Assiemi "contenitore"

braunfish

Utente Standard
Professione: designer
Software: nessuno
Regione: bergamo
#1
Chiedo se è possibile con soliworks fare questa cosa, che ho sempre fatto in inventor che ho utlilizzato per anni:

a volte prendevo dei componenti di un assieme e li posizionavo in un ulteriore sottoassieme per comodità di modellazione o di intavolamento, impostando però un parametro che permette alla BOM di non posizionarli a un livello inferiore ma di mantenerli come parte dell'assieme padre.
E' possibile in solidworks?

Grazie
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2017
Regione: Friuli Venezia Giulia
#2
proprietà sul componente nell assieme in cui è contenuto e spunta su escludi dalla distinta materiali
 

braunfish

Utente Standard
Professione: designer
Software: nessuno
Regione: bergamo
#3
Così però mi sembra che escluda del tutto dalla distinta, sia il "contenitore" che le parti che lo compongono...
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#4
Così però mi sembra che escluda del tutto dalla distinta, sia il "contenitore" che le parti che lo compongono...
Prova cosi': quando hai creato la BOM sul disegno, fai click destro sulla riga dell'assieme contenitore e scegli "promuovi". e' solo un suggerimento perche' e' una vita che non uso SWX.
 
Professione: ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
Software: SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KissSoft, Excel
Regione: Lombardia
#5
A direi il vero è una tecnica poco intelligente. Se faccio un contenitore, cioè un assieme me lo codifico e me lo metto in tavola. Non ho mai creato in vita mia assiemi che non ho usato. Forse bisogna capire che se si fa un sottoassieme è perchè ci vuole. Vedo che spesso non si capiscono ancora bene come funzionano le cose.

Vedo per esempio costruttori di impianti che fanno ancora sottoassiemi per montare in assieme e poi fanno solo l'assieme generale della macchina sezionato....così non si capisce un beneamato cavolo....ma se facessero gli esplosi e delle minisezioni di sottoassiemi sarebbe tutto più chiaro. Il problema è che molti non hanno chiaro il concetto di cosa si va a montare in officina....manca metodo.
 

braunfish

Utente Standard
Professione: designer
Software: nessuno
Regione: bergamo
#6
A direi il vero è una tecnica poco intelligente. Se faccio un contenitore, cioè un assieme me lo codifico e me lo metto in tavola. Non ho mai creato in vita mia assiemi che non ho usato. Forse bisogna capire che se si fa un sottoassieme è perchè ci vuole. Vedo che spesso non si capiscono ancora bene come funzionano le cose.

Vedo per esempio costruttori di impianti che fanno ancora sottoassiemi per montare in assieme e poi fanno solo l'assieme generale della macchina sezionato....così non si capisce un beneamato cavolo....ma se facessero gli esplosi e delle minisezioni di sottoassiemi sarebbe tutto più chiaro. Il problema è che molti non hanno chiaro il concetto di cosa si va a montare in officina....manca metodo.
Ciao in tanti casi manca metodo sono d'accordo.
Peccato che il metodo che vorrei usare io (che sicuramente è diverso dal metodo che usi tu) lo utilizzo da più di 10 anni in inventor, ed è un metodo molto intelligente per facilitare la progettazione, rendere più snello il software, ma lasciare "pulita la BOM".

Ecco come li "spiega" la guida di inventor:

I componenti nascosti vengono usati per semplificare la procedura di progettazione. Essi esistono nel progetto ma, in una distinta componenti, non costituiscono elementi di una riga separata.
Esempi di componenti nascosti sono:
Serie di ferramenta i cui componenti vengono acquistati e assemblati separatamente, ma che di solito vengono usati insieme (ad esempio viti, bulloni e rondelle).
Assiemi di installazione. Ad esempio, quando ci si desidera concentrare su una determinata sezione di un assieme, è possibile impostare gli altri sottoassiemi su Nascosto. Scegliere Nascosto per evitare di lavorare con un file di assieme di grandi dimensioni.
I componenti nascosti presentano le seguenti caratteristiche:
Vengono ignorati dalla distinta componenti.
Sono inoltre inclusi nei calcoli di massa dell'assieme.
Non sono numerati e non vengono inclusi direttamente nei calcoli relativi alla quantità.
Influiscono sulla partecipazione dei loro derivati alla distinta componenti promuovendoli in viste strutturate della distinta componenti. Rispetto ai componenti nascosti di pari livello, i derivati di un componente nascosto vengono trattati come elementi di pari livello anche se, dal punto di vista della struttura del modello, ciò non vero.
La quantità dei loro derivati viene moltiplicata per la quantità del componente nascosto.
Interazione dei componenti nascosti con i componenti derivati normali, inseparabili e acquistati
Quando un componente primario è nascosto e presenta derivati normali, acquistati o inseparabili, accade quanto segue:
La distinta componenti promuove i derivati in viste strutturate ad un livello superiore rispetto a quanto impone la struttura del loro modello.
La quantità di componenti derivati promossi viene moltiplicata per la quantità di componenti primari nascosti.
I componenti derivati promossi vengono combinati con qualsiasi altro componente corrispondente allo stesso livello dell'assieme.
L'ordine, la classificazione e la numerazione dei componenti derivati promossi vengono determinati come se si trovassero al livello di promozione.
Nel caso di più componenti primari nascosti, i derivati vengono promossi finché raggiungono un livello in cui il primario non è nascosto.
Nota: Se un componente primario presenta una struttura della distinta componenti impostata su Normale e tutti i suoi derivati sono nascosti (o di riferimento) il primario non viene visualizzato negli elenchi parti di sole parti.



Ora purtroppo (o forse per fortuna) devo sviluppare un progetto con solidworks e vorrei utilizzare lo stesso approccio progettuale.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#7
A direi il vero è una tecnica poco intelligente.
I sottoassiemi io per esempio li uso per ridurre il peso computazionale dell'assieme padre, ma ci possono anche essere altre ragioni. Prima di dire ad un utente che opera in maniera poco intelligente forse sarebbe meglio conoscere la metodica particolare.
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2017
Regione: Friuli Venezia Giulia
#8
a me sembrava di aver dato la soluzione giusta, però magari anche no.
comunque riprovo a spiegarmi meglio:
abbiamo un assieme con componenti singoli (alfa, bravo, charlie) e un sottoassieme che ha (custer, geronimo, charlie); nella distinta voglio che mi compaia solo il charlie dell'assieme generale e non anche quello del sottoassieme. allora entro nel sottoassieme e aprendo le proprietà di charlie metto la spunta su escludi dalla distinta materiali. ora quel unico componente sarà escluso dalla distinta, mentre quello dell'assieme principale sarà conteggiato. se nel sottoassieme ho più parti uguali potrò gestirle singolarmente cosicché in distinta siano tutte escluse o solo qualcuna.

bisogna fare attenzione a come si gestisce la distinta e i sottoassiemi e studiare il significato di mostra, promuovi, nascondi

e speriamo che io me la cavo

View attachment 35672