Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito [Recuperato] 3D in rete ... ma per chi?

    HecK
    03-09-2003, 09.14.45

    Sono anni che ci sto dietro (già dagli albori del VRML)
    Viewpoint visto e rivisto ... bellissimo ma tanto costoso.
    Cult3D ... scaricato e provato (è gratis su www.cult3d.com comprensivo di plug-in per MAX) si paga se si decide di utilizzarlo sul proprio sito (spesa: la metà rispetto a Viewpoint
    a parità di numero di accessi). E vogliamo forse dimenticare l'ultimo DIRECTOR (MX)? E' eccezionale insieme a MAX. Il problema è che da utilizzare è difficilino (Tant'è che viene utilizzato per fare videogames!!!).
    L'unico di cui so poco è ATMOSPHERE della ADOBE (ma credo che sia destinato ad AMBIENTI da vedere in soggettiva)

    Proprio ora sto lavorando per inserire nelle pagine di un sito web ... i tanto amati " 3D" (modelli creati in Pro/E dall'uff. teche importati in MAX via STL, passando da Rhino) in modo da far capire il funzionamento dei prodotti (sono bracci articolati)
    LA QUESTIONE E':
    (visto che lo scopo è quello di mostrare delle animazioni) L'utente medio (e non gli amanti del 3D!!!) quanto è in grado di utilizzare le interfacce dei diversi plug-in???
    Non è forse meglio orientarsi su files MOV (AVI, MPG, ...) ovviamente tanti files di piccole dimensioni (es. clicki qui e parte il filmato per quel dettaglio)?

    3D è bello, ma l'interfaccia utente?
    Certo con Cult è possibile usare "animazioni programmate" (clicki e fa tutto lui ... si può decidere di non far nemmeno ruotare il modello, piuttosto che bloccarne pan e zoom) e chissà quello che si riesce a fare con DirectorMX una volta che si conosce BENE il software ...

    Provate a mettervi nei panni di un utente di 50 anni (che usa solo Word!) davanti ad una finestra di ViewPoint o Cult3D o Atmosphere ...
    Certo usare filmati vuol dire Kb su Kb ... questo è ovvio, ma indubbiamente + facile per il ns. amico cinquantenne.

    Voi che fareste? 3D o non 3D?
    E se 3D ... che interfaccia?
    NB: è per un sito aziendale rivolto a un pubblico over40 non per un sito dedicato agli amanti del 3D

    Ciao a tutti,
    HecK


    sarto_mw
    28-01-2004, 09.26.28

    Beh questo è un gran problema Heck.
    In effetti il 3D RT(RealTime) è poco usato perchè le sue interfacce sono al quanto ostiche.
    Però programmi come Athmosphere, e Cult3D, permetto una programmazione anche di suddette.
    Ricordo di aver visto un 3D di una pala meccanica, con disegnate le maniglie di manovra per intervenire sul movimento dell'oggetto 3D. Tutto era molto "intuitivo" e semplice anche x un 50enne (che non me ne vogliano xò!!!).

    Insomma, l'interfaccia deve essere parallella all'oggetto da rappresentare e deve essere semplice ed intuitiva. Magari in fase di programmazione assegnare dei tasti a dei movimenti può già aiutare di molto l'utente finale.


    spalanca
    28-01-2004, 10.33.42

    Sono anni che per passione/studio ho a che fare con i visualizzatori 3d e ora sto facendo un configuratore con contenuti 3dweb ( a propostito dai un'occhiata a http://www.tetraservice.com/3Dlib_trasmpot.htm che è veramete bello e utile e me l'ha mandato uncleFH).

    Ti posso dire che sulle interfacce 3d puoi chiedere info a "morper", xchè sta conducendo una ricerca proprio su come migliorare il rapporto computer - uomo utilizzando il web3d.
    Se lo contatti sicuramnete gli farai piacere. c'e una discussione sua su cad3d.


