• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Comando "sposta da riquadro"

Polymar

Utente Standard
Professione: CAD/CAM/CAE Senior Engineer
Software: ZW3D, SWX, ThinkDesign, Autodesk Moldflow
Regione: ER
#21
I punti di vista sono molteplici, è difficile stabilire la linea di demarcazione tra giusto e sbagliato. "Sottrazione" di progetti da parte di dipendenti in grandi aziende? Ho visto diverse ditte in cui su ogni postazione di lavoro erano state eliminate le periferiche di memorizzazione, no FD, no CD, no USB, e inoltre vi era un personaggio delegato che doveva gestire in entrata e uscita l'archivio informatico. Il problema era stato quindi risolto in questi termini. E poi alla fine tutto deve per forza di cose convergere a uno standard, per cui chi stabilisce le linee guida sono i grandi come PTC, Dassault e Siemens. E' triste ma vero. Gli altri si devono "uniformare". Questo è il mio pov ;)
 

Polymar

Utente Standard
Professione: CAD/CAM/CAE Senior Engineer
Software: ZW3D, SWX, ThinkDesign, Autodesk Moldflow
Regione: ER
#22
Altro concreto e utile caso in cui OSD è il top dell'arte: una ditta mi ha mandato uno step di un imballo realizzato in SW per una prima valutazione e preventivo, dicendo di aspettare perché devono ridurre la larghezza, ma io con il "sposta da riquadro FV" l'ho già fatto in 2 secondi.

In accordo con quanto detto "cosa mi sono perso finora a non conoscere questo comando, e' potentissimo! :)"
 

Er Presidente

Moderatore
Staff Forum
Professione: Moderatore
Software: ND
Regione: Italia
#23
No, questo non e' possibile in quanto devo continuamente accedere al database per interrogazioni o riutilizzo di parti di libreria.

P.S. spiego meglio:

Il problema e' che il database di Model Manager e' criptato. Quando lavoro con solid Edge, ho replicata sul mio server la cartella dei file di libreria, che sono semplici file di parte. Essendo visibili in chiaro sul file system, non ho bisogno di interrogare il server SQL per sapere che la parte "Vite TECI M8x16" corrisponde al file d:/CoCreate/File_Storage/Xwtr34/ASQ3W/POKRTE/45LKIPE.sdp.
Con Solid Edge o Solidworks semplicemente la prendo dalla cartella d:/libreria/viti/viti_TCEI/ e la trascino nel cad.
Non sono sicuro di aver capito, il database criptato e' quello di MM o di "quel" MM, non mi risulta che MM standard usi criptare l'archivio dei disegni.
 

Er Presidente

Moderatore
Staff Forum
Professione: Moderatore
Software: ND
Regione: Italia
#24
... è come associare i parametri (parlando alla ProE) ad ogni singola parte/assieme.
Non mi e' chiaro cosa vorresti fare.


Nel cartiglio vedere posizione/nome/quantità è spesso insufficiente, e per personalizzare alcune caratteristiche di OSD occorre buttarsi a capofitto sul Lisp. Quasi come se dicessero "ok, vuoi personalizzare i tuoi progetti? da solo non ce la puoi fare, rivolgiti a una ditta che ti faccia consulenza ...", ma questo atteggiamento ha pure decretato la fine di EiT,
Purtroppo questa e' l'eredità lasciata dal DNA HP, dove e' nato OSD, una filosofia commerciale "alla IBM" che serviva solo a creare fatturato per le terze parti.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#26
Non sono sicuro di aver capito, il database criptato e' quello di MM o di "quel" MM, non mi risulta che MM standard usi criptare l'archivio dei disegni.
Non intendevo criptato nel senso di crittografato, ma nel senso che i file non hanno estensione e il nome non richiama a niente di intelleggibile, cosi' come le directory. In questo modo l'unica maniera di tirare su una parte o assieme e' tramite il SQL, che fa da interfaccia fra l'utente e il file system.
 

