• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Catia V5 alcune domande

Cervantes90

Utente Junior
Professione: disegnatore 3D
Software: Autocad,solid edge,solidworks,Maya,Zbrush,photoshop
Regione: veneto
#1
Salve ho cominciato ad imparare Catia v5 per pura curiosità con la versione demo anche se per lavoro utilizzo solidworks 2010 con il quale mi trovo benissimo! In passato utilizzavo autocad e solid edge. Solo con catia v5 sto avendo dei problemi ad imparare ma soprattuto a capire perché è cosi dannatamente ed inutilmente macchinoso, con questo non voglio dire che Solidworks sia migliore come programma anche perché sono consapevole che Catia sia un programma 3D di fascia alta. Il problema è che non capisco perché un programma a punto di fascia alta sia così macchinoso nel modo di uso? faccio alcuni esempi:
1) La prima difficultà è stata abituarmi a utilizzare la combinazione tasto centrale del mouse premuto + ctrl ( nel mio caso la rotellina del mouse) per girare il pezzo 3d cosa che invece con la sola pressione della rotellina in solidworks e Solid edge lo fai girare come vuoi,invece su Catia facendo così attivi il pan. Poi lo zoom con la rotellina per me è di una comodità disarmante mentre che su Catia devo premere Ctrl + rotellina. Quindi già questo mi fa storcere il naso.
2) Per realizzare determinate cose con Solidworks ci impiego secondi mentre con Catia molto di più, mi spiego meglio: per esempio entriamo in modalità schizzo in tutti e due i programmi e vediamo che per centrare qualsiasi forma geometrica rispetto alle origine su solidworks è facile e veloce mentre su Catia è inutilmente macchinoso. Tipo se creiamo un cerchio in qualsiasi parte e poi lo vogliamo centrare nelle origine in Solidworks basta selezionare il centro del cerchio e trascinarlo alle origine o pure selezionare sia il punto centrale del cerchio e il punto centrale delle origine e poi premere sulla relazione coincidente. In Catia invece bisogna una volta creato il cerchio quotare il centro di questo ultimo e il punto delle origini per poi cliccare con il tasto destro del mouse e selezionare coincidente. Altro esempio è creare un quadrato senza il punto centrale predeterminato e centrarlo in base alle origini, in solidworks basta selezionare i punti centrali di due segmenti che formano la figura geometrica ( orizzontale e verticale) e poi selezionare il punto delle origini e premere sulla relazione orizzontale o verticale in base al rispettivo segmento. Mentre in Catia bisogna prima selezionare i due segmenti orizzontali o verticali e poi una coordinata che sia parallela ai segmenti selezionati per poi andare sul tasto delle relazioni e selezionare le rispettive relazione.
Altro esempio nella modalità schizzo non so perché se voglio creare una linea partendo dallo spigolo o segmento di un oggetto 3d già creato non seleziona i bordi come mai? su Solidworks o Solid edge lo fa tranquillamente ed è molto comodo, mi trovo molto spiazzato con questo modo che ha Catia di lavorare.
Posso continuare con gli esempi ma penso che avete capito a cosa mi riferisco quindi la mia argomentazione non vuole essere un critica ma ben si una domanda: Perché è così inutilmente macchinoso? Forse sono io che non lo so utilizzare nel modo corretto però ho visto dei tutorials su youtube e tutti lo utilizzano allo stesso modo. Spero che qualche esperto di Catia v5 mi illumini. Poi su le potenzialità degli strumenti non discuto assolutamente niente anche perché ho appena cominciato e devo fare tanta di strada, poi ho visto la quantità di cose che si possono fare ed è impressionante.
Per ultimo visto che non ho trovato il modo di risolvere il problema forse qualcuno forse lo sa, ho creato un modello sheet metal con due pieghe tanto per vedere come si comporta il programma, poi ho creato il dxf dello sviluppo e fin qui nessun problema, dopo ho creato il file draft con lo sviluppo della lamiera ed ho scoperto che sulle linee di piega non mi appare le caratteristiche con il raggio di piega, l'angolo e il verso cmq le linee di piega sono due invece che una come in solidworks, qualcuno sa come risolvere il problema? su solidworks mi appare tutto in automatico, linea tratteggiata o continua più descrizione completa della piega senza fare assolutamente niente.
Mi scuso per gli errori grammaticali che possiate trovare non sono italiano, grazie in anticipo.
 

