CATIA V6 varie

falonef

Moderatore CATIA V5
Staff Forum
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
speriamo che la V6 sia veramente stupenda come nei vari films ...

se ne sentono tante ....
 

tenerone

Utente Standard
Professione: Project engineer per gioco e per diletto...
Software: Creo 2.0 + Windchill
Regione: Ticino - Svizzera
Io penso di si.
I concetti che ci sono sotto a me piacciono proprio. Proprio tanto.
Dipenderà dal mercato accettarle o meno...
Personalmente, da ciò che leggo, sento e guardo in giro, a me piace proprio tanto. E' vero che le Demo son sempre Demo, ma quello che mi attizza non poco è la grande flessibilità - rapidità di esecuzione (non solo ovviamente).
Si potesse provare...
 

UGoverALL

Guest
Personalmente, da ciò che leggo, sento e guardo in giro, a me piace proprio tanto. E' vero che le Demo son sempre Demo, ma quello che mi attizza non poco è la grande flessibilità - rapidità di esecuzione (non solo ovviamente).
Si potesse provare...
Dalle demo a me piace:
1) IL Browser di prodotto grafico con il concetto di "Table"
2) L'interfaccia utente del CAD: inuitiva e rapida
3) Il concetto di modellatore Ibrido: parametrico + diretto (come NX6)

... poi sarei curioso di provere le performance a livello di DB per vedere se questo concetto di "granularizzazione" del file CAD produce effettivamente vantaggi.

I contro:
A) Un'altro cambio!!! sarà indolore?? boh...
B) La "granularizzazione" del file introdurra un effort di gestione
C) Non sarà così semplice collaborare con i fornitori (scordati di prendere il CATpart e mandarglielo)
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
Invece, IO SPERO:
- che la V6 costi meno, in linea con NX6
- che per fare uno step o fare un cinematismo non ci voglia una licenza apposita (e costosissima). Secondo me nella sede della DS in Francia c'è un ufficio tecnico che progetta solo nuove licenze:D Io ho sentito che Catia V6 fa anche il caffè, ci vuole però la licenza:D
- integrazione con Vista e S.O. a 64bit a regola d'arte (anche con i nuovi processori)
- migliorare l'ambiente Product > quando perdo un vincolo avvisami con caratteri cubitali e non mettermi un piccolissimo punto escamativo.
- migliorare la gestione dei formati neutri d'importazione. Se mi mandano uno stampo, organizzami le superfici come nel CAd padre
- ...tante volte l'innovazione è anche guardarsi indietro e migliorare certi bug colossali. E soprattutto uscire dalla porta di casa e guardare altri CAD, come operano o cosa offrono. Perchè uno strumento potente come Catia spesso si inginocchia davanti a problemi banali.
ciao:)
 

UGoverALL

Guest
Invece, IO SPERO:
- che la V6 costi meno, in linea con NX6
- che per fare uno step o fare un cinematismo non ci voglia una licenza apposita (e costosissima). Secondo me nella sede della DS in Francia c'è un ufficio tecnico che progetta solo nuove licenze:D Io ho sentito che Catia V6 fa anche il caffè, ci vuole però la licenza:D
- integrazione con Vista e S.O. a 64bit a regola d'arte (anche con i nuovi processori)
- migliorare l'ambiente Product > quando perdo un vincolo avvisami con caratteri cubitali e non mettermi un piccolissimo punto escamativo.
- migliorare la gestione dei formati neutri d'importazione. Se mi mandano uno stampo, organizzami le superfici come nel CAd padre
- ...tante volte l'innovazione è anche guardarsi indietro e migliorare certi bug colossali. E soprattutto uscire dalla porta di casa e guardare altri CAD, come operano o cosa offrono. Perchè uno strumento potente come Catia spesso si inginocchia davanti a problemi banali.
ciao:)
- Sui costi... mah... vedremo, ho sentito di nuove policy. Può essere che alla fine si riesca a spendere meno.
Più che altro dovrebbero "pacchettizzare" meglio le cose come abbiamo fatto noi con i MACH... Prendi una configurazione un minimo elevata e hai praticamente tutto...
- Sull'integrazione con altri CAD: Non sperarci... anzi, la nuova architettura "chiusa" non promette niente di buono.
- Io sono molto fiducioso sulle performance: l'architettura che hanno messo in V6 assomiglia tanto a quella che avevamo in mente per Euclid Quantum che nei test andava come una lippa... non sarà un caso che l'80% degli sviluppatori Matra adesso sono in DS...
- Cinematismi: ma scusa, se con V5 metti le Mating ad un assembly non riesci a verificarne i movimenti?? (pura Cinematica intendo... senza dinamica)
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
- Cinematismi: ma scusa, se con V5 metti le Mating ad un assembly non riesci a verificarne i movimenti?? (pura Cinematica intendo... senza dinamica)
OK, però avere qualcosa in più...ad esempio un pò di dinamica in SW è già inclusa.:(
 

