Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 25
  1. #1
    Utente Senior L'avatar di DANI-3D
    Iscritto dal
    2009
    Messaggi
    1174
    Professione
    PROGETTISTA MECCANICO
    Regione
    TOSCANA
    Software
    PRO-E WF5

    Predefinito PROGETTO CON QUOTE GUIDATE

    Buongiorno a tutti gli esimi colleghi.

    E' da un po di tempo che ci penso e da qualche giorno ho impostato il progetto di una nuova macchina bella complessa parametrizzando tutti i vari assiemi, particolari, piani, assi, ecc., tramite relazioni e parametri che fanno riferimento a quote guidate inserite nell' assieme principale. Vedi immagine allegata, in realtà le quote ed i particolari sono molti di più, ma per evidenti motivi di privacy ho lasciato solo pochi oggetti come esempio. Avevo già utilizzato questo metodo in piccoli studi con ottimi risultati, ma è la prima volta che lo estendo ad un intero progetto.

    In pratica creo nell' assieme tutte le quote guidate che servono a gestire il progetto ed al variare di queste tutto si aggiorna con qualche rigenera, i primi risultati sono soddisfacenti, è semplice ed intuitivo individuare la quota che si vuol cambiare... ma che succederà andando avanti ? E quì ho bisogno del vostro aiuto e di qualche consiglio. Per prima cosa vorrei sapere se avete mai usato questo metodo. Rimane stabile nel tempo ? Ho provato anche a "maltrattare" le quote spostandole da un piano all' altro, modificando gli attacchi e non è successo niente, però i dubbi rimangono, e prima di andare avanti mi piacerebbe parlarne con voi.

    Un grazie anticipato a chi vorrà partecipare a questa discussione.
    Immagini Allegate Immagini Allegate
    Solo due cose sono infinite : l'universo e la stupidità. E non sono sicuro della prima.
    (Albert Einstein)

  2. #2
    Utente Standard L'avatar di mamobono
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    157
    Professione
    resp.uff.tec.
    Regione
    monte Rosa
    Software
    proeWF4+Intralink3.4

    Predefinito

    ciao
    io uso lo skeleton (oppure puoi fare un file prt con tutti i riferimenti piani /punti /assi e lo importi con eredità )
    i progetti fatti così mi sono sempre stati stabili al variare delle quote di riferimento

    ciao
    Tanto per non dimenticare quale è stata la causa che ha provocato la situazione attuale
    Tutto iniziò a Pechino nel dicembre del 1999 con l’istituzione di una “camera di commercio Ue - Cina”.
    Ma la mazzata ci fu nel maggio 2000. Proprio in quella data, infatti, si chiuse l’accordo che ha dato il via libera all’ingresso del colosso asiatico nel WTO pensando di aver aperto un mercato per i ns prodotti mentre fu l'inizio della ns. fine.

  3. #3
    Utente Senior L'avatar di DANI-3D
    Iscritto dal
    2009
    Messaggi
    1174
    Professione
    PROGETTISTA MECCANICO
    Regione
    TOSCANA
    Software
    PRO-E WF5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mamobono Visualizza Messaggio
    ciao
    io uso lo skeleton (oppure puoi fare un file prt con tutti i riferimenti piani /punti /assi e lo importi con eredità )
    i progetti fatti così mi sono sempre stati stabili al variare delle quote di riferimento

    ciao
    Ciao

    E' il sistema che uso anch' io, quello che sto cercando di fare è di aggiornare, simulare, variare il progetto semplicemente modificando le quote principali, senza dover entrare nei singoli assiemi o particolari.
    Solo due cose sono infinite : l'universo e la stupidità. E non sono sicuro della prima.
    (Albert Einstein)

  4. #4
    Utente Standard L'avatar di calacc
    Iscritto dal
    2011
    Messaggi
    504
    Professione
    Product Development Engineering Specialist
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    CREO Parametric 2.0 M230

    Predefinito

    Ciao Dani
    Penso che questo sia un bel lavoro di progettazione top-down. Se sarà efficace o meno o affidabile nel tempo lo potrai dire solo tu con la tua esperienza. Non penso che nessuno riesca qui a dirti di più senza entrare nel merito del progetto in questione...
    In pratica creo nell'assieme tutte le quote guidate che servono a gestire il progetto ed al variare di queste tutto si aggiorna con qualche rigenera...
    Da quanto ho capito (correggimi se sbaglio) tu hai parametrizzato tutto l'assieme basandoti sulle annotazioni 3d. Beh, se posso permettermi, non è questa la funzione per cui sono state create. Personalmente preferisco utilizzare lo skeleton perché nella mia esperienza lo ritengo un sistema più robusto e affidabile. Le annotazioni 3D le uso solamente per mettere tolleranze di collaudo, annotazioni di fabbricazione, rugosità, tolleranze geometriche ecc... Ma solo alla fine del progetto quando stiamo andando in produzione. Questo perché non le ritengo robuste per niente perché sono ancorate a spigoli, punti ecc... che è facile che saltino. Hanno il vantaggio che forse sono più intuitive in quanto possono essere visualizzate tutte istantaneamente, però anche lì se son troppe... aiuto aiuto

