Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito [Recuperato] lentissimo

    bart1166
    scritto il 5/8/2002 alle 10:31

    quale è il limite di inventor? secondo me molto basso.
    impossibile lavorare con un assieme composto da 800 parti.
    devo trasformare idw in dwg, senza alcun esito, si blocca.
    qualche consiglio?



    renato04
    scritto il 5/8/2002 alle 10:43

    che hardware usi?
    non è che hai reso adattivi tutti gli schizzi?



    bart1166
    scritto il 5/8/2002 alle 11:03

    intelliStation M Pro IBM P4 1700 con 512Mb RIM...E NON MI SEMBRA POCO
    alcuni schizzi sono adattivi, ho provato a togliere tutte le adattività ma non cambia nulla (che senso avrebbe)



    DADIR
    scritto il 5/8/2002 alle 14:28

    Potei sapere che scheda grafica usi?
    Un groosso HD, che poi tanto grosso non mi sembra, hai un pc di dimensioni medie, non sevre un granchè se non hai una buona scheda video.
    Un'altra cosa importante è configurare bene l'HD, vai a vedere gli il forum che parla dell'HD, puoi trovare dei buoni spunti.
    Ciao



    lowers
    scritto il 5/8/2002 alle 20:42

    Ho dovuto anch'io trasformare .idw in .dwg (colleghi che lavorano con autocad).
    Ho notato anch'io che l'operazione è abbastanza lunga, anche qualche bel minuto (5-6) e con assiemi di 400/500 parti, ma sinceramente non si è mai bloccato.
    Il mio PC è somile al tuo, la scheda video, in questo, non incfluisce, ti è di aiuto la il processore e la RAM. Hai RAMBUS PC800?
    Potresti dividere il tuo grosso .idw in 2/3 di più piccoli, o evitere di attivare la configurazione (Mechanical) che ti crea i blocchi in .dwg.
    E' chiaro che queste non sono soluzioni, ma ripieghi...

    Ciao
    Lowers



    DADIR
    scritto il 6/8/2002 alle 08:38

    Penso abbia ragione lowers, mi scuso per quanto detto, non avevo letto bene il motivo del rallentamento, effettivamente la scheda grafica in questo processo non centra proprio nulla!

    Ciao




    bart1166
    scritto il 6/8/2002 alle 10:26

    che HD hai? le caratteristiche del mio HD sono al di sopra dalle specifiche Autodesk (vedi sito) consigliate per grandi assiemi.
    la mia scheda grafica è una ATI Fire GL2
    con un assieme di 800 parti i tempi di attesa per la trasformazione vanno ben oltre i 5 o 6 miniti, mi ci vogliono almeno 30min.
    ciao



    lowers
    scritto il 6/8/2002 alle 19:49

    Ho un P4 1.7, 512 Mb RAMBUS; HD 10000 rpm, Wildcat II 5110.
    Ho appena acquistato un PC nuovo per un collega, e la differenza si sente!
    P4 2.4 533MHz, 512 Mb RAMBUS. HD 15000rpm, Nvidia Quadro 4.
    Sono in attesa di provare la RAMBUS PC1066, dovrebbe dare ancora qualche cosa, comunque da 1.7 a 2.4 la differenza si sente abbastanza, e anche i 15000rpm...

    Ciao
    Lowers



    CatiaWillDie
    scritto il 6/8/2002 alle 21:52

    Mi sembra tanto che 'sto inventor (in minuscolo ovvio...) sia un pò una chiavica!
    Ho visto assemlaggi "machinery" in UG da oltre 10000 componenti su un P4 1700 1Gb Ram, Wildcat 5110 che andava da ribaltarsi....

    Magari la differenza di prezzo di UG ve la ripagate in poco tempo... oppure potreste valutare CAD adatti all'assembly come i SolidXXXX....



    alexskull
    scritto il 7/8/2002 alle 10:40

    che kernel ha inventor: ACIS? PARASOLID?
    Alessandro Bellini



    MaX
    scritto il 7/8/2002 alle 12:03

    inventor ha kernel ACIS
    Ragazzi occhio che la Rambus è MORTA!!!

    MaX




    bart1166
    scritto il 7/8/2002 alle 12:13

    per CatiaWillDie
    credo che solidworks sia un buon modellatore ma la sua struttura non permette più molto miglioramenti a differenza di INVENTOR che parte da dove gli altri sono al capolinea.



    m.sambo
    scritto il 7/8/2002 alle 12:28

    Salve BART,

    cosa intendi quando dici che la struttura di SolidWorks non permette più molti miglioramenti?
    E perchè invece quella di Inventor sì?
    Hai qualche esempio pratico?
    L'argomento è interessante...

