Accordo anti-Pirateria

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#1
Milano — 11 Ottobre 2010 — I rappresentanti di 37 nazioni (inclusa l’Italia) che, insieme, costituiscono oltre metà del commercio mondiale, la scorsa settimana hanno siglato congiuntamente l’intesa che impone sanzioni penali a carico di chi infrange le licenze software o attua altre forme di pirateria finalizzate ad ottenere vantaggi commerciali.
L’accordo multilaterale noto come ACTA (Anti-Counterfeiting Trade Agreement) contribuisce ai cosiddetti TRIPS (ossia Trade-Related Aspects of Intellectual Property Rights), all’interno del World Trade Organization’s Agreement, allo scopo di creare un nuovo e aggiornato patto internazionale per combattere pirateria e contraffazione.
Il nuovo accordo impegna inoltre i firmatari a prevedere nelle rispettive legislazioni nazionali sanzioni atte a ricompensare i titolari dei diritti d’autore dai danni derivanti dalle infrazioni subite alle proprietà intellettuali di cui sono detentori.
L’esperienza mostra infatti che fissare sanzioni penali ex lege è essenziale se si desidera contribuire a una decisa riduzione del tasso di pirateria nel proprio Paese; e i risarcimenti garantiscono ai titolari dei diritti un corretto meccanismo legale che garantisca il recupero delle perdite subite quando i loro prodotti vengono utilizzati illegalmente.
“Si tratta di un accordo molto importante” – ha commentato Robert Holleyman, presidente e CEO di Business Software Alliance – “in quanto genera nuovi, solidi strumenti di lotta alla pirateria e alla contraffazione, paragonabili a quelli già in vigore negli Stati Uniti, un problema da 51 miliardi di dollari per l’industria del software a livello globale. Il testo dell’accordo è stato rilasciato qualche giorno fa e attendiamo di rivederlo nei dettagli al più presto. Ci conforta che le 37 nazioni firmatarie dell’ACTA stiano tutte dichiarando attraverso le proprie azioni che condividono l’essenzialità di far valere il rispetto della proprietà intellettuale per il progresso tecnologico e sviluppo economico del proprio sistema.
A Ron Kirk (rappresentante dell’US Trade) e ai suoi colleghi delle nazioni che hanno partecipato ai lavori va tutta la nostra gratitudine e stima per il risultato conseguito”.
I firmatari dell’ACTA sono gli Stati Uniti, Australia, Canada, l’Unione Europea con tutti i suoi 27 stati membri (fra cui ovviamente figura l’Italia), Giappone, Messico, Marocco, Nuova Zelanda, Singapore, Corea del Sud e Svizzera.
Per ulteriori informazioni sugli accordi ACTA, è possibile visitare il sito www.ustr.gov/acta.
 

SER.CAD

Guest
#4
poi a Bologna ci sono grossi studi tecnici che lavorano su NX a ciclo continuo 24H su 24H sfruttando il fuso orario con l'India, al mattino arrivano gran Parasolid di moto e motorini dalla "rete" di fornitori "casalinghi" indiani ... subito sistemati, raggiati e corretti da pochi italiani ...

bene!
 

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#5
poi a Bologna ci sono grossi studi tecnici che lavorano su NX a ciclo continuo 24H su 24H sfruttando il fuso orario con l'India, al mattino arrivano gran Parasolid di moto e motorini dalla "rete" di fornitori "casalinghi" indiani ... subito sistemati, raggiati e corretti da pochi italiani ...

bene!
Non credo sia vietato o contro la legge no?
 

MBT

Utente Senior
Professione: tiro righe, compilo tabelle...
Software: non serve un software per fare quel che faccio...
Regione: nella Terra di Mezzo
#6
non è vietato o illegale nemmeno dire a uno studio esterno
"se vuoi ti pago 20€/ora! Se ti va bene ok, se no ciao!"
non è vietato o illegale nemmeno pretendere che in quei 20€/ora il personaggio ci campi e paghi pure 1390 € per sistemare la licenza dopo un cambio HW

in effetti, pensandoci su, ci sono molte cose non vietate o illegali... però se le fa un poveraccio diventano simbolo di miseria, se le fa uno "grande" è simbolo di astuzia
 

IPdesign

MOD UG-NX & RP
Staff Forum
Professione: non lo so più nemmeno io
Software: NX4-NX6-NX8
Regione: Lombardia
#7
non è vietato o illegale nemmeno dire a uno studio esterno
"se vuoi ti pago 20€/ora! Se ti va bene ok, se no ciao!"
non è vietato o illegale nemmeno pretendere che in quei 20€/ora il personaggio ci campi e paghi pure 1390 € per sistemare la licenza dopo un cambio HW

in effetti, pensandoci su, ci sono molte cose non vietate o illegali... però se le fa un poveraccio diventano simbolo di miseria, se le fa uno "grande" è simbolo di astuzia
sul confine legale/illegale sono stati consumati fiumi di inchiostro e tanti altri se ne scriveranno .
Come sempre chi è furbo "ottimizza" l'uso sulle 24 ore , chi invece non ci riesce lotta contro una concorrenza ad armi impari.
ma vorrei riportare in topic la questione invitando MBT a evitare, almeno in questo tread di fare riferimento alla vicenda dei 1390€, incresciosa vero, ma c'è un tread apposito dove ci siamo già espressi .

