• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

CATSettings

falonef

Moderatore CATIA V5
Staff Forum
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
#1
Ogni qualvolta che si va su Tools -> Option options.jpg e si modificano le impostazioni options_01.jpg , queste vengono salvate nei files CATSettings catsettings_01.jpg allocati in una cartella definita dall'amministratore CATIA V5 nel CATEnv.
 
Ultima modifica:

trasibulo

Utente poco attivo
Professione: progettista
Software: catia v5 autocad pro-e
Regione: toscana
#2
Buongiorno, sono nuovo del forum e dopo aver cercato un po' in giro su internet non ho trovato nessun altro con il mio stesso inconveniente. Uso il catia v5 r18 da settembre e di recente su di un assieme con 1300 part mi si verifica una strana situazione: ogni tanto qualche part decide di non visualizzarsi più ne' sull'assieme ne' se cerco di aprirlo in un'altra finestra. Il part rimane presente sull'albero e tutte le sue feature esisitono: non si vede semplicemente nulla in design mode ma ritorna subito visibile in visual mode. Ho provato a svuotare la cache e a cancellare i cgr ma mi si ripresenta nuovamente. Non è che per caso lo stesso problema si è presentato a qualcuno di voi e mi sa dire quale sia la soluzione?

p.s. ho xp a 32 bit, cercavo una soluzione un po' più indolore rispetto al passare direttamente al 64 bit

grazie e buona giornata
 

ferrezio

Moderatore
Professione: Progettista meccanico
Software: Catia, Think3
Regione: Marche
#3
con quel numero di particolari per assieme ti consiglio di passare immediatamente ad un 64bit
per essere sicuro dell'errore dovrei vedere la simbologia dell'albero.
temo che sia dovuto a qualche errore di caricamento dell'assieme, magari dovuto al fatto che hai spostato o rimominato alcuni dei file contenuti nell'assieme.

ciao
 

railroad

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Catia V5R20 - Solidworks 2011
Regione: Lombardia
#4
Oltre a quotare quanto detto da ferrezio (come fai a caricare tutti quei componenti con una 32 bit? :biggrin: ), mi viene da pensare una cosa stupida: hai controllato che effettivamente l'oggetto non sia nascosto? Non parlo del body o dell'assy ma delle operazioni (primi, tasche ecc)... :confused:
 

trasibulo

Utente poco attivo
Professione: progettista
Software: catia v5 autocad pro-e
Regione: toscana
#5
Scusate per l'assenza.

Il problema persiste ma la soluzione è dietro l'angolo, a commessa finita passeremo al 64 bit, almeno spero. L'albero è un normale albero con tutti i soliti simboli, niente di strano o di diverso dal solito, semplicemente decide di non visuAlizzare qualche feature o qualche part.

Le singole operazioni sono visibili e non nascoste, tanto più che da un'altro computer si visualizzano tranquillamente sia i part che l'assieme.

grazia ancora e buona giornata
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Staff Forum
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
#6
io direi di reinstallare i CATSettings della macchina
 

mcbramby

Utente Standard
Professione: Utilizzatore
Software: Catia V5 CAD e CAM
Regione: Lombardia
#7
appoggio Falonef ............... se su una macchina è ok e sull'altra no 99% è la catsetting ................ se avevi l'errore sempre allora era diverso
 

Ragsta

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Catia V4 & V5
Regione: lazio
#8
ciao

Secondo me non dipende dal 32-bit.
Prova a mettere in Design mode e non in Visualization.... a volte capita anche a me con assiemi particolarmente grandi.

Fammi Sapere
 

trasibulo

Utente poco attivo
Professione: progettista
Software: catia v5 autocad pro-e
Regione: toscana
#9
Mi scuso per la latitanza ma provvedo ad aggiornare la situazione.
Il consiglio di reinstallare i catsettings era molto buono, cancellati quelli il problema non si è ripresentato. Sembra anche che abbia scoperto la causa, cattive interazioni fra part ibridi e part non ibridi.

grazie a tutti e a presto
 

mali_fx

Utente Standard
Professione: Pregettista\Disegnatore stampi termoplastici.
Software: worcnc,worcnc/cad,creo2, e altri.
Regione: lombardia
#10
Ogni qualvolta che si va su Tools -> Option View attachment 396 e si modificano le impostazioni View attachment 397 , queste vengono salvate nei files CATSettings View attachment 398 allocati in una cartella definita dall'amministratore CATIA V5 nel CATEnv.
se io volessi entrare come amministratore e cambiare il percorso dei miei settaggio come faccio?
Esempio, vorrei salvare tutti i ''catsetting'' in un percorso che voglio io, come faccio?
mi sembra di aver capito che devo andare qui (C:\Documents and Settings\All Users\Application Data\DassaultSystemes\CATEnv) ma all'interno del file ''testo'' non capisco quale sia la stringa che mi permette di fare cioò che ho sopraindicato.

