• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Coclea rototraslatrice

anonto

Utente Junior
Professione: Studente
Software: SW
Regione: Piemonte
#1
Salve a tutti,
Sono uno studente di ingegneria meccanica e mi tocca reversare una coclea fino ad ottenere un modello che potro' usare per simulazioni nella mia laurea.
20131010_143306.jpg
La coclea in questione (foto), accoppiata con la sua gemella (speculare), prende il prodotto da una linea (a destra), lo separa dalla linea e lo rototrasla (anche con l'aiuto di un nastro inferiore) e infine lo trasla solamente (verso sinistra).
Il prodotto e' un prisma rettangolare, ed entra tra le due coclee leggermente inclinato per favorire la separazione

Per replicare il pezzo pensavo di dividere il pezzo in 3 parti, la prima e l'ultima piu' o meno sono riuscito a farle, non senza grossi dubbi e perplessita':

  • Per quanto riguarda la prima parte (separazione dalla linea) ho disegnato una spirale con 3 passi diversi per 3 rivoluzioni sulla superficie del cilindro ed effettuato uno sweep del solido (non ruotato, quindi con il lato lungo quasi parallelo all'asse della coclea).

    coclea_inizio_seghetta.jpg
    Ho scoperto in seguito (dopo diverse imprecazioni) che se la spirale non e' centrata rispetto all'utensile escono fuori quegli artefatti malefici, spostando la spirale sul centro dell'utensile (non piu' sulla superficie della coclea) ottengo una geometria piu' realistica:

    coclea_inizio_corta.jpg
  • Per la parte finale (solo traslazione) ho effettuato sempre un cut-sweep del solido
    Inizialmente ho provato con un cut-sweep del solido in questione ruotato di 90 gradi (quindi il passo e' inferiore), ma il risultato non rappresenta la realta' (in compenso segue le indicazioni che ci sono nel mega-thread sull'estrusione di

    coclea_sbagliata.jpg
    Sono quindi passato ad un cut-sweep seguendo un profilo abbastanza inventato:

    coclea_piu_o_meno.jpg
    Non e' molto preciso, ma dovrebbe fare il suo lavoro.

E ora il mio dramma:
La parte centrale della coclea atta a ruotare il pezzo non ho assolutamente idee su come riprodurla.
Esiste un modo per dire all'utensile (solido) che deve seguire una traiettoria lungo una spirale, ma che deve anche ruotare nel frattempo?

Altre domande, ma non cosi' gravi e/o importanti, tutte riguardanti la prima parte della coclea:
Il cut sweep sembra non andare avanti se dopo 360 gradi l'utensile tocca la traccia del giro di prima, bloccando il cut qualche grado prima (non finendo la rivoluzione quindi). C'e' un modo per bypassare questo limite? La coclea vera e propria ha il diametro tagliato per questo motivo.
Risolvendo la domanda di prima, e' possibile dare alla spirale un passo crescente senza doverlo dare "discretamente"?
Infine, e' possibile indicare a SWX una seconda direzione per la spirale in modo da avere un'estrusione anche dall'altro lato per "completare" la coclea?

Grazie per le eventuali risposte
Buona giornata
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#2
Salve a tutti,
Sono uno studente di ingegneria meccanica e mi tocca reversare una coclea fino ad ottenere un modello che potro' usare per simulazioni nella mia laurea.
View attachment 34798
La coclea in questione (foto), accoppiata con la sua gemella (speculare), prende il prodotto da una linea (a destra), lo separa dalla linea e lo rototrasla (anche con l'aiuto di un nastro inferiore) e infine lo trasla solamente (verso sinistra).
Il prodotto e' un prisma rettangolare, ed entra tra le due coclee leggermente inclinato per favorire la separazione
(cuttone)

