• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Classifica software meccanica 3D

mir

Utente Standard
Professione: progettista inox
Software: autocad / inventor
Regione: trentino
#1
Ciao ragazzi,
sto valutando un cambio software dal mio inventor 2012 ... che dice il mercato? Cosa tira di più?
Sotto ho anche un server con Vault per gestire i progetti ... il mercato offre alternative migliori (sinceramente sono molto deluso dal Vault)?

grazie
mir
 

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#2
Ciao ragazzi,
sto valutando un cambio software dal mio inventor 2012 ... che dice il mercato? Cosa tira di più?
Sotto ho anche un server con Vault per gestire i progetti ... il mercato offre alternative migliori (sinceramente sono molto deluso dal Vault)?

grazie
mir
caro Mir...
C'è una sezione apposita del sito per questi argomenti... qui rischia di non essere visto.

Qualche punto di ispirazione per te... preceduti da alcune riflessioni su come il CAD/PLM sta evolvendo:
- la domanda che fai è abbastanza sensata, ma rischi veramente di farti trascinare nella solita disputa fra chi ce l'ha più lungo. :smile:
- il CAD è diventato ormai una "commodity": la differenza si fa su altri aspetti... PLM in primis e CAE.

detto questo... che tipo di azienda immagini sarà la tua nei prossimi 10 anni?
Pensi che il "ferro" sarà senpre la parte preponderante della tua progettazione? O pensi che evolverete verso un approccio più orientato al "sistema" e alla "mechatronica"?
Che tipo di progettazione fate?
- ETO (Engineering to Order)?
- CTO (Configure to Order)?
Gestite il "Platform design" in modo che l'ETO e CTO possa essere realizzato?
- Ottimizzate le vostre strutture e progettazione?

... Inizia a risponderti e vedi...
Se le tue risposte sono "farò sempre ferro... progetto, what else?... ETO/CTO? ma che dici?... per non sbagliare megli un Kg di ferro in più che uno in meno..." allora va bene un qualsiasi software meccanico... se Inventor non ti piace, c'è SWX o SE... Per il PDM hanno le loro piattaforme...

Se invece ti rispondi diversamente, allora, forse sei pronto a valutare un PLM e magarai un software che ti permetta un System Engineering serio...

ciao
 

painaz

Utente Standard
Professione: ingegnere
Software: proe
Regione: veneto
#3
Non sarò tecnico come Matrix, ma il succo è quello.

L'idea che mi sono fatto è questa:

1) Credo che il futuro sia sulla modellazione "esplicita". Ovvero quando modello un pezzo non dovrei essere condizionato da come è stato disegnato, dall'albero delle feature... ...il problema dei parametrici è che se faccio una progettazione meccanica variegata, prendendo pezzi qua e la e riaddatandoli devo stare molto attento a come li modello. E' un passo in più che non si dovrebbe fare, non si dovrebbe essere condizionati da come si è disegnato un pezzo.

2) se sei una PMI, non hai una forte ingegnerizzazione del prodotto etc.etc., se non hai a che fare con superfici che si usi Inventor, Solid Edge, Creo o vattelapesca è tutto sommato ininfluente.

3) se ti ritrovi nel punto 2 allora, secondo me, diventa determinante non il cad in se ma il pacchetto completo che ti offrono. Che PDM? Ti aiutano a mettere in piedi un sistema di codifica robusto? Che assistenza ti danno? A quel punto credo proprio che il cad nudo e crudo non sia decisivo. Qualcuno è più "user friendly" (SolidWorks ad esempio si impara molto velocemente), ma non sei uno studente, lo usi 8 ore al giorno tutti i giorni. Dopo due mesi salti da una icona all'altra come se non avessi fatto altro, interfaccia amichevole o meno.

4) Se sei una grande azienda, hai una forte ingegnerizzazione del prodotto, devi integrare in maniera spinta elettronica, pneumatica, manualistica, inviare modelli direttamente a macchine utensili, creare configurazioni di macchine... allora si va in fascia alta: Catia, UG, Creo (ma è ancora fascia alta Creo?)

5) A cambiare io ci penserei un trilione di volte. Se hai uno storico importante, archiviato con un certo formato... sulla carta la migrazione è facile. Ma la teoria è uguale alla pratica solo in teoria: poi ci sono sempre rogne.

6) se sei uno studio che fa progettazione conto terzi andrei su un modellatore esplicito (Creo Direct Modeling). E' vero che ormai i parametrici hanno funzioni di riconoscimento delle feature quando importano, ma onestamente 9 volte su 10, se non importi "mattoni" ci devi sempre mettere le mani e ricostruire qualcosa. Però non ho idea di come funzioni Inventor. Magari è già un modellatore diretto.
 