    Io personalmente non ti consiglio di abbandonare il 3d solo perchè è difficile da usare.
    eccoti alcuni punti su cui ragionare:

    -dice bene sarto_mw: le interfacce sono e aggiungo io si devono programmare.
    oggi non è facile muoversi nel 3d ma ci sono (almeno con cult3d che conosco) dei
    modi per fare pulsanti e fare interagire il 3d con flash/director/html.

    - sbattere in faccia il modello 3d senza istruzioni per l'uso è il modo migliore per
    decretare il fallimento del progetto. prova a pensare a "livelli di interattività": ovvero
    a una scala che parte dal testo descrittivo passa per render e arriva al 3d. Così
    l' utente avrà l'impressione di "entrare nel dettaglio" sempre di più.

    - bisogna ricordarsi che una foto offre un punto di vista, mentre il 3d offre tutti i punti
    di vista: cio' significa che se io do importanza a un particolare che nelle foto
    solitamente non vedo bene, posso decidere di cercarmelo come mi pare.

    - ci sono alcuni prodotti che non potrei vedere funzionanti se non ad acquisto fatto:
    con le animazioni 3d puoi simulare il montaggio e il funzionamento dando un valido
    servizio ai clienti.

    - considera che se l'oggetto è complesso avrai bisogno di molte animazioni
    per "spiegarlo" ai clienti: a lungo andare se vuoi mantenere una qualità visiva
    paragonabile al web3d ti trovi con un sito pesante e lungo da caricare. Le animazioni
    che fai con il web3d invece non pesano e sono "virtualmente" infinite dato che conta solo modello + textures.

    Moltissime risposte e dimostrazioni le trovi su www.worldof3d.com per quanto riguarda cult3d.

    concludo informandoti che forse ho qualcosa che ti può essere utile contattami via email spalanca@libero.it .
    E' una demo su cd che spiega il funzionamento di alcuni attrezzi per enologia utilizzando un' interfaccia director/cult3d.

    ciao!


    Gianni-Staff
    28-01-2004, 10.47.09
    Ciao,

    se nelle vostre ricerche, venite a conoscenza di un software adatto ad essere implementato nel portale www.cad3d.it, vi prego di farmelo sapere.

    Gianni Dessì - email: dessi@cad3d.it


    Morpher
    28-01-2004, 13.04.41

    Ciao a tutti
    io sto svolgendo un'analisi sulle tipologie di interfacce web e l'anno scorso ne ho realizzata una molto semplice durante un tirocinio (http://www.noreal.it/vpe/pagine/MENU.htm).

    Avete tutti ragione sulla difficoltà di utilizzo degli oggetti tridimensionali n el web ma per ogni nuova tecnologia è necessaria un procedimento di apprendimento esattamente come il 50enne che ha dovuto imparare word. Per questo motivo a parer mio inserire un brevissimo .swf esplicativo (come nel sito di viewpoint) delle potenzialità del 3d e dei meccanismi di utilizzo nel web sono sufficienti a far capire a chiunque come si fa a far girare, ruotare e zoomare e magari qualche animazione.

    Io mi sto occupando maggiormente dell'interfaccia realizzata in questo modo con viewpoint (una sorta di spazio virtuale in cui l'utente riconosce degli oggetti (linkati a pagine web) e li può ruotare, zoomare e cliccare come fossero delle icone 3d.

    Per quanto riguarda i configuratori di prodotto viewpoint ha una resa visiva maggiore ma sicuramente cult 3d è molto più intuitivo e soprattutto non bisogna conoscere la Bibbia dell'XML.. Per chiarire dubbi sui configuratori Spalanca è molto più ferrato di me..
    Ciao a tutti
    Michele
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 27-02-2008 alle 01: 38

