Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 21
  1. #1
    Moderatore Solidworks L'avatar di Oldwarper
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    2098
    Professione
    Progettista
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam

    Predefinito [Recuperato] Pareri obiettivi su quale CAD pi performante!!

    -Discussione recuperata dalla cache di Google.
    -I rispettivi moderatori sono autorizzati a cancellare o modificare la presente discussione dal proprio forum.
    Grazie per la collaborazione.
    Oldwarper.



    Solution
    23-05-2005, 17.03.20

    Ciao a tutti!!
    Mi trovo in una situazione abbastanza critica; ho appena cambiato lavoro e sono "finito" in un ufficio tecnico dove utilizzano ME10, mentre io ho alle spalle 10 anni di AutoCAD e 3 di Inventor.
    Ogni giorno uno scontro con i miei nuovi colleghi che mi dicono che il loro ME10 il miglior programma del mondo, e io insisto con il dire che AutoCAD pi performante, pi veloce, pi semplice e preciso!!
    Vorrei capire se mi sbaglio e quindi anno ragione loro, o se ho qualche barlume di speranza nel poter poi confermare le mie ragioni. Ho quindi bisogno di qualcuno superpartes che mi dica qual' la verit!! Ora sto indirizzando la mia nuova azienda sull'acquisto di Inventor Professional Release 10, e sono convinto che faranno la cosa giusta, ho visto di recente una presentazione di Solid Works, e non so perch, ma mi ha dato l'inpressione di nascondere qualche magagna dietro a tanti bei render, immagini e applicazioni. Magari mi sbaglio!!
    Ma Inventor che voi sappiate lo si pu considerare un buon Modellatore 3D?? Sta facendo progressi?? Quali saranno le sue prospettive future??
    Grazie a tutti in anticipo!!

    P.S.: ho fatto un p fatica a trovare il modo per poter scrivere questo mio messaggio,
    Vi chiedo cortesemente se qualcuno mi pu scrivere, come si risponde a quelli che saranno i vostri messaggi di risposta.
    Ciao!!


    Marcof
    23-05-2005, 22.52.36

    (cut)
    Ora sto indirizzando la mia nuova azienda sull'acquisto di Inventor Professional Release 10, e sono convinto che faranno la cosa giusta, ho visto di recente una presentazione di Solid Works, e non so perch, ma mi ha dato l'inpressione di nascondere qualche magagna dietro a tanti bei render, immagini e applicazioni. Magari mi sbaglio!!
    Fammi capire: non sai perch, hai avuto l'impressione, dici che magari ti sbagli.......... sul fatto che SWX nasconda delle magagne. ?!?
    La presentazione era troppo perfetta da non sembrare vera o cosa ?

    Ma Inventor che voi sappiate lo si pu considerare un buon Modellatore 3D?? Sta facendo progressi?? Quali saranno le sue prospettive future??
    Senza offesa eh, ma per porti come consulente per la tua azienda mi sembri piuttosto impreparato !
    Leggi ad esempio qui, considerazioni di utenti INV.......
    http://www.cad3d.it/modules.php?op=m...read&tid=10896


    stefano_ME30
    23-05-2005, 23.43.24

    ME10 e' un 2D quindi non puo' essere paragonato a inventor.
    Rispetto ad autocad, purtroppo non hai speranza. In mano a uno preparato con ME10 nn c'e' competizione. Cerca di capirlo ME10 e vedrai che dopo un po' avrai i vantaggi
    Se posso fare un paragone, ME10 e' un RISC e Autocad un CISC.
    ME10 ha pochissimi tools, in Autocad invece c'e' un comando per ogni azione.
    All'inizio ME10 ti sconvolge perche' i senti orfano di tutti i gadget di Autocad, ma se entri nella filosofia vedrai che rende.
    ciao
    Stefano