www.cad-3d.net

Utente Standard
Professione: docente, autore e divulgatore
Software: Catia V5 - Creo - Pro/Engineer
Regione: Lombardia
#2
Ciao Cervantes,

il fatto è che da autodidatta non si va molto lontano e questo vale per qualunque cosa. Non avrai mai la garanzia che la maniera di fare sia quella migliore e tantomeno che sia giusta.
Catia V5 è uno dei software più facili e intuitivi in circolazione e per quello che costa DEVE ESSERLO! Io non sono la persona più indicata per dirti "prendi un libro" per un motivo che ti sarà chiaro in poco tempo (di ricerche) ma, davvero (!), non buttare del tempo a scoprire cosa vogliono dire quella e quell'altra icona...

Giuseppe Del Nobile
 

SolidUser

Utente Senior
Professione: Progettista
Software: SolidWorks 2013 SP1.0
Regione: Veneto
#3
Catia V5 è uno dei software più facili e intuitivi in circolazione e per quello che costa DEVE ESSERLO!...

Giuseppe Del Nobile
E' proprio il contrario.
Tra tutti i CAD, Catià è il meno facile ed intuitivo.
Il costo elevato non è un indice di quanto da te menzionato.
Il costo elevato è dovuto a 3 fattori .
1) Funzionalità evolute
2) Struttura aziendale (come fai a pagare i migliaia di dipendenti) se non lo vendi come l'uranio
3) Il nome
 

Cervantes90

Utente Junior
Professione: disegnatore 3D
Software: Autocad,solid edge,solidworks,Maya,Zbrush,photoshop
Regione: veneto
#4
E' proprio il contrario.
Tra tutti i CAD, Catià è il meno facile ed intuitivo.
Il costo elevato non è un indice di quanto da te menzionato.
Il costo elevato è dovuto a 3 fattori .
1) Funzionalità evolute
2) Struttura aziendale (come fai a pagare i migliaia di dipendenti) se non lo vendi come l'uranio
3) Il nome
Una domanda invece UGS NX è più intuitivo?
 

mcbramby

Utente Standard
Professione: Utilizzatore
Software: Catia V5 CAD e CAM
Regione: Lombardia
#6
per me tutti i cad hanno pregi e difetti :smile: ............. però visto che chi ha tirato la "mazzata" usa solidworks , io ho installato tempo fa una copia di solidworks a casa per provarlo, in una sera non sono riuscito a fare uno schizzo decente (e non mi ritengo un "deficente"), cosa che con Catia faccio in pochi secondi :wink:.
Un mio collega si è licenziato dalla mia azienda (utilizzava da 5 o 6 anni CATIA V5) ed è andato a lavorare in un'azienda con Solidworks ....... beh ci siamo visti dopo 2 anni e abbiamo parlato subito (deformazione professionale) di CAD 3D e mi ha detto arrivando da Catia e andando a Solidworks sono tornato indietro anni luce nel senso che è molto + "stupido" con catia riprendere assiemi parti e drawing era velocissimo con Solidworks è difficile che tutto vada liscio , non entro in merito xchè non conosco Solidworks .........
Cmq visto che fanno parte della stessa famiglia (Dassault Systemes) non credo che CATIA V5 costi di + solo per pagare i dipendenti , in ferrari, audi ,bmw , nasa , airbus , cesna ............... e tanti altri non credo che spendano un sacco di soldi in licenze per mantenere la dassault ...................

