Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Utente Senior L'avatar di Meccbell
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    1322
    Professione
    cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
    Regione
    Malpensaland - Lombardia
    Software
    SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D

    Regolamento edilizio: può contenere "consigli" ?

    Salve a tutti.

    Stiamo per approvare un nuovo regolamento edilizio e la bozza, nella parte riguardante le norme per il risparmio energetico, contiene oltre alle prescrizioni derivate dalle leggi nazionali e regionali, anche delle parti classificate con la dicitura "consigliato", quindi non obbligatorie per legge, ma di "buona pratica".

    Ora si è aperta una discussione sul fatto se un regolamento possa o meno contenere delle prescrizioni non cogenti e se tali prescrizioni possano o meno venir impugnate da qualcuno.

    Personalmente sono dell'avviso che trattandosi di voci per le quali a tutt'oggi non vi è obbligo, ma che potrebbero divenire vincolanti in futuro per nuove disposizioni in materia, il fatto di esporle già fin d'ora non solo non sia illegittimo, ma addirittura meritorio, in quanto fa capire quale dovrà essere l'evoluzione del modo di costruire nei prossimi anni.

    Il documento si può scaricare a questo indirizzo http://comune.cardanoalcampo.va.it/n...o%204.6.08.pdf

    La parte "incriminata" è la sezione 2a che inizia da pag. 40.

    Sono molto graditi pareri in merito.

    Mucias gracias.
    :)
    Ultima modifica di Meccbell; 10-07-2008 alle 14: 29
    Meccbell, the Chipmaker

    "L'epoca della procrastinazione, delle mezze misure, del mitigare, degli espedienti inutili, del differire sta giungendo alla fine.
    Ora stiamo entrando nell'epoca dove ogni azione causa conseguenze."


    Winston L.S. Churchill
    (dal discorso alla House of Commons del 12 novembre 1936, citato anche da Al Gore in Una scomoda verità)



  2. #2
    Moderatore L'avatar di gfrank
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3364
    Professione
    Libero professionista
    Regione
    Lombardia
    Software
    Vari

    Predefinito

    Credo che alcune delle soluzioni "consigliate" , di fatto, oggi sono già attuate, come gli impianti di riscaldamento a bassa temperatura (non ha senso installare una caldaia a condensazione e poi usare i caloriferi), oppure la schermatura dei cavi.
    Per gli altri, come i tetti verdi e l'utilizzo delle biomasse, si deve fare una revisione della legislazione:

    - combustibile legno : in Lombardia da ottobre ad aprile è vietato usare combustibili a legna per limitare le emissioi di CO2

    - tetti verdi: si progettano, ma poi a richiesta della valutazione paesistica, sono bocciati

    - energia geotermica : l'uso dell'acqua di falda, ovvero il successivo invio in falda dopo l'uso, comporta un iter amministrativo pesante da inoltrare all'ARPA

    Comunque, chi vuole fare il vero "risparmio energetico" dovrebbe attuare le soluzioni consigliate, ma sai .... siamo italiani .....

  3. #3
    Utente Senior L'avatar di Meccbell
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    1322
    Professione
    cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
    Regione
    Malpensaland - Lombardia
    Software
    SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gfrank Visualizza Messaggio
    Credo che alcune delle soluzioni "consigliate" , di fatto, oggi sono già attuate, come gli impianti di riscaldamento a bassa temperatura (non ha senso installare una caldaia a condensazione e poi usare i caloriferi), oppure la schermatura dei cavi.
    Per gli altri, come i tetti verdi e l'utilizzo delle biomasse, si deve fare una revisione della legislazione:

    - combustibile legno : in Lombardia da ottobre ad aprile è vietato usare combustibili a legna per limitare le emissioi di CO2

    - tetti verdi: si progettano, ma poi a richiesta della valutazione paesistica, sono bocciati

    - energia geotermica : l'uso dell'acqua di falda, ovvero il successivo invio in falda dopo l'uso, comporta un iter amministrativo pesante da inoltrare all'ARPA

    Comunque, chi vuole fare il vero "risparmio energetico" dovrebbe attuare le soluzioni consigliate, ma sai .... siamo italiani .....
    Ok Frank, ma l'oggetto del contendere era ed e' se in un documento regolamentare dove ci sono tutta una serie di "si deve" "dovranno" "deve essere" ci possono anche stare delle prescrizioni che obbbligatorie non sono.

    Quanto allo specifico, giusto per chiarire alcune cose:
    Caldaie a condensazione. Se abbia senso o meno installare la caldaia a condensazione con i caloriferi lo valutera' un tecnico che fara' il calcolo, abbastanza semplice in realta', di quanto sia lontano il punto di pareggio per l'investimento prospettato. Personalmente ho fatto questa cosa 13 anni fa (impianto con i tradizionali radiatori in ghisa "teteski di Cermania") e sono "rientrato" in 7-8 anni e notare che allora non c'erano incentivi statali.
    Certo che se avessi avuto pannelli radianti a pavimento e/o alle pareti e gli incentivi avrei recuperato la differenza di costo in meno di 1/3 del tempo.