    Michele
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 08-04-2008 alle 00: 10

  2. #2
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito

    DADIR
    scritto il 7/8/2002 alle 16:20

    Secondo il mio modestissimo parere, molti frequentatori di questo forum spesso si fanno prendere dalla foga e si dimenticano qual'è lo scopo del forum, ultimo spero è quello di giudicare qual' è il cad migliore!
    Pertendo dal presupposto che ognuno di noi è convinto di aver scelto il cad che più fa al caso suo, salvo errori causati da consigli sbagliati, cerchiamo di non uscire dal seminato !
    X CatiaWillDie: non ho mai sentito parlare di SolidXXXX, potresti aggiornarci !
    X alexskull : l'Autodesk è diventata proprietaria del kerner, deriva da ACIS e si chiama ShapeManager a differenza di altri cad concorrenti che anno lo stesso kernel, vedi Solid Works e SolidEdge; dal mio modestissimo parere di meccanico gioca sicuramente a favore dell'Autodesk e nessuno lo può negare!
    Provate ad immagginare sel la Williams comprasse il motore Ferrari di SOCHMAKER!!!
    Ciao a tutti e rimaniamo sereni che "ghe cadlo" !



    MaX
    scritto il 11/8/2002 alle 00:40

    ...ad essere onesto anche a me interesserebbe comunque la discussione relativa ai punti di partenza e di arrivo nello sviluppo dei vari software meccanici 3D.
    Sono un neofita, e quindi non ho una grande conoscenza storica dello sviluppo che hanno subito i vari sw, ma la cosa mi interesserebbe, come a m.sambo, del resto.

    Se volete possiamo iniziare una discussione, non intitolata "Lentissimo" ma "CAD 3D a confronto su grandi assiemi".
    Io per ora non posso portare grossi esempi, ma sto lavorando con un progetto che per ora è a circa 150 parti con un computer DA VIDEOGIOCHI (solo che è configurato bene) che costa meno di 1600€, e per il momento non sto avendo problemi particolari. Credo che alla fine arriverò sui 700 pezzi almeno, ed allora riferirò la mia esperienza.

    Tuttavia rimango interessato come m.sambo ad eventuali sviluppi di questa discussione.
    MaX



    FoX
    scritto il 12/8/2002 alle 07:12

    Io rispondo x quanto riguarda il fatto che risulta lento in conversione quando ha troppe parti l'assieme.
    Ebbene, io ho assiemi da 1500 pezzi e converto in 5-6 minuti.
    Mi pare evidente che il tuo "pc" ha qualcosa che nn va.
    Non mi stancherò mai di dire che compreare una workstation di marca nn vuol dire avere il meglio. Questo poteva valere qualche anno fa...
    A gennaio io ho preso un xp 1900+ 1 gb ram 266 geffo3 ti500 (e non pinco pallino, ASUS) l'hd 61gb IBM, ma nn finisce qui, se il tutto me lo monti su una scheda medre del menga è finito lo scopo. Io ho ASUS, e il pc viaggia da dio.
    mentre dietro quei nomi mastodontici tipo "Icarus P6 756GG Workstation" cosa si nasconde?
    3 anni di garanzia... e cosa me ne faccio quando il pc siccome è già 1 cacca mi tocca cambiarlo dopo 6 mesi?
    A me avevano proposto HP... avrei speso il doppio con hardware giurassico...
    Gli ho riso dietro...
    IMHO eh!



    bart1166
    scritto il 12/8/2002 alle 10:33

    ho avuto un incontro sia con il responsabile tecnico ed il responsabile marketing della sezione meccanica Autodesk e mi è stato detto che non è assolutamente un problema di HD ed neanche delle impostazioni, è un problema di software su grossi assiemi e in parte verranno risolti con la versione 6. tu non hai problemi di lentezza su assiemi da 1500 ipt?
    -in modifica
    -posizionamento vincoli
    -in messa in tavola
    -in fase di quotatura