Cmq tutti i cad , come dicevo in apertura, hanno pregi e difetti basta saper prendere i pregi e stare attenti ai difetti , e questo lo capisci sulla pelle solo utilizzando per lavoro un CAD e non giocandoci ogni tanto .........
 

stef_design

Utente Senior
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#7
Una domanda invece UGS NX è più intuitivo?
Si si è molto più intuitivo:finger: Ti consiglio di non perdere tempo con CV5 e passare IMMEDIATAMENTE a nx (costa anche poco:wink:)
Anzi il meglio in assoluto è il cervello...quello, se lo sai usare, è il + intuitivo di tutti. :finger:
 

ceschi1959

Utente Standard
Professione: progettista
Software: UG 11 - NX11 TC10
Regione: veneto
#8
Una domanda invece UGS NX è più intuitivo?
Assolutamente SI' anzi NO anzi FORSE.

Non sono il più indicato a fare paragoni visto che utilizzo NX da molti anni e quindi posso confondere l'automatismo con la facilità d'uso.
Un errore che secondo me fanno in tanti (me compreso) è quello di trasporre metodologie di lavoro su CAD diversi.
Ad esempio mi sono trovato in grossissima difficoltà con SE che è un single body, mentre NX è un multiple body, quindi certe cose che faccio con NX non si possono fare con SE.
Sulla facilità d'uso di NX: credo sia uno dei pochi CAD, se non l'unico, i cui file hanno un'unica estensione, non c'è distinzione tra modello, assieme, lamiere drafting... Io trovo questo molto versatile, altri utenti, che vengono da sistemi diversi, vanno in panico.
Alcuni comandi permettono di fare cose molto complesse e quindi hanno un sacco di opzioni nel menù. Questo è un vantaggio o uno svantaggio? Dipende da cosa vuoi fare.

Mi sono intromesso in questo thread per la domanda che hai posto, riproponila sul forum di NX, forse avrai più risposte.

Ciao :finger:
 

stef_design

Utente Senior
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#9
Sulla facilità d'uso di NX: credo sia uno dei pochi CAD, se non l'unico, i cui file hanno un'unica estensione, non c'è distinzione tra modello, assieme, lamiere drafting... Io trovo questo molto versatile, altri utenti, che vengono da sistemi diversi, vanno in panico.
Scusa, me per capire se di un modello hai fatto la tavola come fai? Devi aprire NX?
 

ceschi1959

Utente Standard
Professione: progettista
Software: UG 11 - NX11 TC10
Regione: veneto
#10
Scusa, me per capire se di un modello hai fatto la tavola come fai? Devi aprire NX?
E' lungo da spiegare e poi non so se capisci (sto scerzando naturalmente e scusa la confidenza :smile:).
La tavola può essere gestita in due modi: con uno si fa il drafting all'interno dello stesso file, con l'altro (chiamato master model) si fa il drafting in un altro file. Secondo me è un 'problema' minore ma mi ripeto, forse il lungo utilizzo mi ha un po' abituato a questo.
Molto interessante invece il fatto di file 'indistinti' è che puoi gestire benissimo strutture top down senza dover partire per forza con uno schema.
Che punti di forza trovi nei CAD che adoperi?
Ciao
 

ferrezio

Moderatore
Professione: Progettista meccanico
Software: Catia, Think3
Regione: Marche
#11
Concordo con cio che dice Del Nobile.
Pretendere di imparare un cad da soli è pressocè impossible, però ci si può divertire un pò.
Per cui vogli perdere un pò di tempo a rispondere ad alcuni punti di questa discussione