Un plauso ai 37 paesi che hanno aderito, ma firmare un documento d'intesa non significa a mio avviso proprio nulla .
All'utente finale interessano poco le reclame, credo che il vasto bacino dei regolari attende di vedere quali effettive ripercussioni hanno questi accordi sul reale mercato e soprattutto vedere quali sono le loro azioni .
Se mi scovi 5 abusivi all'anno non credo che il mercato se ne accorga, ma se questi 5 diventano 50 o 500 allora è un segnale che qualcosa si muove .

Altro fronte però sarebbe interessante conoscere quali azioni è in grado di fare Siemens per quei paesi che hanno rifutato di aderire .
Paesi che tra l'altro ci stanno facendo le scarpe con una concorrenza che ovviamente non definirei propriamente "corretta".
 

Mastro1976

Utente poco attivo
Professione: Progettista meccanico
Software: solid edge
Regione: vicenza
#8
la verità è che sono sempre i soliti che pagano e che devono "stare nelle regole" e poi chiudono per i soliti "furbi", ma daltronde anch'io se posso scelgo sul mercato quello che costa meno se la qualità la ritengo sufficiente (o almeno quella percepita)...
comunque a parte tanti discorsi sentiti e risentiti che alla fine portano a un bel niente, direi che dovremmo pretendere dalle software house un trattamento almeno degno, se voglio non pagare l'aggiornamento un anno, dovrei poter rientrare anni dopo a un prezzo politico ad esempio, vorrei poter scegliere di ricevere solo gli aggiornamenti senza assistenza tecnica, vorrei che i cad potessero comunicare tra loro, insomma vorrei un po di diritti dovendo ogni giorno rispondere a mille doveri...poi dei furbetti se ne occupino loro, io non ho tempo devo lavorare per pagare le tasse e i software
 

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#9
Forse non era chiaro l'intendo del mio messaggio.
Qui Siemens non c'entra nulla: non c'è bisogno di essere aggressivi.
E' un accordo che riguarda in generale il nostro paese e i 37 altri paesi firmatari.
Purtroppo non si può obbligare un paese a firmare il protocollo, come non si è potuto obbligare tutti a firmare quello di Kyoto.

In generale non si può pensare di essere competitivi sui prezzi con l'india o la cina. Se lo pensate avete già perso in partenza.
Io utilizzo per il mio lavoro colleghi indiani che pago la metà del più basso prezzo che posso spuntare qui... con la qualità, la competenza e la dedizione che posso aspettarmi da un prezzo basso...

L'ho messo nel Forum UG perchè lo sento "casa mia". Se IP vuole spostarlo per me non ci sono problemi.
 

beppino

Utente Standard
Professione: ... faccio cose ... troppe per farle bene ...
Software: NX12
Regione: Piemonte, nèè...
#10
Purtroppo non si può obbligare un paese a firmare il protocollo, come non si è potuto obbligare tutti a firmare quello di Kyoto.
Non penso che nessuno vuole essere aggressivo.
Però penso che, che se i due paesi più grandi (per popolazione e per aggressività industriale) non firmano, l'accordo non serve a nulla, se non a facilitare alle software-house, la strada per "battere cassa" ai soliti noti.
Come dice giustamente IP, alla media degli utenti, non interessa l'accordo in se (comunque grazie di averlo postato), ma interesserebbe sapere se (tutte) le software-house, fanno qualche cosa per "battere cassa" anche nei paesi non firmatari.

Comunque questa è solo la mia opinione.
 

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#11
Da quando ho a che fare con la rivendita software, ho avuto modo di stimare che il danno della "pirateria", almeno per SC, è enorme (stesso ordine di grandezza del fatturato!).

Credo però che accrodi come questo siano utopie... tipo svuotare il mare con un bicchiere.

La pirateria andrebbe combattuta con una "forma" diversa di rivendita, con un maggiore appoggio alla rete (cloud), una gestione più moderna del concetto di proprietà intellettuale.
 

SER.CAD

Guest
#12
Non credo sia vietato o contro la legge no?
Non centra la legalità! Ma se io sono un professionista con licenza e chiedo di collaborare con lo studio in questione, ma mi sento dire che 20euro/ora sono troppi ... perchè mi devo ammortizzare anche la licenza e la manutenzione ... cosa che gli Indiani non fanno perchè lavorano "piratato" ... infatti usano NX2 o NX4 ... cosa devo fare ... chidere partita Iva vendere la casa portarmi dietro i PC e il disco con tutte le cose tirate giu col mulo e stabilirmi in Montenegro!!!

Per poi lavorare con uno studio di Bologna!!!!