    ciao



    FoX
    scritto il 12/8/2002 alle 12:30

    Attenzione, mi viene un mezzo sospetto.
    Siccome agli inizi ho avuto un problema simile nn vorrei che anche tu sia caduto in questo buco.
    Io disegno centrali termiche, ho molti componenti, valvole, tubi flange e guarnizioni, ma quello che fa lievitare il n° di parti sono le viti e i dadi.
    Io cosa facevo, prendevo i ferri per fare il telaio e cominciavo a costruirci sopra:
    la pompa, le guarnizioni le flange e poi via con i tubi, le curve ecc...
    Il risultato era che dopo aver inserito un bel po di pezzi pretendevo che per applicare un vincolo di un dado ci volesse al max un secondo...
    Sbagliato!
    Troppi componenti nello stesso assieme.
    Rivedendo il tutto mi accorsi che molti oggetti avrebbero potuto essere raggruppati tra loro prima di essere inseriti.
    Senza contare poi la comodità in fase di messa in tavola.
    Creare quindi tavole complete o parziali nascondendo vari sottoassiemi.
    Ovviamente se tu hai la necessità di lavorare con 1 assieme singolo, contenente 800 parti tutti i miei discorsi vanno a farsi benedire...
    Ciao!



    bart1166
    scritto il 12/8/2002 alle 13:08

    il mio assieme è composto di sottoassiemi
    ciao



    lowers
    scritto il 13/8/2002 alle 10:19

    Mi trovo completamente d'accordo con Fox.
    Io nn ho assiemi di 1500 parti, comunque nel mio piccolo di 400/500 parti (che ormai sono diventate 600/700) ho notato una grandissima differenza tra lavorare con un assieme unico e tutti i componenti allo setsso livello e lavorere con sottoassiemi.
    Ovviamente se apro il sottoassieme in una finestra a parte il tutto è molto veloce, ma non è male neanche se o modifico direttamente dall'assieme generale.
    Se invece devo lavorare nell'assieme proncipale, mettere i vincoli diventa noioso, per velocizzare tolgo l'anteprima dei vincoli.
    In fase di quotatura, sinceramente, non mi cambia granchè se l'assieme è di 10 o 300 parti.
    Se parliamo di lentezza nella trasformazione da .idw a .dwg parliamo di processore, HD e RAM. Se parli di vincoli, quotature... forse ha ragione DADIR può essere un problema di Scheda video.
    Non hai mai provato a far girare il tuo assieme su un altro PC?
    Quello del tuo rivenditore magari, o di un amico.... io a volte lo faccio, e ho così potuto migliorere le impostazioni della scheda video.

    Lowers



    baltoro
    scritto il 26/8/2002 alle 13:09

    Per bart1166
    Valutiamo la seguente frase:
    "credo che solidworks sia un buon modellatore ma la sua struttura non permette più molto miglioramenti a differenza di INVENTOR che parte da dove gli altri sono al capolinea"
    SONO FRASI DI "PURO MARKETING", ossia NON HANNO NESSUN FONDAMENTO TECNICO!
    Tutti i produttori se ne inventano: quelli di Autodesk rispetto a SolidWorks, quelli di SolidWorks rispetto a SolidEdge, quelli di SolidEdge rispetto a ProE etc.

    Su questi forum dovremmo esprimere valutazioni di tipo tecnico,
    non ripetere degli slogan che sentiamo dire dai rappresentanti...

    Il fatto che Autodesk abbia finalmente comprato i diritti di Acis fa ben sperare per il suo futuro, ma dire che i cad basati su Parasolid sono alla frutta mi sembra disonesto...
    ...ricordatevi che Solid Edge è passato da Acis a Parasolid (PRIMA di far parte dell'azienda che produce Parasolid) perchè con Acis non riusciva ad essere competitivo!

    Ciao
    Franz



    baltoro
    scritto il 26/8/2002 alle 13:11

    PS: avete mai provato a caricare LO STESSO ASSIEME in Inventor, Solid Edge e SolidWorks?

    Dimensione tipo: dai 300 ai 1000 pezzi
    Usate rispettivamente le release contemporanee IV5.3 SE11 e SWX2001+ (sennò non vale)
    Disattivate il peso leggero per SWX e SE
    Unico problema: l'assieme deve essere lo stesso, ma creato in modo nativo su ogni cad.
    In alternativa, lo si può esportare in Parasolid prima di reimportarlo in SE e SWX, e in STEP o SAT prima di reimportarlo in IV (si perde la storia, ma la prova è carina lo stesso).
    Confrontate la RAM occupata; fate una messa in tavola, confrontate i tempi e poi mi dite chi è scritto meglio... ma fatelo VOI

