• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

3+2 assi - 5 assi continuo

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#21
Hai sbagliato forum di discussione: qui stiamo parlando di 3+2 e 5 assi continui. La fresa da 4 lunga 100 è roba da 3 assi secchi ...
non sapevo che esistessero frese così snelle e che potessro lavorare sumateriali duri.
S'impara sempre qualcosa di nuovo.

ciao
 
Professione: Sviluppo CAM
Software: Auton, ESPRIT
Regione: Toscana
#25
Mi sa che è CADCAMdoctor che non sa bene di cosa sta discutendo!
Guardiamo se facciamo un po di discussione seria. Il problema è:

1) generare percorsi esenti da collisioni ma in cui il montaggio utensile è congelato dentro, ovvero non è possibile cambiarlo senza ripetere tutto il calcolo. E sappiamo tutti che questi calcoli richiedono tanto tempo.

2) Generare i percorsi in 2 step: il primo concentrandosi esclusimamente sulla direzione dell'asse utensile e sulle dimensioni della punta utensile. Il secondo step è invece una fase di editing in cui il percorso primario può essere diviso in più parti eseguite da montaggi diversi oppure essere trasformato in 5 assi continuo laddove collide. I tempi dello step 2 sono però minimi rispetto al calcolo di tutto il percorso.
 
Professione: Sviluppo CAM
Software: Auton, ESPRIT
Regione: Toscana
#29
No, mi "fermo" a 4.

Però già così se non tengo conto anche del portautensili il cassone del rottame "ringrazia". :biggrin:
Ma con Featurcam come verifichi la collisione del portautensile, solo con la simulazione che si blocca, diventa rosso ciò che batte, e devi metter mano ai parametri dell'operazione? Oppure ci sono funzioni più furbe?
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#30
Ma con Featurcam come verifichi la collisione del portautensile, solo con la simulazione che si blocca, diventa rosso ciò che batte, e devi metter mano ai parametri dell'operazione? Oppure ci sono funzioni più furbe?
La prima che hai detto.
Ma intanto comincia ad avere ben chiaro cosa stai facendo, sul monitor del PC e non sulla macchina (chiara la differenza ?), e poi ci si attrezza alla bisogna.

Circa la presunta lunghezza dei tempi di simulazione se eseguita con portautensili ed, aggiungo io, anche con modello solido della macchina e delle attrezzature, basta come ho già detto altre volte far partire un primo test run usando un passo o una rugosità circa doppia di quella richiesta.
La sostanza poco o nulla cambia, ma in certi casi i tempi di simulazione si riducono anche di un fattore 4.
 

MoldKiller

Guest
#31
Guardiamo se facciamo un po di discussione seria. Il problema è:

1) generare percorsi esenti da collisioni ma in cui il montaggio utensile è congelato dentro, ovvero non è possibile cambiarlo senza ripetere tutto il calcolo. E sappiamo tutti che questi calcoli richiedono tanto tempo.

2) Generare i percorsi in 2 step: il primo concentrandosi esclusimamente sulla direzione dell'asse utensile e sulle dimensioni della punta utensile. Il secondo step è invece una fase di editing in cui il percorso primario può essere diviso in più parti eseguite da montaggi diversi oppure essere trasformato in 5 assi continuo laddove collide. I tempi dello step 2 sono però minimi rispetto al calcolo di tutto il percorso.
Faccio solo un esempio molto semplice;
Devo sgrossare per terrazzamenti una cava perofonda 90mm con una fresa che sporge dalla pinza solo 50mm.
Se non ho il controllo dinamico delle collisioni con questa fresa posso arrivare ad una profondità massima di 50mm e il resto lo devo fare con una fresa più lunga.
Se invece ho il controllo dinamico sgrosso fino in fondo alla cava e mi rimane del sovrametallo solo sui fianchi dove altrimenti il mandrino avrebbe colliso.
Primo caso tempo di calcolo 1minuto
Secondo caso 2 o 3 minuti.

Penso che chi lavora ha già capito quale è il sistema migliore.



Piuttosto tanto per mettere le carte in tavola!
  • Tu ti fai chiamare CADCAMdoctor e questo lascia intendere che hai una grande esperienza nel settore.
  • Ma come professione hai scritto ingegnere che è un titolo di studio e non una professione e comunque non dice niente.
  • Hai scritto che il Sw. che usi è Rhino, che oltre ad essere il minimo sindacale manco è un cam
  • Inoltre il tuo primo intervento sul forum è stato per metterti dalla parte dei cam che non cotrollano le collisioni
Sarebbe meglio se tu ci facessi sapere con chi stiamo discutendo.
Sai, magari sono un po' sospettoso..........
 
