Come organizzate l'albero di lavoro

Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#1
Ciao ragazzi,
volevo fare chiarezza su una questione riguardante l'organizzazione dell'albero di lavoro (model tree).
Diciamo che Catia offre 3 modi per organizzare l'albero:
- IMMAGINE 1: le superfici e le altre entità geometriche vengono inserite in un contenitore chiamato "Gruppo Geometrico" che si trova sotto tutte le feature.
PRO: modellazione veloce, non mi devo preoccupare di organizzare il mio albero
CONTRO: confusione per chi riprende in mano il lavoro o per model tree molto lunghi. Se devo modificare un piano o una superficie devo sempre andare in fondo all'albero. La storia di costruzione non è in successione.

- IMMAGINE 2: ogni volta che creo un'entità geometrica o sup. mi creo io un Gruppo Geometrico dove inserisco il tutto.
PRO: albero ordinato
CONTRO: mi devo ricordare sempre di creare il Gruppo Geometrico e, se sono distratto, posso andare avanti nella modellazione non rendendomi conto.

- IMMAGINE 3: modellazione ibrida. Come negli altri CAD abbiamo la storia di successione di tutti i passaggi fatti, uno dopo l'altro.
PRO: albero organizzato, non devo creare i Gruppi Geometrici
CONTRO: :confused::confused: (tanti ne parlano male, ma non so il perchè)

Adesso, voi come siete abituati a modellare e cosa mi consigliate:confused:

P.S.: chi proviene da altri CAD è abituato a trovarsi le operazioni (o feature) una dopo l'altra (come una modellazione ibrida).
Esempio: se creo un piano dopo una tasca, in un normale cad, questo si trova dopo la tasca e non in un gruppo geometrico alla fine.
 

Allegati

tenerone

Utente Standard
Professione: Project engineer per gioco e per diletto...
Software: Creo 2.0 + Windchill
Regione: Ticino - Svizzera
#2
Miiiiiiiiiiiiiiii Stef che impegno ci hai messo! :) :D
9+ :p

Scherzi a parte, la modellazione ibrida non mi è mai piaciuta, mi manda + in confusione che negli altri due casi. Personalmente utilizzo maggiormente il primo e talvolta (quando mi ricordo...)il secondo.
Il terzo non lo uso mai.
 
Professione: Libero professionista
Software: Catia V5 e Pro-E
Regione: Lombardia
#3
Sono d'accordo con tenerone. Anch'io uso in genere il caso 1 e/o 2 ma raramente la modellazione ibrida è difficile da gestire.

Come consigliato più volte cerca di evitarte l'ibrida; e poi come dice la parola Che cos'è? Come dicono gli inglesi: "no flush no fish" ;)
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#4
Miiiiiiiiiiiiiiii Stef che impegno ci hai messo!
9+ :p

Scherzi a parte, la modellazione ibrida non mi è mai piaciuta, mi manda + in confusione che negli altri due casi. Personalmente utilizzo maggiormente il primo e talvolta (quando mi ricordo...)il secondo.
Il terzo non lo uso mai.
Adesso non so com'è UG, io utilizzavo ProE e SW. Ogni volta che modellavo e "aggiungevo feature" queste apparivano una dopo l'altra con un certo ordine logico. Questo permetteva di avere chiarezza e capire subito come era fatto un pezzo, anche a distanza di tempo o se aprivi un file fatto da un collega.

Fare come Catia, che ti "spara" piani, assi, superfici in fondo all'albero è una rogna.:mad:
Ogni volta devo fare i Km con il mouse:(
Inoltre la storia di costruzione di un pezzo è poco chiara.
 
Professione: Libero professionista
Software: Catia V5 e Pro-E
Regione: Lombardia
#5
Ogni volta devo fare i Km con il mouse:(
Inoltre la storia di costruzione di un pezzo è poco chiara.
Non è vero ;)
L'unica cosa che devi ricordarti è che i part li mette consecutivamente e se prima crei superfici cgenerati un gruppo geometrico.
Non so se mi sono spiegato:

Creo un part A Solido
Devo creare un part B ( solido ) costruendo prima delle superfici. Allora creo un gruppo geometrico dopo il part A

Quindi:

Part A
Gruppo geometrico riferito al part B
Part B
....