  2. #2
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito

    uncleFH
    31-01-2004, 19.40.17

    ciao a tutti,
    il grosso del problema riguarda, a parer mio e in questo caso, solamente il tipo di interfaccia che si vuole rendere disponibile all’utente finale (50enne o forse meglio “scimmia”, visto che non è questione d’età..).
    Una volta definito da chi deve essere fruibile tale servizio siamo già in grado di definire il grado di complessità dell’interfaccia che si spera sia direttamente proporzionale alla quantità di funzioni offerte (nel caso AVI & C. le funzioni sono “una” : play, nel caso 3D possono essere teoricamente infinite con logiche ripercussioni sull’interfaccia, ma possono anche in ‘sto caso essere “una” : play..).
    Come avete già evidenziato, l’interfaccia utente che si dovrà creare può essere, in entrambi i casi e a parità di funzioni rese disponibili (“una” funzione per animazione è l’unico caso di parità NDR), esattamente la stessa in quanto le animazioni in plug-in sono quasi sempre richiamabili p.es. da link uguali in tutto e per tutto (almeno agli occhi della scimmia..) a quelli necessari per far partire la visione di un filmato AVI, MPG o simile.
    Il problema non è della scimmia ma è tutto a carico dello sviluppatore, se lo scopo finale è solamente rendere visibile un’animazione 3d alla scimmia, esso è soddisfatto da entrambe le soluzioni pienamente.
    I problemi nella scelta dell’uno o altro sono legati anche alla quantità di filmati ed alla eterogeneità degli stessi in primo luogo, se si hanno molti filmati per ogni prodotto è preferibile il 3d per un discorso di leggerezza ma non solo, utilizzando p.es. un 3d interattivo è possibile dare, magari in futuro, agli utenti “non scimmia” la possibilità di interfacciarsi al prodotto in maniera più profonda e interessante di quanto non sia possibile con i formati AVI & C.
    L’unica cosa che non è possibile con i plug-in 3D è il download dell’animazione.

    Riassumendo potrei dire che :

    Animazioni AVI
    PRO
    - possono essere scaricate dall’utente sul proprio PC
    - interfaccia semplice (e non può essere altrimenti, c’è solo il comando “play”..) a prova di scimmia

    CONTRO
    - dimensioni enormi e crescenti inesorabilmente all’aumentare del numero delle animazioni da rappresentare (anche se riguardanti la stessa scena 3D)
    - impossibilità di ogni forma di interazione

    Animazioni plug-in 3D
    PRO
    - dimensioni ridotte e che non variano all’aumentare del numero di animazioni presenti nella stessa scena 3d
    - possibilità di rendere interattive le animazioni e i singoli componenti della scena 3d (per liste ricambi, richiamo info aggiuntive anche HTML, ordine on-line, ecc)
    - interfaccia semplificabile a prova di scimmia (se si decide di rinunciare alle funzioni aggiuntive rispetto ai semplici filmati, quindi usando solo comando “play”)

    CONTRO
    - non possono essere (facilmente..) scaricati sul disco rigido della scimmia
    - la scimmia in quanto tale è ancora titubante riguardo l’installazione di plug-in sul browser per paura di virus, spy-ware, worm, e altre cose che non conosce (alcune gniccano ancora con il visualizzatore flash…)


    Considerando che per generare un’animazione “standard” (AVI, MPG, ..) devi comunque creare i modelli 3d e i relativi path di animazione con un software di modellazione (a meno che tu non faccia un filmato con la telecamera), direi che l’unico caso in cui ti consiglierei di non scegliere i plug-in 3d è quello in cui l’utente deve avere la possibilità di scaricarsi sul proprio PC i filmati da te realizzati, in tutti gli altri casi io propenderei per il 3D.

    Ciao a tutti, uncleFH e…

    …SHOOT THE MONKEYS!!!


    spalanca
    31-01-2004, 21.19.11

    secondo me il riassunto di uncleFH è esatto e concordo con l'analisi dei pro e dei contro.

