Catia V5 alcune domande

SolidUser

Utente Senior
Professione: Progettista
Software: SolidWorks 2013 SP1.0
Regione: Veneto
#81
Una piccola correzione :
ImpactXosft fu sviluppato da un italiano e poi venduto a catia.
ImpactXosft era in chiusura e quelli della SolidWorks presero il modulo per implementarlo in SW, di cui ho provato.
Dopo il periodo di test, chiesi se fosse integrato in SW.
Nessuna risposta.
Dopo appresi da un articolo che Catia aveva inserito questo modulo.
SW chiaramente era già un prodotto Dassault.
 

flaviobrio88

Utente Standard
Professione: AE
Software: ---------------
Regione: World
#82
3 COSA - Come mai (a livello CAD) tutte le maggiori aziende di automotive e aerospace usano Catia?
Per tranquillità delle grosse aziende

se tu fossi un mega direttore di una grossa multinazionale ti prenderesti la responsabilità di affidare tutto il tuo reparto tecnico ad una piccola o media azienda che pur facendo un ottimo software rimane sempre piccola?
 

www.cad-3d.net

Utente Standard
Professione: docente, autore e divulgatore
Software: Catia V5 - Creo - Pro/Engineer
Regione: Lombardia
#83
Beh, questo argomento che afferma che le piccole aziende non sono in grado di fornire affidabili prodotti alle grandi aziende non credo sia completamente vero. Faccio notare che la piccola ARM (quella dei microprocessori dei tablet e degli smartphone) sta facendo le scarpe a giganti quali Intel, AMD, Nvidia e altre (RIM e Qualcomm non ancora ma...) nel settore dei nuovi devices.

Quello che dice Stef_Design credo che sia oggettivamente vero però posso comprendere anche coloro che hanno imparato ad apprezzare altri software e che li abbiano trovati più adatti alla loro maniera di ragionare e quindi, per loro, più "intuitivi".

Per quanto mi riguarda con Catia non ho mai avuto nessuna difficoltà mentre con Pro/E ho avuto le mie "gatte da pelare" e tutt'ora, nonostante la scrittura del Manuale, qualcosa la devo ancora imparare.

Un saluto a TUTTI!

Giuseppe Del Nobile
 

flaviobrio88

Utente Standard
Professione: AE
Software: ---------------
Regione: World
#84
Beh, questo argomento che afferma che le piccole aziende non sono in grado di fornire affidabili prodotti alle grandi aziende non credo sia completamente vero. Faccio notare che la piccola ARM (quella dei microprocessori dei tablet e degli smartphone) sta facendo le scarpe a giganti quali Intel, AMD, Nvidia e altre (RIM e Qualcomm non ancora ma...) nel settore dei nuovi devices.
Non sto dicendo questo, sto solo dicendo che le grosse aziende non si fidano delle piccole, e concordo con te che le piccole sfh spesso rompono il c**o alle grosse
 

mcbramby

Utente Standard
Professione: Utilizzatore
Software: Catia V5 CAD e CAM
Regione: Lombardia
#86
Quello che dice Stef_Design credo che sia oggettivamente vero però posso comprendere anche coloro che hanno imparato ad apprezzare altri software e che li abbiano trovati più adatti alla loro maniera di ragionare e quindi ha detto:
+ che alla loro maniera di ragionare ......... si sono adattati al 3D che stanno usando, e poi se ne vedono uno che non ragiona come il "loro" , allora non vale niente .
Io sono sempre dell'opinione che ti devi adattare al programma che usi ed è difficile trovare un programma che ragiona secondo i tuoi voleri ......... :smile:
 

SolidUser

Utente Senior
Professione: Progettista
Software: SolidWorks 2013 SP1.0
Regione: Veneto
#87
Beh, questo argomento che afferma che le piccole aziende non sono in grado di fornire affidabili prodotti alle grandi aziende non credo sia completamente vero. Faccio notare che la piccola ARM (quella dei microprocessori dei tablet e degli smartphone) sta facendo le scarpe a giganti quali Intel, AMD, Nvidia e altre (RIM e Qualcomm non ancora ma...) nel settore dei nuovi devices.
ARM è una architettura a cui hanno partecipato in molti, tra cui Intel, foraggiando con i soldi, gli investimenti per il suo sviluppo.
Quindi dietro a tutto ciò c'è il valore dell'intelletto di molte aziende.
La produzione poi avveniva nei classici paesi orientali.
Quindi non considerare ARM come una piccola azienda.
ARM è una coperativa di produttori di HW che aderiscono e aiutano allo sviluppo di questa architettura.
 

