Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 21
  1. #11
    Utente Senior L'avatar di marcof
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3732
    Professione
    appiccico francobolli con lo schiacciasassi
    Regione
    Modena
    Software
    solidworks 2013 SP 5.0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hole Visualizza Messaggio
    Per geometrie intendo i piani di riferimento (Solid Edge - Solidworks) o i piani e gli assi di riferimento (Inventor).
    Quindi si vanno a modellare i componenti in fase di schizzo avendo già in mente come andranno posizionati nell'assieme.
    Se parliamo di creazione delle parti dentro l'assieme l'uso che si può fare di piani e assi è alla fine relativamente limitato, a meno di non concepire un layout iniziale così complesso che potrebbe però diventare a dir poco cervellotico.

    Ho notato che è molto più difficile che si sputtanino i vincoli tra le geometrie rispetto agli accoppiamenti tradizionali (perno-foro, coincidente ecc..)
    IMHO la stabilità dei piani rispetto alle facce è puramente fittizia, nel senso che se il piano o la faccia non vengono eliminati non fallisce nessun accoppiamento. E' chiaro che non parliamo di usare come faccia di accoppiamento uno smusso o come asse l'asse di un raccordo. Se ci si riferisce alla geometria di base della parte, piano o faccia alla fine cambia poco, anche perchè molti piani o assi sono giocoforza costruiti a partire dalla geometria del pezzo, che è costituita appunto da facce e bordi. I riferimenti che possono essere presi rispetto a un layout d'assieme sono sempre quelli di base, e più ci si allontana nella gerarchia degli accoppiamenti dai tre piani principali (fissi) più bisogna avere quegli accorgimenti che ti garantiscono la corretta rigenerazione dell'assieme. Mi sembra impensabile modellare e concepire un assieme utilizzando solo piani e assi.
    "Ragazzo, il forum funziona come il computer: se immetti monnezza esce monnezza, ma moltiplicata di un fattore n
    Quindi accontentati di quello che è uscito, perchè è la logica conseguenza di quello che hai immesso"
    ©Meccbell

  2. #12
    Utente Senior L'avatar di Tequila
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    2874
    Professione
    teorico del paleocontatto
    Regione
    Veneto (PD)
    Software
    Solid Edge ST7, scarabocchi su carta

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hole Visualizza Messaggio
    Per geometrie intendo i piani di riferimento (Solid Edge - Solidworks) o i piani e gli assi di riferimento (Inventor).
    Quindi si vanno a modellare i componenti in fase di schizzo avendo già in mente come andranno posizionati nell'assieme. Ho notato che è molto più difficile che si sputtanino i vincoli tra le geometrie rispetto agli accoppiamenti tradizionali (perno-foro, coincidente ecc..)
    Esattamente come progetto io, ossia tenendomi il centro dei piani come punto di partenza e vincolando gli schizzi a questi. Io riesco a farlo perchè i progetti li faccio io da zero per cui so come autogestirmi, nel caso di lavoro in team si deve organizzare ed istruire i collaboratori ad adottare la stessa linea guida, altrimenti sono dolori in caso di modifiche.
    Gianluca...alias Tequila
    -non confondere mancanza di talento per genialità
    -arte priva di funzionalità è semplice vandalismo tollerato. Noi siamo i vandali
    -Vede? Io so che questa bistecca non esiste. So che quando la infilerò in bocca
    Matrix suggerirà al mio cervello che è succosa e deliziosa. Dopo nove anni sa
    che cosa ho capito? Che l'ignoranza è un bene. (Cypher all'agente Smith, Matrix)

  3. #13
    Utente Senior L'avatar di Tequila
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    2874
    Professione
    teorico del paleocontatto
    Regione
    Veneto (PD)
    Software
    Solid Edge ST7, scarabocchi su carta

