Ansys.com


Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito 29 città in 3d + altre notizie

    Sono online su Digital Urban due spettacolari ed interessanti video della società francese Vectuel, specializzata proprio nella scansione 3d di intere cittàche spiegano la metodologia di acquisizione ed elaborazione dei dati per la realizzazione automatica di modelli di città in 3D. Il risultato finale è veramente notevole!
    http://digitalurban.blogspot.com/200...gle-earth.html

  2. #2
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito Photo Tourism: dalle foto sul web al 3D

    Photo Tourism è un software sviluppato da alcuni ricercatori dell'Università di Washington, che permette di ricreare un modello tridimensionale da più immagini bidimensionali. Si possono vedere online gli esperimenti fatti con le immagini di Flickr per ricostruire Notre Dame.
    http://blogs.zdnet.com/emergingtech/?p=736

  3. #3
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito Made in Italy il salvataggio dei reperti archeologici del Museo di Bagdad

    Le tavolette cuneiformi replicate con le nuove tecnologie di Protipazione

    Si chiama “Duplicazione e rinascita” il progetto di catalogazione e salvataggio su supporti informatici dei reperti del Museo di Bagdad.
    L’ENEA partecipa al progetto svolgendo attività di catalogazione, ricerca e sviluppo della tecnologia della prototipazione rapida per realizzare repliche delle tavolette cuneiformi originali.
    La tecnologia della prototipazione rapida permette di riprodurre modelli di tavolette cuneiformi in una plastica speciale. Le tavolette cuneiformi originali non hanno così bisogno di entrare in contatto con alcuna sostanza, ma vengono sfiorate solo da un fascio di luce, costituito dal raggio laser, che ne rileva i minimi particolari
    Questa tecnologia è ampiamente applicata in campo industriale e medico; in campo industriale viene utilizzata per produrre prototipi di oggetti a basso costo e nel campo medico per ricostruzioni e protesi. Può essere vantaggiosamente impiegata per riprodurre oggetti d’arte.
    Con un procedimento chiamato Ingegneria inversa, che utilizza un raggio laser, si ottiene l’acquisizione dell’oggetto che viene trasformato in disegno CAD, a cui si applica la prototipazione rapida, che aggiungendo uno sull’altro strati di materiale termoplastico, permette di ottenere il modello replicato.
    La possibilità che la prototipazione rapida offre di realizzare copie “come il suo originale” consente di ricostruire l’intera tavoletta senza spostare e manipolare troppo i frammenti, nel completo rispetto dell’integrità del reperto. Utilizzando il disegno CAD, è possibile, inoltre, elaborare forme inverse della tavoletta per riprodurre come modello non la tavoletta stessa ma il suo inverso, cioè un suo stampo, dal quale poi si possono ricavare calchi di tipo più tradizionale. Applicando la prototipazione rapida sia alle tavolette sia ad oggetti diversi da esse, è possibile anche procedere alla preparazione di contenitori individualizzati per singolo oggetto in caso di trasporto (trasferimenti in altri musei per mostre ed esposizioni) o di messa in sicurezza in magazzini.
    http://titano.sede.enea.it/Stampa/sk...liofigli&id=94

  4. #4
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito Google vuole le frequenze TV

    Google vuole le (altre) frequenze TV




    Dopo aver perso il treno delle frequenze a 700 MHz (su cui sono salite Verizon e AT&T), Google scrive alla FCC per dichiararsi interessata agli white spaces, ossia una gamma di canali analogici destinata alle emittenti televisive, che fa gola a Mountain View in quanto "pressoché inutilizzata".

    "La società crede fermamente nella possibilità che l'uso di queste frequenze possa portare l'accesso a Internet a molti americani" ha dichiarato Richard Whitt, un legale di Google, che osserva come l'apertura della Rete ad un più vasto bacino di utenza "permetterebbe una salutare competizione con gli attuali gestori di servizi".

    BigG ritiene che tale apertura possa avvenire utilizzando le frequenze analogiche liberate dalla migrazione al digitale terrestre, oggi "largamente sottoutilizzate" e di cui si prevede la disponibilità a partire da febbraio 2009. L'obiettivo? Trasformarle in ciò che Google già chiama "WiFi 2.0", una piattaforma di connettività broad band wireless che potrebbe essere utilizzata anche da dispositivi mobili.


    Mobili come gli smartphone dotati di Android, ma questo non sarebbe l'unico risvolto positivo per BigG: rendere disponibile Internet attraverso più soluzioni di connettività significa renderlo più capillare, e questo può significare poter raggiungere un maggior numero di utenti, ossia un pubblico più vasto per l'advertising.