E ora il mio dramma:
La parte centrale della coclea atta a ruotare il pezzo non ho assolutamente idee su come riprodurla.
Esiste un modo per dire all'utensile (solido) che deve seguire una traiettoria lungo una spirale, ma che deve anche ruotare nel frattempo?
No, e immagino che avrai già cercato più volte e con la lente d'ingrandimento nelle opzioni del comando di sweep solido per constatare che, ahitè, non c'è nessuna possibilità di fare quello che chiedi.
Se fossi al tuo posto, ma solo minacciato a mano armata e dovendo cominciare a modellare subito quello scavo io mi costruirei le superficie che corrisponde al volume occupato dal pezzo trasportato durante la rotazione. Lavorerei in assieme, posizionando una serie di prismi a intervalli regolari per tutto il tratto di coclea centrale lungo la rispettiva spirale. Ad esempio se il tratto centrale della coclea è composto da due giri nei quali il pezzo compie una rotazione di 180° posizionerei 9 prismi ciscuno ruotato di 20° e disposti a intervalli regolari lungo i due giri di spirale a riprodurre le 9 posizioni che il prisma dovrà assumere lungo la rototraslazione.
Dopo, e qui viene il bello, cercherei di costruire le superfici (di loft?) che passano per ciascun bordo del prisma durante la rotazione , superfici che per forza devono essere unite, e che userei dopo per tagliare la coclea nel cilindro.
Così su due piedi con un cad non vedo altra soluzione. Forse, ma la butto lì, con un cam a 5 assi si potrebbe programmare il movimento dell'utensile, fare la simulazione della lavorazione di tutta la coclea ed esportare in iges il risultato della simulazione.
Ecco... spero con questo "aiuto" (le virgolette sono d'obbligo) di non procurarti più incubi di quelli che avrai già per fare questa coclea :redface:



Altre domande, ma non cosi' gravi e/o importanti, tutte riguardanti la prima parte della coclea:
Il cut sweep sembra non andare avanti se dopo 360 gradi l'utensile tocca la traccia del giro di prima, bloccando il cut qualche grado prima (non finendo la rivoluzione quindi). C'e' un modo per bypassare questo limite? La coclea vera e propria ha il diametro tagliato per questo motivo.
Qui non ho capito, o meglio non ho capito perchè l'utensile dovrebbe toccare la traccia del giro precedente; in quel modo verrebbe tagliata tutta la sponda delle coclea appena creata e non ne vedo l'utilità. Non ho nemmeno capito cosa tu intenda con la frase in grassetto

Risolvendo la domanda di prima, e' possibile dare alla spirale un passo crescente senza doverlo dare "discretamente"?
se ti basta il passo di partenza e quello di arrivo puoi dare come unici dati di input solo quei due parametri, ma alemno quelli dovrai darli. Dopo sceglierai l'opzione "Altezza e passo", "altezza e rivoluzione" oppure "passo e rivoluzione a seconda delle tue esigenze.
Se il passo cambia in maniera diversa lungo la spirale allora per forza dovrai inserire uno o più punti intermedi.


Infine, e' possibile indicare a SWX una seconda direzione per la spirale in modo da avere un'estrusione anche dall'altro lato per "completare" la coclea?
All'interno del comando spirale la direzione che puoi impostare è unica, ma anche qui non ho ben capito. Perchè ti servirebbe avere una spirale definita a partire da un cerchio nella sua metà (spirale che va così in due direzioni) piuttosto che un cerchio alla base o alla sommità?
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#3
Ma la torsione della sezione lungo il percorso non basta? Se no non ho capito nulla.
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#4
Ma la torsione della sezione lungo il percorso non basta? Se no non ho capito nulla.
"anonto" vuole fare lo scavo di sweep con il solido, non con il profilo, e nello scavo col solido non c'è l'opzione per la torsione lungo il percorso, ammesso che sia il tipo di torsione che serve a lui
 

anonto

Utente Junior
Professione: Studente
Software: SW
Regione: Piemonte
#5
Ciao marcof e grazie per la risposta.
Temo che la minaccia a mano armata non sia letterale, ma se voglio prendermi quel pezzo di carta devo uscirne fuori, e questo è solo il primo passo (!!!).