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marcof Visualizza Messaggio

    IMHO la stabilità dei piani rispetto alle facce è puramente fittizia, nel senso che se il piano o la faccia non vengono eliminati non fallisce nessun accoppiamento.... Mi sembra impensabile modellare e concepire un assieme utilizzando solo piani e assi.
    Oddio se crei una geometrica collegata alla terna di piani principali, quelli non li puoi eliminare, questo almeno in solid edge, in solidworks non so.
    Per quanto concerne modellare e concepire assiemi utilizzando piani ed assi anch'io concordo che è impensabile. Di solito creo o inserisco il primo particolare vincolato a terra sapendo che quello risulta fisso e non si muove, gli altri li vincolo di conseguenza dove serve, appunto per il motivo che se modifico un particolare nell'assieme si spostano di conseguenza.
    Gianluca...alias Tequila
    -non confondere mancanza di talento per genialità
    -arte priva di funzionalità è semplice vandalismo tollerato. Noi siamo i vandali
    -Vede? Io so che questa bistecca non esiste. So che quando la infilerò in bocca
    Matrix suggerirà al mio cervello che è succosa e deliziosa. Dopo nove anni sa
    che cosa ho capito? Che l'ignoranza è un bene. (Cypher all'agente Smith, Matrix)

  4. #14
    Moderatore Solidworks L'avatar di re_solidworks
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3919
    Professione
    Progettista
    Regione
    Veneto
    Software
    Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Tequila Visualizza Messaggio
    Oddio se crei una geometrica collegata alla terna di piani principali, quelli non li puoi eliminare, questo almeno in solid edge, in solidworks non so.
    Per quanto concerne modellare e concepire assiemi utilizzando piani ed assi anch'io concordo che è impensabile. Di solito creo o inserisco il primo particolare vincolato a terra sapendo che quello risulta fisso e non si muove, gli altri li vincolo di conseguenza dove serve, appunto per il motivo che se modifico un particolare nell'assieme si spostano di conseguenza.
    Non si possono eliminare nemmeno in swx, anch'io utilizzo questo stile di lavoro associato agli skeleton

  5. #15
    Utente Senior L'avatar di marcof
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3732
    Professione
    appiccico francobolli con lo schiacciasassi
    Regione
    Modena
    Software
    solidworks 2013 SP 5.0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marcof Visualizza Messaggio
    IMHO la stabilità dei piani rispetto alle facce è puramente fittizia, nel senso che se il piano o la faccia non vengono eliminati non fallisce nessun accoppiamento.
    (cut)
    I riferimenti che possono essere presi rispetto a un layout d'assieme sono sempre quelli di base, e più ci si allontana nella gerarchia degli accoppiamenti dai tre piani principali (fissi) più bisogna avere quegli accorgimenti che ti garantiscono la corretta rigenerazione dell'assieme. Mi sembra impensabile modellare e concepire un assieme utilizzando solo piani e assi.
    Citazione Originariamente Scritto da Tequila Visualizza Messaggio
    Oddio se crei una geometria collegata alla terna di piani principali, quelli non li puoi eliminare, questo almeno in solid edge, in solidworks non so.
    Non sono stato chiaro... intendevo dire appunto che la stabilità dell'assieme dipende dalla stabilità della geometria a cui ti appoggi, e, come avevo scritto nella frase in grassetto ceh ho riportato, a parte i tre piani principali che sono fissi (e non si possono eliminare...), il resto della geometria di riferimento sarà (rapidamente) sempre più dipendente da quello che ci sta sotto via via che ti allontani gerarchicamente dalla base dell'assieme (layout, skeleton o come lo si vuole chiamare).

    Per quanto concerne modellare e concepire assiemi utilizzando piani ed assi anch'io concordo che è impensabile. Di solito creo o inserisco il primo particolare vincolato a terra sapendo che quello risulta fisso e non si muove, gli altri li vincolo di conseguenza dove serve, appunto per il motivo che se modifico un particolare nell'assieme si spostano di conseguenza.
    E il "dove serve" possono IMHO essere tranquillamente anche le facce delle parti sottostanti, facce che devono essere ovviamente scelte con un minimo di criterio.
    Questo per dire che gli accoppiamenti saltano non perchè le facce (o anche i bordi) non siano geometrie affidabili, ma solo perchè vengono cancellate o spostate in posizioni incompatibili con i vincoli precedenti.
    "Ragazzo, il forum funziona come il computer: se immetti monnezza esce monnezza, ma moltiplicata di un fattore n
    Quindi accontentati di quello che è uscito, perchè è la logica conseguenza di quello che hai immesso"
    ©Meccbell