barlafus

Utente Standard
Professione: chairwarmer
Software: utilizzato dal CAD
Regione: .
#90
E' proprio il contrario.
Tra tutti i CAD, Catià è il meno facile ed intuitivo.
Il costo elevato non è un indice di quanto da te menzionato.
Il costo elevato è dovuto a 3 fattori .
1) Funzionalità evolute
2) Struttura aziendale (come fai a pagare i migliaia di dipendenti) se non lo vendi come l'uranio
3) Il nome
Per me qui ti è scappata la frizione

Catià V5 ha l'interfaccia più brutta tra tutti i CAD.
Allego solo una immagine.
Quanto costa la licenza base di Catià ?
Con tutto quello che costa, delle icone più professionali ?
Non sono stupidaggini.
Pensate se in casa vostra proporreste una icona del genere per una interfaccia di un vostro prodotto, cosa potrebbe pensare il vostro DT o i vostri colleghi.
E dovrei pure pagarti 1500 Euro al mese ?

La curva di apprendimenti di Catià è la più bassa in assoluto.

Ciò che fa fede sono le statistiche presenti su questo forum.
Ci sono centinaia e centinaia di neofiti o studenti che iniziano ad usare SW senza corsi e cubi ed assiemi riescono a farli.

Chiedete di fare cubi ed assiemi da zero con Catià V5 e vedete se ci riescono.

Non parlo per partito preso, ma la verità sta proprio qui, sul forum.
E ancora

Secondo te costa di più una lavatrice fatta da un'azienda con 100 dipendenti o con 1000 ?
Il costo di un CAD è legato anche alla struttura aziendale, come avviene in quella industriale metalmeccanica.
Questo ragionamento non fa una piega: quindi la lavatrice più economica la fa un'azienda con 1 solo dipendente


Provengo da Euclid della Matra Datavision che poi fu acquistata da Dassault per far nascere Catià.

Forse tu non hai la mia stessa esperienza con i CAD.

Questo per dirti quanto quanto i programmatori francesi sono evoluti con le interfacce.
Se poi SolidWorks rimane indietro e non può implementare alcune funzionalità, è per non offuscare Catià.

Avete comparto ICEM per le vostre superfici di Classe A.

SmartTeam è un PLM che fa cag....infatti se visto che fine ha fatto.

L'idea del cloud ed altro che state implementando è un'idea dei dirigenti di SolidWorks.
Ci sono tante cose che ti sfuggono sul tuo prodotto.
la Matra non fu acquistata per "far nascere Catia". Lavori con il CAD da una vita ma ti sfugge che Catia esisteva da prima della V5, cioè la V4, la V3 e, solo per pochi pionieri, la V2 (RS4 ti ha postato un omaggio alla V4). Forse a te sfuggono altre cose...
Forse LUI non ha la tua stessa esperienza con il CAD, o forse TU non hai la sua. Mah.

AVETE comprato ICEM... RS4, lavori alla Dassault? Avrei qualcosina da chiederti, sulla V6 magari...

Smarteam è un PLM che fa cag... Quindi, conosci anche tutti i PDM?

Non sto dicendo questo, sto solo dicendo che le grosse aziende non si fidano delle piccole, e concordo con te che le piccole sfh spesso rompono il c**o alle grosse
Non è che la grandi aziende non si fidino delle piccole. Non possono affidare un progetto grande ad una azienda piccola; hanno bisogno di un partner di "pari livello". Esempio: se la Dassault (o la Siemens o la PTC) forniscono un PLM ad una grande azienda che fa auto ed il progetto fallisce, la grande azienda sa che può rivalersi economicamente (si lo so, non è facile e comunque ci sarebbe una guerra legale infinita), se invece si affida ad un piccolo fornitore ed il progetto fallisce, anche vincendo tutte la gare legali, non porterebbe a casa neanche un decimo di quanto avrebbe perso, sempre economicamente s'intende.
Oppure, come The Matrix ha detto, nell'operazione Daimler hanno lavorato in tanti per prendere il cliente, ma poi per seguirlo avranno bisogno di molte più persone. Se la Siemens fosse composta da (solo) 500 persone non riuscirebbero nemmeno a fare il corso base ai progettisti!
Che poi le piccole spesso rompano il c**o alle grandi è vero, ma su dettagli o piccole funzioni (CAD). Sempre TheMatrix ci ha spiegato che alle grandi aziende serve coprire le esigenze dei loro processi e non solo di soddisfare fantasticamente poche funzioni.
 