Lavorerei in assieme, posizionando una serie di prismi a intervalli regolari per tutto il tratto di coclea centrale lungo la rispettiva spirale. Ad esempio se il tratto centrale della coclea è composto da due giri nei quali il pezzo compie una rotazione di 180° posizionerei 9 prismi ciscuno ruotato di 20° e disposti a intervalli regolari lungo i due giri di spirale a riprodurre le 9 posizioni che il prisma dovrà assumere lungo la rototraslazione.
Ok, fin qua tutto chiaro e fattibile - forse - con le mie attuali conoscenze, vediamo se ho capito bene:
Il pezzo ruota di 90°, quindi creo 9 prismi, ognuno ruotato di 10° e li dispongo lungo la traiettoria che assumerebbe se la coclea fosse ferma e il pezzo le rototraslasse attorno.

Dopo, e qui viene il bello, cercherei di costruire le superfici (di loft?) che passano per ciascun bordo del prisma durante la rotazione , superfici che per forza devono essere unite, e che userei dopo per tagliare la coclea nel cilindro.
Qua mi sono perso.
Una volta create le 9 proiezioni del pezzo devo creare una superficie unica che sia tangente a tutte e 9 le proiezioni (giusto?), e non so come fare, ma mi informerò.
E una volta creata questa superficie? Devo "sottrarla" al cilindro base?

Mi informerò per quanto riguarda i software cam, grazie per la dritta.

La coclea vera e propria ha il diametro tagliato per questo motivo.
Qui non ho capito, o meglio non ho capito perchè l'utensile dovrebbe toccare la traccia del giro precedente; in quel modo verrebbe tagliata tutta la sponda delle coclea appena creata e non ne vedo l'utilità. Non ho nemmeno capito cosa tu intenda con la frase in grassetto
Non si vede bene dalla foto, ma la coclea nella prima rivoluzione a destra non ha la cresta (o sponda, non so esattamente come si chiami il materiale non lavorato sul diametro esterno). Il motivo credo che sia di pura lavorazione, e non credo influenzi più di tanto il comportamento della coclea. Anche se c'è qualche differenza con la realtà quello che mi interessa è il meccanismo.

Per quanto riguarda il passo mi stai dicendo che SWX lo cambia in maniera lineare automaticamente? Allora qualcosa di furbo la fa!

Infine, il motivo per cui mi serve una spirale che vada anche "indietro" è visibile nella terza immagine che ho postato. Si vede bene il punto di inizio lavorazione, mentre nella realtà non esiste.
Credo che si possa risolvere facendo partire la spirale prima, ma poi non so se mi accetta il cut. Domani in ufficio provo.

Per rispondere a re_solidworks, io sto usando un cut con solido che ruota durante il cut.

Un paio di domande da ignorante:
- Per definire la traiettoria di un solido non si possono indicare due curve, presumo? Neanche per un'estrusione?
Esempio:
Imposto la traiettoria dell'angolo top-left di una piastra con una retta; e la traiettoria dell'angolo bottom-right della stessa piastra con una spirale.
Se è possibile fare una cosa simile, posso usare quello che viene fuori per tagliare il mio cilindro base?

- E' possibile effettuare lavorare su un piano e poi "piegare" il piano a formare il cilindro? Sarebbe una soluzione attuabile?

Ancora grazie ad entrambi, buona giornata
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#7
Ma ci sono delle coclee che fanno cose strabilianti !.... guardate i video...

http://www.tecnomeco.it/
bello mike molto ingegnoso... interessante sono specializzati nel fare solo quello...

una mia osservazione personale.. e che tutti dovrebbero specializzarsi come queste aziende in poche cose
 

anonto

Utente Junior
Professione: Studente
Software: SW
Regione: Piemonte
#8
Mike1967, non so se mi stai spiando, ma la coclea che sto reversando e' proprio di quell'azienda.
RS4 non posso essere piu' che d'accordo con te. Una specializzazione simile porta soldi e lavoro.

