Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14
  1. #1
    Moderatore Solidworks L'avatar di Oldwarper
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    2098
    Professione
    Progettista
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam

    Predefinito teorie "spaziali" in liberta'

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano_ME30 Visualizza Messaggio
    hmmm.....questo secondo le teorie "classiche" :)

    Se fosse vero le galassie "lontane" dovrebbero avere una massa "enorme" e allora, in realta' sarebbero molto piu' piccole.
    Secondo me e' una "formula" che serve per "aggiustare" i calcoli sperimentali, come con la gravita' che sarebbe una "forza" inversamente proporzionale alla massa.

    :)

    P.S.: un giorno si scoprira' che ho ragione, ma sara' troppo tardi!
    :)
    Se ben vi ricordate, ho dato sufficienti prove che la teoria dell aRelativita' e' poggiata su piedi d'argilla e diversi ricercatori (Roberto Monti del CNR e Renzo Boscoli, con il suo "Sole freddo") hanno lavorato per confutarla.

    Altrimenti non si spiegherebbe neppure come la forza di gravita' abbia velocita' di propagazione milioni di volte piu' veloce della luce.

    "Peccato" sia andato tutto distrutto...
    Ma su Gooogle c'e' piu' di quanto cerchiate al riguardo.
    Saluti, Stefano.
    “Timeo Fenestras et dona ferentes”

  2. #2
    Stefano_ME30
    Visitatore

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Oldwarper Visualizza Messaggio
    ...Altrimenti non si spiegherebbe neppure come la forza di gravita' abbia velocita' di propagazione milioni di volte piu' veloce della luce...
    Questo, il BV Albert, lo aveva gia' chiarito.
    La "forza" di gravita' non esiste, in realta' e' una deformazione dello "spazio tempo" causata dalla presenza di una "massa".
    Semplificando, la presenza di un corpo deforma lo spazio intorno (una specie di imbuto) che "attrae" gli altri corpi (cadono nell'imbuto).
    Ecco perche' la "gravita'" non e' proporzionale alla massa (perche' non e' una forza).
    :)

  3. #3
    Utente Senior L'avatar di Meccbell
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    1322
    Professione
    cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
    Regione
    Malpensaland - Lombardia
    Software
    SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano_ME30 Visualizza Messaggio
    Ecco perche' la "gravita'" non e' proporzionale alla massa (perche' non e' una forza).
    Stessa cosa che aveva verificato empiricamente il Galilei con il famoso esperimento della caduta dei gravi dalla torre di Pisa.
    :)
    Meccbell, the Chipmaker

    "L'epoca della procrastinazione, delle mezze misure, del mitigare, degli espedienti inutili, del differire sta giungendo alla fine.
    Ora stiamo entrando nell'epoca dove ogni azione causa conseguenze."


    Winston L.S. Churchill
    (dal discorso alla House of Commons del 12 novembre 1936, citato anche da Al Gore in Una scomoda verità)



  4. #4
    MoldKiller
    Visitatore

    Predefinito

    Legge di gravitazione universale:

    By Isaac Newton



    "Qualsiasi oggetto dell'Universo attrae ogni altro oggetto con una forza diretta lungo la linea che congiunge i baricentri dei due oggetti, di intensità direttamente proporzionale al prodotto delle loro masse ed inversamente proporzionale al quadrato della loro distanza".

    Fine legge di gravitazione universale




    La gravità non si propaga perché esiste dalla formazione dell'universo e visto che niente si può creare dal nulla non è neanche possibile creare nuova gravità!