1) La prima difficultà è stata abituarmi a utilizzare la combinazione tasto centrale del mouse premuto + ctrl ( nel mio caso la rotellina del mouse) per girare il pezzo 3d cosa che invece con la sola pressione della rotellina in solidworks e Solid edge lo fai girare come vuoi,invece su Catia facendo così attivi il pan. Poi lo zoom con la rotellina per me è di una comodità disarmante mentre che su Catia devo premere Ctrl + rotellina. Quindi già questo mi fa storcere il naso.
Per l'uso corretto di catia ti devi procurare un mouse a tre tasi (butta la rotellina che non serve a molto, sicuramente pensarai e come facci con tutti gli alltri programmi! ti assicuro che ne puoi fare a meno, ti basta pensare al MEC che ha un solo pulsante!:smile:) Le sequenze corrette per l'uso del mouse sono:
TxSX; per la selezione su albero e su grafica.
TxCen premuto; traslazione secondo il piano dello schermo
click con il centrale; spostamento del punto di rotazione al centro schermo
Tx centrale premuto+ 1click con il txDX, muovendo il mouse avanti/indietro;zoom
TxCen premuto + TxDx premuto; rotazione intorno al centro dello schermo.
TxDx suii campi menu di un comando; attivazione del pop-up menù
Quando provi a fare queste manovre falle lentamente, con un po di esercizio già ti renderai conto che nun sei più costretto a usare molti comandi.

2) Per realizzare determinate cose con Solidworks ci impiego secondi mentre con Catia molto di più, mi spiego meglio: per esempio entriamo in modalità schizzo in tutti e due i programmi e vediamo che per centrare qualsiasi forma geometrica rispetto alle origine su solidworks è facile e veloce mentre su Catia è inutilmente macchinoso. Tipo se creiamo un cerchio in qualsiasi parte e poi lo vogliamo centrare nelle origine in Solidworks basta selezionare il centro del cerchio e trascinarlo alle origine o pure selezionare sia il punto centrale del cerchio e il punto centrale delle origine e poi premere sulla relazione coincidente. In Catia invece bisogna una volta creato il cerchio quotare il centro di questo ultimo e il punto delle origini per poi cliccare con il tasto destro del mouse e selezionare coincidente. Altro esempio è creare un quadrato senza il punto centrale predeterminato e centrarlo in base alle origini, in solidworks basta selezionare i punti centrali di due segmenti che formano la figura geometrica ( orizzontale e verticale) e poi selezionare il punto delle origini e premere sulla relazione orizzontale o verticale in base al rispettivo segmento. Mentre in Catia bisogna prima selezionare i due segmenti orizzontali o verticali e poi una coordinata che sia parallela ai segmenti selezionati per poi andare sul tasto delle relazioni e selezionare le rispettive relazione.
Quando apri uno schizzo noterai la presenza del sistema bidimensionale al centro dello scermo, se già sai che deve partire da lì chiami il comando cerchio lo centri nello zero asse per cui il cerchi è gia centrato.
Poi La regola vale per tutti i comandi di CATIA:
Un click sul comando a bottone; il comando è attivo una sola volta;
doppio click sul comando a bottone; il comando e attivo fino a che non cambi comando o Doppio ESC.
Nello Sketch apri i sottomenù (feccettina nera) troverai tutte le combinazioni di cui parli.
Impara ad utilizzare anche il comando profilo, e molto più utile, delle figure geometriche base (clik su un punto inizio linea secondo clik fine linea, tenere premuto il txSx sull'ultomo punto e ruotere il mouse creo un arco tangente).

Se riesci a fere questi passaggi hai già dimezzato i tempi di lavoro.
Per quanto riguada l'uso degli spigoli 3d ti sconsigli di farne lago uso perchè sono la prima fonte di errore, quando modifichi un modello-

Non complicare troppo gli schizzi, meglio fare una feature semplice in più che incorrere o meglio ricorrere tutti gli errori nela fase di ricostrizione del modello.