    Ciao
    Franz



    Jarno
    scritto il 26/8/2002 alle 13:21

    Sono in parte d' accordo con Baltoro. Purtroppo si tende ad assimilare la terminologia del "commerciale" e spesso sono c....
    E' pero' un po' fondata la frase incriminata, anche se è prestissimo per cantare vittoria perchè ad Inventor mancano ancora delle capacita' di modellazione e degli strumenti che potrebbero portare a numerosi problemi.
    Quanto alla prova quando avro' valutato SE (cosa che mi appresto a fare) e SW (un po' + in la) ti faro' sapere.
    Ciao
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 08-04-2008 alle 00: 20

  3. #3
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito

    m.sambo
    scritto il 26/8/2002 alle 14:02

    La discussione sta diventando sempre più interessante... concordo pienamente con quanto espresso da Baltoro: l'unico sistema è creare lo stesso assieme nei tre sistemi CAD e a questo punto effettuare un confronto, non solo in termini di RAM occupata, ma anche di byte sul disco, tempo di elaborazione, flessibilità del modello, feature utilizzate... ogni CAD ha i suoi pregi e i suoi difetti.

    Vorrei proporvi un esperimento: prendiamo un assieme sotto i 100 componenti (altrimenti ci mettiamo una vita a ricostruirlo nei tre CAD), io potrei farlo in SolidWorks, qualcuno in Inventor e qualcun altro in SolidEdge (poi se ne facciamo più d'uno per ogni sistema CAD meglio!) e facciamo delle prove mettendoli a disposizione x i confronti in un'area della sezione download dedicata e magari un giorno organizziamo una riunione in chat per discuterne... che ne dite? Io preferisco affrontare problemi concreti con dati oggettivi... dite la vostra!

    Michele



    Jarno
    scritto il 26/8/2002 alle 14:41

    Mah... si puo' fare, ma il risultato cosi' ottenuto a dire la verita' ci parlera' solo dell' utilizzo di risorse del PC.
    Voglio dire che probabilmente se ci sta' anche un prog. che utilizza SolidDesigner o OneSpace (che è un contestuale) il risultato sarebbe sicuramente a suo favore.
    Diciamo che oltre ad utilizzare lo stesso identico assieme, dovremmo accordarci su cosa avra' buone probabilita' di essere modificato in futuro, di come determinati pezzi vengono prodotti (e qui apro una parentesi: x me un buon progettista è anche quello che riesce a fare lavorare al meglio le officine... chi non lavora per studi esterni capisce cosa intendo), dicevo sul come vengono realizzati xkè le strade che possiamo prendere, soprattutto in certi CAD possono influire molto sulle prestazioni.
    Io vedo all' orizzonte una mole tale di lavoro (per poter aver un risultato interessante ) che rischia cmq di richiedere tante, troppe ore...
    Cmq se posso ci sto'
    ciao



    m.sambo
    scritto il 26/8/2002 alle 14:54

    E' chiaro che se vogliamo creare dei termini di confronto oggettivi e di interesse tecnico dobbiamo porre un problema, impostare quali sono gli intenti progettistici, i vincoli e la flessibilità da rispettare oltre ai disegni dei particolari per generare l'assieme. E' anche per questo che proponevo che si potevano creare più modelli per ogni software e addirittura creare dei confronti all'interno dello stesso software: i modi per generare oggetti uguali sono diversi.
    Al di là di questo io credo che un assieme non incasinato, anche di 30 particolari (e non iper complessi) ci può dare dei risultati interessanti. E' inutile creare cose mastodontiche che ci portano via tempo inultilmente... il tempo mi pare sia tiranno per tutti!

    Michele



    m.sambo
    scritto il 26/8/2002 alle 23:24

    Allora... ho pensato che è meglio proporre le cose concretamente. Io mi propongo per creare l'assieme con SolidWorks e di trovare anche l'assieme da generare. Chi si propone per Inventor e SolidEdge?
    Propongo inoltre di fissare la data per la discussione in chat aperta a tutti attorno al 15 settembre. Che ne dite?
    Se ci sono più utenti che vogliono creare l'assieme meglio! Se poi si aggiungono altri software meglio ancora!
    Aspetto vostre risposte, potete anche scrivermi all'indirizzo che trovate sotto.