    Mettiamo di avere una corda tesa lunga un anno luce, se ne tiriamo un capo, il capo opposto si muove nel medesimo istante, però niente si sposta da un capo all'altro.
    Casomai ci vorrà del tempo per tendere la fune. Ma solo la prima volta!
    Ultima modifica di MoldKiller; 09-01-2008 alle 13: 26

  5. #5
    Moderatore Solidworks L'avatar di Oldwarper
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    2098
    Professione
    Progettista
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano_ME30 Visualizza Messaggio
    Questo, il BV Albert, lo aveva gia' chiarito.
    La "forza" di gravita' non esiste, in realta' e' una deformazione dello "spazio tempo" causata dalla presenza di una "massa".
    Semplificando, la presenza di un corpo deforma lo spazio intorno (una specie di imbuto) che "attrae" gli altri corpi (cadono nell'imbuto).
    Ecco perche' la "gravita'" non e' proporzionale alla massa (perche' non e' una forza).
    :)
    Brutto vizio quello di Albert di dire che non esiste quello che non combacia con la sua teoria...
    Per quanto riguarda la forza di gravita', il fatto che sia proporzionale alla massa e' dai tempi di Newton che la si conosce.
    Senza stare a scomodare deformazioni spaziotemporali piuttosto fantascientifiche.

    Cmq, ai posteri l'ardua sentenza.
    Saluti, Stefano.
    “Timeo Fenestras et dona ferentes”

  6. #6
    MoldKiller
    Visitatore

    Predefinito

    Allora vediamo di degenerare ancora!

    Premetto che quello che scriverò qui sotto è prelevato esclusivamente dalla mia memoria vacillante, quindi potrebbero esserci degli strafalcioni galattici!

    La teoria della relatività non dice assolutamente che la gravità non esiste, anzi può coesistere tranquillamente con la "legge di gravitazione universale", visto che il suo scopo non è quello di metterla in discussione, ma di guardare quel che succede da un'altra prospettiva dando spiegazione anche ad altri fenomeni che in precedenza non erano considerati.
    Dire che un corpo viene attratto verso l'altro perché lo spazio viene deformato dalla massa o che due corpi si attraggono grazie ad una forza dipendente dalle loro masse al fine pratico per noi non cambia niente. Alla fine i corpi vengono attratti uno verso l'atro!

    Il fatto che molta gente (compreso il presente) abbia difficoltà a comprendere come lo spazio possa deformarsi e quindi il percorso più breve fra due punti non sia più una retta, dipende dal motivo che tale sistema ammette che il tempo non sia una costante, quindi per indicare la posizione di un oggetto nello spazio dovremo indicare 4 dimensioni (una in più di quello che sappiamo fare), provate a disegnare un grafico con più di 3 assi cartesiani se ci riuscite.
    Inoltre per comprendere a fondo questa teoria è indispensabile avere delle basi matematiche non indifferenti.

    Ad una conferenza quando una giornalista chiese ad Einstein se poteva spiegale la teoria della relatività generale, egli le rispose che non poteva.
    Allora lei volle conoscere il motivo per cui non fosse in grado di capire.
    Come risposta ebbe la richiesta di illustrare allo scienziato come si facesse a preparare una crostata.
    Lei cominciò
    "occorre al farina, delle uova, il burro....."
    A quel punto lui le chiese
    "Ma se io non sapessi cos'è la farina?"

    L'esempio fu molto semplice ma efficace.
    Allo stesso modo che se io non conosco la farina non posso capire come fare la crostata, se tu non hai le basi necessarie non puoi capire la relatività generale.

    Comunque non è da pensare che quando Einstein pubblicò le sue idee il mondo della scienza fu disposto ad accettarle senza batter ciglio.
    Anzi!
    Molti furono gli scettici, naturalmente a ragione volevano delle prove che confermassero la teoria!
    Lo scienziato per dar loro una conferma fissò una data. E notare che la verifica non aveva fino a quel momento neanche lui avuto la possibilità di farla! (Non per niente si trattava di un genio. Aveva previsto la cosa in base ai suoi calcoli e non elaborato la teoria per dare una spiegazione al fenomeno).
    La sfida era di fotografare un'eclisse di sole e di esaminarne la lastra.
    La sorpresa fu grande e inaspettata.
    Di fianco al sole appariva l'immagine di stelle che in teoria non dovevano essere visibili in quanto erano dietro l'astro. (Fenomeno oggi conosciuto come lente gravitazionale).
    Cosa era successo?
    Semplice, la massa del sole, deformando lo spazio attorno a lui, deviava anche i raggi luminosi provenienti dalle stelle retrostanti.
    Come sappiamo, i fotoni non hanno massa, quindi se l'influenza della nostra stella si fosse limitata alla sola attrazione gravitazionale, i raggi luminosi non avrebbero potuto essere deviati, cosa che invece era successa.