Ringarzio chiunque mi dia questa dritta.
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Staff Forum
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
#11
Ciao,
la variabile da settare nel CATEnv é la seguente:
CATReferenceSettingPath

Noi l'abbiamo configurato come segue:
CATReferenceSettingPath=D:\CATSetting\%USERNAME%\R20_64\CATSettings_adm_7_x64

Quindi nella cartella "CATSettings_adm_7_x64" abbiamo tutti i settings che verranno presi per primi in considerazione
 

mali_fx

Utente Standard
Professione: Pregettista\Disegnatore stampi termoplastici.
Software: worcnc,worcnc/cad,creo2, e altri.
Regione: lombardia
#12
Si grazie, dopo tanti tentativi mi ero arragianto e ora oltre alla cartella dei catsetting ho settato anche altre variabili come per esempio delle macro ecc.

Avrei pero' un'atra domanda...
Quale è la variabile dasettare per il percorso dei cartigli, note, startpart?
Per intenderci io arrivo da ''pro e'' e tutte queste variabili (anche non ricordandole a momoria)potevo cercarle per parola chiave (nel mio file di configurazione chiamato ''configpro'', simile al file ''CATEnv'' di catia) ma in catia mi trovo un po in difficolta'!
Spero di essermi spiegato
Ciao
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Staff Forum
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
#13
noi abbiamo delle applicazioni esterne che aprono direttamente i 100.000 diversi cartigli. So che esisteuna macro. Se cerchi con pazienza nel forum, trovi di sicuro qualcosa
 

biondo17

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Catia v5, Solidworks
Regione: Veneto
#14
Ciao a tutti,
vi sottopongo il mio problema:
il nostro cad manager ad ogni avvio del PC (mediante un operazione automatica) sovrascrive l'intera directory dei catsettings, a suo dire per impostarci il cad nella maniera più performante possibile.
Il problema è che oltre ai settaggi grafici sovrascrive TUTTI gl'altri :mad:
Quindi siamo costretti ogni mattina a reimpostare manualmente tutte le impostazioni che ci interessano!!!
Sull'azienda in cui lavoravo prima si usava solidworks e ricordo che era possibile personalizzare quali settaggi erano modificabili dall'amministratore e quali no, lasciando al progettista la libertà di personalizzarsi tutte quelle impostazioni che non andavano a "intaccare" le performance del cad.

E' possibile fare una cosa simile anche in catia? :confused:
Ho notato che sulla directory catsettings ci sono svariati file, è possibile far copiare solo quelli delle impostazioni grafiche?
...mi sembra assurdo che non si possa determinare quali impostazioni siano editabili solo dall'amministratore.

Vi ringrazio in anticipo per le vostre risposte
Ciao
 
Professione: Progettista meccanico
Software: Catia, Think3
Regione: Marche
#15
Ciao a tutti,
vi sottopongo il mio problema:
il nostro cad manager ad ogni avvio del PC (mediante un operazione automatica) sovrascrive l'intera directory dei catsettings, a suo dire per impostarci il cad nella maniera più performante possibile.
Il problema è che oltre ai settaggi grafici sovrascrive TUTTI gl'altri :mad:
Quindi siamo costretti ogni mattina a reimpostare manualmente tutte le impostazioni che ci interessano!!!
Sull'azienda in cui lavoravo prima si usava solidworks e ricordo che era possibile personalizzare quali settaggi erano modificabili dall'amministratore e quali no, lasciando al progettista la libertà di personalizzarsi tutte quelle impostazioni che non andavano a "intaccare" le performance del cad.

