Pagina 2 di 11 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 110

Discussione: Il Quartabuono

  1. #11
    Moderatore L'avatar di Er Presidente
    Iscritto dal
    2009
    Messaggi
    3551
    Professione
    Moderatore
    Regione
    Italia
    Software
    ND

    Predefinito

    secondo me serve un FEM, l'ala si deforma e si apre e si chiude in funzione dei carichi che vengono applicati per deformare l'angolare.
    E' come se stessi "stampando" l'angolare contro la superficie di guida.
    xxx

  2. #12
    Mod. Creo e Reverse Eng. L'avatar di maxopus
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    6101
    Professione
    Progettista meccanico
    Regione
    Marche (PU)
    Software
    Creo Parametric

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da exatem Visualizza Messaggio
    Mi è stato suggerito di utilizzare la tua sol 1) ma, oltre alla difficoltà di disporre correttamente i piani di riferimento, la superficie non ha una angolazione costante ma diventa più o meno "acuta" avvicinandosi alle estremità dello scafo.
    La sol 2 è stata quella seguita per le ordinate e il risultato è quello della ordinata viola.
    La sol 3 non l'ho compresa perchè non conosco così bene SWX.
    Ho provato a farmi fare quanto detto con SWX da un amico ma mi dice che in ambiente saldature la spline non può essere usata quale linea guida per un profilato.
    Inoltre, il profilato (supponiamo un angolare) manterrebbe le sue ali fra loro perpendicolari mentre nella realtà, una dovrebbe seguire, accoppiarsi, con la superficie, "aprendosi" o "chiudendosi" a seconda dei casi.
    Accidenti, mi rendo conto che non è semplice da spiegare a parole.
    Speravo che l'immagine fosse sufficiente ma... è un po' come se, mentre un'ala resta "fissa", l'altra si "avvita", si sviluppa come un percorso ad elica mantenendosi combaciante con la superficie di scafo.



    Ora guardo e poi ti rispondo.

    Grazie ad entrambi.
    Se ho capito il problema, puoi sfruttare la superficie stessa dello scafo che andrai a copiare e tagliare secondo la sezione del profilo utilizzato.
    Non fatemi domande, non so fare.

  3. #13
    Moderatore L'avatar di Exatem
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    3608
    Professione
    Commodoro
    Regione
    N.D.
    Software
    Creo 3.0 - Microstation

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Er Presidente Visualizza Messaggio
    secondo me serve un FEM, l'ala si deforma e si apre e si chiude in funzione dei carichi che vengono applicati per deformare l'angolare.
    E' come se stessi "stampando" l'angolare contro la superficie di guida.
    Ma per disegnarlo devo fare tutto sto casino?

    Citazione Originariamente Scritto da maxopus Visualizza Messaggio
    Se ho capito il problema, puoi sfruttare la superficie stessa dello scafo che andrai a copiare e tagliare secondo la sezione del profilo utilizzato.
    Cioè Max, vediamo se ho capito.
    Supponiamo di dover fare tutti i ferri dello scafo, dovrei tagliare a striscie tutto il fasciame e utilizzare queste fette quali "ali" del profilato che poi dovrei estrudere per la lunghezza?
    Ma è un lavoro immane...
    Immagina delle zone molto "tormentate". Ad esempio guarda la prima immagine. Anche se si tratta di un modellino, è abbastanza esplicativa.
    I listelli dello scafo, si curvano su più piani. Come ottenerli?
    Guarda la seconda immagine (lo so fa schifo ma non so come spiegarmi). Se dovessi estrudere un angolare lungo il percorso indicato dalla spline gialla dovendo mantenere l'ala parallela alla superficie (non so se si vede bene ma l'angolo cambia).
    Come faresti?
    Immagini Allegate Immagini Allegate
    19/2/2012

    Vergogna Infinita



  4. #14
    Moderatore L'avatar di mariuss.r
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    482
    Professione
    progettista
    Regione
    veneto
    Software
    ProEngineer 2001/ Rhino 3D

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da exatem Visualizza Messaggio

    Cioè Max, vediamo se ho capito.
    Supponiamo di dover fare tutti i ferri dello scafo, dovrei tagliare a striscie tutto il fasciame e utilizzare queste fette quali "ali" del profilato che poi dovrei estrudere per la lunghezza?
    Ma è un lavoro immane...

    Come faresti?
    Mi sembra di capire che la deformazione che ho applicato al profilato contenuto nell' iges sia proprio la sagoma che dovrebbe assumere sia l' "ala" che l' altro lato del profilato.

    Per fare cio' ho semplicemente usato un comando di Rhino che si chiama _CageEdit e che fa' parte dei cosidetti "deformatori", io non ho modellato niente se non il profilato dritto , quindi una semplice estrusione lineare di un profilo a L....il resto l' ha fatto Rhino in automatico.

  5. #15
    Moderatore L'avatar di Exatem
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    3608
    Professione
    Commodoro
    Regione
    N.D.
    Software
    Creo 3.0 - Microstation

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mariuss.r Visualizza Messaggio
    Mi sembra di capire che la deformazione che ho applicato al profilato contenuto nell' iges sia proprio la sagoma che dovrebbe assumere sia l' "ala" che l' altro lato del profilato.

    Per fare cio' ho semplicemente usato un comando di Rhino che si chiama _CageEdit e che fa' parte dei cosidetti "deformatori", io non ho modellato niente se non il profilato dritto , quindi una semplice estrusione lineare di un profilo a L....il resto l' ha fatto Rhino in automatico.
    Domattina me lo faccio aprire da una ingegnere che ha Rhino e poi ti dico.
    Per ora ti ringrazio.
    19/2/2012

    Vergogna Infinita



  6. #16
    Mod. Creo e Reverse Eng. L'avatar di maxopus
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    6101
    Professione
    Progettista meccanico
    Regione
    Marche (PU)
    Software
    Creo Parametric

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da exatem Visualizza Messaggio
    Ma per disegnarlo devo fare tutto sto casino?



    Cioè Max, vediamo se ho capito.
    Supponiamo di dover fare tutti i ferri dello scafo, dovrei tagliare a striscie tutto il fasciame e utilizzare queste fette quali "ali" del profilato che poi dovrei estrudere per la lunghezza?
    Ma è un lavoro immane...
    Immagina delle zone molto "tormentate". Ad esempio guarda la prima immagine. Anche se si tratta di un modellino, è abbastanza esplicativa.
    I listelli dello scafo, si curvano su più piani. Come ottenerli?
    Guarda la seconda immagine (lo so fa schifo ma non so come spiegarmi). Se dovessi estrudere un angolare lungo il percorso indicato dalla spline gialla dovendo mantenere l'ala parallela alla superficie (non so se si vede bene ma l'angolo cambia).
    Come faresti?
    Secondo me hai due strade, o fai una copia della superficie dello scafo e poi te ne ricavi le relative parti di interesse (tagliandole) oppure realizzi delle curve che proietti sulla superficie.
    Una volta proiettate le potrai utilizzare come profilo di sweep (che potrà essere a sezione costante o variabile).
    Non fatemi domande, non so fare.

  7. #17
    Moderatore L'avatar di Exatem
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    3608
    Professione
    Commodoro
    Regione
    N.D.
    Software
    Creo 3.0 - Microstation

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mariuss.r Visualizza Messaggio
    Mi sembra di capire che la deformazione che ho applicato al profilato contenuto nell' iges sia proprio la sagoma che dovrebbe assumere sia l' "ala" che l' altro lato del profilato.

    Per fare cio' ho semplicemente usato un comando di Rhino che si chiama _CageEdit e che fa' parte dei cosidetti "deformatori", io non ho modellato niente se non il profilato dritto , quindi una semplice estrusione lineare di un profilo a L....il resto l' ha fatto Rhino in automatico.

    Sono riuscito a vedere il tuo file.
    L'ordinata va bene ed è chiaro come l'hai ottenuta.
    Il problema però è come fare ad ottenere la linea indicata in rosso negli allegati. Tale linea è il "percorso" del profilato che ho evidenziato nell'immagine che allego.
    Immagini Allegate Immagini Allegate
    19/2/2012

    Vergogna Infinita



  8. #18
    Moderatore Solidworks L'avatar di re_solidworks
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3921
    Professione
    Progettista
    Regione
    Veneto
    Software
    Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016

    Predefinito

    Allora, ho capito che la deformazione deve andare su due direzioni, devo ancora capire che forma avrà l'ala della L che appoggia sulla superficie: deve essere uguale alla superficie (e cioè deformata) o appoggiare solo in qualche punto o lungo i bordi?
    inoltre mi confermi che non è detto ch le due ali della L rimangano ortogonali?

  9. #19
    Utente Standard L'avatar di flaviobrio88
    Iscritto dal
    2010
    Messaggi
    435
    Professione
    AE
    Regione
    World
    Software
    ---------------

    Predefinito

    ricordo che mi capitò un problema proprio su un particolare molto simile, il problema venne risolto tramite una legge di deformazione per superfici. se vuoi puoi postarmi l'igs e poi ti invio la matematica deformata

  10. #20
    Utente Senior L'avatar di Tequila
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    2874
    Professione
    teorico del paleocontatto
    Regione
    Veneto (PD)
    Software
    Solid Edge ST7, scarabocchi su carta

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da exatem Visualizza Messaggio
    Sono riuscito a vedere il tuo file.
    L'ordinata va bene ed è chiaro come l'hai ottenuta.
    Il problema però è come fare ad ottenere la linea indicata in rosso negli allegati. Tale linea è il "percorso" del profilato che ho evidenziato nell'immagine che allego.
    per fortuna si chiama quartabuono... se fosse stato quartacattivo era peggio

    ok dopo sta battuta da 2 soldi io ti proporrei di creare un piano parallelo alle ordinate, fare uno schizzo di come dovrebbe essere il profilo se fosse visto in pianta ed in seguito far proiettare lo schizzo sulla superficie dello scafo cosi da ottenere il percorso deformato del profilato. In seguito ti crei la superfice che è adagiata allo scafo e da questa riesci poi a far scorrere la sezione a "L" o "UNP" tenendo la deformazione che ti serve.

    A parole sembra semplice, vedo di fare un esempio al volo di come lo farei io e poi lo posto. ciao
    Gianluca...alias Tequila
    -non confondere mancanza di talento per genialità
    -arte priva di funzionalità è semplice vandalismo tollerato. Noi siamo i vandali
    -Vede? Io so che questa bistecca non esiste. So che quando la infilerò in bocca
    Matrix suggerirà al mio cervello che è succosa e deliziosa. Dopo nove anni sa
    che cosa ho capito? Che l'ignoranza è un bene. (Cypher all'agente Smith, Matrix)


  • Pagina 2 di 11 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  





    CAD3D.it - la community dei progettisti