    Un'altra prova che conferma la deformazione dello spazio sono i buchi neri.
    Questi hanno una massa tale che lo spazio attorno a loro si ricurva su se stesso, impedendo addirittura alla luce di sfuggire.

    Alla prossima.
    (Se non mi cacciano prima!):D

  7. #7
    Stefano_ME30
    Visitatore

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MoldKiller Visualizza Messaggio
    La teoria della relatività non dice assolutamente che la gravità non esiste..
    Infatti, dimostra solo che non e' una "forza".

  8. #8
    Stefano_ME30
    Visitatore

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MoldKiller Visualizza Messaggio
    Ad una conferenza quando una giornalista chiese ad Einstein se poteva spiegale la teoria della relatività generale, egli le rispose che non poteva.
    Una volta ci provo' con l'esempio dell'ascensore.
    Immagina di svegliarti chiuso in un ascensore, che tu non sai essere in caduta libera precipitando verso il suolo.
    Cerchi di capire cosa succede e tiri fuori dalla tasca un mazzo di chiavi, le lasci cadere e le chiavi che fanno?
    Restano li' a fluttuare nell'aria, esattamente dove le hai lasciate, allora penserai di essere in orbita, perche' in assenza di gravita'.
    Invece dopo poco sarai sfracellato a terra.
    Se sei in caduta libera la "forza" di gravita' sparisce, mentre rimane la deformazione spazio-temporale che ti risucchia verso la terra.
    :)

  9. #9
    MoldKiller
    Visitatore

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano_ME30 Visualizza Messaggio
    Una volta ci provo' con l'esempio dell'ascensore.
    Immagina di svegliarti chiuso in un ascensore, che tu non sai essere in caduta libera precipitando verso il suolo.
    Cerchi di capire cosa succede e tiri fuori dalla tasca un mazzo di chiavi, le lasci cadere e le chiavi che fanno?
    Restano li' a fluttuare nell'aria, esattamente dove le hai lasciate, allora penserai di essere in orbita, perche' in assenza di gravita'.
    Invece dopo poco sarai sfracellato a terra.
    Se sei in caduta libera la "forza" di gravita' sparisce, mentre rimane la deformazione spazio-temporale che ti risucchia verso la terra.
    :)
    Di sei dimenticato i aggiungere all'inizio:
    "Lettura sconsigliata a chi ha paura dell'ascensore":)

  10. #10
    Utente Standard
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    175
    Professione
    Progettista Meccanico
    Regione
    Emilia
    Software
    SolidWorks, Catia V5, Creo 2.0

    Predefinito

    Oddio, adesso non mi fate più addormentare in ascensore.... :D

    Comunque, non è vero che la forza di gravità non si propaga... basta spostare la massa che genera il campo di forza per far variare la forma dello stesso, anche se per un transitorio brevissimo questa cambia, non occorre generare massa o annientarla... però non capisco questa come faccia a comprimere o dilatare il tempo bah, spero di vivere abbastanza da poter soddisfare tutte le curiosità che ho...


  • Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

    Discussioni Simili

    1. Catena "biplanare" (no aerea) con rulli esterni "a croce"
      Di reggio nel forum Progettazione meccanica - forum generale
      Risposte: 5
      Ultimo Messaggio: 25-07-2011, 21: 31
    2. Risposte: 6
      Ultimo Messaggio: 26-10-2009, 21: 27
    3. Film "Le ali della libertà"
      Di falonef nel forum Discussioni Off Topics
      Risposte: 29
      Ultimo Messaggio: 19-08-2009, 22: 32
    4. Simbolo "Sedia a Ruote" e texture "Coppi"
      Di gfrank nel forum Librerie di famiglie ed oggetti
      Risposte: 0
      Ultimo Messaggio: 12-01-2008, 12: 05

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  




    CAD3D.it - la community dei progettisti