• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Come va cimatron e?

Professione: Progettista
Software: solid works
Regione: Marche
#1
Ciao a tutti, sono un progettista che lavora in un'azienda che produce utensili con delle eliche e degli intagli particolari, abbiamo dei centri di lavoro a 5 assi e stiamo cercando un nuovo cad perchè quello attuale non va un gran che bene. mi chiedevo come andasse cimatron, chi lo usa mi può dire se si trova bene e se gli sembra un valido strumento..
ciao a tutti
 

monster

Utente Standard
Professione: progettazione stampi
Software: dipende da quello che devo fare
Regione: veneto
#2
questa e' una domanda rivolta a chi modella con cimatronE dalla mattina alla sera

per il resto, per me e' un potente software, veloce e molto versatile rispetto agli altri...poi si sa anche lui ha qualche magagna...:rolleyes:
 

ucciellino

Utente poco attivo
Professione: cad-cam
Software: cimatron-it, cimatron-e, rhino
Regione: marche
#3
Lavoro con Cimatron E da 2 anni e Cimtron IT da 4. Il cam di Cimatron è davvero efficiente per la qualità e la velocità. Il Cad è penoso, molto macchinoso e pieno di bug. Cimatron IT è molto stabile.... Cimatron E.... se si blocca rischi di dover rifare il lavoro completamente da capo. File corrotti inutilizzabili e ore di lavoro perse. Dalla mia esperienza ti consiglio di utilizzare un Cad stabile per disegnare e il solo modulo CAM di Cimatron E per le lavorazioni.
Cimatron IT è la vecchia versione abbandonata nello sviluppo alcuni anni fà.

Spero di essere stato utile.

CIAO
 

Mocca

Utente Standard
Professione: Baracchino
Software: Alcuni
Regione: Piemonte
#4
Ciao.
Anche io ho usato Cimatron E dalla sua nascita (versione 3) per la modellazione di stampi e nonostante tutto è un buon prodotto. L'esperienza fa si che si evitino quelle strade che ti portano al danneggiamento ed alla perdità dei dati, cosa che personalmente non mi è mai capitata.
Negli ultimi 2 anni sono passato con gradualità alla concorrenza (il più diffuso sul mercato) e devo dire che ... non c'è paragone. Cimatron ha in effetti alcune funzioni molto performanti ma nell'insieme, ripeto personalmente, non regge il confronto.
Per il Cam non so darti dei giudizi perchè non lo uso.
Buona scelta.
 

stef_design

Utente Senior
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#5
Negli ultimi 2 anni sono passato con gradualità alla concorrenza (il più diffuso sul mercato) e devo dire che ... non c'è paragone.
Intendi Catia?
 

monster

Utente Standard
Professione: progettazione stampi
Software: dipende da quello che devo fare
Regione: veneto
#7
L'esperienza fa si che si evitino quelle strade che ti portano al danneggiamento ed alla perdità dei dati, cosa che personalmente non mi è mai capitata.

...anche a me non e' mai capitato di avere questi problemi...di danni ai file e perdita di lavoro...di solito se lavori in maniera ottimale lui va e non ha problemi e arriva sicuramente prima degli altri...dipende sempre da come sei impostato a fare progettazione e logica di lavoro...che sendo me vuol dire tanto

ai signori Mocca e stef_dsign mi fate vedere qualche progetto stampo fatto con catia?
e' una mia curiosita personale perche non ho mai visto cosa fa ho sempre sentito parlare bene....
 

Dylan

Utente Standard
Professione: Cam/fresatore
Software: CimatronE
Regione: piemonte
#10
Be' dai con CatiaV5 e' difficile sbagliarsi.
E' il software per eccellenza.

Ricordo 10 anni fa un mio fornitore mi diceva " e' l'unico software in grado di generare superfici valide, ben trimmate"..

10 anni fa..

Ancora oggi penso sia cosi'.

Si parte dal basso con software che generano superfici pessime (Rhino..) e si arriva a Catia.

In mezzo ci sono gli altri, anche ottimi, ma non cosi' completi e affidabili ( di quelli che conosco, ovviamente..).