    Michele



    STEFANO
    scritto il 27/8/2002 alle 08:06

    Mi permetto di inserirmi nella discussione.
    Per fare il tutto in maniera coretta, penso che innanzitutto, bisogna impostare delle specifiche tecniche e procedurali.
    Es.:
    -n° e tipologia di parti
    -procedura di costruzione di ogni parte
    -procedura di costruzione assieme/i
    -procedura di costruzione tavola/e
    -procedura di rilievo tempi relativamente ad apertura assiemi e/o tavole

    Sicuramente c'è qualche altro punto da aggiungere.
    Ciao Stefano.



    MaX
    scritto il 27/8/2002 alle 10:00

    ...se si tratta di un assieme di una trentina di parti io lo posso fare con inventor.
    Basta che sia un lavoro senza scadenze eccessivamente vicine, anche perchè sarò in vacanza da venerdì 30 agosto a mercoledì 11 settembre...

    MaX




    emiliano
    scritto il 27/8/2002 alle 10:11

    Mi propongo per eseguire l'assieme con One Space Designer. Resto in attesa per ulteriori informazioni sull'assieme.
    Ciao



    bart1166
    scritto il 27/8/2002 alle 10:36

    scusate io adesso non posso perchè parto per le vacanze, ma secondo il mio modesto avviso l'idea di fare delle prove incrociate la trovo intelligente e costruttiva ma non con 30 parti (è assolutamente inutile).
    ciao




    m.sambo
    scritto il 27/8/2002 alle 12:20

    Bart, chiaramente sarebbe interessante fare un assieme di 1000 componenti... ma temo che nessuno di noi abbia il tempo di realizzarlo! Non vogliamo arrivare ai limiti del software e neppure dell'hardware. La prova può risultare senza dubbio significativa comunque, sia per i metodi di costruzione impiegati, la flessibilità e lo spazio occupato in ram. Basta fare le dovute proporzioni.
    Ringrazio Emiliano della disponibilità, così vediamo anche One Space Designer all'opera. In questi giorni cercherò un assieme da sottoporvi, se qualcuno di voi ha qualche proposta si faccia avanti (quindi servono le messe in tavola). Poi daremo anche i vincoli, le procedure da utilizzare e via dicendo come diceva giustamente Stefano. Appena ho pronto qualcosa ve lo inoltro.
    Buone vacanze a chi parte e buon lavoro a chi ricomincia!

    Michele



    baltoro
    scritto il 27/8/2002 alle 13:37

    Secondo me NON C'E' proporzione lineare con il numero di pezzi.
    Però:

    1) è già significativo lavorare con 100-200 pezzi
    2) da qualcosa bisogna pure cominciare, poi penseremo ad eventuali allargamenti megalomani!
    3) con dei sottogruppi consistenti (10->40 pezzi) si possono creare assiemi molto più grossi; se poi volete sottogruppi non replicati, si possono rinominare (anche le parti) con SWX Explorer ed SE RevisionManager (Inventor ha qualcosa del genere?)
    Ciao
    Franz



    Jarno
    il 27/8/2002 alle 16:28

    3) con dei sottogruppi consistenti (10->40 pezzi) si possono creare assiemi molto più grossi; se poi volete sottogruppi non replicati, si possono rinominare (anche le parti) con SWX Explorer ed SE RevisionManager (Inventor ha qualcosa del genere?)
    Ciao
    Franz
    Sono d' accordo.

    Si, Inventor ha Gestore File di progetto
    ciao



    FoX
    scritto il 28/8/2002 alle 12:50

    Ciao a tutti
    mi inrometto dando la mia disponibilità x la realizzazione lato Inventor.
    Ho anche una mezza idea, infatti anche se "serializzati" i componenti fanno sempre numero no? (o no?)
    Se si crea una struttura imbullonata un po ripetitiva (lo so che è una palla) si fa in fretta a salire di componenti... mettiamo anche le rondelle
    settimana prossima tocca a me andare in vacanza, ma per il 15 sono già al lavoro, quindi se la fate di sera parteciperò volentieri in chat (su che canale?)
    Mi rendo conto però che se creiamo strutture i vari profilati potrebbero essere diversi a seconda dei plug ins (io uso traceparts) o se i pezzi si sono fatti a manina...
    Se qualcuno ha già in mente qualcosa me lo comunica gentilmente?
    sono troppo curioso



    Fouryak
    scritto il 6/9/2002 alle 07:58

    io posso farlo per solid edge .....



    stefano_ME30
    scritto il 8/9/2002 alle 23:34

    quando volete, dove volete!
    hehe

    Emiliano sei tutti noi!!!
    Pochi ma buoni.
    Se non sono di troppo, posso collaborare in OSD.