Per ultimo visto che non ho trovato il modo di risolvere il problema forse qualcuno forse lo sa, ho creato un modello sheet metal con due pieghe tanto per vedere come si comporta il programma, poi ho creato il dxf dello sviluppo e fin qui nessun problema, dopo ho creato il file draft con lo sviluppo della lamiera ed ho scoperto che sulle linee di piega non mi appare le caratteristiche con il raggio di piega, l'angolo e il verso cmq le linee di piega sono due invece che una come in solidworks, qualcuno sa come risolvere il problema? su solidworks mi appare tutto in automatico, linea tratteggiata o continua più descrizione completa della piega senza fare assolutamente niente.
In ambiente drawing trovi la quotatura detta "Funzionale" e deve essere utilizzata per la quotatura delle pieghe.

E' proprio il contrario.
Tra tutti i CAD, Catià è il meno facile ed intuitivo.
Disapprovo questa citazione, semplicemente perchè mentre gli altri cad citati hanno una comfigurazione molto simile (tanto simile da assomigliare ad OFFICE) CATIA ha una sua configurazione grafica che dal mio punto di vista è molto raffinata e pensata a chi deve lavorare a cad (un'esempio su tutte ampia area di lavoro grafica che non viene ridotta da una miriade di menù)


Un errore che secondo me fanno in tanti (me compreso) è quello di trasporre metodologie di lavoro su CAD diversi.


Ad esempio mi sono trovato in grossissima difficoltà con SE che è un single body, mentre NX è un multiple body, quindi certe cose che faccio con NX non si possono fare con SE.
Concordo che la modellazione multibody amplifica nettamente le possibilità di modellazione e soprattutto secondo me aiuta a strutturare un particolare in modo da semplificare la modifica che alla fine è normalemnte il 90% del lavoro che sifa.

Sulla facilità d'uso di NX: credo sia uno dei pochi CAD, se non l'unico, i cui file hanno un'unica estensione, non c'è distinzione tra modello, assieme, lamiere drafting... Io trovo questo molto versatile, altri utenti, che vengono da sistemi diversi, vanno in panico.
Questo accade anche in catia dove le geometria sono menorizzate nei file CATpart (superfici, solidi, sheetmetall) prodotto e tavola sono solo delle visualizzazioni, come distinzione non mi sembra poi così complessa, sicuramente crea problemi a chi ci deve attaccate un PDM.

Alcuni comandi permettono di fare cose molto complesse e quindi hanno un sacco di opzioni nel menù. Questo è un vantaggio o uno svantaggio? Dipende da cosa vuoi fare.
effettivamente concordo ed ho la stessa opinione, nei comandi di catia.


La tavola può essere gestita in due modi: con uno si fa il drafting all'interno dello stesso file, con l'altro (chiamato master model) si fa il drafting in un altro file. Secondo me è un 'problema' minore ma mi ripeto, forse il lungo utilizzo mi ha un po' abituato a questo.
Molto interessante invece il fatto di file 'indistinti' è che puoi gestire benissimo strutture top down senza dover partire per forza con uno schema.
Questo sembra di riconoscere che è tutto legato a che deve attacare un PDM dietro al CAD

Che punti di forza trovi nei CAD che adoperi?
Scusa se mi intrometto STEF, Molto raffinata come domanda, ma devo ancora capire quali sono quelle di NX :biggrin:, anche se ho capito che sicuramente si adatta con estema facilità al suo PDM.

Oppure come al solito nessuno vuole dire che tutti i CAD fanno le stesse cose (perche gli algoritmi matematici sono per tutti uguali), e che sono strumenti che devono essere adattati alle esigenze dell'azienda?

:smile: Ciao a tutti spero di non essere stato noiso.