  6. #16
    Moderatore Solidworks L'avatar di re_solidworks
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3919
    Professione
    Progettista
    Regione
    Veneto
    Software
    Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Tequila Visualizza Messaggio
    Per quanto concerne modellare e concepire assiemi utilizzando piani ed assi anch'io concordo che è impensabile. Di solito creo o inserisco il primo particolare vincolato a terra sapendo che quello risulta fisso e non si muove, gli altri li vincolo di conseguenza dove serve, appunto per il motivo che se modifico un particolare nell'assieme si spostano di conseguenza.
    Per quanto riguarda questa frase non concordo, per me è impensabile modellare il primo particolare e sperare che vada bene. Alla fine il mio skeleton sarà lo specchio dell'assieme e quando vafo a modellare i particolari posso partire da dove voglio senza alcun problema, basta seguire le linee guide. Sarà questione di abitudine, ma io mi trovo bene così.

  7. #17
    Utente Senior L'avatar di Parametric_Ozzy
    Iscritto dal
    2009
    Messaggi
    1313
    Professione
    Galoppino
    Regione
    Svizzera
    Software
    Creo/Windchill/Arbortext

    Predefinito

    Il vantaggio innegabile dell'uso di uno scheletro in un assieme è proprio usare riferimenti comuni per tutte le parti, per questo motivo si usano, piani di riferimento, assi, curve, punti e non le facce delle superfici dei solidi, ma non perché quest'ultime siano meno stabili rispetto ai piani,ma semplicemente perché leghiamo ad un unico padre tutta la geometria , quindi modificando il padre anche tutti i figli coinvolti dallo spostamento di un riferimento cambieranno di conseguenza, questo metodo di lavoro ci assicura maggior controllo di progettazione/modifica e ci evita di creare quei pericolosi riferimenti esterni che inevitabilmente si creano in modalità bottom/up, bisogna solo avere un certo criterio nella selezione della geometria, in top/down anche se tolgo un elemento a monte del mio assieme sono sicuro che non mi salta nessun riferimento, in bottom up purtroppo no..
    Saluti
    "Dobbiamo credere al libero arbitrio, non abbiamo altra scelta..."

  8. #18
    Utente Standard L'avatar di GianniM
    Iscritto dal
    2013
    Messaggi
    149
    Professione
    studente
    Regione
    italia
    Software
    bo

    Predefinito

    Il suggerimento di Hole, mi sembra molto buono, come mi confermate in molti.
    Farò delle prove. Grazie per il confronto.

  9. #19
    Utente Senior L'avatar di marcof
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3732
    Professione
    appiccico francobolli con lo schiacciasassi
    Regione
    Modena
    Software
    solidworks 2013 SP 5.0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Parametric_Ozzy Visualizza Messaggio
    Il vantaggio innegabile dell'uso di uno scheletro in un assieme è proprio usare riferimenti comuni per tutte le parti, per questo motivo si usano, piani di riferimento, assi, curve, punti e non le facce delle superfici dei solidi, ma non perché quest'ultime siano meno stabili rispetto ai piani,ma semplicemente perché leghiamo ad un unico padre tutta la geometria , quindi modificando il padre anche tutti i figli coinvolti dallo spostamento di un riferimento cambieranno di conseguenza
    Giusto per capire, ma a che grado di complessità dello skeleton rispetto ai componenti che stanno a valle (l'ultima delle rondelle...) ti stai riferendo?
    Mi sembra che più lo skeleton è complesso più al suo interno si crea geometria che si appoggia a quella sottostante (sempre dentro allo skeleton) con la conseguenza che hai ugualmente la catena di riferimenti Nonno/padre/figlio/nipoti/pronipoti e via fino alla ennesima generazione. A questo punto le modifiche che possono creare problemi sono paradossalmente quelle interne allo skeleton, e aggiungo che il rischio di fare uno skeleton che sia quasi un disegno 2d dell'assieme finale (con tutte le controindicazioni del 2d che non è il caso di stare qui a ripetere) è piuttosto concreto.
    Che una base di layout per gestire l'assieme top-down sia fondamentale credo sia fuori discussione, quanto questa debba controllare totalmente tutti i componenti IMHO è da vedere di volta in volta.