    Comunque mettevi l'anima in pace contro SolidDesigner non c'e' storia!!
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 08-04-2008 alle 00: 29

  4. #4
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito

    emiliano
    scritto il 10/9/2002 alle 13:54

    Qunado si inizia? Ci sono gia' idee per l'assieme da realizzare? Ciao.



    m.sambo
    scritto il 10/9/2002 alle 14:29

    Salve a tutti,
    mi scuso se non mi sono fatto più sentire in merito a quanto avevo proposto precendentemente. Ne ho discusso con Gianni (amministratore del sito). La nostra idea è di collocare la discussione verso la fine di ottobre/primi di novembre per i seguenti motivi:

    1.- prossimamente uscirà la versione 2003 di SolidWorks (ci sono già le beta, a ottobre le versioni definitive) e, a quanto mi dicono, Inventor 6 (correggetemi in merito)

    2.- bisogna meditare e organizzare bene il lavoro. Sto visionando alcuni assiemi che potrebbero essere interessanti. In ogni caso li farò visionare a chi mi ha gentilmente dato la disponibilità per crearli nei vari software. A tal proposito devo scusarmi di un'altra cosa: accidentalmente ho perso alcune mail, comprese quelle riguardanti questa discussione. Chi mi aveva mandato la disponibilità potrebbe gentilmente rimandarmi la mail? Grazie

    3.- alcuni utenti sono tutt'ora in ferie (vero MaX??)... e comunque per realizzare il tutto ci vuole un po' di tempo.

    In ogni caso per idee e proposte fatevi avanti senza problemi! BUon lavoro, saluti

    Michele



    stefano_ME30
    scritto il 10/9/2002 alle 20:28

    la mia proposta:

    Si crea un gruppo vuoto.

    si modella un semplice profilo a U 100X100 spessore 10 lungo 100 mm.
    (semplice no?!?!)

    Si crea una serie di 1500 (millecinquecento) copie (condivise!!!) nel gruppo.
    (semplice no!??!?!)

    Si raccordano gli spigoli lunghi di 5 mm gli esterni e 3 mm gli interni.
    (una fesseria!!!!!)

    Si crea un foro passante le ali da 10 mm di diametro.
    (semplice no!?!?!?!) (non fate i furbi voi con il parametrico!!!! il buco DOPO!!!! hehe)

    Ora su una delle ali si cambia il diametro del buco a 15.
    (Facilissimo!!!!)

    Ora si sposta il foro piccolo di 5 mm nella direzione che vi pare.
    (bazzecole!!!!)

    Ora cancellate il pezzo N.352 della serie e poi il N. 763.

    Finito.

    Se il gruppo fosse troppo pesante, si puo' provare a ridurre il numero delle copie.

    Per ogni passo si segna il tempo necessario alla modifica e poi commentiamo insieme i risultati.

    P.S.: potrebbe essere utile effettuare un solo passo al giorno e discutere insieme i risultati parziali.



    FoX
    scritto il 11/9/2002 alle 08:10

    Scusami Stefano, ma a mio parere fare quello che hai proposto non significa poi molto, se non la velocità di ognuno di noi a realizzare quanto dici.
    Poi per esempio, se faccio 1500 pezzi in serie e poi cerco di bucarli tutti nello stesso punto faccio prima a bucare il pezzo originale, fare come dici tu è un controsenso a mio avviso, e tra l'altro Inventor non credo me lo permetta. (proprio x questo motivo)
    Comunque correggetemi se sbaglio eh!
    Ciao



    baltoro
    scritto il 11/9/2002 alle 11:26

    Per FoX: beh, Stefano lo dice proprio per mettere in crisi i cad parametrici.

    Questo però dimostra che certi benchmark si possono creare in maniera da favorire più un cad che un altro.

    E' normale che gli svantaggi o i vantaggi tra i prodotti siano diversi - se non ribaltati - quando si lavora su progetti di settori diversi.



