• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Chiarimenti Principio di massimo materiale

opua

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: pro-e
Regione: toscana
#1
Salve a tutti, qualcuno per cortesia mi può chiarire cosa si intende esattamente per "Principio di massimo materiale"? Sui testi di disegno è spiegato in modo non del tutto chiaro, anche in rete non ho trovato materiale didattico esplicito.
Grazie mille a tutti
 
Professione: Ingegnere
Software: Alcuni, ma non tutti
Regione: Campania
#4
Il massimo materiale è la situazione in cui in un accoppiamento si ha la quantità maggiore di materiale, ovvero:
- foro più piccolo ammesso in tolleranza
- albero più grande ammesso in tolleranza
 

opua

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: pro-e
Regione: toscana
#5
Scusate ma che vantaggio porta il principio di massimo materiale? Voglio dire, se un oggetto che al controllo dimensionale non si trova nella situazione di massimo mat. fornisce la possibilità di “offrire” i restanti decimi o centesimi di differenza alla toll geometrica in soldoni che beneficio ne trarremmo? In fin dei conti, sia che questi decimi li consideri in ragione della toll dimensionale o di quella geometrica, il margine di errore non rimane lo stesso?
 

fret

Utente Junior
Professione: disegnatore
Software: Pro-e - Catia V5
Regione: Italia
#6
ciao, ad essere onesto anche io mi unisco alla tua perplessità:confused: usare i decimi o centesimi che siano in un contesto di tolleranza dimensionale o geometrica che vantaggio potrebbe mai esserci?
 
Professione: Ingegnere
Software: Alcuni, ma non tutti
Regione: Campania
#7
Scusate ma che vantaggio porta il principio di massimo materiale? Voglio dire, se un oggetto che al controllo dimensionale non si trova nella situazione di massimo mat. fornisce la possibilità di “offrire” i restanti decimi o centesimi di differenza alla toll geometrica in soldoni che beneficio ne trarremmo? In fin dei conti, sia che questi decimi li consideri in ragione della toll dimensionale o di quella geometrica, il margine di errore non rimane lo stesso?
non è questo il motivo per cui si adotta questo principio.
Il massimo materiale è la condizione di massima interferenza, quindi una delle due più critiche (l'altra è quella di minimo materiale).
Sono principi che si usano di fase di progettazione del pezzo, non in fase di realizzazione e controllo.
 

opua

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: pro-e
Regione: toscana
#8
non è questo il motivo per cui si adotta questo principio.
Il massimo materiale è la condizione di massima interferenza, quindi una delle due più critiche (l'altra è quella di minimo materiale).
Sono principi che si usano di fase di progettazione del pezzo, non in fase di realizzazione e controllo.
Lo so che si usa in fase di progettazione del pezzo, ma se analizzi quello che ho scritto sopra, capirai cosa intendo esattamente. In fase di progettazione, demandare questo bonus di margine alla tolleranza dimensionale anzichè quella geometrica cosa cambia? In fine dei conti, che tu lo abbia in funzione di una toll geometrica o dimensionale (stiamo parlando di decimi o centesimi) non è la stessa cosa?
 
Professione: Ingegnere
Software: Alcuni, ma non tutti
Regione: Campania
#9
allora scusa, ma non ho capito quello che stai dicendo.
Come fai a confrontare una tolleranza dimensionale con una di forma? E' come misurare una distanza in kg...che bisogno c'è del metro se hai la bilancia? Giusto, ma le distanza non si misurano con la bilancia...
 

opua

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: pro-e
Regione: toscana
#10
allora scusa, ma non ho capito quello che stai dicendo.
Come fai a confrontare una tolleranza dimensionale con una di forma? E' come misurare una distanza in kg...che bisogno c'è del metro se hai la bilancia? Giusto, ma le distanza non si misurano con la bilancia...
Scusa, mi spieghi per cortesia che vantaggio offre il prinicpio di massimo materiale? E perchè se è così vantaggioso non viene preso sempre in considerazione?
 
Professione: Ingegnere
Software: Alcuni, ma non tutti
Regione: Campania
#11
mi trovo in difficoltà, non capisco più di cosa stiamo parlando.

Caletta la ruota di un treno sul mozzo. Domanda: la ruota si cricca?
uso il principio del massimo materiale, che è il caso peggiore.
 

vdrummer

Utente Junior
Professione: Disegnatore/Progettista Meccanico
Software: AutoCAD,Pro Engineer
Regione: Emilia-Romagna
#12
La Condizione di Massimo Materiale e di Minimo Materiale è concettualmente connessa alla nozione di "accoppiamento albero-foro" e come diceva qualcuno sono considerazioni che si fanno in fase di progetto.
La prima condizione cioè la Condizione di Massimo Materiale si realizza quando voglio che lo spazio tra albero e foro tenda a zero ovvero quando sono in condizione di gioco minimo;il contrario vale per la condizione di Minimo Materiale e il motivo che sta alla base del concetto è molto semplice se immaginiamo di lavorare un pezzo ad una macchina utensile.Se infatti devo tagliare un pezzo in un tornio l'utensile arriverà prima in condizioni di massimo materiale e solo dopo in condizione di minimo materiale e questo è il "senso" di tale principio...spero di essere stato chiaro.

Ne approfitto per chiedere un link a qualche accoppiamento quotato (magari con i calcoli di tolleranze)
 

Kariush

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Creo, Solid Edge
Regione: Toscana
#13
Per come l'ho capita io (e ho trovato conferma anche sul vademecum del disegnatore di Baldassini) il principio di massimo materiale è una regola che unisce tolleranze dimensionali e geometriche di un pezzo. In pratica se un elemento che deve essere accoppiato ha dimensioni reali che non raggiungono quelle di massimo materiale le tolleranze geometriche possono essere aumentate senza pregiudicare l'accoppiamento.
 

milo89

Utente poco attivo
Professione: FEM Analysis
Software: Solidworks simulation
Regione: Prato
#14
Se sei in condizioni di massimo materiale, per la tolleranza sul diametro (18mm), la massima deviazione ammessa è di 0.01mm.
Se invece non sei in tale condizione, lo scostamento di rettilineità può aumentare fino ad arrivare a 0.03mm.
Se non fosse applicato questo principio, le due tolleranze dovrebbero essere controllate separatamente ed il pezzo non risulterebbe accettabile (nella condizione di minimo materiale ad esempio).
Applicando questo principio invece ho la possibilità di accettare pezzi in cui, pur rimanendo all'interno dell'intervallo della tolleranza geometrica, quella dimensionale non risulta verificata.
 

Allegati