  5. #5
    Utente Senior L'avatar di DANI-3D
    Iscritto dal
    2009
    Messaggi
    1174
    Professione
    PROGETTISTA MECCANICO
    Regione
    TOSCANA
    Software
    PRO-E WF5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da calacc Visualizza Messaggio
    .. Da quanto ho capito (correggimi se sbaglio) tu hai parametrizzato tutto l'assieme basandoti sulle annotazioni 3d.:
    Ciao ciao

    No non sono annotazioni 3d, sono quote guidate nel modello e sono ancorate a piani, assi, superfici principali, per cui, in teoria, stabili.
    Solo due cose sono infinite : l'universo e la stupidità. E non sono sicuro della prima.
    (Albert Einstein)

  6. #6
    Utente Standard L'avatar di calacc
    Iscritto dal
    2011
    Messaggi
    504
    Professione
    Product Development Engineering Specialist
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    CREO Parametric 2.0 M230

    Predefinito

    Sì sì dani, secondo me stiamo dicendo la stessa cosa! Se sono le quote in giallo nella tua precedente foto io le chiamo annotazioni 3d e le uso per mettere solo le quote di collaudo a progetto finito... Non ci ho mai parametrizzato niente sopra quelle lì. Se le ritieni stabili, meglio! Vuol dire che a te funziona.
    sono quote guidate nel modello e sono ancorate a piani...
    Ho fatto una prova e non sono riuscito a mettere una quota guidata tra due piani ad esempio...

    P.s. Io le chiamo annotazioni 3d perché in CREO quelle funzioni lì si trovano nel ribbon sotto la scheda annota e sono l'analogo dell'ambiente drawing se ci fai caso (solo che sei in ambiente 3D); da qui puoi mettere quote guidate, note, tolleranze geometriche, rugosità ecc...
    Ma (ripeto), non sono secondo me idonee a questo scopo specifico. Sono state introdotte perché l'intento è quello di abbandonare gradualmente la messa in tavola per lavorare solo in 3D

  7. #7
    Utente Senior L'avatar di DANI-3D
    Iscritto dal
    2009
    Messaggi
    1174
    Professione
    PROGETTISTA MECCANICO
    Regione
    TOSCANA
    Software
    PRO-E WF5

    Predefinito

    Sì. Ok, si dice la stessa cosa.
    Allego un pezzo trattato con questo metodo, provate a cambiare le quote gialle e rigenerare. Naturalmente, se non ci sono controindicazioni, il bello è che questo sistema è facilmente estendibile ad un grosso assieme.

    Il mio scopo è quello di risolvere un problema di non poco conto:
    Io cerco di parametrizzare, per ovvi motivi, il più possibile un progetto, questo complica un po' le cose quando si riprende in mano un vecchio assieme per delle modifiche, non sempre è immediato risalire al metodo, ai parametri ed alle relazioni usate per la costruzione. Utilizzando le quote del modello sarebbe tutto più semplice perchè sono immediatamente visibili e disponibili all' inizio dell' albero del modello.
    File Allegati File Allegati
    Solo due cose sono infinite : l'universo e la stupidità. E non sono sicuro della prima.
    (Albert Einstein)

  8. #8
    Moderatore SolidEdge L'avatar di cacciatorino
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    9341
    Professione
    Ingegnere meccanico
    Regione
    Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
    Software
    SolidEdge CoCreate Salome-Meca

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da DANI-3D Visualizza Messaggio
    Sì. Ok, si dice la stessa cosa.
    Allego un pezzo trattato con questo metodo, provate a cambiare le quote gialle e rigenerare. Naturalmente, se non ci sono controindicazioni, il bello è che questo sistema è facilmente estendibile ad un grosso assieme.

    Il mio scopo è quello di risolvere un problema di non poco conto:
    Io cerco di parametrizzare, per ovvi motivi, il più possibile un progetto, questo complica un po' le cose quando si riprende in mano un vecchio assieme per delle modifiche, non sempre è immediato risalire al metodo, ai parametri ed alle relazioni usate per la costruzione. Utilizzando le quote del modello sarebbe tutto più semplice perchè sono immediatamente visibili e disponibili all' inizio dell' albero del modello.
    Anche io due anni fa ho realizzato una macchina con questo metodo, fatta in Solid Edge. Tutto perfetto, collegamenti stabili, con due click modificavo il master e propagavo le modifiche a tutti i filgi, un risparmio di tempo enorme, ma.....:

    Quest'anno mi dicono di fare una macchina simile a quella di due anni fa. Bene, potrei fare una copia totale dell'assembly e portare i nuovi riferimenti al nuovo skeleton, ma non posso perche' devo riutilizzare i codici esistenti e che non andro' a modificare. Allora decido di creare nuove parti una alla volta, tutte le volte che si renda necessario, e qui' succede l'inghippo: apro il file della parte, salvo col nuovo nome, ma lei purtroppo conserva i collegamenti con la macchina di due ani fa. La soluzione e' che devo ricostruire i link uno alla volta, ricollegandoli al nuovo assieme di macchina, sto diventando matto.....



    stimarchetti.altervista.org - Progettazione Meccanica

  9. #9
    Utente Standard L'avatar di painaz
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    225
    Professione
    ingegnere
    Regione
    veneto
    Software
    proe

    Predefinito

    ciao, vedo che alla fine siamo tutti alla ricerca del metodo DEFINITIVO.

    io faccio così: uso sempre gli skeleton e ne faccio la messa in tavola. Il vantaggio principale è che mi creo tutte le viste che voglio e sfrutto l'associatività bidirezionale delle quote. Ho anche imparato ad usare i motion skeleton, ma un altro trucco che uso da poco (su skeleton normali) per simulare le movimentazioni è associare o far pilotare quote dai datum graph.

    Un esempio lo trovate qui:

    https://grabcad.com/library/4-stroke-50cc-engine-1

    la cosa carina è che si riescono a fare cose che in apparenza sembrano impossibili.

    nell'esempio proposto lo scheletro (normale, non ho usato motion scheleton) ha un parametro chiamato fase, che pilota la rotazione dell'albero. Se cambio la fase i segmenti che rappresentano i lobi delle camme variano in lunghezza simulanto l'alzata del lobo della camma e muovendo l'articolazione che pilota le valvole queste cambiano posizione.

    Comunque, ricapitolando, io consiglio vivamente la messa in tavola dello scheletro.

    00_skel.JPG
    Ultima modifica di painaz; 26-11-2015 alle 16: 15 Motivo: aggiunte

  10. #10
    Utente Senior L'avatar di DANI-3D
    Iscritto dal
    2009
    Messaggi
    1174
    Professione
    PROGETTISTA MECCANICO
    Regione
    TOSCANA
    Software
    PRO-E WF5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da cacciatorino Visualizza Messaggio
    Anche io due anni fa ho realizzato una macchina con questo metodo, fatta in Solid Edge. Tutto perfetto, collegamenti stabili, con due click modificavo il master e propagavo le modifiche a tutti i filgi, un risparmio di tempo enorme, ma.....:

    Quest'anno mi dicono di fare una macchina simile a quella di due anni fa. Bene, potrei fare una copia totale dell'assembly e portare i nuovi riferimenti al nuovo skeleton, ma non posso perche' devo riutilizzare i codici esistenti e che non andro' a modificare. Allora decido di creare nuove parti una alla volta, tutte le volte che si renda necessario, e qui' succede l'inghippo: apro il file della parte, salvo col nuovo nome, ma lei purtroppo conserva i collegamenti con la macchina di due ani fa. La soluzione e' che devo ricostruire i link uno alla volta, ricollegandoli al nuovo assieme di macchina, sto diventando matto.....
    Questo problema lo affronto tutte le volte che faccio una macchina nuova, perchè fortunatamente o sfortunatamente, non è mai una macchina completamente nuova, ce n' è sempre una simile da cui ripartire. Però devo dire che con il rinomina in sessione mi trovo benissimo, è un metodo un po' lungo, ma si aggiornano tutti i riferimenti ed i collegamenti del progetto.
    Solo due cose sono infinite : l'universo e la stupidità. E non sono sicuro della prima.
    (Albert Einstein)


  • Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

    Discussioni Simili

    1. Risposte: 13
      Ultimo Messaggio: 14-10-2011, 19: 33
    2. Quote nei drawing (guidate e non)
      Di Zirullo nel forum Solidworks
      Risposte: 5
      Ultimo Messaggio: 02-08-2010, 21: 44
    3. Problema quote guidate
      Di Cesko91 nel forum Solid Edge
      Risposte: 1
      Ultimo Messaggio: 15-12-2009, 17: 46
    4. Quote guidate da note
      Di elleon nel forum Creo Parametric - Assemblaggio
      Risposte: 7
      Ultimo Messaggio: 09-06-2008, 20: 23
    5. Rapporto tra quote guidate ed equazioni
      Di FR74 nel forum Solidworks
      Risposte: 6
      Ultimo Messaggio: 06-03-2008, 19: 30

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  
    • Il codice BB è Attivato
    • Le faccine sono Attivato
    • Il codice [IMG] è Disattivato
    • Il codice [VIDEO] è Disattivato
    • Il codice HTML è Disattivato





    CAD3D.it - la community dei progettisti