flaviobrio88

Utente Standard
Professione: AE
Software: ---------------
Regione: World
#91
Non è che la grandi aziende non si fidino delle piccole. Non possono affidare un progetto grande ad una azienda piccola; hanno bisogno di un partner di "pari livello". Esempio: se la Dassault (o la Siemens o la PTC) forniscono un PLM ad una grande azienda che fa auto ed il progetto fallisce, la grande azienda sa che può rivalersi economicamente (si lo so, non è facile e comunque ci sarebbe una guerra legale infinita), se invece si affida ad un piccolo fornitore ed il progetto fallisce, anche vincendo tutte la gare legali, non porterebbe a casa neanche un decimo di quanto avrebbe perso, sempre economicamente s'intende.
Oppure, come The Matrix ha detto, nell'operazione Daimler hanno lavorato in tanti per prendere il cliente, ma poi per seguirlo avranno bisogno di molte più persone. Se la Siemens fosse composta da (solo) 500 persone non riuscirebbero nemmeno a fare il corso base ai progettisti!
Che poi le piccole spesso rompano il c**o alle grandi è vero, ma su dettagli o piccole funzioni (CAD). Sempre TheMatrix ci ha spiegato che alle grandi aziende serve coprire le esigenze dei loro processi e non solo di soddisfare fantasticamente poche funzioni.
Per nostra fortuna non è sempre così,
abbiamo come clienti circa 7 costruttori di auto tra italiani , tedeschi giapponesi e americani e come dimensioni sono almeno 300000 volte piu' grossi di noi, e anche vero che il requisito che ci chiedono e che lo scambio dati con NX e Catia sia eccellente e anche vero che molte altre volte dopo una demo su pezzi loro ovviamente ci dicono prodotto interessante però se non è catia noi non possiamo prendere nulla

per quanto riguarda le piccole funzioni sono proprio quelle che ci permettono di entrare in queste grosse aziende e posso garantirti che non sono delle macro fatte da un qualche ragazzino che non sapeva che fare ma sono funzionalità che i clienti chiedono a catia e nx da anni e che NON riescono o non vogliono fare .

Comunque tanto per rimanere nei colossi cad vorrei ricordarti che ALIAS, leader indiscusso nel settore stile è stata comprata qualche anno fa.
quindi anche i grandi crollano
 

barlafus

Utente Standard
Professione: chairwarmer
Software: utilizzato dal CAD
Regione: .
#92
Per nostra fortuna non è sempre così,
abbiamo come clienti circa 7 costruttori di auto tra italiani , tedeschi giapponesi e americani e come dimensioni sono almeno 300000 volte piu' grossi di noi, e anche vero che il requisito che ci chiedono e che lo scambio dati con NX e Catia sia eccellente e anche vero che molte altre volte dopo una demo su pezzi loro ovviamente ci dicono prodotto interessante però se non è catia noi non possiamo prendere nulla
'Piccolo' non vuol dire che non sarà MAI fornitore di una grande azienda; il piccolo non ha la capacità (come numeri intendo) di supportare un grande progetto, ma se le peculiarità del suo prodotto sono utili, certo riesce a vendere anche alle grandi (e per fortuna, aggiungo, altrimenti una noia...)

per quanto riguarda le piccole funzioni sono proprio quelle che ci permettono di entrare in queste grosse aziende e posso garantirti che non sono delle macro fatte da un qualche ragazzino che non sapeva che fare ma sono funzionalità che i clienti chiedono a catia e nx da anni e che NON riescono o non vogliono fare .
'Piccolo' non vuol dire scadente, anzi, talvolta ci sono delle punte di eccellenza ammirevoli. Ma, sempre riferendomi a TheMatrix, la funzione, anche fantastica purtroppo non copre il processo.
Del perché Catia e NX ancora non abbiano colmato certe lacune dei loro software, proprio non ne ho idea.

Comunque tanto per rimanere nei colossi cad vorrei ricordarti che ALIAS, leader indiscusso nel settore stile è stata comprata qualche anno fa.
quindi anche i grandi crollano
Per quanto lo conosco, Alias è uno dei leader nel settore industrial design, però, scusa se mi ripeto, copre ottimamente lo stile ma poi basta. Engineering, cablaggi, CAM, attrezzature, saldature, ecc, non sa neanche cosa sono (e direi che non gli interessa neanche...)