Per marcof, non posso editare il post, ma stanotte ho pensato e ripensato alla tua soluzione, e non mi torna.
Temo che usando la superficie del pezzo per creare il profilo sul cilindro otterrei un pezzo "sagomato" e non continuo.
Non sarebbe forse meglio cercare di riprodurre una decina di profili dalla coclea reale, loftare quelli e poi usarli per cuttare (non so ancora come) il cilindro?
Mi spiego meglio: Io so che la coclea che ho in mano funziona. So che la geometria attuale della coclea funziona. Con un po' di fatica potrei prendere le misure del profilo lungo la spirale. Da cui con un loft potrei provare a riprodurre la spirale.
Dove sbaglio?
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#9
Per marcof, non posso editare il post, ma stanotte ho pensato e ripensato alla tua soluzione
Soccia... ho fatto un bel danno. Peggio di venti tazzine di caffè :smile:

e non mi torna.
Temo che usando la superficie del pezzo per creare il profilo sul cilindro otterrei un pezzo "sagomato" e non continuo.
Io scrivevo di di creare la superficie da sottrarre al cilindro non usando la superficie de pezzo da traslare ma i suoi bordi che teoricamente traslano appunto lungo una qualche superficie, superficie che potrebbe essere ricavata da un loft tra le varie sezioni di ingombro massimo di quel pezzo prese in vari step lungo la traslazione.

Non sarebbe forse meglio cercare di riprodurre una decina di profili dalla coclea reale, loftare quelli e poi usarli per cuttare (non so ancora come) il cilindro?
Mi spiego meglio: Io so che la coclea che ho in mano funziona. So che la geometria attuale della coclea funziona. Con un po' di fatica potrei prendere le misure del profilo lungo la spirale. Da cui con un loft potrei provare a riprodurre la spirale.
Dove sbaglio?
Ma così faresti del reverse un tanto al chilo, mi pare. Se devi ripordurre un modello 3d dovresti usare le superfici di traslazione generate dall'ingombro del tuo componente che passa nella coclea.
Trovare quelle superfici è un'altro paio di maniche. Il mio è stato un suggerimento "di getto" quindi può beneissimo essere irrealizzabile.

Una domanda: ma hai provato a contattare l'azienda che produce quelle coclee per capire con quali strumenti le progettano? Non vorrei che in realtà non venissero affato progettate come modelli 3d ma fossero il frutto delle lavorazione di macchine CN dedicate, come quelle per rettificare/costruire le frese elicoidali dove vengono introdotti relativamente pochi parametri e le superfici complesse che ne derivano sono "semplicemente" il frutto dei movimenti combinati di una mola a disco intorno a un cilindro di metallo.
 

anonto

Utente Junior
Professione: Studente
Software: SW
Regione: Piemonte
#10
Venti caffe' forse no, ma una decina tutti piu' un grosso grattacapo, anche perche' dopo la risposta ieri sera alle 22:30 non ho fatto altro che aspettare che arrivasse il mattino per poter tornare in ufficio.

Hai ragione, il reverse sarebbe molto grossolano, ma il profilo reale segue perfettamente l'andamento del pezzo, sembra per l'appunto che abbiano utilizzato una macchina a CN che "simuli" la rotazione del pezzo.
Ho gia' provato a contattare l'azienda, e mi ha detto proprio che utilizzano programi CAM inserendo variabili, passi e leggi di moto direttamente nel software e che non dispongono di modelli 3D da utilizzare.

Hai voglia di leggerti la mia prima risposta e chiarirmi quei due o tre (mila) dubbi?

Ancora grazie, buona serata
 

Mike1967

Moderatore CAM
Staff Forum
Professione: Pane e lamiera
Software: Solidworks 2016 sp 5 X 2017 sp 0
Regione: Lombardia, Varese-Canton Ticino, Svizzera
#11
Mike1967, non so se mi stai spiando, ma la coclea che sto reversando e' proprio di quell'azienda.
RS4 non posso essere piu' che d'accordo con te. Una specializzazione simile porta soldi e lavoro.