Prendete anche questi signori che li conoscete bene ... e mettegli un po' di pepe sulla coda!
 

Mastro1976

Utente poco attivo
Professione: Progettista meccanico
Software: solid edge
Regione: vicenza
#13
quoto in toto Sercad ed aggiungo che se fossi il committente non so se mi andrebbe bene sapere che il mio progetto viaggia per il mondo...daltronde il copyright non vale solo per i software
 

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#14
Parlavamo di accordi anti-piracy fra paesi. Che se non accettano l'accordo avranno i loro interessi.
Nessuno è sovrano a casa di altri e i discorsi di andare a fare concorrenza all'indiano che guadagna 20$/day non credo siano appropriati in questo discorso.
E non c'entra Siemens...
 

IPdesign

MOD UG-NX & RP
Staff Forum
Professione: non lo so più nemmeno io
Software: NX4-NX6-NX8
Regione: Lombardia
#15
Forse non era chiaro l'intendo del mio messaggio.
Qui Siemens non c'entra nulla: non c'è bisogno di essere aggressivi.
E' un accordo che riguarda in generale il nostro paese e i 37 altri paesi firmatari.
Purtroppo non si può obbligare un paese a firmare il protocollo, come non si è potuto obbligare tutti a firmare quello di Kyoto.

In generale non si può pensare di essere competitivi sui prezzi con l'india o la cina. Se lo pensate avete già perso in partenza.
Io utilizzo per il mio lavoro colleghi indiani che pago la metà del più basso prezzo che posso spuntare qui... con la qualità, la competenza e la dedizione che posso aspettarmi da un prezzo basso...

L'ho messo nel Forum UG perchè lo sento "casa mia". Se IP vuole spostarlo per me non ci sono problemi.
Chiedo scusa se hai ritenuto aggressivo il mio intervento, a dire il vero volevo smorzare i toni sul discorso che ben conosciamo .
Pe me va bene che la discussione stia qui, sono che l'argomento è ovvio che susciti polemiche.

l'importante è che si crei un dialogo senza esagerare
 

ceschi1959

Utente Standard
Professione: progettista
Software: UG 11 - NX11 TC10
Regione: veneto
#16
Non credo sia vietato o contro la legge no?
L'utilizzo di software illegale è vietato, se poi il software illegale produce dei parasolid 'puliti' e il committente lo sa non so quanto questo sia legale/corretto.
Mi vengono in mente certi discorsi sulla tracciabilità utilizzati in agricoltura ad esempio.
Perchè non rendere tracciabili anche i formati di interscambio?
Certamente Siemens non c'entra nulla in tutto questo, anzi, plaudo a certe iniziative rivolte a sconfiggere la concorrenza sleale.
 

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#17
da parte mia avendo nel passato avuto a che fare con file provenienti dall'estero causa commissioni varie, avevo fatto richiesta che mi certificassero l'originalità del software (solid edge nel mio caso). Uno di questi mi aveva inviato i dati per poter controllare la veridicità di quanto diceva, mentre un altro no. All'epoca si trattava della V17 ed il controllo dei file generati illegalmente non c'era, ma ricordo che per questa cosa avevamo cercato di abbassare il prezzo della commissione ed alla fine dopo varie discussioni avevamo cambiato studio progettistico.
Attualmente se devo collaborare con esterni con file nativi SE, prima di muovere una foglia mi faccio confermare che abbiano software licenziato.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#18
Attualmente se devo collaborare con esterni con file nativi SE, prima di muovere una foglia mi faccio confermare che abbiano software licenziato.
Non e' che in questo modo ti tuteli piu' di tanto, il fornitore potrebbe avere una licenza in regola e n piratate e con i tempi della giustizia in Italia non ci sarebbe verso di farsi rifondere un eventuale danno da blocco produzione causa 0x248....
 

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#19
Non e' che in questo modo ti tuteli piu' di tanto, il fornitore potrebbe avere una licenza in regola e n piratate e con i tempi della giustizia in Italia non ci sarebbe verso di farsi rifondere un eventuale danno da blocco produzione causa 0x248....
si lo so bene questo, ma se dovesse capitare oltre alla denuncia che partirebbe ne suoi confronti se non fosse ancora stato pagato gli bloccherei il pagamento. Il mio titolare è a conoscenza di questa cosa e lo sa bene che in caso di blocco perderebbe oltre a dati anche ore per trovare e sistemare il problema e visto che al giorno d'oggi si guardano anche i 5 minuti in più di progettazione per ridurre i costi la cosa non passa inosservata.
 

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#20
Chiedo scusa se hai ritenuto aggressivo il mio intervento, a dire il vero volevo smorzare i toni sul discorso che ben conosciamo .
Pe me va bene che la discussione stia qui, sono che l'argomento è ovvio che susciti polemiche.

l'importante è che si crei un dialogo senza esagerare
Non ti ho detto nulla...
E' solo che ho postato una notizia su un accordo fra nazioni e subito si è scatenata la solita ridda su Siemens...