Una sua logica ce l'ha :rolleyes:
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#6
Non è vero
L'unica cosa che devi ricordarti è che i part li mette consecutivamente e se prima crei superfici cgenerati un gruppo geometrico.
Non so se mi sono spiegato:

Creo un part A Solido
Devo creare un part B ( solido ) costruendo prima delle superfici. Allora creo un gruppo geometrico dopo il part A

Quindi:

Part A
Gruppo geometrico riferito al part B
Part B
....

Una sua logica ce l'ha :rolleyes:
Non ho mica ben capito??
Guarda l'albero dell'immagine, e nota quanto piccola è la barra alla sua sinistra. Infatti il modello è grosso. Se ogni volta che devo modificare un piano o una sup. devo andare alla fine, a fine giornata ho fatto i km con il mouse. Se invece ogni operazione fosse di seguito ci sarebbe più chiarezza e non dovrei andare su e giu
 

Allegati

Professione: Libero professionista
Software: Catia V5 e Pro-E
Regione: Lombardia
#7
Stef, una domanda: lo hai fatto tu ho lo hai ereditato?
Nel secondo caso non puoi fare altro che tanti chilometri e ti auguro di vincere la maratona:D Scherzo ovviamente.
Nel primo caso, se lo crei ex novo oltre al consiglio che ti ho dato predentemente, ti consiglio di nominare univocamente ogni parte per tua e altri comodità. ;)
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#8
Stef, una domanda: lo hai fatto tu ho lo hai ereditato?
Nel secondo caso non puoi fare altro che tanti chilometri e ti auguro di vincere la maratona:D Scherzo ovviamente.
Nel primo caso, se lo crei ex novo oltre al consiglio che ti ho dato predentemente, ti consiglio di nominare univocamente ogni parte per tua e altri comodità. ;)
Ciao, l'ho fatto io.
Cosa intendi per parte?!? Feature, comando di Catia....

Non ho capito il metodo da te descitto. come avresti, ad esempio, organizzato l'albero dell'immagine precedente??
grazie:)
 

gianni55

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: CATIA V5
Regione: Piemonte
#9
Personalmente ritengo utile creare uno start model "standard" dove inserire dei gruppi geometrici finalizzati alla tipologia di progettazione che si esegue.

Per esempio nel mio caso sono presenti i seguenti gruppi:

dati cad originali (le innumerevoli matematiche ricevute dal cliente con identificazione e rev.)
geometrie di costruzione (dove inserire piani, curve, superfici di taglio ecc. naturalmente LE FONDAMENTALI)
superfici di completamento (dove mettere le superfici di chiusura o i fuori figura)
e altri gruppi finalizzati alle nostre esigenze di PU

oltre alle superfici, buona parte della struttura viene realizzata mediante solidi (più pratici da modellare), e provvediamo a realizzare diversi body che vengono poi assemblati insieme per tener il tutto ordinato nell'albero.

il fatto di avere uno standard model fisso in cui mettere le varie cose, permette a te e ai tuoi colleghi di intervenire (in caso di modifica)
sapendo dove cercare e sostituire le varie entità (come in un ambiente conosciuto).

mantengo parametrici:

i solidi
gli schizzi con i punti di foratura
gli schizzi delle geometrie di base

legandole il meno possibile alle superfici dei cad data originali del cliente, in quanto cambiano in continuazione

sparametrizzo:

le superfici solo quando sono sicuro del risultato finale (e che quindi il cambiamento sarà solo più per effetto della sostituzione dei dati cliente).

Ciao

Gianni
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Staff Forum
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
#10
noi utilizziamo anche dei modelli di base nei quali separiamo bene la modellazione solida da quella per superfici.

L'opzione per vietare la costruzione ibrida la trovate nell'immagine allegata
 

Allegati

tenerone

Utente Standard
Professione: Project engineer per gioco e per diletto...
Software: Creo 2.0 + Windchill
Regione: Ticino - Svizzera
#11
Stef, sinceramente non riscontro tutti i tuoi problemi nella gestione dell'albero, come detto da altri se crei uno Start Part iniziale Standard già precostituito sulla base delle tue esigenze (oppure ne usi uno già esistente come ad esempio gli Start part di Fiat) dovresti essere a posto ;)
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#12
noi utilizziamo anche dei modelli di base nei quali separiamo bene la modellazione solida da quella per superfici.