Professione: Sviluppo CAM
Software: Auton, ESPRIT
Regione: Toscana
#32
Faccio solo un esempio molto semplice;
Devo sgrossare per terrazzamenti una cava perofonda 90mm con una fresa che sporge dalla pinza solo 50mm.
Se non ho il controllo dinamico delle collisioni con questa fresa posso arrivare ad una profondità massima di 50mm e il resto lo devo fare con una fresa più lunga.
Se invece ho il controllo dinamico sgrosso fino in fondo alla cava e mi rimane del sovrametallo solo sui fianchi dove altrimenti il mandrino avrebbe colliso.
Primo caso tempo di calcolo 1minuto
Secondo caso 2 o 3 minuti.

Penso che chi lavora ha già capito quale è il sistema migliore.



Piuttosto tanto per mettere le carte in tavola!
  • Tu ti fai chiamare CADCAMdoctor e questo lascia intendere che hai una grande esperienza nel settore.
  • Ma come professione hai scritto ingegnere che è un titolo di studio e non una professione e comunque non dice niente.
  • Hai scritto che il Sw. che usi è Rhino, che oltre ad essere il minimo sindacale manco è un cam
  • Inoltre il tuo primo intervento sul forum è stato per metterti dalla parte dei cam che non cotrollano le collisioni
Sarebbe meglio se tu ci facessi sapere con chi stiamo discutendo.
Sai, magari sono un po' sospettoso..........
ahhhhh, ora capisco a quale funzione ti riferisci.....conosco questa funzione di incastrare in sgrossatura il percorso rispetto alla forma del portautensili. So che ce l'ha WorkNC ma non sapevo che l'avesse anche PowerMill. Gli utenti di WorkNC mi dicono che i tempi di calcolo si dilatano molto ma sono daccordo che, avendola a disposizione, il gioco vale la candela.:finger:
Io però pensavo più a finiture: li come procedi di fronte a collisioni?

Circa la mia identità non voglio fare il misterioso, lavoro alla Auton. :smile: Queste discussioni sono interessanti per me per capire cosa veramente pensano gli utenti dei loro prodotti e degli altri. Io sono di quelli che pensano che il meglio non esiste ma ogni prodotto ha i suoi punti di forza ed il ricircolo delle (buone) idee migliora tutto il settore.
 

bulinorotto

Utente Standard
Professione: tecnico cad cam
Software: ug powermill pshape fcam
Regione: lombardia
#33
ciao
io personalmente uso PowerMILL e ne sono davvero soddisfatto.
Hai provato a darci un occhio?Come cad uso sopratutto ug e per riparare le matematiche pshape
in passato ho usato wnc tebis sum ed ug.I prodotti son tutti buoni in fase di demo
ma la verità salta fuoru quando lo usi tutti i gg.Soprattutto se stai iniziando devi anche valutare il prodotto non solo per i costi ma sopratutto per l'assitenza.
Nella mia azienda si fa di tutto un pò sopratutto stampi ma anche campionature e prototipi.
 

enry79

Utente Junior
Professione: Resp. Uff. Tecnico
Software: Pro/E WF3 - Pro/Intralink - AutonCAM - Suite Corel
Regione: Piemonte
#34
Abbiamo concluso per Auton, in stato indecisionale abbiamo guardato il prezzo ed è realmente a parità di offerta.
Poi vista l'esperienza fatta con i CAD non è detto che il primo sistema sia definitivo, per cui iniziamo con questo a smanettare un po, poi vedremo.
Il grosso è la gestione delle collisioni, molto efficiente, ed avendo parlato con fornitori vari, tutti mi han detto che la gestione delle collisioni è una cosa decisamente da non sottovalutare, a meno come detto sopra, di fare la gioia dei cestoni di rottame!

CADCAMDoctor sei di auton? Bhe sappi che ciò che mi ha reso restio verso il vostro software è stata la non gestione a livello di albero del cambio piano di lavoro, per intenderci la variazione del 4-5 asse, costa tanto inserire tale variazione come operazione a parte, con la sua iconcina fra una sgrossatura e un'altra?
Faciliterebbe non poco il lavoro a chi arriva dopo e di rilettura del processo!
Se l'avesse avuto sarei partito con un'altro piede.
Da lunedì lo spremerò a dovere come ho spremuto in demo altri software (sopratutto EdgeCam...) e vedremo...
 
