• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

aiuto per simulazione cinematismo

callisto100

Utente Junior
Professione: disegnatore 3D
Software: catia v5 r18
Regione: Torino
#1
Ciao a tutti :
Qualcuno potrebbe fornirmi per favore un file di esempio per eseguire un simulazione di cinematismo e magari qualche spiegazione per cominciare?
Sto cercando di imparare,ma attualmente qui in ufficio sono da solo e mi
sto stressando a 1000 con pochi risultati.
Vi ringrazio anticipatamente.:
 

fab69

Guest
#2
bisognerebbe capire cosa devi simulare... se solo spazi, spostamenti, ingombri, catia va bene; se anche velocità, accelerazioni, carichi, ti conviene lavorare con working model...
 

callisto100

Utente Junior
Professione: disegnatore 3D
Software: catia v5 r18
Regione: Torino
#3
A me basterebbe movimentare ad esempio l'apertura di uno stampo composto dalla base sup e inferiore,poi ok ci sono altri componenti che si muovono secondo varie inclinazioni azionati da dei cunei,ma per cominciare mi basterebbe capire la logica, almeno per questi semplici movimenti,cose più complesse magari più avanti.Grazie per il tuo interessamento.
 

fab69

Guest
#4
mah, x queste cose la logica è semplice: si usano i vincoli di assieme, tenendo fisso un pezzo (quello che nella pratica sta fermo), e indicando le altre condizioni dei gradi i libertà (quindi, contatti, offset, parallelismi, angoli, coassialità...). l'elemento che conserva gradi di libertà può essere spostato, ruotato, etc, e di conseguenza si trascina gli elementi cui è vincolato.
l'apri-chiudi di uno stampo è fra le cose più facili...
 
Professione: roteare i pollici
Software: microsoft paint
Regione: italy, aimhè...
#5
mi attacco a questa discussione per non aprire, inutilemente, una nuova...

ci sono altri programmi del tipo working model per studiare la cinematica?

ne cercavo uno dove imponendo a un cinematismo la legge di moto che deve fare mi potesse calcolare le forze necessarie all'azionamento...

esempio stupido che non centra niente, dato un sistema biella manovella impongo la legge di moto del pistone e ricavo il MT sull'albero di banco...
 
Ultima modifica:
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#6
Come mai Working Model non va bene?!?

Altrimenti, prova con questo
www.cinderella.de

ciao:finger:
 

MacGG

Utente Standard
Professione: Ing.
Software: 33100
Regione: Friuli
#8
Ciao bisogna_rimanere_umili,

visto che probabilmente stai lavorando in CATIA V5, perchè non provi SimDesigner?

Anche senza il KIN, puoi crearti i cinematismi che vuoi anche trasformando i vincoli di assemblaggio altrimenti ti crei tu i giunti come vuoi.
Tieni conto che il motore è MSC.Adams, quindi puoi anche fare contatti 3D di qualsisi tipo, molle ammortizzatori, forze con una grande varietà di leggi oltre alla possibilità di avere i corpi flessibili. Per quest'ultimi, se vuoi farli dentro CATIA V5, devi avere anche GPS.
Ovviamente come aoutput hai tutte le grandezze cinematiche (spostamenti, velocità, accelerazione di tutti i punti che vuoi) ma anche sempre le informazioni dinamiche (forze e momenti trasmessi dai giunti, contatti, corpi flessibili, etc).

Ovviamente puoi fare tutto anche esternamente a CATIA V5, o in Adams o nel nuovo prodotto SimXpert, che ti permette di usare direttamente i vari formati CAD (CATIA V5, NX e ProE) senza tradurli e mantenendo la bidirezionalità con le modifiche che si fanno nel CAD (i parametri li puoi anche modificare in SimXpert se hai cerato part/assiemi parametrici).

Ciao

MacGG
 
Professione: roteare i pollici
Software: microsoft paint
Regione: italy, aimhè...
#9
Ciao bisogna_rimanere_umili,

visto che probabilmente stai lavorando in CATIA V5, perchè non provi SimDesigner?

