Catena portacavi

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#1
non riesco a far muovere come si deve la catena in allegato. Se imposto dei limiti sulle varibili mi pare che il sistema diventa totalmente vincolato per cui non si muove piu, invece io vorrei inserirlo come assieme regolabile dentro un altro assieme.
Qualche suggerimento?
 

Allegati

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#3
Vuoi muoverla con il motion?
no vorrei che in ambiente assembly quando muovo la slitta la catena assuma la nuova configurazione corretta, altrimenti succedono marmellate come quelle in figura allegata.
Il motion non l'ho mai usato, non me lo ha mai chiesto nessun cliente, e non ho idea di come si usi.
 

Allegati

SE_CP

Guest
#4
Ci sto ragionando su.
Per cominciare proverei a relazionare con la relazione "camma" i cilindri delle cerniere con una superficie che definisce il percorso.
Così facendo quando trascini l'elemento questo segue l'andamento della superficie. Poi per gli altri elementi mi limiterei a concentricità e complanarità sempre sulle cerniere.
 

Allegati

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#6
Ci sto ragionando su.
Per cominciare proverei a relazionare con la relazione "camma" i cilindri delle cerniere con una superficie che definisce il percorso.
Così facendo quando trascini l'elemento questo segue l'andamento della superficie. Poi per gli altri elementi mi limiterei a concentricità e complanarità sempre sulle cerniere.
ci sono tre problemi a fare come dici:

1) La mia licenza non mi fa fare le superici, ma questo e' un problema solo mio, non di solid edge.....

2) La sup. di tangenza dovrebbe essere regolabile assieme al moto della catena portacavi durante il moto della stessa

3) In realta' la tangenza semplice non va bene perche' la catena e' assimilabile ad un poligono e non al primitivo di una cinghia per intendersi, per cui durante l'arrotolamento le cose sono meno semplici del previsto.

Pensavo fosse possibile dare dei gradi di liberta' parziali a certi vincoli, tipo: questo vincolo concentrico ma l'oscillazione deve rimanere compresa fra 180 e 270 gradi, o cose del genere.
O forse si potrebbe fare uno schizzo e forzare i perni a passarci. Fare uno schizzo che si modifica con il moto della catena non dovrebbe essere complesso, basta giocare con le variabili giuste.

Non ci perdere troppo tempo, e' domenica dopo tutto, pensavo di essere l'unico scemo che lavora!

ciao.
 
Ultima modifica:

SE_CP

Guest
#7
...e chi lavora? Sono in totale caxxeggio :p
Comunque ora ho capito quello che chiedi; avevo inteso lo scorrimento.
Il problema è che il movimento che fanno le catene portacavi non è parametrizzabile in quanto non lineare: nel senso che la catena assume una "deformazione" nel momento in cui si verificano certe condizioni mentre si libera per gravità al verificarsi di altre.
Comunque il trenino gira:D:D
 

Allegati

  • 43.3 KB Visualizzazioni: 19
  • 43.7 KB Visualizzazioni: 13
  • 43.7 KB Visualizzazioni: 9
  • 42.2 KB Visualizzazioni: 6
  • 43 KB Visualizzazioni: 6

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#8
Con il vincolo di camma in effetti funziona. Se apri la tabella variabili dell'assembly e modifica la variabile "corsa" fra 0 e 200, e poi dai il comando di aggiornare i collegamenti, la catena fa quel che deve fare.
Poi resta da fare un link fra la variabile "corsa" e quella che determina il moto dell'attuatore che muove la slitta su cui e' imbullonata la catena portacavi. Certo e' piu' scomodo che usare l'assieme regolabile!

Ciao e grazie per la dritta.
 

Allegati

zafzafit

Utente Junior
Professione: CAD/PDM Manager
Software: SolidEdge
Regione: Romagna
#9
Capisco il voler rappresentare la catena come nella realta'.
Ma per simulare il movimento e gli ingombri (che sono quelli che ti interessano)
puoi costruire un .psm parametrico (vedi allegato).
Puoi riprodurre il movimento utilizzandolo come parte regolabile dentro un .asm.
Se poi vuoi la rappresentazione grafica "fedele" puoi fare due foto ad una catena ed incollare alle facce laterali e sup/inferiori i bitmap; usando la stessa tecnica di rappresentazione del filetto nelle viti.

BYE
 

Allegati

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#10
Capisco il voler rappresentare la catena come nella realta'.
Ma per simulare il movimento e gli ingombri (che sono quelli che ti interessano)
puoi costruire un .psm parametrico (vedi allegato).


BYE
Ti ringrazio per l'interessamento, non sapevo si potesssero fare anche le parti rebolabili oltre che gli assiemi, la prossima volta faro' come dici.
La catena l'avevo gia' scaricata da internet come asm, per quello speravo di poterla riutilizzare senza faticare tanto, in effetti in passato le ho sempre modellate come par come rappresentazione semplificata.

Ciao, Alessandro.