Professione: Sviluppo CAM
Software: Auton, ESPRIT
Regione: Toscana
#35
Abbiamo concluso per Auton, in stato indecisionale abbiamo guardato il prezzo ed è realmente a parità di offerta.
Poi vista l'esperienza fatta con i CAD non è detto che il primo sistema sia definitivo, per cui iniziamo con questo a smanettare un po, poi vedremo.
Il grosso è la gestione delle collisioni, molto efficiente, ed avendo parlato con fornitori vari, tutti mi han detto che la gestione delle collisioni è una cosa decisamente da non sottovalutare, a meno come detto sopra, di fare la gioia dei cestoni di rottame!

CADCAMDoctor sei di auton? Bhe sappi che ciò che mi ha reso restio verso il vostro software è stata la non gestione a livello di albero del cambio piano di lavoro, per intenderci la variazione del 4-5 asse, costa tanto inserire tale variazione come operazione a parte, con la sua iconcina fra una sgrossatura e un'altra?
Faciliterebbe non poco il lavoro a chi arriva dopo e di rilettura del processo!
Se l'avesse avuto sarei partito con un'altro piede.
Da lunedì lo spremerò a dovere come ho spremuto in demo altri software (sopratutto EdgeCam...) e vedremo...
si in effetti in AutonV10 c'è il problema che dall'albero non risulta quale sia il sistema di riferimento usato. A questo è stato rimediato nella V11 in rilascio a Maggio. Nella V11 se marchi una operazione dell'albero ti si seleziona il sistema di riferimento usato per essa nella grafica. Viceversa se nella grafica selezioni un sistema di riferimento ti si marcano le operazioni nell'albero che sono riferite a quel sistema (ovvero il cui asse utensile ha la direzione dell'asse Z del sistema di riferimento).
 

MoldKiller

Guest
#36
ahhhhh, ora capisco a quale funzione ti riferisci.....conosco questa funzione di incastrare in sgrossatura il percorso rispetto alla forma del portautensili. So che ce l'ha WorkNC ma non sapevo che l'avesse anche PowerMill. Gli utenti di WorkNC mi dicono che i tempi di calcolo si dilatano molto ma sono daccordo che, avendola a disposizione, il gioco vale la candela.:finger:
Io però pensavo più a finiture: li come procedi di fronte a collisioni?
PowerMill lo fa da molti anni, chi fa meglio è Tebis che fa addirittura i controlli sul grezzo dinamico!
Francamente la grande utilità di tale funzione è in sgrossatura.
In finitura puoi editare quello che vuoi senza problemi, in sgrossatura no.


Circa la mia identità non voglio fare il misterioso, lavoro alla Auton. :smile: Queste discussioni sono interessanti per me per capire cosa veramente pensano gli utenti dei loro prodotti e degli altri. Io sono di quelli che pensano che il meglio non esiste ma ogni prodotto ha i suoi punti di forza ed il ricircolo delle (buone) idee migliora tutto il settore.
Cosi va meglio:finger:
 

bulinorotto

Utente Standard
Professione: tecnico cad cam
Software: ug powermill pshape fcam
Regione: lombardia
#37
mamma mia che lacune.................manca un po di esperienza vero?
a voglia a spaccar utensili.Per vostra info pmill ha il controllo dalla versione 2 1998...........meditate gente meditate
per il grezzo (o meglio con il materiale residuo si può fare dalla toolbar del controllo collisioni.
,-) ciao a tutti
 

MoldKiller

Guest
#38
mamma mia che lacune.................manca un po di esperienza vero?
a voglia a spaccar utensili.Per vostra info pmill ha il controllo dalla versione 2 1998...........meditate gente meditate
per il grezzo (o meglio con il materiale residuo si può fare dalla toolbar del controllo collisioni.
,-) ciao a tutti
Sai che non si capisce a chi ti stai rivolgendo?
 

bulinorotto

Utente Standard
Professione: tecnico cad cam
Software: ug powermill pshape fcam
Regione: lombardia
#39
lacune "pratiche " della fresatura,non voglio fare polemica,ma sottolineare che alcuni strumenti sono indispensabili non utili INDISPENSABILI.
Altrimenti gli utensilieri fan festa!
 

MoldKiller

Guest
#40
lacune "pratiche " della fresatura,non voglio fare polemica,ma sottolineare che alcuni strumenti sono indispensabili non utili INDISPENSABILI.
Altrimenti gli utensilieri fan festa!
Sono d'accordo con Te.
Infatti prima di mandare il percorso in macchina (e magari non all'ultimo momento) è obbligo controllare le collisioni.

Poi ci sono strumenti utili che ti permettono di creare percorsi già esenti da rischio di collisione, ma non tutti i cam li hanno.
Io per stare tranquillo faccio il controllo prima e dopo.

Poi sai benissimo anche Tu che Powermill ha i semaforini.