Anche senza il KIN, puoi crearti i cinematismi che vuoi anche trasformando i vincoli di assemblaggio altrimenti ti crei tu i giunti come vuoi.
Tieni conto che il motore è MSC.Adams, quindi puoi anche fare contatti 3D di qualsisi tipo, molle ammortizzatori, forze con una grande varietà di leggi oltre alla possibilità di avere i corpi flessibili. Per quest'ultimi, se vuoi farli dentro CATIA V5, devi avere anche GPS.
Ovviamente come aoutput hai tutte le grandezze cinematiche (spostamenti, velocità, accelerazione di tutti i punti che vuoi) ma anche sempre le informazioni dinamiche (forze e momenti trasmessi dai giunti, contatti, corpi flessibili, etc).

Ovviamente puoi fare tutto anche esternamente a CATIA V5, o in Adams o nel nuovo prodotto SimXpert, che ti permette di usare direttamente i vari formati CAD (CATIA V5, NX e ProE) senza tradurli e mantenendo la bidirezionalità con le modifiche che si fanno nel CAD (i parametri li puoi anche modificare in SimXpert se hai cerato part/assiemi parametrici).

Ciao

MacGG
no non sto usando CATIA, mi sono semplicemente attaccato a questa discussione... :biggrin:
sembra interessante come software, ma io ne cercavo uno che facendo il mio schemino semplice semplice con sole aste semplici (e quindi analisi meno accurata ma credo veloce e leggera) mi ricavi la forza necessaria all'azionamento...

grazie per il suggerimento
 

MacGG

Utente Standard
Professione: Ing.
Software: 33100
Regione: Friuli
#10
Ciao bisogna_rimanere_umili,

beh allora direi che comunque Adams, nel suo ambiente View, ti permette di fare anche le cose semplici semplici, senza nessun CAD, senza saper nulla di simulazione.
Puoi modellare delle aste o anche fare a meno della modellazione geometrica.

Se poi parliamo di accuratezza, o le cose le faccio bene, altrimenti è meglio non farle, perchè poi possono venire fuori dei problemi. Altrimenti uso dei software di simulazione virtuale che si chiamano GIOCHI.

Ciao

MacGG
 
Professione: roteare i pollici
Software: microsoft paint
Regione: italy, aimhè...
#11
Ciao bisogna_rimanere_umili,

beh allora direi che comunque Adams, nel suo ambiente View, ti permette di fare anche le cose semplici semplici, senza nessun CAD, senza saper nulla di simulazione.
Puoi modellare delle aste o anche fare a meno della modellazione geometrica.

Se poi parliamo di accuratezza, o le cose le faccio bene, altrimenti è meglio non farle, perchè poi possono venire fuori dei problemi. Altrimenti uso dei software di simulazione virtuale che si chiamano GIOCHI.

Ciao

MacGG
programmino semplice e veloce va bene per avere un'idea spannometrica di un cinematismo, poi quando si hanno un po' le idee + chiare e un po' di dati in mano si fa se ne vale la pena e si ha tempo/voglia un'analisi più accurata e definita nei particolari...

se all'inizio non si conoscono le forze in ballo o si fa tutto a caso o si va con l'esperienza...
e poi partire subito con un modello 3d ti incasina e basta...

questo è quello che penso, correggimi se sbaglio....
 

MacGG

Utente Standard
Professione: Ing.
Software: 33100
Regione: Friuli
#12
Giusto bisogna_rimanere_umili,

infatti con Adams puoi fare le cose semplici, senza vere un CAD, senza modellare niente o partre da uno sketch 2D (se proprio vuoi farlo) e via via aggiungi dettagli fino ad arrivare al progetto finale.

Quindi man mano che hai le idee le verifichi (vedrai che con la simulazione ti vengono su molte più idee di quelle che immagini), quindi devi comunque avere un programmino potente, inoltre perchè perdere tempo, seppur poco, con un programmino, per poi abbandonarlo e ripartre da zero con un programma serio, quando puoi partire direttamente con quest'ultimo?

Ovvio che di mezzo c'è il budget a disposizione, ma sempre la simualzione si paga in un tempo inferiore a quello che uno si immagina.

Ciao

MacGG
 

edward

Utente Junior
Professione: Industrial designer
Software: Thinkdesign, Solidworks, KeyShot
Regione: Piemonte
#13
riesumo il thread con la speranza di una risposta. premetto la mia totale ignoranza al riguardo e mi affaccio occiasionalmente a programmi del genere.
working model è delirante, cinderella mi sembra migliore come interfaccia e usabilità solo che volevo chiedere: c'è un comando unisci o tipo trim? devo creare un percorso un pò strano e con le figure di base (arco + linee) le aste non percorrono il percorso ma si bloccano nei punti di giunzione.
grazie anticipatamente