    Jarno
    24-05-2005, 09.13.58

    Solution, di chi 6 il fake?
    Quoto quanto dice Marcof, dissento in parte da quanto dice Stefano.
    Io uso correntemente ME10 OSD11.00 con interfaccia standard CDM_Isigraf.
    Uso anche Acad Mech.
    Ogn'1 ha dei pro e dei contro.
    Tanto x "far morire" Stefano : gli snap sono a favore di acad...
    Ah naturalmente uso Inv 9 Pro e non mi sento di consigliarne l' acquisto a chi non lo riceve come aggiornamento di Acad (e sono buono).
    Solution dovrebbe valutare SWX, SE OSD con calma e rendendosi conto che naturale che inizialmente si faccia + fatica con CAD diversi da quello utilizzato di solito.
    All' inizio ME10 lo avrei bruciato anche io, adesso conviviamo, siamo in tregua...
    come si risponde a quelli che saranno i vostri messaggi di risposta
    semplice: se sei loggato (leggi in alto: "Sei iscritto col nome di Solution ok" ) dovresti avere un "Rispondi" in fondo che ti permette di rispondere ma non cita nessun messaggio; io ti consiglio di fare cos, poi copi il testo da citare e lo metti tra che quello che ottieni automaticamente se tieni selezionato il testo e poi premi il pulsante con il fumetto.
    altrimenti sotto ogni messaggio non tuo c' un pulsante "quote" con cui automaticamente cita tutto il messaggio.
    ciao


    Solution
    24-05-2005, 12.48.13

    Ciao a tutti e grazie!!
    Ciao Jarno!!
    Ti ringrazio per l'incoraggiamento per ME10, effittivamente il buon senso mi dice che probabilmente solo questione di tempo e abitudine. Aggiungerei, oltre ai vantaggi degli Snap ad Oggetto, anche atre 2 o 3 cosette che mi sembrano altrettanto lampanti: la possibilit di avere Layer, Layout di Modello e distampa con la gestione delle finestre di scala, la completa integazione del CAD con Windows!! Per Rispondere a Stefano sulla quantit di comandi e icone: Sono daccordo che AutoCAD ne abbia molte, ma perch ha molte possibilit in pi!! E poi a parte questo non mi sembra che ME 10 ne abbia pochi, cito un esempio: mi sembra strano avere un comando per creare una Linea Orizz. e uno per crearne una Vert., e uno per crearla svuncolata dall'ortogonalit!! Ritornando a Jarno, potresti dirmi in realt cosa ne pensi di Inventor??? E sii pure cattivo!!
    Per rispondere sempre a Stefano, non volevo paragonare Inventor a ME10, ma ad AutoCAD / AutoCAD Mechanical.
    Per Rispondere a Marcof: Quello che no mi ha convinto che loro hanno iniziato a dire appunto che ME10 il miglior Programma 2D del Mondo (Io ritengo che abbiano esordito cos perche sapevano a priori che in azienda si usa quello, ed essendo dei commerciali....) poi per dopo un po' hanno iniziato a dire che il pi venduto in germania (paese di creazione di M10)... poi hanno aggiunto che SWX da come programma 2D integrato una copia scadente di AutoCAD LT.... poi durante la presentazione hanno aperto finestre che erano copiate spudoratamente da AutoCad... poi hanno aggiunto che ora hanno inserito anche la gestione dei Layer... ecc.. A questo punto mi viene da pensare che SWX sia pi "ispirato" ad AutoCAD piuttosto che ad ME10!! Per finire altra cosa che mi lasciava un po' perplesso stata il fatto di ostentare la presenza di applicazioni spettacolari che solo loro hanno, ma che in realt non affatto cos!! Ad Esempio: come dire che come optional Esclusivo di una determinata Automobile sia il Volante!!! Esempio per SWX: dire che solo loro hanno una gestione particolareggiata degli stili, piuttosto che la possibilit di creare in automatico le tabelle di Elenco parti per un Assieme, o che possiedono una gestione intuitiva da parte del Software durante l'applicazione dei Comandi... Altra cosa strana il fatto per ogni cosa in pi c' da comprare un pacchettino aggiuntivo ad esempio per il Modulo per le Tubature o il Modulo per il Cablaggio, o per le Librerie, o per la gestione delle tabelle di Excel per il Gestionale Aziendale. Poi in fine gli ho chiesto di laciarmi il CD per una Prova di trenta gioni e hanno rifiutato caldamente!! Ultima cosa che non mi ha convinto sto il fatto che loro avevano gi tutto pronto su esempi gi costruiti e quando gli abbiamo chiesto di fare esempi relativi ai nostri prodotti hanno mostrasto proprio l'essenziale senza mostrare la possibilit di cui parlavano mentre mostrevano i loro esempi.
    Tornando a Jarno: Cosa significa fake?? Grazie per le dritte su come rispondere (poi mi apparsa la scriita "rispondi" sotto a Dx).