Ma poi mi chiedo Che ci sta a fare questa domanda sul V5 nell'area V6, qualcuno di UNIGRAPHIC e interessato a parlare di quest'ultima
 

Cervantes90

Utente Junior
Professione: disegnatore 3D
Software: Autocad,solid edge,solidworks,Maya,Zbrush,photoshop
Regione: veneto
#12
Concordo con cio che dice Del Nobile.
Pretendere di imparare un cad da soli è pressocè impossible, però ci si può divertire un pò.
Per cui vogli perdere un pò di tempo a rispondere ad alcuni punti di questa discussione



Per l'uso corretto di catia ti devi procurare un mouse a tre tasi (butta la rotellina che non serve a molto, sicuramente pensarai e come facci con tutti gli alltri programmi! ti assicuro che ne puoi fare a meno, ti basta pensare al MEC che ha un solo pulsante!:smile:) Le sequenze corrette per l'uso del mouse sono:
TxSX; per la selezione su albero e su grafica.
TxCen premuto; traslazione secondo il piano dello schermo
click con il centrale; spostamento del punto di rotazione al centro schermo
Tx centrale premuto+ 1click con il txDX, muovendo il mouse avanti/indietro;zoom
TxCen premuto + TxDx premuto; rotazione intorno al centro dello schermo.
TxDx suii campi menu di un comando; attivazione del pop-up menù
Quando provi a fare queste manovre falle lentamente, con un po di esercizio già ti renderai conto che nun sei più costretto a usare molti comandi.



Quando apri uno schizzo noterai la presenza del sistema bidimensionale al centro dello scermo, se già sai che deve partire da lì chiami il comando cerchio lo centri nello zero asse per cui il cerchi è gia centrato.
Poi La regola vale per tutti i comandi di CATIA:
Un click sul comando a bottone; il comando è attivo una sola volta;
doppio click sul comando a bottone; il comando e attivo fino a che non cambi comando o Doppio ESC.
Nello Sketch apri i sottomenù (feccettina nera) troverai tutte le combinazioni di cui parli.
Impara ad utilizzare anche il comando profilo, e molto più utile, delle figure geometriche base (clik su un punto inizio linea secondo clik fine linea, tenere premuto il txSx sull'ultomo punto e ruotere il mouse creo un arco tangente).

Se riesci a fere questi passaggi hai già dimezzato i tempi di lavoro.
Per quanto riguada l'uso degli spigoli 3d ti sconsigli di farne lago uso perchè sono la prima fonte di errore, quando modifichi un modello-

Non complicare troppo gli schizzi, meglio fare una feature semplice in più che incorrere o meglio ricorrere tutti gli errori nela fase di ricostrizione del modello.



In ambiente drawing trovi la quotatura detta "Funzionale" e deve essere utilizzata per la quotatura delle pieghe.



Disapprovo questa citazione, semplicemente perchè mentre gli altri cad citati hanno una comfigurazione molto simile (tanto simile da assomigliare ad OFFICE) CATIA ha una sua configurazione grafica che dal mio punto di vista è molto raffinata e pensata a chi deve lavorare a cad (un'esempio su tutte ampia area di lavoro grafica che non viene ridotta da una miriade di menù)








Concordo che la modellazione multibody amplifica nettamente le possibilità di modellazione e soprattutto secondo me aiuta a strutturare un particolare in modo da semplificare la modifica che alla fine è normalemnte il 90% del lavoro che sifa.



Questo accade anche in catia dove le geometria sono menorizzate nei file CATpart (superfici, solidi, sheetmetall) prodotto e tavola sono solo delle visualizzazioni, come distinzione non mi sembra poi così complessa, sicuramente crea problemi a chi ci deve attaccate un PDM.



effettivamente concordo ed ho la stessa opinione, nei comandi di catia.




Questo sembra di riconoscere che è tutto legato a che deve attacare un PDM dietro al CAD



Scusa se mi intrometto STEF, Molto raffinata come domanda, ma devo ancora capire quali sono quelle di NX :biggrin:, anche se ho capito che sicuramente si adatta con estema facilità al suo PDM.

Oppure come al solito nessuno vuole dire che tutti i CAD fanno le stesse cose (perche gli algoritmi matematici sono per tutti uguali), e che sono strumenti che devono essere adattati alle esigenze dell'azienda?

:smile: Ciao a tutti spero di non essere stato noiso.