Allegati

Polymar

Utente Standard
Professione: CAD/CAM/CAE Senior Engineer
Software: ZW3D, SWX, ThinkDesign, Autodesk Moldflow
Regione: ER
#27
Non mi e' chiaro cosa vorresti fare.
In effetti ho espresso molto male quanto volevo dire che è molto semplice: escludendo l'uso di un pdm/plm, sarebbe molto utile associare ad ogni parte o assieme dei campi numerici/stringa (tipo i valori che si inseriscono nella tabella parametri di ProE) in cui scrivere determinate informazioni che possono essere le più disparate (sostituisce il, sostituito dal, trattamento superficiale, autore, etc etc), e poi poterle visualizzare velocemente nelle celle una tabella apposita personalizzata (la regione di ripetizione di ProE). Io ho provato a capire come effettuare una operazione del genere, e se non sbaglio bisogna mettere mano pesante al lisp. A livello di interfaccia grafica GUI, ... nothing ... absolutely :(
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#28
In effetti ho espresso molto male quanto volevo dire che è molto semplice: escludendo l'uso di un pdm/plm, sarebbe molto utile associare ad ogni parte o assieme dei campi numerici/stringa (tipo i valori che si inseriscono nella tabella parametri di ProE) in cui scrivere determinate informazioni che possono essere le più disparate (sostituisce il, sostituito dal, trattamento superficiale, autore, etc etc), e poi poterle visualizzare velocemente nelle celle una tabella apposita personalizzata (la regione di ripetizione di ProE). Io ho provato a capire come effettuare una operazione del genere, e se non sbaglio bisogna mettere mano pesante al lisp. A livello di interfaccia grafica GUI, ... nothing ... absolutely :(
Faccio pubblicita' al mio VAR CoCreate, vedi se questo software puo' essere utile al tuo caso:

http://www.shsistemi.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=626:gestione-dati-cad&Itemid=239

Mi dicevano che l'hanno sviluppato per le piccole aziende che non hanno il pdm, e dovrebbe costare una cifra ragionevole.
 

Polymar

Utente Standard
Professione: CAD/CAM/CAE Senior Engineer
Software: ZW3D, SWX, ThinkDesign, Autodesk Moldflow
Regione: ER
#29
Purtroppo questa e' l'eredità lasciata dal DNA HP, dove e' nato OSD, una filosofia commerciale "alla IBM" che serviva solo a creare fatturato per le terze parti.
. Come non darti ragione, ricordo che quando acquistammo OSD 2000, il programma era "forzatamente" abbinato a una workstation HP che costava una barca di soldi. Però almeno all'accensione del computer vedevi il logo HP, e te lo ritrovavi pure sul tappetino del topo a 3 pulsanti :) e come non far caso alla tastiera talmente pesante che sembrava riempita di piombo ... e se chiedevi come mai il computer costasse così tanto, loro ti rispondevano che OSD necessitava di una super scheda grafica quadro al cubo che nemmeno alla nasa avevano ... cmq quei tipi lì (avete già capito chi sono) facendo leva sull'ignoranza informatica di alcuni imprenditori hanno fatto soldi raccontando un mucchio di balle che non stanno nè in cielo nè in terra. Ma dopo gli è andata male, vuoi che qualcuno si sia svegliato?!?!? boh, rispondere non servirebbe a nulla. Certamente non nego il fatto che dal punto di vista commerciale ci hanno saputo fare, l'alleanza con Trumpf (macchine laser + piegatrici) gli ha permesso di associare ogni macchina cnc venduta con una workstation HP+OSD perchè lo SM era stato sviluppato insieme dalle due case. E nella mia zona, dove Trumpf significa prestigio e qualità ai massimi livelli, tutt'oggi la maggior parte dei carpentieri usa OSD :)
 

Polymar

Utente Standard
Professione: CAD/CAM/CAE Senior Engineer
Software: ZW3D, SWX, ThinkDesign, Autodesk Moldflow
Regione: ER
#30

Er Presidente

Moderatore
Staff Forum
Professione: Moderatore
Software: ND
Regione: Italia
#31
Non intendevo criptato nel senso di crittografato, ma nel senso che i file non hanno estensione e il nome non richiama a niente di intelleggibile, cosi' come le directory. In questo modo l'unica maniera di tirare su una parte o assieme e' tramite il SQL, che fa da interfaccia fra l'utente e il file system.
Adesso non vorrei ricordarmi male ma MM po' essere configurato anche per lavorare su cartelle "classiche".
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#32
Adesso non vorrei ricordarmi male ma MM po' essere configurato anche per lavorare su cartelle "classiche".
Non so, nell'installer non viene chiesto niente al riguardo, bisognera' andare ad editare il slito file lisp o xml! :)
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#33

Er Presidente

Moderatore
Staff Forum
Professione: Moderatore
Software: ND
Regione: Italia
#34
Conflitto ID di sistema

