Venerdì 11 luglio il Consiglio dei Ministri ha approvato in via preliminare, su proposta del ministro per i Beni e le attività culturali Bondi, un disegno di legge quadro sulla qualità architettonica.
Il provvedimento prevede la promozione dei concorsi di architettura, premi speciali ai giovani professionisti che partecipano a concorsi aventi per oggetto opere di rilevante interesse storico-artistico e paesaggistico-ambientale, l'obbligo per le amministrazioni pubbliche di destinare il 2% della spesa per nuovi edifici (di importo superiore a un milione di euro) all'inserimento di opere d'arte, l'introduzione del piano triennale per la qualità delle costruzioni pubbliche.
Il disegno di legge sarà sottoposto al parere della Conferenza unificata.