    Vorrei porvi un' ulteriore riflessione:

    Secondo voi ci può essere una "rivoluzione" nel campo delle interfacce web(e non solo)
    e passare dalla navigazione 2d a quella 3d, mentre il mercato sforna una quantità di p-in tutti concorrenti fra loro, e in mancanza di uno standard di sviluppo (vedi macromedia flash)?

    secondo me per una volta si dovrebbero mettere tutti daccordo (utopia) e fornire assieme al sistema operativo la p-in defivitiva (tipo win+IE).
    Cosa ne pensate?

    ciao
    pierluigi


    sarto_mw
    02-02-2004, 07.22.04

    Uncle---
    Ti 6 dimenticato, non cosa di poco conto, la qualità del risultato finale.
    Con AVI-MPG e simili, hai la qualità da render...
    Con VRML e coetanei, ad oggi, hai una qualità molto scarsa se vuoi tenere un file leggero.

    Certo oggi certi browser WRL integrano nuovi effetti. Se per esempio andate a consultare quello della Parallelgraphis, Cortona, noterete che si stanno proiettando sempre di + verso un Engine 3D.
    Hanno applicato effetti che tutti i Vr/isti aspettavano. Meteriali riflettenti, e la possibilità di inserire immagini Alpha per simulare ombre e GI.

    spalanca----
    Pienamente d'accordo. Una plug-in VRML integrata in un browser in fase di installazione ci dovrebbe essere per standard.

    Un sito completamente in 3D-Vr?? mmm ho i miei dubbi.
    Lo vedrei poco diretto.... magari una interazione tra Flash e 3D potrebbe essere migliore.
    Anche se io sono un grande sostenitore del VR e della sua evoluzione


    uncleFH
    02-02-2004, 11.17.41

    sarto_mw---
    hai perfettamente ragione, non ho menzionato discorsi sulla qualità rendering perchè nel mio lavoro ho a che fare con ditte meccaniche e ti posso garantire che la cosa + bella del 3d per i clienti e il poter ruotare, zoomare il loro prodotto, diventano dei bimbi! e questo (per ora..) senza far problemi per la qualità che viene pure giudicata ottima, capisco cmq che sia insufficiente p.es. per un addetto ai lavori che faccia magari del 3d fotorealistico, anche se come dici le cose stanno cambiando rapidamente e sono convinto che fra poco avremo quasi la stessa qualità visto l'evoluzione delle schede video e considerato il fatto che già ora diversi plug-in 3d mi sembra che integrino funzioni di accelerazione hardware.

    spalanca---
    una rivoluizione nel campo delle interfacce 3d ci potrà essere ma, secondo me, sicuramente non a breve per lo meno su vasta scala, considerando che sono solo pochi anni che la stragrande maggioranza degli utilizzatori è entrato nel mondo pc & c. e vista la generale scarsa propensione ai cambiamenti (e in molti casi alla comprensione dell'attuale, vedi definizione di "scimmia"). Presumo che sicuramente potrebbe iniziare come un fenomeno di nicchia per poi avere lo stesso processo di evoluzione che ha avuto p.es. linux ma dubito che possa essere una rivoluzione piuttosto una lenta evoluzione dagli esiti incerti visto il disinteresse (per ora) degli sviluppatori riguardo la creazione di un qualunque tipo di standard 3d, anche se macromedia...

    ciao uncleFH
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 27-02-2008 alle 01: 45


  • Discussioni Simili

    1. XP64 in rete
      Di LorenzoB nel forum Solidworks
      Risposte: 2
      Ultimo Messaggio: 09-04-2009, 20: 10
    2. Pannello in rete
      Di Stefano-81 nel forum Solidworks
      Risposte: 2
      Ultimo Messaggio: 01-04-2009, 09: 01
    3. inv e scheda di rete
      Di davide75 nel forum Inventor
      Risposte: 4
      Ultimo Messaggio: 27-10-2008, 21: 57
    4. Piegare una rete
      Di diliiimamo nel forum Inventor
      Risposte: 3
      Ultimo Messaggio: 13-04-2008, 23: 41
    5. Risposte: 0
      Ultimo Messaggio: 17-02-2008, 12: 32

    Chi Ha Letto Questa Discussione: 0

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  



    CAD3D.it - la community dei progettisti