    Jarno
    scritto il 11/9/2002 alle 13:22

    x Fox:
    ti sbagli: non è che non te lo permetta, è che o crei un sacco di copie (magari con Gestore File Progetto) altrimenti nel momento in cui buchi un' istanza del pezzo tutti gli altri si bucano (al limite devi dare l' aggiornamento). Perdi + x una cosa del genere io farei una iFeature... e la gestione dell' hw cambia ancora...
    Cmq Stefano volendo lo "ciulliamo" xkè se trasformiamo in solidi di base il tutto si alleggerisce di un bel po'.
    Non ha senso.
    Stefano non riuscira' a mettere in crisi i ns parametrici e avremo dati del tutto inutili.
    ciao



    stefano_ME30
    scritto il 11/9/2002 alle 20:32

    vedo che voi del parametrico siete tosti!!!!!! hehe

    e' normale che dal momento in cui crei le copie (garantita la mezz'ora di attesa) ogni operazione anche semplicissima diventa dura.
    Cosi' se si risparmia anche un solo passaggio la differenza si vede eccome!
    E' chiaro che ogni operazione si ripete immediatamente per tutti i pezzi.
    Ma quello che mi preme di evidenziare non e' tanto la prestazione in assoluto (moltissimo dipende dall'hardware), quanto il fatto che se queste operazioni si eseguono su un paraqualchecosa (hehe) e' necessario conoscere prima dove si vuole andare a parare.
    Faccio esempio, se quando creo i due buchi, li creo come una unica operazione paraciccia ottengo un vantaggio immediato, ma quando poi devo cambiare un solo buco mi tocca sganciare i buchi fra loro prima (hoi hoi 1500 sgancs) cosi' quando creo la serie e' difficile poi eliminare solo alcuni pezzi.
    Va be' m'avete sgamato, quello che dico e' che con un contestuale e' piu' facile (talvolta) lavorare quando non sai cosa hai di fronte.
    Ha ragione baltoro non esiste il meglio in assoluto, ogni filosofia ha il suo pregio e difetto.

    P.S.: pero' sarebbe bello provare!
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 08-04-2008 alle 00: 34

  5. #5
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito

    CatiaWillDie
    scritto il 11/9/2002 alle 22:10

    Solo x togliere la "natta" (come diciamo dalle mie parti...) a Stefano...
    Con UG i tempi sono stati:
    - Creazione del componente di base: 30 sec
    - Crazione dell'assembly: 2 sec
    - Aggiunta del primo componente: 20 sec
    - Array del COMPONENTE (1500 lungo la dir X a distanza 110mm): 15 sec (hahe)
    - Foro passante sul componente originale (come farebbe ogni buon parametrico): 20 sec
    - Aggiornamento dell'assembly: 2 sec
    - Spostamento del foro originale: 2 sec
    - Aggiornamento dell'assembly: 10 sec (era in shading...)
    - spostamento di UNO SOLO dei fori sull'originale o su una copia qualsiasi (eh, gia'... UG con i comandi di DIRECT MODELING e' anche contestuale!): 20 sec
    ... il "Direct Modeling" permette di spostare facce, allinearle, fonderle, cambiare di raggio un raccordo, cambiare angoli, mettere in tangenza 2 facce etc etc a posteriori e senza conoscere la storia del modello.
    - Rimozione di alcuni componenti a caso: tempo non apprezzabile (< di 1 sec)

    etc etc... il tutto su un Pentium3 1 Ghz e 512 Mb di Ram... immagino cosa succederebbe sulla mia SUNBlade2000 con 4 Gb di Ram!!!

    Io l'ho fatto con UG, ma credo che qualsiasi altro modellatore "moderno" (Pro/E, SolidEdge, SWX, Inventor, catia5) sia in grado di fare lo stesso.

    Quindi, dopo questa "prova di forza" parametrica rispetto ai "Contestuali", credo sia meglio utilizzare un "Assembly" vero composto di pezzi piu' o meno simili alla realta'.

    Mi piacerebbe darvi una mano con UG, ma se non utilizzate pezzi simili a quelli di una autovettura non credo di essere di aiuto. E' un peccato che non ci siano utenti UG di meccanica come Voi che partecipino a questo interessante Forum.

    Non prendertela Stefano_ME30... siamo nel 2002: Dassault, EDS, Autodesk e PTC ne hanno spesi di soldi per migliorare i loro CAD! ... non sara' un caso che questi prodotti detengono il 90% del mercato e ai "contestuali" sono restate le briciole.



    stefano_ME30
    scritto il 11/9/2002 alle 23:31

    pentium III 1gHZ 785 Mega

    a parte tutte le piccole operazioni, che sinceramente non mi sono messo con il cronometro, che mi sembrano piu' o meno allineate, la grossa differenza l'ho avuta nella creazione dell'array. A me sono serviti circa 35 secondi. Ho usato la 8.0 (che sinceramente e' un po' vecchiotta) spero che con la 11 vada meglio!