Per marcof, non posso editare il post, ma stanotte ho pensato e ripensato alla tua soluzione, e non mi torna.
Temo che usando la superficie del pezzo per creare il profilo sul cilindro otterrei un pezzo "sagomato" e non continuo.
Non sarebbe forse meglio cercare di riprodurre una decina di profili dalla coclea reale, loftare quelli e poi usarli per cuttare (non so ancora come) il cilindro?
Mi spiego meglio: Io so che la coclea che ho in mano funziona. So che la geometria attuale della coclea funziona. Con un po' di fatica potrei prendere le misure del profilo lungo la spirale. Da cui con un loft potrei provare a riprodurre la spirale.
Dove sbaglio?
... hehehe... no, non preoccuparti... pensa che quel sito me lo ha fatto conoscere un mio collega, con lui condividiamo
la passione per la meccanica e le cose "strane".
Spero riesci nel tuo progetto, è una bella sfida.
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#12
Ho gia' provato a contattare l'azienda, e mi ha detto proprio che utilizzano programi CAM inserendo variabili, passi e leggi di moto direttamente nel software e che non dispongono di modelli 3D da utilizzare.

Come sospettavo/temevo...


Hai voglia di leggerti la mia prima risposta e chiarirmi quei due o tre (mila) dubbi?
la prima risposta l'ho letta, ma per chiarirti i tuoi dubbi dovrei non avere i miei! :redface:
La vedo dura, durissima, qualsiasi cad tu abbia a disposizione. Forse perchè uso poco le superfici e fatico a immaginare un procedimento efficace per ricostruire il volume occupato dal quel componente durante la traslazione. La soluzione sarebbe proprio lo sweep di un solido che avesse ben più controlli di quelli disponibili per poter impostare appunto la rotazione dell'oggetto secondo determinate regole.
imho o risolvi la cosa in maniera numerica, calcolando (non so come) i punti delle varie curve della coclea in modo da ricostruirle su SWX con la funzione "curva attraverso i punti" e poter fare così le relative superfici, oppure credo che andando di modellazione diretta sia quasi impossibile costruire qualcosa di realistico. O sai dove stanno le varie sezioni della coclea e come sono fatte (e perchè sono fatte in quel modo) oppure IMHO è una gara persa.
Se il compito è studiare la movimentazione all'interno di una macchina più complessa e non fare la modellazione 3d ti conviene trovare un'anima pia che ti faccia un reverse come si deve con uno scanlaser e avere così il file step di quella coclea. Ovviamente ti scordi poi le modifiche, e se devi verificare il funzionamento della coclea con vari parametri sei di nuovo a piedi.
 

anonto

Utente Junior
Professione: Studente
Software: SW
Regione: Piemonte
#13
D'accordo, ora sono ufficialmente disperato.
Le modifiche mi servirebbero eccome, specie per poter sviluppare la tesi, quindi lo scan 3d non so quanto possa aiutare.

Dunque le possibili (neanche certe, mi sa) soluzioni che ho sono:
- Discretizzare le posizioni del pezzo lungo la spirale, creare una tangente di spessore negligibile, unirle
- Via analitica (perché non da misurazioni?) ricavo i punti della coclea, poi creo una curva passante per tali punti e poi unisco le varie curve con diverse superfici, se ho capito bene
- Trovare e imparare un software CAM con cui poter simulare il movimento del pezzo e della coclea ed esportare il 3D

Come conclusione di ognuna di queste soluzioni, data l'insicurezza, c'è un "e vedere l'effetto che fa"

Conoscete qualche software CAM verso cui orientarmi che posso poi usare per esportare la coclea ed utilizzarla su SWX?