Dylan
 

tomas

Utente Junior
Professione: Progettista Stampi Materie Plastiche, modellazione e assemblati 3D
Software: Cimatron E
Regione: (PU)
#11
Chi mi sa dire i requisiti di sistema per far andare cimatron...ho provato a installarlo in un notebook asus i3 ma va solo fino alla versione 7 di cimatron.
la versione 8 e 9 si aprono ma quando apro un file cimatron da errore e si chiude.
grazie.
 

monster

Utente Standard
Professione: progettazione stampi
Software: dipende da quello che devo fare
Regione: veneto
#12
la versione 8 e 9 si aprono ma quando apro un file cimatron da errore e si chiude.
grazie.

...sara un problema di installazione poi non vedo il motivo di avere il 7-8-9!!!

o forse un problema di licenza....:biggrin:
 

tomas

Utente Junior
Professione: Progettista Stampi Materie Plastiche, modellazione e assemblati 3D
Software: Cimatron E
Regione: (PU)
#13
tutte licenze regolari...da quando avevo it fino alla e9....nel pc pentium 4 vanno tutte...ma siccome ho bisogno di installarli nel notebook per motivi di spostamento a scalare dalla e9 la versione più alta che funziona è la e7.
ma non dovrebbero essere più potenti i nuovi processori i3 i5 i7?
 

monster

Utente Standard
Professione: progettazione stampi
Software: dipende da quello che devo fare
Regione: veneto
#14
leggi la documentazione pdf che di solito e' scritto tutto dal sistema operativo e al resto non credo sia il processore i3 scarso i5 medio i7 ottimo a darti i problemi
 

stinit

Utente Standard
Professione: un pò di tutto!!!
Software: svariati
Regione: marche
#15
Lavoro con Cimatron E da 2 anni e Cimtron IT da 4. Il cam di Cimatron è davvero efficiente per la qualità e la velocità. Il Cad è penoso, molto macchinoso e pieno di bug. Cimatron IT è molto stabile.... Cimatron E.... se si blocca rischi di dover rifare il lavoro completamente da capo. File corrotti inutilizzabili e ore di lavoro perse. Dalla mia esperienza ti consiglio di utilizzare un Cad stabile per disegnare e il solo modulo CAM di Cimatron E per le lavorazioni.
Cimatron IT è la vecchia versione abbandonata nello sviluppo alcuni anni fà.

Spero di essere stato utile.

CIAO

ancora c'è chi usa la "IT" :eek: ...:confused: ...


mma...aveva un senso usarla 10 anni fa (io sono partito dalla v9 della IT :cool: )...ma oggi è "leggermente obsoleta"...:mixed:

...se dici che la E ti sembra macchinosa nella modellazione mi sa che sei ancora in alto mare...
 

stinit

Utente Standard
Professione: un pò di tutto!!!
Software: svariati
Regione: marche
#16
Ciao a tutti, sono un progettista che lavora in un'azienda che produce utensili con delle eliche e degli intagli particolari, abbiamo dei centri di lavoro a 5 assi e stiamo cercando un nuovo cad perchè quello attuale non va un gran che bene. mi chiedevo come andasse cimatron, chi lo usa mi può dire se si trova bene e se gli sembra un valido strumento..
ciao a tutti
Cimatron E...oggi alla V9 è un ottimo software per il "maufacturing"...ovvero per chi deve realizzare modellazioni anche molto complesse...stampi...fresatura...e messa in tavola...diciamo che uno strumento completo proposto ad un prezzo concorrenziale...

nello specifico...

modellazione: modellazione di qualsiasi entità (cuve,superfici,solidi) completamente integrata e parametrica...perfettibile in alcuni punti ma tutto sommato molto performante.

apertura stampo: il modulo di apertura stampo di Cimatron E è un ottimo strumento...una volta compreso il funzionamento si fanno davvero dei bei lavori

assemblaggio: il modulo di assemblaggio è molto buono...certo quello di catia è indiscutibilmente su un'altro livello ... come il prezzo del software...:tongue:

cam:Cimatron E ha un cam di tutto rispetto...negli anni è stato sempre implementato in funzioni e nella velocità di calcolo delle stesse...certo è perfettibile ma siamo comunque ad un buon livello...il modulo 5 assi so che è sviluppato in collaborazione con altre software house...diciamo che menù funzioni ecc dovresti ritrovarle identiche in altri software...

messa in tavola: molto buona e intuitiva...


adesso che dire...è chiaro (quasi banale) ricordare che più si usa un software e più lo si conosce e si riesce a comprende meglio come ragione e come vuole essere usato...e comunque non esiste il software che fa "tutto da se"...

comunque il consiglio che mi permetto di darti è quello di testare questi software con matematiche "tue"...poi chiedi di fare una prova e di lavorare su "tue" matematiche...