tenerone

Utente Standard
Professione: Project engineer per gioco e per diletto...
Software: Creo 2.0 + Windchill
Regione: Ticino - Svizzera
Dalle demo a me piace:
1) IL Browser di prodotto grafico con il concetto di "Table"
2) L'interfaccia utente del CAD: inuitiva e rapida
3) Il concetto di modellatore Ibrido: parametrico + diretto (come NX6)

... poi sarei curioso di provere le performance a livello di DB per vedere se questo concetto di "granularizzazione" del file CAD produce effettivamente vantaggi.

I contro:
A) Un'altro cambio!!! sarà indolore?? boh...
B) La "granularizzazione" del file introdurra un effort di gestione
C) Non sarà così semplice collaborare con i fornitori (scordati di prendere il CATpart e mandarglielo)
Se mi spiegheresti gentilmente in parole più umane da Ing.meccanico il punto B ti offro una birra :D

Ho visto e letto ovviamente quanto era disponibile in giro su NX6, e mi sembra che il V6 ci si avvicini parecchio, per quanto riguarda il cambio beh se la nuova release offrirà dei significativi vantaggi e miglioramenti nessuno se ne lamenterà, diversamente tutti giustamente a lagnarsi...effettivamente il guadagno di tempo e di performance pare garantito, saranno poi i fatti come sempre a decretarne il successo o l'insuccesso.

P.S. Nella Demo della macchinina, la licenza del FEM utilizzata sarà sicuramente a pagamento...
 

UGoverALL

Guest
Se mi spiegheresti gentilmente in parole più umane da Ing.meccanico il punto B ti offro una birra :D

Ho visto e letto ovviamente quanto era disponibile in giro su NX6, e mi sembra che il V6 ci si avvicini parecchio, per quanto riguarda il cambio beh se la nuova release offrirà dei significativi vantaggi e miglioramenti nessuno se ne lamenterà, diversamente tutti giustamente a lagnarsi...effettivamente il guadagno di tempo e di performance pare garantito, saranno poi i fatti come sempre a decretarne il successo o l'insuccesso.

P.S. Nella Demo della macchinina, la licenza del FEM utilizzata sarà sicuramente a pagamento...
Ci provo...
Nell'ambito del movimento stellare del cosmo, tutti i pianeti, alla fine appartenenti ad una galassia sono influenzati dalle forze astrali che nel caso di vicinanza con un buco nero possono assumere rilevanza elevata...
:D

Per gestire la "granularità" del file, DS ha introdotto l'obbligo di avere Enovia/Matrix come gestore dei dati V6...
(... in effetti è per tagliare le gambe a Noi e PTC con i PDM...;)).
Quindi, siccome alla fine sei obbligato ad avere un PDM e non puoi + lavorare su File System, dovrai gestire un minimo questa infrastruttura... ecco, intendevo questo.
 

tenerone

Utente Standard
Professione: Project engineer per gioco e per diletto...
Software: Creo 2.0 + Windchill
Regione: Ticino - Svizzera
Per gestire la "granularità" del file, DS ha introdotto l'obbligo di avere Enovia/Matrix come gestore dei dati V6...
(... in effetti è per tagliare le gambe a Noi e PTC con i PDM...;)).
Quindi, siccome alla fine sei obbligato ad avere un PDM e non puoi + lavorare su File System, dovrai gestire un minimo questa infrastruttura... ecco, intendevo questo.
Ok chiaro grazie :)

Ma però...in caso di più Black hole (come quelli del ProE), come si comportano i pianeti?:confused: Assumono una traiettoria parabolica con distanza fuoco vertice infinita o sinusoidale con asintoti variabili dipendenti dagli algoritmi astrali? :p
 

UGoverALL

Guest
Ok chiaro grazie :)

Ma però...in caso di più Black hole (come quelli del ProE), come si comportano i pianeti?:confused: Assumono una traiettoria parabolica con distanza fuoco vertice infinita o sinusoidale con asintoti variabili dipendenti dagli algoritmi astrali? :p
Sicuramente dipendente da Algoritmi astrali... ecchediavolo... mai viste traiettorie paraboliche in presenza di buchi neri...
ma Fisica Astrale Planetaria III Bis/Tris dove l'hai data??? su marte vero? ;)
 