Conflitto ID di sistema

Conflitto ID di sistema

Conflitto ID di sistema

Conflitto ID di sistema

Conflitto ID di sistema


Cominciamo con il piede giusto anche stamattina..... :wink:
Ma chi e' che "parla", OSD o il PDM?
Mi sembra il tipico messaggio di conflitto IP sulla rete, cosi' "a naso".
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#35
Ma chi e' che "parla", OSD o il PDM?
Mi sembra il tipico messaggio di conflitto IP sulla rete, cosi' "a naso".
No, e' che ieri ho salvato sul database di MM, e poi ho salvato il pkg in locale. Stamattina ho ricaricato il pkg locale per fare prima e secondo Model Manager le parti sul database e quelle tirate su dal pkg, pur avendo lo stesso ID, sono parti diverse, da cui il suo essere perplesso dovuto al vedere due parti diverse (una in locale e una sul db) con lo stesso ID.
 

Er Presidente

Moderatore
Staff Forum
Professione: Moderatore
Software: ND
Regione: Italia
#36
No, e' che ieri ho salvato sul database di MM, e poi ho salvato il pkg in locale. Stamattina ho ricaricato il pkg locale per fare prima e secondo Model Manager le parti sul database e quelle tirate su dal pkg, pur avendo lo stesso ID, sono parti diverse, da cui il suo essere perplesso dovuto al vedere due parti diverse (una in locale e una sul db) con lo stesso ID.
Aspetta, aspetta, vai troppo forte....:eek:
Se carichi prima quello del pkg il MM si incazza?
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#37
Aspetta, aspetta, vai troppo forte....:eek:
Se carichi prima quello del pkg il MM si incazza?
Trovato l'inghippo con l'aiuto del mio rivenditore CoCreate: e' che la versione di Modeling che sto usando ha dei bug, risolti sulle successive.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#38
Aspetta, aspetta, vai troppo forte....:eek:
Se carichi prima quello del pkg il MM si incazza?
Cerco di spiegare meglio, che forse ero stato troppo sintentico:
Tu sai che io lavoro su "linea lenta", ossia carico e salvo i file da un server MM remoto. Allora cosa faccio: lavoro tutto il giorno salvando su MM, e la cosa va bene perche' ogni volta salvo solo i file modificati o nuovi, che sono solo pochi kb ogni volta.

Il problema e' quando devo tirare su tutto l'assieme la mattina per iniziare a lavorare. Essendo circa 200 MB di file, il tempo richiesto e' veramente lungo. Allora per limitare questo tempo cosa si fa: alla sera, dopo aver salvato su MM, faccio anche una copia in pkg sul disco locale, e al mattino dopo, dopo aver avviato cad e MM, carico il pkg.

Con la V17 questa cosa cosa funziona perfettamente: MM allinea senza problemi gli ID delle parti sul database con gli ID delle parti dentro il pkg. Con la V16 che sto usando ora invece la cosa ha dei problemi, e a volte gli ID su MM non vengono riconosciuti come uguali agli ID nel pkg, da cui i conflitti di ID segnalati da MM.
 

Er Presidente

Moderatore
Staff Forum
Professione: Moderatore
Software: ND
Regione: Italia
#39
Cerco di spiegare meglio, che forse ero stato troppo sintentico:
Tu sai che io lavoro su "linea lenta", ossia carico e salvo i file da un server MM remoto. Allora cosa faccio: lavoro tutto il giorno salvando su MM, e la cosa va bene perche' ogni volta salvo solo i file modificati o nuovi, che sono solo pochi kb ogni volta.

Il problema e' quando devo tirare su tutto l'assieme la mattina per iniziare a lavorare. Essendo circa 200 MB di file, il tempo richiesto e' veramente lungo. Allora per limitare questo tempo cosa si fa: alla sera, dopo aver salvato su MM, faccio anche una copia in pkg sul disco locale, e al mattino dopo, dopo aver avviato cad e MM, carico il pkg.

Con la V17 questa cosa cosa funziona perfettamente: MM allinea senza problemi gli ID delle parti sul database con gli ID delle parti dentro il pkg. Con la V16 che sto usando ora invece la cosa ha dei problemi, e a volte gli ID su MM non vengono riconosciuti come uguali agli ID nel pkg, da cui i conflitti di ID segnalati da MM.
Hmmm, se e' la versione d OSD allora, teoricamente, lo stesso PKG salvato con la 16 la sera e ricaricoato con la 17 la mattina dovrebbe funzionare, vero?
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#40
Hmmm, se e' la versione d OSD allora, teoricamente, lo stesso PKG salvato con la 16 la sera e ricaricoato con la 17 la mattina dovrebbe funzionare, vero?
Non saprei, non posso fare prove perché il database a cui mi collego è in versione 16.