroicamente caduto sul campo di battaglia. Decisi perfino di seppellirne alcuni resti e il suo cuore, un carburatore a spillo originario della casa, lo gettai nel ruscello avvolto nel libretto di circolazione, come le ceneri di un grande guerriero del passato.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#8
Era il 13 giugno del 1996 e il mio motorino modello Lux, quella notte stessa, dopo una breve agonia, si spense lentamente, eroicamente caduto sul campo di battaglia. Decisi perfino di seppellirne alcuni resti e il suo cuore, un carburatore a spillo originario della casa, lo gettai nel ruscello avvolto nel libretto di circolazione, come le ceneri di un grande guerriero del passato.
Ma sei propio un ragazzino!!!! Io coi dell'orto ebbi a che fare soprattutto negli anni '80: era comune sostituire il SHA 14/12 con il 19/19, ovviamente poi si dovevano affrontare tutte le conseguenze del caso una volta che si finiva sotto le grinfie del maresciallo dei carabienieri del paese!!!!
 
Ultima modifica:

zeigs

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Solid Edge
Regione: Emilia-Romagna
#9
beata ignoranza che non ti permette di riconoscere una citazione :biggrin:

il mio problema principale, oltre a spiegare al babbo perchè fosse aumentato di colpo il rumore del tubone (mai saputo di che marca fosse, solo che aveva 6 marce), è che non potevo fare più di 30 km senza dovermi portare dietro la tanica di miscela di scorta.
il maresciallo era (ovviamente) daccordo col meccanico del paese e ci faceva la posta ogni volta che lasciavamo l'officina. indovina dove portavano i motorini sequestrati? ma stiamo andando ot :rolleyes:
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#10
beata ignoranza che non ti permette di riconoscere una citazione
Eh no questa mi era propio scappata.... :rolleyes:


Il tubone ce l'aveva mio fratello maggiore: motore franco morini a 5 marce elaborato a 70cc con carburatore 19, marmitta a espansione e serbatoio supplementare, ovviamente. Io invece ereditati dall'altro fratello ancora piu' grande un SWM 50cc del 1977, modello "Regolarita' Boy". Non hai idea della fatica per mettere la marmitta a serpentone invece di quella bassa di serie!
 

Allegati

zeigs

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Solid Edge
Regione: Emilia-Romagna
#11
è la voce narrante di Levante, che dopo aver sentito la musica dal paese si precipita a casa col motorino e si schianta nella stalla, stupìto dalle ragazze che ballano nell'aia assieme a Libero e Selvaggia, distruggendolo.

io dopo il tubone "nologo" di terza mano che ho sempre sostenuto essere uno scorpio a causa di uno scorpione stilizzato appiccicato sul serbatoio (mi sovviene ora che oltre alle 6 marce aveva la testa compact system con raffreddamenteo ad aria e i miei amici han sempre cercato di convincermi a metterci su l'80 "dài, hai 6 caxxo di marce, metti su l'80 e vedrai come entra in coppia", ma la paghetta era quel che era) a molto malincuore e altrettanto obbligato sono passato ad un decisamente più moderno motron gl4, ma a cui mi sono limitato a togliere le strozzature.
gli amici più grandi avevano tutti il cobra, di cui uno in grado di toccare i 120 (come collettore un tubo telato da irrigazione di 50, e un carburatore penso preso da un 125).
una leggenda locale narra che tale Monari (personaggio pluriripetente da me personalmente conosciuto) avrebbe reso un ciao in grado di superare i 110, ma sono numeri che già allora mi lasciavano perplesso, di sicuro c'è che per dare aria al carburatore aveva traforato le carene laterali.
il mio top è stato poter tirare su un Malanca 125 bicilindrico (!) in linea doppio carburatore che aveva dei problemi di accensione. nel senso che l'isolamento del cavo della candela era andato, ma siccome ai tempi l'alternatore era coi controcohones faceva delle scariche verso la testa lunghe 3 centimetri, sembrava di vedere quelle che adesso sono le sfere al plasma, solo che erano in aria, per cui la scintilla non è mai mancata...
ma già si vedevano in giro i primi booster e sfera

basta che mi sta già scendendo una lacrima