    Per le biomasse, basta che i generatori superino le specifiche della norma dettata dalla regione (in materia di PM10 e non di CO2) e possono essere benissimo utilizzati. Anche qui il problema sta nei costi rispetto ad una normale stufa a pellet, o peggio al caminetto di casa, e nei relativi tempi di rientro.

    Tetti verdi: e' vero che i "paesistici" spesso hanno fisime stranissime, ma e' altrettanto vero che la commissione per il paesaggio, fatte salve alcune competenze molto specifiche in cui ha valenza cogente, e' un'organo consultivo della struttura tecnica del comune e che deve comunque valutare i progetti avendo come riferimento gli strumenti di programmazione urbanistica del comune stesso.
    Quindi se su uno di questi strumenti ci sta scritto che e' consigliabile adottare la soluzione del tetto verde, la comm. paesaggio ne deve tenere conto nell'esprimere il suo parere.

    Geotermia: qui non si intende l'uso della falda acquifera, con quello che ne consegue e che giustamente citavi, ma lo sfruttamento del gradiente termico tra superficie e strati piu' bassi del terreno (massimo a quota -20 mt), che viene amplificato con una pompa di calore.
    Ultima modifica di Meccbell; 10-07-2008 alle 16: 10
    Meccbell, the Chipmaker

    "L'epoca della procrastinazione, delle mezze misure, del mitigare, degli espedienti inutili, del differire sta giungendo alla fine.
    Ora stiamo entrando nell'epoca dove ogni azione causa conseguenze."


    Winston L.S. Churchill
    (dal discorso alla House of Commons del 12 novembre 1936, citato anche da Al Gore in Una scomoda verità)



  4. #4
    Super Moderatrice
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    1376
    Professione
    SuperModeratrice
    Regione
    Reggio Emilia
    Software
    ND

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Meccbell Visualizza Messaggio
    Ora si è aperta una discussione sul fatto se un regolamento possa o meno contenere delle prescrizioni non cogenti e se tali prescrizioni possano o meno venir impugnate da qualcuno.

    Personalmente sono dell'avviso che trattandosi di voci per le quali a tutt'oggi non vi è obbligo, ma che potrebbero divenire vincolanti in futuro per nuove disposizioni in materia, il fatto di esporle già fin d'ora non solo non sia illegittimo, ma addirittura meritorio, in quanto fa capire quale dovrà essere l'evoluzione del modo di costruire nei prossimi anni.
    Molto di più che meritorio!!! :)
    Così, a naso, penso che, se non ci sono "controidicazioni legiferatorie" in riferimento alla singola voce, un regolamento del genere non abbia nulla da essere contestato.

    (Lo so che magari cercavi una risposta più "legale" :p ma il "buon senso" lo dovrebbero introdurre come "obbligatorio ed essenziale"!!! :) )

    Ciao

  5. #5
    Moderatore L'avatar di gfrank
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3364
    Professione
    Libero professionista
    Regione
    Lombardia
    Software
    Vari

    Predefinito

    Si PM10 invece di CO2
    Comunque, intendevo dire che la Lombardia da una parte propugna l'uso di legna, in quanto la considera una fonte energetica rinnovabile, e dall'altra lo vieta per le eminnioni in atmosfera (dubito che le stufe a pellets abbiano filtri di riduzione del PM10)

    Sul discorso delle norme "consigliate" naturalmente, in assenza di cogenza, nessuno può pretenderne l'applicazione, oltretutto considerato che le stesse sono inserite in un regolamento comunale che nella scala di "priorità" delle "norme" si trova all'ultimo posto


  • Discussioni Simili

    1. Presentazione_"autodidatta" sul cad cerca consigli :)
      Di Aripug nel forum Discussioni Off Topics
      Risposte: 10
      Ultimo Messaggio: 08-06-2012, 18: 49
    2. Catena "biplanare" (no aerea) con rulli esterni "a croce"
      Di reggio nel forum Progettazione meccanica - forum generale
      Risposte: 5
      Ultimo Messaggio: 25-07-2011, 21: 31
    3. [Recuperato] Da sistemi "parametrici" a "dinamico"!
      Di Oldwarper nel forum Creo Direct/Modeling (Ex CoCreate)
      Risposte: 22
      Ultimo Messaggio: 29-04-2010, 20: 06
    4. Risposte: 1
      Ultimo Messaggio: 29-04-2009, 17: 52
    5. Simbolo "Sedia a Ruote" e texture "Coppi"
      Di gfrank nel forum Librerie di famiglie ed oggetti
      Risposte: 0
      Ultimo Messaggio: 12-01-2008, 12: 05

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  




    CAD3D.it - la community dei progettisti