    L'obiettivo delle frequenze che Google vuole "wifizzare" non è visto di buon occhio dalle emittenti televisive, che temono il rischio di possibili interferenze, mentre è ovviamente condiviso dalla White Spaces Coalition formata - oltre che dal gruppo di Mountain View - da aziende come Intel, Microsoft, HP, Dell, Philips, Earthlink e Samsung.
    http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2234548

  5. #5
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito Google vorrebbe sfruttare le frequenze televisive inutilizzate

    Google vorrebbe sfruttare le frequenze televisive inutilizzate per attivare servizi wireless dati e voce. A Mountain View l'hanno già ribattezzato Wi-Fi 2.0 e Wi-Fi on steroids. L'obiettivo è quello di creare un nuovo ambiente wireless per cellulari e dispositivi mobili basati su Android.

    Negli Stati Uniti queste frequenze saranno disponibili dal febbraio 2009, quando i broadcaster completeranno il passaggio dalla televisione analogica a quella digitale. "Come Google ha già evidenziato in precedenza, la maggior parte dello spettro del Paese è semplicemente inutilizzato, oppure utilizzato grossolanamente al di sotto delle sue potenzialità", sostiene Richard Whitt, il legale TLC di Google.

    Il business ormai ha coagulato gli interessi non solo di Google, ma anche di Microsoft, Dell, Intel, Hewlett-Packard e Philips Electronics. A Washington si parla già di una cordata a favore della distribuzione delle nuove licenze. La Federal Communications Commission sta testando le prime soluzioni compatibili per valutare i rischi di interferenza con il segnale televisivo. È comunque probabile che saranno create due piattaforme normative: una per dispositivi portatili a basso consumo energetico e l'altra per sistemi fissi commerciali.
    http://www.tomshw.it/news.php?newsid=13487

  6. #6
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito Google Android

    Google nella giornata di ieri ha rilasciato la nuova versione aggiornata dell’SDK della piattaforma Android. L’SDK contiene ora una nuova GUI, nuove funzionalità grafiche, nuovi codec multimediali e un plug-in per Eclipse aggiornato. L’SDK racchiude tool, API, documentazione e tutto quello che serve agli sviluppatori per creare applicazioni compatibili con la piattaforma Android. Una delle novità più rilevanti della nuova SDK è la possibilità di sfruttare il geocoding, utile ai dispositivi dotati di un ricevitore GPS interno e la possibilità di sfruttare un maggior numero di codec audio.
    http://www.googleandroid.org/
    Android è una piattaforma open source per telefoni cellulari, basata sul sistema operativo Linux e sviluppata dall'Open Handset Alliance.
    La piattaforma è basata sul sistema operativo derivato da Linux con una serie di librerie dedicate come il database SQLite o SGL e OpenGL dedicate alla grafica, un "application framework", la "Dalvik virtual machine" (una Java virtual machine modificata) come ambiente di runtime e una serie di applicazioni preinstallate come un browser, una rubrica o un calendario.

  7. #7
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito internet bidirezionale via satellite

    internet bidirezionale via satellite
    Disponibile su tecnologia D-Star e STM
    Strumento di accesso a Internet ad alta velocità a banda condivisa:
    consente la navigazione in Internet e il trasferimento di file di grandi dimensioni ad alta velocità.
    upload
    1024 Kbps max
    download
    2048 Kbps max
    http://www.skylogic.it/accesso_internet.html
    Il modem bidirezionale può essere collegato ad una LAN aziendale per servire una piccola rete di terminali. Sono
    disponibili due tipologie principali di abbonamento
    http://www.skylogic.it/index.html


  • Discussioni Simili

    1. CITTA' VERDE
      Di myface nel forum Progettazione Architettura/Ingegneria edile
      Risposte: 20
      Ultimo Messaggio: 22-07-2010, 10: 18
    2. Layer differenti tra una vista e le altre
      Di dema nel forum Creo Parametric - Messa in tavola
      Risposte: 2
      Ultimo Messaggio: 21-11-2009, 14: 38
    3. i cinesi invadono le città
      Di myface nel forum Discussioni Off Topics
      Risposte: 20
      Ultimo Messaggio: 13-09-2009, 13: 47
    4. Rome Reborn.........e altre notizie
      Di RUGGIUNO nel forum Notizie importanti (appariranno in Home page)
      Risposte: 4
      Ultimo Messaggio: 10-03-2008, 13: 49
    5. Buell Motorcycle Company progetta con thinkID...più altre notizie
      Di RUGGIUNO nel forum Notizie importanti (appariranno in Home page)
      Risposte: 17
      Ultimo Messaggio: 10-03-2008, 12: 43

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  



    CAD3D.it - la community dei progettisti