3DPLM

Utente Standard
Professione: Consulente PLM
Software: ENOVIA - Windchill - Pro-Intralink - IMAN - SAP PLM - Autodesk Vault - PDMWorks - Oracle -
Regione: Italia
Per gestire la "granularità" del file, DS ha introdotto l'obbligo di avere Enovia/Matrix come gestore dei dati V6...
(... in effetti è per tagliare le gambe a Noi e PTC con i PDM...;)).
Quindi, siccome alla fine sei obbligato ad avere un PDM e non puoi + lavorare su File System, dovrai gestire un minimo questa infrastruttura... ecco, intendevo questo.[/QUOTE]

Chiedo scusa per l'intromissione .... io mi occupo prevalentemente di PDM e soprattutto nell'ambito della gestione dati 3D mi sono sinceramente convinto che un "serio" CAD 3D non può fare a meno, comunque, del "PDM" almeno per quella parte che, per intenderci, alcuni chiamano gestione dati CAD o CAD manager ....

Quindi ... in ogni caso, NX ha bisogno di Iman , Catia di Enovia, ProE di Intralink ... siete d'accordo ?
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
Chiedo scusa per l'intromissione .... io mi occupo prevalentemente di PDM e soprattutto nell'ambito della gestione dati 3D mi sono sinceramente convinto che un "serio" CAD 3D non può fare a meno, comunque, del "PDM" almeno per quella parte che, per intenderci, alcuni chiamano gestione dati CAD o CAD manager ....

Quindi ... in ogni caso, NX ha bisogno di Iman , Catia di Enovia, ProE di Intralink ... siete d'accordo ?
Comunque ci sono molte aziende che non usano il PDM e vanno avanti lo stesso. Mi sembra strano che quelli di DS "obblighino" gli utenti a prendere un PDM se vogliono la V6.
ciao:)
 

dolfin

Utente Standard
Professione: Consulente PLM
Software: Principali PLM sul mercato
Regione: Italia
Chiedo scusa per l'intromissione .... io mi occupo prevalentemente di PDM e soprattutto nell'ambito della gestione dati 3D mi sono sinceramente convinto che un "serio" CAD 3D non può fare a meno, comunque, del "PDM" almeno per quella parte che, per intenderci, alcuni chiamano gestione dati CAD o CAD manager ....

Quindi ... in ogni caso, NX ha bisogno di Iman , Catia di Enovia, ProE di Intralink ... siete d'accordo ?
Un'azienda, per essere competitiva sul mercato, ha bisogno di trovare nuovi stimoli e strumenti. Questi strumenti oggi si chiamano PLM. Aggiungerei che un'azienda seria non può far a meno del PDM.
Ciao.

Tutte le cose sono belle e lo diventano ancora di più, quando non abbiamo paura di conoscerle..l'Esperienza è la Vita con le Ali. (k. Gibran)
 

UGoverALL

Guest
Per gestire la "granularità" del file, DS ha introdotto l'obbligo di avere Enovia/Matrix come gestore dei dati V6...
(... in effetti è per tagliare le gambe a Noi e PTC con i PDM...;)).
Quindi, siccome alla fine sei obbligato ad avere un PDM e non puoi + lavorare su File System, dovrai gestire un minimo questa infrastruttura... ecco, intendevo questo.
Chiedo scusa per l'intromissione .... io mi occupo prevalentemente di PDM e soprattutto nell'ambito della gestione dati 3D mi sono sinceramente convinto che un "serio" CAD 3D non può fare a meno, comunque, del "PDM" almeno per quella parte che, per intenderci, alcuni chiamano gestione dati CAD o CAD manager ....

Quindi ... in ogni caso, NX ha bisogno di Iman , Catia di Enovia, ProE di Intralink ... siete d'accordo ?[/QUOTE]
No, non sono d'accordo, per almeno 2 motivi:
1) Un conto è decidere di prendersi un PDM perchè l'azienda ne sente la necessità, un conto è che il produttore del CAD mi obblighi...
2) E chi non ha Enovia per gestire Catia, ma Teamcenter o Windchill? Che fa?
3) Ci sono tante realtà che per dimensioni, cultura o altro un PDM non lo vogliono. In certe realtà da 4/5 posti di lavoro, con tante interazioni con fornitori, un PDM è solo una moda... Una buona organizzazione aziendale, progettisti con il cervello e una buona organizzazione di File System potrebbero essere più che sufficienti.

... sapete vero quanto va %ualmente + lento un sistema CAD con sul groppone un PDM, vero? (probabilmente con la V6 avranno ottimizzato talmente le cose che uno non se ne accorge... :p)

OK, le ragioni sono 3... ah ah :D

UoA