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#4
@Painaz - :finger:
Alla fine dei conti, oggigiorno, conta di più avere un ottimo software di supporto alla progettazione in senso lato (un PLM, non semplicemente un PDM) che avere il CAD che #celhapiùlungo
Ecco, il punto che hai citato:
ma non sei uno studente, lo usi 8 ore al giorno tutti i giorni. Dopo due mesi salti da una icona all'altra come se non avessi fatto altro, interfaccia amichevole o meno.
Mi sembra assolutamente calzante... D'accordo al 150%
e poi: ricordatevi che, a causa di 1000 problemi, usate i CAD al 30/50% delle loro possibilità.
Voi non avete idea di quante aziende fanno ancora i 2D di Assemblaggio.... Quanti Fanno le CAD-BOM a mano...
E magari si fossilizzano sul fatto che il CAD fa la Part List indentata oppure metta un click di più per fare una configurazione.

Il mondo sta evolvendo e il vero nemico non sono le funzionalità CAD, ma queste 7 parole:
We have always done it that way

Le 7 parole più "costose" per il Business (chiedete a Kodak)
 

Tristan

Utente Senior
Professione: Application Engineer
Software: AutoCAD Civil 3D, Revit e altre amenità
Regione: Trentino
#5
Ciao ragazzi,
sto valutando un cambio software dal mio inventor 2012 ...
Beh, magari potresti anche cercare di capire in tutto questo tempo cosa sia cambiato nello stesso Inventor e in Vault. In 4 anni ne è passata di acqua sotto i ponti...
 

Tristan

Utente Senior
Professione: Application Engineer
Software: AutoCAD Civil 3D, Revit e altre amenità
Regione: Trentino
#6
Il mondo sta evolvendo e il vero nemico non sono le funzionalità CAD, ma queste 7 parole:
We have always done it that way

Le 7 parole più "costose" per il Business (chiedete a Kodak)
Straquotone per The_Matrix!!! :36_1_11:
 

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#8
ma che fonte di ispirazione...
Adesso ti mandiamo gli estremi per il bonifico!
:cool: :wink:
 

painaz

Utente Standard
Professione: ingegnere
Software: proe
Regione: veneto
#9
Il caso Kodak è però troppo particolare: non hanno capito che ormai una tecnologia era morta.

Forse è la stessa cosa nel settore automotive (mi pare che matrix ci abbia a che fare leggendo i post). Trovo preoccupante che Fiat non abbia una tecnologia ibrida. O peggio che alla fine debba comprarla: magari fanno la 500 ibrida ma la progettazione e la componentistica è tutta bosh o aisin denso (germania o giappone insomma).

Ma guardando più in la il discorso potrebbe essere: siamo sicuri che fra 10 anni aziende come la Tesla non saranno la Wolfwagen del futuro? Punto su ibrido o passo direttamente al tutto elettrico? Pellicola migliorata o butto tutto via e passo al digitale?

Il problema temo è che FCA non faccia ricerca. Nel mondo dell'auto italiana è da quando Ghidella è stato fatto fuori a favore di Romiti che l'industria non salta fuori con qualche prodotto innovativo (common rail a parte, gigantesca opportunità gettata al vento. Possibile che l'industrializzazione sia stata affidata a Bosh invece ch alla marelli?).

Io sono un fanatico del made in Italy, ma ho come il sospetto che in Fiat si stiano concentrando a fare buoni giradischi invece che studiarsi come fare i lettori CD. Ecco, tedeschi e giapponesi fanno già i CD, la Tesla fa i lettori mp3, Fiat giradischi.

Questa è la metafora che mi viene in mente.
 

mir

Utente Standard
Professione: progettista inox
Software: autocad / inventor
Regione: trentino
#10
Hai idea di quanto costano ora dei buoni giradischi :)
 

mir

Utente Standard
Professione: progettista inox
Software: autocad / inventor
Regione: trentino
#11
Tuttavia non abbandoniamo il seminato... io sono una PMI che sbatte il muso con il Vault ... io sinceramente penso di non aver mai visto un programma cvosì fatto male (Esporta, importa, versione, revisione, ...) io vorrei un gestionale che mi tolga completamente dall'incombenza dei files ... nemmeno voglio sapere il nome fisico del file ... resiste qualcosa del genere?
 