...ti dico questo perchè queste software house quando si piazzano in fiera fanno vedere ai possibili clienti le "mirabolanti" funzioni dei loro cad su matematiche che hanno nel loro database...che guardacaso sono morfologicamente perfette per "fare scena" con le funzioni...

..una volta mi sono portato una mia matematica...visto che il tizio dello stand mi disse che il suo cad faceva l'apertura stampo "in automatico" :rolleyes: allora io gli sottoposi la "mia" matematica (superfici sculturate e 3 carrelli...)...
risultato che il tipo in questione credo che ancora sia lì a fare l'apertura di quella matematica...
 

cimaguy

Utente Standard
Professione: Operatore cad-cam
Software: Cimatron-E/IT Rhinoceros
Regione: Veneto
#17
Se posso dire la mia ,credo che tutto sommato l'analisi di "stinit" sia abbastanza corretta e,quindi, vale sempre la regola del "dipende da quello che devi fare":se fai stampi e percorsi cam,vai tranquillo ,e' un buon prodotto che va
usato,pero',seguendo la sua logica:molti,secondo me, si piantano e sputano
sangue perche' non sanno usare gli strumenti o li usano male.
Invece e' fondamentale seguire un iter corretto perche',altrimenti,rischi di
impaltanarti e di sprecare tempo.Comunque,a mio parere,la parte cad
andrebbe sviluppata di piu' soprattutto per quel che riguarda il menu' delle
curve che,secondo me, e' proprio scarso di comandi.
 

Dylan

Utente Standard
Professione: Cam/fresatore
Software: CimatronE
Regione: piemonte
#18
Ciao a tutti,
mi aggiungo al coro.

Non penso che diro' grosse novita'..
L'analisi di Stinit , personalmente, la ritengo un po' troppo ottimistica comunque..

Affermare che la messa in tavola di CimE e' cosi' buona..

Concordo pienamente con il fatto che bisogna conoscere bene gli strumenti per poterli usare al meglio. Mi capita ancora di accorgermi della funzionalita' di un comando che mi aiuta ad evitare passaggi inutili che ho sempre fatto..

Una cosa riguardo alla modellazione. Come ben saprete non sono un grande esperto di modellazione e nemmeno conosco a fondo la logica e i concetti che stanno alla base della modellazione di superfici/solidi.
Faccio cq delle belle cose piuttosto complesse ma incontrando spesso inconvenienti nel farlo. Penso che molti di essi siano dovuti alla mia non approfondita conoscenza suscritta.

I fillet. Non riesco MAI a creare un fillet al primo colpo (quasi sempre nemmeno al 2°,3°,4° di colpo..). Gli offset di superfici come sopra.
Mi supportate in una cosa?
Al momento che mi si verifica il benedetto problema di un fillet, postero' il file. Chi sara' cosi' gentile provera' "il metodo migliore" per ricavare cio' che voglio fare. Rivedendo il file potro' cosi' vedere nell'albero i comandi utilizzati partendo dal mio nativo.

Un'altra cosa. Il nuovo comando "chiudi gap aperti" secondo voi funziona? Io il 90 %delle volte che lo uso perdo solo tempo.. Funziona al volo se il "gap" e' su 2 massimo 3 superfici (unite ovvio) di tipo geometrico (piani cilindri ecc). Andarsi ad imbegolare a provare il comando il un gap tra magari 4 nurbs... lascia perdere che NON va.MAI. E quindi ritorno ,per avere una tangenza perfetta, ad utilizzare il vecchio "modifica in sketch" , impiegando parecchio tempo ma ottenedo un risultato perfetto. Questo nel caso non possa/voglia usare la classica regione levigata che sappiamo cosa combina.

Aspetto le vostre considerazioni.
Dylan
Il nuovo comando "chiudi gap aperti" non