Ma poi mi chiedo Che ci sta a fare questa domanda sul V5 nell'area V6, qualcuno di UNIGRAPHIC e interessato a parlare di quest'ultima
Molte grazie per le risposte veramente utilissime :)! cmq ragazzi devo dirvi che a settembre lascio il mio lavoro per fare un corso di master computer graphics perché questa è la mia vera passione infatti non ho studiato meccanica ho imparato tutto sul lavoro, avevo solo fatto nel 2008 un corso di autocad per poi trovare lavoro in una piccola officina meccanica nella quale avevano bisogno di un disegnatore 3d, il problema era che autocad non mi serviva per gli sviluppi in lamiera e così sono passato a solid edge visto che loro lo avevano sul computer. Lo ho imparato da solo con gli ottimi tutorials di questo programma e con quelli di youtube. E' un anno che invece utilizzo solidworks 2010 anche questo imparato da solo tramite tutorials. Adesso invece prima di lasciare questo mondo del 3d parametrico volevo imparare un programma di fascia alta così per curiosità e ho scelto Catia v5. Quindi ringrazio a tutti per le risposte in particolare a ferrizio rispondendo alla tua domanda: ho creato questo topic sulla sezione catia v6 per sbaglio! XD... tanti saluti!
 

Cervantes90

Utente Junior
Professione: disegnatore 3D
Software: Autocad,solid edge,solidworks,Maya,Zbrush,photoshop
Regione: veneto
#13
Concordo con cio che dice Del Nobile.


Quando apri uno schizzo noterai la presenza del sistema bidimensionale al centro dello scermo, se già sai che deve partire da lì chiami il comando cerchio lo centri nello zero asse per cui il cerchi è gia centrato.
Poi La regola vale per tutti i comandi di CATIA:
Un click sul comando a bottone; il comando è attivo una sola volta;
doppio click sul comando a bottone; il comando e attivo fino a che non cambi comando o Doppio ESC.
Nello Sketch apri i sottomenù (feccettina nera) troverai tutte le combinazioni di cui parli.
Impara ad utilizzare anche il comando profilo, e molto più utile, delle figure geometriche base (clik su un punto inizio linea secondo clik fine linea, tenere premuto il txSx sull'ultomo punto e ruotere il mouse creo un arco tangente).
Volevo risponderti su questo punto, ho fatto l'esempio di creare il cerchio fuori le origini ( quello che tu chiami sistema bidimensionale al centro dello schizzo) apposta, lo so che si può creare il cerchio direttamente partendo dallo zero del asse dello schizzo e che ci sono tante forme predeterminate, volevo solo dire che in molti casi dovrai centrare il foro in base forse ad altri oggetti e li diventa può macchinoso con gli strumenti di catia v5. Però invece quello che sbaglia sono io perché ogni programma ha un modo di lavorare ed infatti volevo capire quello di catia e con la tua spiegazione comincio a capirla. Quello del doppio click sul comando a bottone non lo sapevo infatti diventava frustrante ogni volta dover selezionare quota per ogni linea che dovevo quotare haha! Invece sulla spiegazione del comando profilo lo sapevo già grazie ad un tutorial di youtube. Tanti saluti
 

ceschi1959

Utente Standard
Professione: progettista
Software: UG 11 - NX11 TC10
Regione: veneto
#14
Scusa se mi intrometto STEF, Molto raffinata come domanda, ma devo ancora capire quali sono quelle di NX :biggrin:, anche se ho capito che sicuramente si adatta con estema facilità al suo PDM.
Non l'ha fatta STEF ma io (CESCHI) che non uso il PDM.

Oppure come al solito nessuno vuole dire che tutti i CAD fanno le stesse cose (perche gli algoritmi matematici sono per tutti uguali), e che sono strumenti che devono essere adattati alle esigenze dell'azienda?

:smile: Ciao a tutti spero di non essere stato noiso.
Non tutti fanno le stesse cose o meglio solo alcuni riescono a fare tutto (NX, CATIA,PRO\E) mentre gli altri sono meno 'potenti'.