Hai ragione, 'grande' non vuol dire eterno.
Nel caso di Alias però, è stata acquisita da Autodesk, ancora più grande.
Se guardiamo le più grandi (Dassault, Siemens, Autodesk e PTC), non seguono la politica dell'inventare un nuovo prodotto mirabilante, immagino che per loro sia molto più facile (leggi economico) comprarlo dal mercato ed inserirlo nella loro offerta.
Tutto ha prezzo!
 

flaviobrio88

Utente Standard
Professione: AE
Software: ---------------
Regione: World
#93
'Piccolo' non vuol dire che non sarà MAI fornitore di una grande azienda; il piccolo non ha la capacità (come numeri intendo) di supportare un grande progetto, ma se le peculiarità del suo prodotto sono utili, certo riesce a vendere anche alle grandi (e per fortuna, aggiungo, altrimenti una noia...)


'Piccolo' non vuol dire scadente, anzi, talvolta ci sono delle punte di eccellenza ammirevoli. Ma, sempre riferendomi a TheMatrix, la funzione, anche fantastica purtroppo non copre il processo.
Del perché Catia e NX ancora non abbiano colmato certe lacune dei loro software, proprio non ne ho idea.


Per quanto lo conosco, Alias è uno dei leader nel settore industrial design, però, scusa se mi ripeto, copre ottimamente lo stile ma poi basta. Engineering, cablaggi, CAM, attrezzature, saldature, ecc, non sa neanche cosa sono (e direi che non gli interessa neanche...)

Hai ragione, 'grande' non vuol dire eterno.
Nel caso di Alias però, è stata acquisita da Autodesk, ancora più grande.
Se guardiamo le più grandi (Dassault, Siemens, Autodesk e PTC), non seguono la politica dell'inventare un nuovo prodotto mirabilante, immagino che per loro sia molto più facile (leggi economico) comprarlo dal mercato ed inserirlo nella loro offerta.
Tutto ha prezzo!
Chiarissimo e concordo in tutto
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#97
Per nostra fortuna non è sempre così,
abbiamo come clienti circa 7 costruttori di auto tra italiani , tedeschi giapponesi e americani e come dimensioni sono almeno 300000 volte piu' grossi di noi, e anche vero che il requisito che ci chiedono e che lo scambio dati con NX e Catia sia eccellente e anche vero che molte altre volte dopo una demo su pezzi loro ovviamente ci dicono prodotto interessante però se non è catia noi non possiamo prendere nulla

per quanto riguarda le piccole funzioni sono proprio quelle che ci permettono di entrare in queste grosse aziende e posso garantirti che non sono delle macro fatte da un qualche ragazzino che non sapeva che fare ma sono funzionalità che i clienti chiedono a catia e nx da anni e che NON riescono o non vogliono fare .

Comunque tanto per rimanere nei colossi cad vorrei ricordarti che ALIAS, leader indiscusso nel settore stile è stata comprata qualche anno fa.
quindi anche i grandi crollano
Ciao Flavio

ritorno perche volevo dirti che sono riuscito questa volta ha chiudere il Cutout in un unico comando Fill, Superfici Avanzate però di Catia non base come l'altra volta il comendo è: "Creazione associativa superfici di riempimento" con una distanza di Chiusura 0.002mm

ti posto le analisi, così puoi dargli un' occhiata maestro :)

se vuoi la matematica dimmelo che la posto

Ciao

RS4
 

Allegati

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#99
Scusate...
Ma a che serve una chiusura fatta in quel modo???
:confused:
... boh... a me sembra una roba che non sta ne in cielo ne in terra...
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
Scusate...
Ma a che serve una chiusura fatta in quel modo???
:confused:
... boh... a me sembra una roba che non sta ne in cielo ne in terra...
Ciao Matrix Buongiorno

era solo per testare le potenzialità del cad in questione...

Flavio riesce con omnicad a chiudere quel cutout con un solo comando fill e mi ha postato la matematica appunto per provare anche in catia v5 se si riusciva a farlo..
il resoconto e questo:

Con Il modulo base di catia, non riesci in un solo comando ed in un unica patch, ma devi costruirti 2 curve passanti per il centro e poi cotruisci 4 patch.. e chiudi

Con Il modulo avanzato di Superfici invece riesci con un solo comando come Omnicad, Col comando Fill associativo parametrico e sono riuscito a chiudere con toll. 0.002 come puoi vedere dalle analisi


ciao

RS4