E' possibile fare una cosa simile anche in catia? :confused:
Ho notato che sulla directory catsettings ci sono svariati file, è possibile far copiare solo quelli delle impostazioni grafiche?
...mi sembra assurdo che non si possa determinare quali impostazioni siano editabili solo dall'amministratore.

Vi ringrazio in anticipo per le vostre risposte
Ciao
digli che deve fare un corso da amministratore catia. Può così configurare come meglio crede la struttura catia e lasciar liberi voi di configurare l'ambiente di lavoro.

ciao

Ciao
 

barlafus

Utente Standard
Professione: chairwarmer
Software: utilizzato dal CAD
Regione: .
#16
Ciao a tutti,
vi sottopongo il mio problema:
il nostro cad manager ad ogni avvio del PC (mediante un operazione automatica) sovrascrive l'intera directory dei catsettings, a suo dire per impostarci il cad nella maniera più performante possibile.
Il problema è che oltre ai settaggi grafici sovrascrive TUTTI gl'altri :mad:
Quindi siamo costretti ogni mattina a reimpostare manualmente tutte le impostazioni che ci interessano!!!
...
...mi sembra assurdo che non si possa determinare quali impostazioni siano editabili solo dall'amministratore.

Vi ringrazio in anticipo per le vostre risposte
Ciao
In quanti siete ad usare Catia?
 

biondo17

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Catia v5, Solidworks
Regione: Veneto
#18
digli che deve fare un corso da amministratore catia. Può così configurare come meglio crede la struttura catia e lasciar liberi voi di configurare l'ambiente di lavoro.

ciao

Ciao
Il corso non servirebbe, dovrebbe cambiare proprio lavoro...anche perchè siamo costretti ad arrangiarci per risolvere i nostri problemi (postare su forum, chiedere amici/colleghi esperti, ecc)
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Staff Forum
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
#19
scua ma il vostro cad manager che lavoro fa se non vi supporta come dovrebbe? E' suo compito discutere con voi, ascoltare le richieste e implementare le migliorie...

I CATSettings si possono adattare alle vostre esigenze. Una volta fatto, il CAD Manager deve coipiare il profilo da qualche parte e poi fare in modo che all'avvio di CATIA V5 vengano puntati (meglio ancora se copiati in locale) quei Settings.

Noi abbiamo fatto in modo che ogni qualvolta che i Settings vengono sovrascritti, ci siano delle eccezzioni per quanto riguara "solo" la posizione delle varie barre degli strumenti
 

barlafus

Utente Standard
Professione: chairwarmer
Software: utilizzato dal CAD
Regione: .
#20
Il corso non servirebbe, dovrebbe cambiare proprio lavoro...anche perchè siamo costretti ad arrangiarci per risolvere i nostri problemi (postare su forum, chiedere amici/colleghi esperti, ecc)
A volte i CAD manager o più in generale i sistemisti preferiscono 'blindare' l'ambiente per evitarsi un mare di inutili problemi.
Ad esempio, se sulla tua workstation sei in grado di installare ciò che vuoi, significa che hai un buon grado di "libertà", quindi siccome siete nella piattaforma windows, sei potenzialmente in grado di fare dei "bei danni".
Spesso capita che il CAD manager debba risolvere problemi legati ad installazioni personali che possono andare in conflitto con gli applicativi (non solo il CAD). Dopo un paio di esperienze di questo tipo, un CAD manager preferisce mettere dei gran limiti all'ambiente per prevenire tante rogne.
Altro esempio: mi è capitato di vedere un paio di colleghi che si erano estesi una licenza (immagino si capisca a cosa mi riferisco) e, in caso di controlli, chi ci va di mezzo è il CAD manager.
Voi siete in 60. Bene, pensa al tuo CAD manager, ogni giorno ha circa 60 domande più o meno intelligenti, più o meno inca@@ate con lui perchè il CAD non va. Se siete in 60 immagino abbiate qualche licenza condivisa. Ecco, altra fonte di problemi per lui, perchè IO non TI libero una licenza e così via.

Scusami ma ho fatto anch'io il quasi CAD manager (nel senso che ero il punto di riferimento in quanto utente con maggiore esperienza) e capisco cosa voglia dire ricevere quotidianamente 1000 domande di cui il 99% evitabili.
Non conosco il tuo ambiente di lavoro, ma posso capire perchè lui ponga delle limitazioni.