Veramente gentilissimi comunque, c'è un modo di supportare la community?
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#14
ci ho giocato un po col catia v5 mi piacieva la cosa

rivoluzione + sformo conico e scanalatura utilizzando direttrice della sweep

sweep con superficie di riferimento utilizzando legge

allego img e file step
 

Allegati

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#15
D'accordo, ora sono ufficialmente disperato.
vedila così: almeno parti da qualcosa di certo e sai a cosa mirare :redface:

Le modifiche mi servirebbero eccome, specie per poter sviluppare la tesi, quindi lo scan 3d non so quanto possa aiutare.
quindi devi scartare sia la scansione che la costruzione per punti da misurazione o per via analitica. A ogni modifica della coclea che vuoi testare devi rifare tutto il procedimento di modellazione da capo a aprtire dalle curve. Con un cad parametrico è un controsenso. Bisogna trovare il bandolo della matassa o trovare un cad molto più sofisticato che permetta maggiori controlli sulle superfici. Tieni conto che in quel famigerato thread sullo scavo elicoidale di qualche anno fa sostanzialmente tutti i cad scazzavano il risultato della sweep...


Dunque le possibili (neanche certe, mi sa) soluzioni che ho sono:
(cut)
- Trovare e imparare un software CAM con cui poter simulare il movimento del pezzo e della coclea ed esportare il 3D
Credo che con il cam tu possa (forse) ottenere lo step di un pezzo fresato secondo un determinato percorso utensile. La difficoltà potrebbe, anci è, quella di determinare (faccio un esempio) quale sia il diametro della fresa a candela e secondo quale percorso farla girare lungo il cilindro grezzo per ricavare la coclea che contenga un prisma con sezione 10x20. La rivedo dura...
L'unico cam che potrebbe ricavare l'impronta di un solido che trasle dentro un'altro cambiando orientamento è quello delle macchine per elettroerosione, ma dubito chce ci siano macchine che possano lavorare a 4 assi un cilindro. Prova a chiedere comunque nella sezione cam o linkare là questa discussione.

Anche col cam imane la trafila di modificare i parametri della coclea per le tue verifiche/simulazioni al cad rifacendo ogni volta il percorso utensile.

Veramente gentilissimi comunque, c'è un modo di supportare la community?
certo! Partecipare dando una mano dove si è in grado di farlo.
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#16
ci ho giocato un po col catia v5 mi piacieva la cosa
rivoluzione + sformo conico e scanalatura utilizzando direttrice della sweep
sweep con superficie di riferimento utilizzando legge
allego img e file step
Interessante, ma non capisco se quella coclea possa fare la rototraslazione e di quale forma possa farla.
Puoi spiegare come realizzare il profilo di quella coclea partendo dai dati di progetto: ribaltare di 90° un prisma di sezione tot1 x tot2 traslandolo di tot3 mm in tot4 giri (anonto, fornisci questi dati con precisione così chi si cimenta lo fa con cognizione di causa). Magari "anonto" può disporre di CATIA e risolvere i suoi problemi.
Anche io ho pistolato un po' con SWX (dipende da un residuo di intossicazione acuta da scavo elicoidale :rolleyes: e quando cambia il tempo ho delle ricadute) ma mi sono arenato dirca a metà loft, quando la sezione dei prismi comincia a diventare quasi perpendicolare all'assse del cilindro. Non saprei come andare avanti, ho provato a fare l'intersezione dei prismi coi piani verticali prima in un verso poi nell'altro(sketch rossi) ma il loft che ne esce, se vado oltre quello che si vede nel video, s'incasina.
Forse può essere una traccia per "anonto" per cavarne fuori qualche idea valida. Allego anche i files SWX

View attachment coclea rototraslante.rar

[youtube]XbM2frw4Oqw[/youtube]
 

anonto

Utente Junior
Professione: Studente
Software: SW
Regione: Piemonte
#17
Controllerò se esiste una versione di Catia disponibile con cui fare delle prove.
Le dimensioni del prisma sono:
Larghezza: 35 mm
Profondità: 15 mm
Altezza: 60 mm

La coclea è lunga 410 mm, 65 mm di diametro.