L'opzione per vietare la costruzione ibrida la trovate nell'immagine allegata
Probabilmente è una questione di abitudine.
Io provengo da altri cad (proe e SW) e questa organizzazione non esisteva.
Se aggiungevo un piano o estrapolavo una superficie questa veniva visualizzata dopo la feature interessata, in sucessione.

Vi faccio un esempio (vedi immagine):
per realizzare quel tappino (colore grigio) ho estrapolato delle superfici. Per fare chiarezza (magari un giorno il file lo prende un altro collega) ho inserito le superfici in un Gruppo Geometrico (creato da me). Mentre i piani o i punti li lascio, in un gruppo geometrico, alla fine dell'albero. Se avessi lasciato che Catia gestisse in maniera automatica le operazioni, mi avrebbe messo le superf. estrapolate nel Gruppo geometrico in fondo all'albero, insieme ai piani.

Concettualmente questo non è corretto. Io vorrei che Catia in automatico mettesse le superfici direttamente sull'albero e non in un gruppo geometrico e che non divida solidi da superfici, in modo che chi viene dopo di me e se un giorno riapro il file, capisco immediatamente come è fatto un pezzo.

Probabilmente io sono abituato con altri cad (Tenerone > UG come gestiva l'albero??), ma in Catia con modelli complessi devo sempre andare su e giu.

SITUAZIONE TIPICA:
Questo prisma dove arriva?? Ahh, si, fino ad una superficie. Dove si trova la superficie?!? Si troverà prima del prima del prisma?!? E nooo, si trova alla fine dell'albero....allora vai con il mouse fino alla fine dell'albero, visualizza la sup.., torna su fino al prisma che intanto non ricordi qual'era:eek:
INSOMMA, UN CASINO:eek:
 

Allegati

Ultima modifica:
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#14
dalla 3.0 dentro i gruppi geometrici in automatico.
Quindi come Catia:rolleyes:
Aspetta: ho appena chiesto ad un mio collega che usava NX4. Smentisco, la modellazione con gruppi geometrici non esisteva in NX. Tutto era in successione. Infatti, lui si trova malissimo con l'albero di Catia.
La politica che adottano alcuni in azienda è (sopratutto chi proviene da altri cad): per i modelli già esistenti continuare a modellare in modalità NON ibrida, per pezzi nuovi SOLO ibrido.
 
Ultima modifica:
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#16
In compenso per UG ho dei bellissimi Startpart che ti semplificano il lavoro :D
Guarda questo esempio.
IMMAGINE 1: la superficie di chiusura.1 come è fatta. Booooo...non c'è nulla dentro il body

IMMAGINE 2: Tasto DX, Padri/Figli. E' fatta da uno sweep. Dov'è lo sweep??... dentro il Gruppo geometrico.

IMMAGINE 3: come è fatto lo sweep. boooo. Di nuovo Padri/Figli. Da un piano...dov'è il piano. Dentro un gruppo geometrico.

Avrei preferito che: sopra alla superficie di chiusura.1 ci fosse lo sweep e sopra allo sweep il piano. Questo è anche più logico, altrimenti per modificare un pezzo devo perdere mezza giornata solo a capire come è fatto!!!!

Inoltre, cliccando sulla feature, vedere subito i Padri e Figli corrispondenti.
 

Allegati

tenerone

Utente Standard
Professione: Project engineer per gioco e per diletto...
Software: Creo 2.0 + Windchill
Regione: Ticino - Svizzera
#17
Mah guarda, secondo me è tutta questione di abitudine, perlomeno io questo problema l'ho superato, + o - qualche perplessità l'ho avuta quando usavo UG passando dalle varie release, ma poi mi sono abituato.
Probabilmente il problema risiede proprio nel fatto di avere tre possibilità, per cui ogni progettista usa quello che gli aggrada e colui che ci deve lavorare dopo si trova + in difficoltà....