    questo metodo di lavoro ci assicura maggior controllo di progettazione/modifica e ci evita di creare quei pericolosi riferimenti esterni che inevitabilmente si creano in modalità bottom/up
    Non mi è chiaro a cosa ti riferisci con "riferimenti esterni". In SWX i riferimenti esterni si creano internamente alle singole parti quando queste sono modellate dentro un assieme appoggiandosi in vario modo alla geometria circostante. Se faccio una parte creata sul layout dell'assieme principale creo dei riferimenti esterni a quel layout. Se cancello o modifico in maniera avventata la geometria del layout i riferimenti esterni o gli accoppiamenti saltano, eccome se saltano.
    Siamo sempre li... possiamo appoggiarci dove vogliamo, l'importante è non segare il ramo sul quale siamo seduti


    bisogna solo avere un certo criterio nella selezione della geometria, in top/down anche se tolgo un elemento a monte del mio assieme sono sicuro che non mi salta nessun riferimento, in bottom up purtroppo no..
    I riferimenti possono saltare se devi modificare lo skeleton sul quale hai già costruito parte dell'assieme.
    Lo skeleton IMHO non può essere concepito per comandare in toto l'assieme, e mi sembra che quello a cui ti riferisci sia un assieme dove in pratica non c'è gerarchia tra le parti e tutto è comandato dallo skeleton. Ci sono relazioni tra le singole parti che è immediato e (IMHO) molto più pratico creare fuori dallo skeleton mentre si modella, diversamente lo skeleton potrebbe raggiungere una complessità tale da far rimpiangere il 2d di Autocad e al suo interno ci si ritroverebbe a muoversi in un campo minato, con una catena di padri/figlio infinita e dove una modifica della geometria "a metà percorso" non sarebbe certamente indolore.
    Sia chiaro che parlo di assiemi minimamente complessi, non di due piastre unite da 4 bulloni.
    "Ragazzo, il forum funziona come il computer: se immetti monnezza esce monnezza, ma moltiplicata di un fattore n
    Quindi accontentati di quello che è uscito, perchè è la logica conseguenza di quello che hai immesso"
    ©Meccbell

  10. #20
    Utente Standard L'avatar di GianniM
    Iscritto dal
    2013
    Messaggi
    149
    Professione
    studente
    Regione
    italia
    Software
    bo

    Predefinito

    Solitamente cerco di far coicidere ogni scheletro con i saldati per poi assemblarli assieme.
    Questo e comodo soprattutto per la messa in tavola degli assiemi.

    Pero in tal modo finisco per vincolare due assiemi tra loro sfuttando piani o superfici, che possono cambiare con le modifiche finendo come dice marcof, per “segare il ramo sul quale sono seduto”.

    Insomma questo vincolamento dei cad parametrici è pittosto fragile.
    Mi piarebbe vedere degli esempi, ma su youtube o altro non ho trovato esempi complessi, ma i soliti esempietti facili facili.
    Sapete se esiste qualcosa di meglio? I manuali che ho comprato o sfgliato, non mi sembrano di grande aiuto d questo punto di vista.


  • Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

    Discussioni Simili

    1. Telaio Monoscocca in carbonio - considerazioni
      Di Andyschleck nel forum Progettazione meccanica - forum generale
      Risposte: 9
      Ultimo Messaggio: 11-07-2012, 18: 39
    2. Dissipazione energia rotolamento e considerazioni
      Di Ing Italy nel forum Studenti ingegneria meccanica
      Risposte: 7
      Ultimo Messaggio: 25-08-2011, 23: 17
    3. Risposte: 0
      Ultimo Messaggio: 27-07-2011, 22: 10
    4. Considerazioni a margine dei Tutorial Autodesk per Revit
      Di Giove1 nel forum CAD per l'architettura a confronto
      Risposte: 8
      Ultimo Messaggio: 14-01-2010, 16: 22
    5. Risposte: 63
      Ultimo Messaggio: 19-06-2008, 09: 21

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  





    CAD3D.it - la community dei progettisti