Ma poi mi chiedo Che ci sta a fare questa domanda sul V5 nell'area V6, qualcuno di UNIGRAPHIC e interessato a parlare di quest'ultima
Non so, mi ci sono trovato per caso con Cervantes che chiedeva com'era NX.

Però la discussione mi sembra buona, perchè non la spostiamo in CAD a confronto?

Ciao a tutti :wink:
 

Cervantes90

Utente Junior
Professione: disegnatore 3D
Software: Autocad,solid edge,solidworks,Maya,Zbrush,photoshop
Regione: veneto
#15
Mi riferivo a questo che vedete nella immagine, in solidworks la vista dello sviluppo del pezzo ha due linee e ciascuna una nota con le caratteristiche invece su Catia V5 non fa vedere le linee centrali delle pieghe e neanche una nota delle sue caratteristiche in più non ha senso quotare quelle linee perché non serve per la realizzazione dal vivo! Come posso fare in Catia??? la unica cosa che mi viene in mente e che ho visto su un tutorial è creare delle linee di mezzerie fra le linee di piega e poi quotarle pero mi sembra un po assurdo e forzato fare questo!
 

Allegati

falonef

Moderatore CATIA V5
Staff Forum
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
#16
non sono sicuro ma mi sembra che si possa impostare nelle opzioni...
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
#17
Buongiorno a tutti,
rispondo con una metafora da "deviato mentale" (quale sono): CATIA è l'asintoto della perfezione, tutti gli altri software sono delle curve che tendono, chi più e chi meno, all'asintoto senza mai arrivarci.

Bisogna dire anche una cosa molto importante: CATIA è troppo nobile per le comuni e mortali aziende che si ritroverebbero a spendere migliaia di euro senza sfruttarne in pieno le potenzialità.
 

SolidUser

Utente Senior
Professione: Progettista
Software: SolidWorks 2013 SP1.0
Regione: Veneto
#18
Che argomentazioni hai a riguardo?
Catià V5 ha l'interfaccia più brutta tra tutti i CAD.
Allego solo una immagine.
Quanto costa la licenza base di Catià ?
Con tutto quello che costa, delle icone più professionali ?
Non sono stupidaggini.
Pensate se in casa vostra proporreste una icona del genere per una interfaccia di un vostro prodotto, cosa potrebbe pensare il vostro DT o i vostri colleghi.
E dovrei pure pagarti 1500 Euro al mese ?

La curva di apprendimenti di Catià è la più bassa in assoluto.

Ciò che fa fede sono le statistiche presenti su questo forum.
Ci sono centinaia e centinaia di neofiti o studenti che iniziano ad usare SW senza corsi e cubi ed assiemi riescono a farli.

Chiedete di fare cubi ed assiemi da zero con Catià V5 e vedete se ci riescono.

Non parlo per partito preso, ma la verità sta proprio qui, sul forum.
 

Allegati

SolidUser

Utente Senior
Professione: Progettista
Software: SolidWorks 2013 SP1.0
Regione: Veneto
#19
Cmq visto che fanno parte della stessa famiglia (Dassault Systemes) non credo che CATIA V5 costi di + solo per pagare i dipendenti , in ferrari, audi ,bmw , nasa , airbus , cesna ............... e tanti altri non credo che spendano un sacco di soldi in licenze per mantenere la dassault ...................
Secondo te costa di più una lavatrice fatta da un'azienda con 100 dipendenti o con 1000 ?
Il costo di un CAD è legato anche alla struttura aziendale, come avviene in quella industriale metalmeccanica.
 

Utente NX

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: NX8 TC9
Regione: Piemonte
#20
Scusa, me per capire se di un modello hai fatto la tavola come fai? Devi aprire NX?
Un tag viene inserito (parte o assieme o specification).
La versatilità sta nel fatto che una parte può diventare assieme e viceversa.
Comunque chi è sotto Teamcenter, non ti interessa perchè gestito dal PDM.