    Penso che abbiamo la conferma che UG e' forse il migliore della classe, ma vedo che con la DIRECT MODELLING lavora come un contestuale e questa e' la dimostrazione che non esiste un conflitto tra contestuale e parametrico, ma l'insieme dei due da' il massimo.

    P.S.: ma che ti hanno fatto di male i contestuali, che ce l'hai a morte con loro?



    MaX
    scritto il 11/9/2002 alle 23:39

    ...per stefano_ME30:
    occhio che sei TU, che scrivi in un forum di applicativi parametrici!!!

    Detto questo lascio soltanto un piccolo messaggio (...all'ultimo momento ho deciso di prolungare un po' la mia vacanza: mi sono preso male con il kitesurf... altro che inventor!!!):
    dalla versione 6, dovrebbe essere pure possibile eseguire forature su assiemi. Non ho la certezza, ma ne sono abbastanza sicuro.

    Ci sentiamo quando torno... un salutone a tutti!!!
    MaX



    stefano_ME30
    scritto il 11/9/2002 alle 23:43

    sorry!!!



    baltoro
    scritto il 12/9/2002 alle 09:13

    Mi verrebbe voglia di raccontare quello che ho fatto io con SolidWorks (non credo che con Inventor si possano fare le stesse cose, per adesso), però mi sembrava che la discussione dovesse vertere sulle prestazioni di Inventor sui grandi assiemi.
    Se vogliamo discutere su OSD, direct modeling e cad contestuali non sarebbe meglio attivare un thread opportuno nel forum di OSD?
    Ciao



    CAVAG
    scritto il 18/9/2002 alle 11:04

    Ciao a tutti
    Uso inventor dalla versione 2 (praticamente da quando è nato) passando da MDT4 inadeguato per le nostre esigenze. Gestiamo assiemi tra i 5000 e 9000 particolari. Naturalmente molti sono pezzi semplici, quindi senza sweep e loft particolari e con neache tante lavorazioni ognuna. Hardware che usiamo attualmente:

    intel xeon 2GHZ con 2 GByte di ram (rim)
    4 HD SCSI 160 CON CONTROLLER RAID IN CONFIGURAZIONE 0 (SOLO STRIPING)
    3D LABS WILDCAT 5110 COME SCHEDA GRAFICA.

    inventor dalle prime versioni è migliorato e sono sicuro che migliorerà ancora e in breve tempo. Una cosa che ha sopra a tutti gli atri cad è la visializzazione. Ad esempio in brevissimo tempo genera BMP a risoluzion alte per poterli usare per libretti, ricambi, manualistica in genere (tempi questi da non sottovalutare)
    Un cad non deve essere solo veloce ma deve offrire servizi a 360°. Sicuramente uno schizzo ognuno di noi lo farebbe più velocemente a mano invece di impostare molti vincoli e relazioni.
    Ditemi se sbaglio
    Ciao a tutti!!
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 08-04-2008 alle 00: 38

  6. #6
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito

    bart1166
    scritto il 18/9/2002 alle 15:59

    vedo che ti sei attenuto alle caratteristiche richieste da Autodesk. ps. una curiosità, quando non usi il computer lo metti in cassaforte?...scherzo naturalmente.
    ciao



    baltoro
    scritto il 18/9/2002 alle 16:51

    A seguito di CAVAG.
    VISUALIZZAZIONE e DOCUMENTAZIONE sono due cose diverse.
    E' sperabile che Inventor sfrutti bene le schede video: dalla casa che fa 3DStudioMax non mi aspetto di meno.
    Sul fatto che Inventor generi in brevissimo tempo della documentazione, niente da dire.
    Che lo faccia meglio di Solid Edge e SolidWorks, non lo so.
    Tutti i cad "midrange" spingono su questi aspetti (hai mai visto e-drawings?),
    e a seconda di quello che serve alla tua azienda può essere che la soluzione associata a questo o di quel cad sia più calzante.
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 08-04-2008 alle 00: 39


  • Discussioni Simili

    1. wf5 lentissimo a caricare
      Di zanna83 nel forum Creo Parametric (ex Pro/E)
      Risposte: 3
      Ultimo Messaggio: 17-09-2010, 00: 02
    2. Risposte: 15
      Ultimo Messaggio: 23-09-2009, 12: 32
    3. Visualizzatore DWG TrueView lentissimo
      Di cacciatorino nel forum AutoCAD
      Risposte: 3
      Ultimo Messaggio: 14-06-2009, 14: 12

    Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 200 Giorni: 0

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  





    CAD3D.it - la community dei progettisti