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#12
mah, sai, Painaz.
Tutto sta nel saper valutare le tecnologie ed adottarle in tempo.
Kodak era un esempio di cecità mentale...
Ma dopo?
Tutti sul digitale: pensa te se avessi costruito fabbriche per fare le macchine digitali... dopo nemmeno 10 anni i telefonini soppiantano le fotocamere.
La tecnologia avanza e va sempre più veloce.

Si, io lavoro anche nell'automotive adesso (dopo 15 anni di solo automotive... sono il "papà" della migrazione di Fiat da Catia a UG).
La tecnologia Ibrida è il futuro? oppure la full elettrica?
ma con quale tecnologia? quella di Tesla? ... con il pianale fatto con le batterie? che ne fai di quel pianale/batteria a 100.000 Km? lo butti?
E dove lo butti? se invece di qualche migliaio di Tesla ne vendessero Milioni come le Golf che diavolo ne facciamo di milioni di batterie grosse 4 mq? già è un problema con i cellulari... figurati le auto.
Siamo ancora agli albori, credimi.
 

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#13
Tuttavia non abbandoniamo il seminato... io sono una PMI che sbatte il muso con il Vault ... io sinceramente penso di non aver mai visto un programma cvosì fatto male (Esporta, importa, versione, revisione, ...) io vorrei un gestionale che mi tolga completamente dall'incombenza dei files ... nemmeno voglio sapere il nome fisico del file ... resiste qualcosa del genere?
Il "gestionale" non è solo quello.
Comunque, se vuoi vedere in azione un PLM serio, vai a vedere Teamcenter.
Integrato con NX è il massimo, ma anche con Inventor se la cava bene.
ma, soprattutto, guarda cosa ti da Teamcenter oltre alla gestione dei file CAD: quello è il PLM...

Quasi come Teamcenter ce ne sono altri, ma, ovviamente, Teamcenter è anche figlio mio... quindi...
 

painaz

Utente Standard
Professione: ingegnere
Software: proe
Regione: veneto
#14
Concordo pienamente, aggiungo, poi chiudo l'OT.

La mia preoccupazione è che in ogni caso sembra che non facciano ricerca.

Credo che FCA stia diventando un mero assemblatore senza valore aggiunto in tecnologia.
 

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#15
Concordo pienamente, aggiungo, poi chiudo l'OT.

La mia preoccupazione è che in ogni caso sembra che non facciano ricerca.

Credo che FCA stia diventando un mero assemblatore senza valore aggiunto in tecnologia.
Sicuramente Fiat non è BMW o Mercedes... OK, investe sicuramente meno in R&D
Ti cito un pò di cose però:
- I nuovi motori Diesel. 2.2 JTDm
- La nuova piattaforma "Giorgio" sviluppata a Modena da cui nascerà Giulia e tutte le nuove Alfa a TP e TI
- Maserati Ghibli
- Renegade e la sua cugina 500X
... questo per Fiat EMEA.
Poi guarda anche al di la dell'oceano a come hanno salvato Chrysler.

OK, non sono mostri di innovazione, ma nemmeno la Dacia, toh
 

ROAR

Guest
#16
Ciao ragazzi,
sto valutando un cambio software dal mio inventor 2012 ... che dice il mercato? Cosa tira di più?
Sotto ho anche un server con Vault per gestire i progetti ... il mercato offre alternative migliori (sinceramente sono molto deluso dal Vault)?

grazie
mir
dire quale è il prodotto migliore è impossibile ,quelli più usati sono gli stessi softwares che hanno i forum più visitati su questo sito,piuttosto autodesk ha sviluppato plm 360
http://www.autodesk.com/products/plm-360/overview?_ga=1.98161439.1459877199.1434470048
magari fa al caso tuo,
per quanto riguarda l'automotive ho trovato interessante questo articolo
http://www.engineering.com/PLMERP/A...ruth-for-Dassaults-3DEXPERIENCE-Platform.aspx
società decotte siano riuscite a risollevarsi e a produrre auto bellissime indipendentemente dai softwares usati
 

painaz

Utente Standard
Professione: ingegnere
Software: proe
Regione: veneto
#17
Tuttavia non abbandoniamo il seminato... io sono una PMI che sbatte il muso con il Vault ... io sinceramente penso di non aver mai visto un programma cvosì fatto male (Esporta, importa, versione, revisione, ...) io vorrei un gestionale che mi tolga completamente dall'incombenza dei files ... nemmeno voglio sapere il nome fisico del file ... resiste qualcosa del genere?
Non ho le competenze per rispondere specificatamente per Vault, sul forum ci sono stati dei commenti negativi (da prendere con le pinze) tuttavia mi permetto di suggerirti questo: siete sicuri di averlo implementato bene? Farsi i cartigli compilati dal gestionale è un conto, configurare un PDM richiede competenze specifiche e una solida preparazione informatica. Per solida intendo "so come funziona un database, come si organizzano i dati, come fare la codifica, si configura una rete, conosco un linguaggio di programmazione per i database" .