    Confermo qunto detto da Marcof, cio che sono "impreparato" e sono qui proprio per capire meglio che cosa consigliare alla mia nuova azienda! SWX o Inv.??
    Daltronde la mia preparazione deriva dalle mie conoscienze di Inventor e di AutoCAD!!
    Vorrri imparare di pi e vichiedo una mano!! Visto che ho cambiato lavoro proprio in nome del far nuove esperienze!!
    Il mio cruccio principale ora capire se rimanere legato ad Autodesk o no, "buttando via" tutta la mia esperienza su i suio prodotti!!

    Lancio un'altra domanda: qualcuno conosce la versione 10 di Inventor?? E' davvero cos spettacolare come ho sentito dire??
    Ciao a tutti e grazie!!


    m.sambo
    24-05-2005, 14.57.18

    Salve Solution... io lavoro sia con Inventor che con SolidWorks e devo dire che il secondo decisamente pi performante sotto tutti i punti di vista, non nasconde nessuna magagna, cosa che invece Inventor fa molto volentieri... ma non entro nel merito, basta leggere i forum di Inventor e SolidWorks per capirlo.

    Vorrei per intervenire su quanto hai riportato della demo che ti stata fatta di SolidWorks... mi pare alquanto scadente se effettivamente ti hanno detto quelle cose (poi bisognava vedere il contesto e tutto il resto) e alla fin fine ti hanno parlato di aria fritta. Una panoramica sul programma certamente opportuna, ma deve seguire una dimostrazione calata nel vostro specifico caso aziendale! Insomma, leggendo quello che hai scritto mi venuto male... ti hanno dato un'idea sbagliata di quello che SolidWorks o quantomeno chi ti ha dimostrato non era molto preparato... peccato. In ogni caso se vuoi qualche maggiore informazione e prova, anche dettagliata su disegni vostri, sotto trovi i miei riferimenti, contattami pure e sar ben lieto di soddisfare ogni tua curiosit.
    Michele
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 15-02-2008 alle 23: 59

  2. #2
    Moderatore Solidworks L'avatar di Oldwarper
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    2098
    Professione
    Progettista
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam

    Predefinito

    Jarno
    24-05-2005, 14.57.58

    L' integrazione Win...
    Non dirlo a me che devo tenere aperti 3-4 disegni x volta (progetti diversi).
    e il non poter fare doppio click! ogni volta che cerchi un disegno faccio fumare i tasti Alt+Tab... Un' altra cosa che non capisco: la condivisione con altri disegni: quello che con Acad fai con il Design Center e gli xrif. La forza di ME10 st nelle parti che sono molto comode, anche se adesso con Mech si riesce a fare praticamente lo stesso(un p meno comodamente) con altri vantaggi notevoli ( linee nascoste ad es), nel sistema di scala che toglie da subito il problema di scalre spessori, tipolinea, testi quote ecc, poi la parametricit che "vecchio stampo" ma meglio che nulla. Ah, anche il sistema delle quote (che sono verametne associate all' oggetto) ancora superiore.
    Quanto ad Inv, io ancora non ho ricevuto la 10 xk la Pro esce + tardi, ho guardato un p cosa fa ma nulla di cos eclatante x me. Io ti consiglio di procurarti una Demo di SWX da un altro rivenditore magari (oppure procurati una versione ehm... ad uso personale) e guardatelo bene. Non mi dilungo ma il multibody, le configurazioni, il 2D, il riconoscimento, le parti derivate, i comando specchia assieme, la gestione dei riferimenti esterni, la messa in tavola e l'export in dwg :exclam: ... tutte cose in cui SWX si rivela IMO + potente e + flessibile.
    Vedi, difficile trovare in giro gente che realmente sa sfruttare a fondo il proprio CAD, meno che meno 2 o 3 cad diversi; qui quando usci la 5.3 di Inv erano tutti pronti a "farsi i bocchini a vicenda" (cit. Wolf, Pulp fiction) sembrava che avessero scoperto una galassia. Io che lo stavo al tempo visionando osai dire che " immaturo". Ora ad anni di distanza, dopo averci lavorato e avendo fatto confronti dico: allora era solo una chiavica, un giochetto, ora decisamente migliorato, ma gli altri non sono stati a guardare... ogn'1 ha i suoi pregi ed i suoi difetti, eh! Ma certi episodi e certe risposte che ho avuto a problemi reali miei e non (pure quello di Vigs ad es) mi d la certezza che cmq l' eperienza decennale di alcuni e della loro struttura di rivenditori non cosa da poco.
    qui a RE Nuovamacut supporta un paio di qziende di oleodinamica nelle quali ho contatti e mi dicono bene.
    Quanto al buttare via il tuo lavoro con Inv: imho ci metti poco ad adattarti e imo poi non torneresti indietro.
    La mia prima demo di Inv e recupero dello storico di Me10 fu una cosa da non credere.
    ciao