Nella foto si vedono i vari passaggi del prisma attraverso la coclea.
new_3.jpg

Il pezzo entra con un angolo di 10° ed esce ruotato di 90°.
Le prime 3 rivoluzioni e le ultime 3 non ruotano effettivamente il pezzo, che ruota quindi in 150 mm (ma questa dimensione non è di fondamentale importanza) in 5 giri.
Se possono servire ho preso anche le misure di ogni singolo passo (quelle segnate sul foglio delle foto di prima), ma le ho lasciate in ufficio :confused:

Domani o lunedì farò una foto con entrambe le coclee in azione nel caso questa non sia abbastanza chiara.

Spero solo di non diventare helix-dipendente, marcof ti sei informato se esistono dei centri di riabilitazione?
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#18
Interessante, ma non capisco se quella coclea possa fare la rototraslazione e di quale forma possa farla.
Puoi spiegare come realizzare il profilo di quella coclea partendo dai dati di progetto: ribaltare di 90° un prisma di sezione tot1 x tot2 traslandolo di tot3 mm in tot4 giri (anonto, fornisci questi dati con precisione così chi si cimenta lo fa con cognizione di causa). Magari "anonto" può disporre di CATIA e risolvere i suoi problemi.
Anche io ho pistolato un po' con SWX (dipende da un residuo di intossicazione acuta da scavo elicoidale :rolleyes: e quando cambia il tempo ho delle ricadute) ma mi sono arenato dirca a metà loft, quando la sezione dei prismi comincia a diventare quasi perpendicolare all'assse del cilindro. Non saprei come andare avanti, ho provato a fare l'intersezione dei prismi coi piani verticali prima in un verso poi nell'altro(sketch rossi) ma il loft che ne esce, se vado oltre quello che si vede nel video, s'incasina.
Forse può essere una traccia per "anonto" per cavarne fuori qualche idea valida. Allego anche i files SWX

View attachment 34826

[youtube]XbM2frw4Oqw[/youtube]
ciao marco era solo per far capire ad anonto un possibile soluzione in SW.. simile a Catia come spunto, quindi non studiato e realmente utilizzabile... per la movimentazione
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#19
Controllerò se esiste una versione di Catia disponibile con cui fare delle prove.
Le dimensioni del prisma sono:
Larghezza: 35 mm
Profondità: 15 mm
Altezza: 60 mm

La coclea è lunga 410 mm, 65 mm di diametro.

Nella foto si vedono i vari passaggi del prisma attraverso la coclea.
View attachment 34827

Il pezzo entra con un angolo di 10° ed esce ruotato di 90°.
Le prime 3 rivoluzioni e le ultime 3 non ruotano effettivamente il pezzo, che ruota quindi in 150 mm (ma questa dimensione non è di fondamentale importanza) in 5 giri.
Se possono servire ho preso anche le misure di ogni singolo passo (quelle segnate sul foglio delle foto di prima), ma le ho lasciate in ufficio :confused:

Domani o lunedì farò una foto con entrambe le coclee in azione nel caso questa non sia abbastanza chiara.

Spero solo di non diventare helix-dipendente, marcof ti sei informato se esistono dei centri di riabilitazione?
work in progres... sto lavorando per te....

ti posto situazione
 

Allegati

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#20
work in progres... sto lavorando per te....
ti posto situazione

mi sembra o nessuna delle due facce della coclea è perpendicolare al fondo? Nella parte centrale della coclea originale una delle due facce (tolti i raccordi) è sempre perpendicolare al fondo e l'altra ha un angolo maggiore di 90°.
Che profilo hai usato per fare il taglio?
Potresti descrivere come funzionano le opzioni del comando sweep per controllare la rotazione o la modifica del profilo?
Quello di CATIA pare decisamente un comando sofisticato