Qualcosa molto oltre a "so installare Linux".

Le chiedo scusa in anticipo, ma il fatto è che certe volte i problemi nascono da una conoscenza superficiale o da implementazioni autodidatte.

Ripeto, chiedo scusa ancora se non è questo il caso. Ma io al suo posto farei questo passo: piuttosto che cambiare cad con uno storico di migliaia di disegni mi rivolgerei a chi configura di professione tutti i giorni Vault, mi farei spiegare il perché e per come, mi accerterei che tutto sia configurato a dovere, che i dati siano stati organizzati in maniera da essere usati correttamente dal database etc. etc.

Cambiare sistema cad è delicato, cambiare CAD PDM e gestionale delicato al cubo.

Avete chiesto una consulenza specifica? Il forum va bene per condividere le esperienze e darsi qualche dritta, ma su problemi così specifici è difficile leggere e dare una risposta veramente ponderata.
 

painaz

Utente Standard
Professione: ingegnere
Software: proe
Regione: veneto
#18
Matrix, una decina di anni fa nell'ambiente di lavoro avevo conosciuto un ex dirigente Fiat. Mi raccontò qualcosa su come iniziarono a usare i sistemi CAD.

Ad esempio che la Fiat Ritmo è stata la prima auto che hanno disegnato completamente, totalmente con sistemi cad (quindi attorno al 1975 tenendo conto dei tempi di progettazione) e che all'epoca qualche disegnatore fece un pò di resistenza al cambiamento.

Se Lei ha voglia e tempo magari potrebbe scrivere qualche post sull'argomento: cosa usavano? come gestivano i disegni? che computer? vedo che sull'avatar hai una pulsantiera, è quella del cad Unigrafics?

Ehmm, chiedo scusa a tutti gli altri utenti per OT, ma queste cose mi appassionano.
 

mir

Utente Standard
Professione: progettista inox
Software: autocad / inventor
Regione: trentino
#19
Non ho le competenze per rispondere specificatamente per Vault, sul forum ci sono stati dei commenti negativi (da prendere con le pinze) tuttavia mi permetto di suggerirti questo: siete sicuri di averlo implementato bene? Farsi i cartigli compilati dal gestionale è un conto, configurare un PDM richiede competenze specifiche e una solida preparazione informatica. Per solida intendo "so come funziona un database, come si organizzano i dati, come fare la codifica, si configura una rete, conosco un linguaggio di programmazione per i database" .

Qualcosa molto oltre a "so installare Linux".

Le chiedo scusa in anticipo, ma il fatto è che certe volte i problemi nascono da una conoscenza superficiale o da implementazioni autodidatte.

Ripeto, chiedo scusa ancora se non è questo il caso. Ma io al suo posto farei questo passo: piuttosto che cambiare cad con uno storico di migliaia di disegni mi rivolgerei a chi configura di professione tutti i giorni Vault, mi farei spiegare il perché e per come, mi accerterei che tutto sia configurato a dovere, che i dati siano stati organizzati in maniera da essere usati correttamente dal database etc. etc.

Cambiare sistema cad è delicato, cambiare CAD PDM e gestionale delicato al cubo.

Avete chiesto una consulenza specifica? Il forum va bene per condividere le esperienze e darsi qualche dritta, ma su problemi così specifici è difficile leggere e dare una risposta veramente ponderata.
Si per roba spinta lo posso capire ma io ho qualche migliaio di articoli e non mi interessano prestazioni eccellenti .... mi interessa un PDM che non mi dia continui messaggi del tipo "attento il file in locale è più recente di quello in vault" solo perchè non riesce a gestirsi da solo le date e capire che quello archiviato è più corretto di quello in Vault.
 

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#20
Si per roba spinta lo posso capire ma io ho qualche migliaio di articoli e non mi interessano prestazioni eccellenti .... mi interessa un PDM che non mi dia continui messaggi del tipo "attento il file in locale è più recente di quello in vault" solo perchè non riesce a gestirsi da solo le date e capire che quello archiviato è più corretto di quello in Vault.
Vai a vedere qualcosa tipo Teamcenter e ti togli la paura.
:cool: