Attrito su piano a sfere

PiE81

Utente poco attivo
Professione: Ufficio tecnico
Software: Autocad, Catia V5, Solidworks, Kissoft
Regione: Campania
Buongiorno,
per esigenze di posizionamento su uno scalo di assemblaggio, dovrei realizzare un piano a sfere che supporta un assieme di circa 2000kg.
Le movimentazioni dell’assieme da realizzare, parallele al piano, sono dell’ordine dei cm.
Per gli spostamenti dell’assieme vorrei utilizzare delle viti di manovra.
Ma quale forza è necessaria per spostare l’oggetto?
Immagino che devo considerare il coefficiente d’attrito delle sfere.
Avete esperienze in merito?
grazie
 

wert

Utente Junior
Professione: Manufacturing Design
Software: NX - Inventor - Thinkdesign - Cimatron
Regione: Emilia Romagna
Essendo attrito volvente, direi che ti servirà una forza relativamente bassa.
Allego una tabella trovata in rete; nel tuo caso, l'ultima voce.
Se consideri il peggior coefficiente (0,01), ti serviranno 20kg...
1614846509021.png
 

biz

Utente attivo
Professione: disegnatore-progettista
Software: Solid Edge,PTC
Regione: Lombardia
l'equilibrio è così definito:
\[ Nb-Fp\mu=0 \]
con N=forza incognita
Fp=forza peso
mu=quel valore tabellato postato da wert
b=braccio=øsfera
 
Ultima modifica:

rust

Utente Junior
Professione: progettista meccanico
Software: Autocad - Inventor
Regione: Piemonte
io normalmente sulle sfere considero circa 50kg per tonnellata che è un po cautelativo per tener conto anche dello sporco e di qualche sfera "inchiodata"...
 

biz

Utente attivo
Professione: disegnatore-progettista
Software: Solid Edge,PTC
Regione: Lombardia
@wert la formula che usi tu va bene per l'attrito radente.
 

biz

Utente attivo
Professione: disegnatore-progettista
Software: Solid Edge,PTC
Regione: Lombardia
è implicito che ciò vale per una singola sfera
 

biz

Utente attivo
Professione: disegnatore-progettista
Software: Solid Edge,PTC
Regione: Lombardia
Non è proprio così, F non va applicata al baricentro del corpo.... il vettore va applicato tangenzialmente alla sfera e parallelamente rispetto al piano(dove avviene il rotolamento)...poi per il resto mi pare giusto...non rispecchia quanto dici però.....l'equazione che ho indicato io è la medesima di quella che hai indicato tu, ma non trova corrispondenza rispetto a quanto scrivi all'inizio.
 

wert

Utente Junior
Professione: Manufacturing Design
Software: NX - Inventor - Thinkdesign - Cimatron
Regione: Emilia Romagna
Non è proprio così, F non va applicata al baricentro del corpo.... il vettore va applicato tangenzialmente alla sfera e parallelamente rispetto al piano(dove avviene il rotolamento)...poi per il resto mi pare giusto...non rispecchia quanto dici però.....l'equazione che ho indicato io è la medesima di quella che hai indicato tu, ma non trova corrispondenza rispetto a quanto scrivi all'inizio.
Scusa eh, ma se alla fine viene che F=fv * N, in che cosa non rispecchierebbe la mia prima affermazione? Alla fine del mio ultimo prospetto viene esplicitamente detto che fv si ricava da prove sperimentali... cosa che mi aspetto sia ciò che ha fatto l'autore della prima tabella che ho postato... quindi, utilizzando il peggiore dei valori, dovrei aver coperto le condizioni più sfavorevoli. Fino a che si sta parlando di volvente... chiaro che se succede che una sfera si blocca, usciamo da questo ambito e mi aspetto che la sfera guasta venga sostituita.
 

biz

Utente attivo
Professione: disegnatore-progettista
Software: Solid Edge,PTC
Regione: Lombardia
Scusa eh, ma se alla fine viene che F=fv * N, in che cosa non rispecchierebbe la mia prima affermazione? Alla fine del mio ultimo prospetto viene esplicitamente detto che fv si ricava da prove sperimentali... cosa che mi aspetto sia ciò che ha fatto l'autore della prima tabella che ho postato... quindi, utilizzando il peggiore dei valori, dovrei aver coperto le condizioni più sfavorevoli. Fino a che si sta parlando di volvente... chiaro che se succede che una sfera si blocca, usciamo da questo ambito e mi aspetto che la sfera guasta venga sostituita.
si scusa, il tuo ragionamento è coerente con quanto hai postato....perdona, colpa mia che vado di fretta....mi stò affezionando al forum...mentre lavoro....comunque mi permetto di dire che la cosa più corretta da fare è calcolare la forza in base a ciò che ho scritto inizialmente, che in sostanza è simile alla formula che hai postato tu....solo che nell'equazione che ho scritto io tengo conto attivamente del diametro della sfera,dato non trascurabile.Insomma,fv*N è troppo approssimato,poi devi considerare che la sfera non è una ,quindi dividi il carico su n sfere.
 

biz

Utente attivo
Professione: disegnatore-progettista
Software: Solid Edge,PTC
Regione: Lombardia
attenzione che il valore di fv che indichi nella tabella in realtà è il valore di \mu