    vigz
    24-05-2005, 15.36.14

    Dai che l'inv nn cos drammatico come viene raccontato (mi riferisco all'altra lunghissima discussione/flagellazione di qualche 7mana fa). E' vero che ha problemi (sob), ma come tutti + o -. e son commisurati al suo costo d'acquisto e gestione. Ci saranno anche in giro softw che funzionano meglio ma credo che tra swx e inv le differenze nn siano cos enormi da farti pensare di aver buttato i soldi. E' un parere personale, nn vorrei fare polemiche.
    ciao
    V


    Jarno
    24-05-2005, 16.12.42

    ti riferisci al 3ad sul "vi serve ancora il 2d"?
    beh, l il topic andato a farsi benedire, io volevo + che altro sottolineare l' aspetto propagandistico.
    Non dico di aver buttato i soldi e apprezzo il tuo intervento. Ti dico: tutti hanno dei punti di forza e delle debolezze, probabilmente io uso il cad in un modo e magari in un settore in cui si evidenziano maggiormente i contro. X tant', spesso e volentieri mi trovo in una situazione senza vie d' uscita, vado a casa, accendo il mio vecchio celeron 400 (su cui Inv6 gira a fatica) con su swx2003 e vedo che l riuscirei a trovare la via d' uscita, ed pure elegante. Parlando con un amico che usa swx mi ha messo un pulce nell' orecchio che ancora non sono riuscito a verificare (n a comprendere fino in fondo) sulla BOM, ma cmq lui conosce solo swx. Io faccio macchine, capenteria leggera. A me le configurazioni di parte e sopratutto il multibody con la possibilit di fare un telaio direttamente come parte (potendolo comandare interamente da dentro) e alla fine creare i file di parte (associativamente legati!), mi risolverebbe parecchie complicazioni inutili. Ci sarebbe un applicativo della QS che fa quasi lo stesso lavoro, ma devo comprare e poi non avrei la stessa identica flessibilit (lavora bene solo x telai con commerciali). Ora vado di schemi 2D e parti derivate con i parametri ma non mi lascia la stessa libert d'azione.
    Poi gi che ci siamo: lo specchia assiemi non che funzioni poi benissimo: pezzi un pelo complessi non riesce a capire che si riutilizzano, basta ruotarli 2 volte, e non c' modo di "dirglielo" devi aprire e modificare a mano.
    Vabb, mi fermo, xk me ne vengono in mente continuamente, peccato che non mi paghi nessuno, potrei scrivere un libro!


    vigz
    24-05-2005, 17.37.49

    Quoto, anche se per il poco che la sto usando la 10 sembra essere migliore. Per il resto concordo. Faccio macchine anch'io, e di carpenteria ne ho. Ti dico, nn il tiptop, ha le sue magagne, ma se considero il prezzo nn mi sembra poi cos male. Fino ad ora nn mi sono trovato nella situazione di andare a casa a vedere cosa fa il pro/e che usavo anni fa (anche perch era unix e a casa nn girerebbe, sob, da piangere quando andammo alla demo e il capo decise per l'inv), certamente mi permetterebbe di uscire indenne da casistiche tipo la camma o qualche telaio. Cos come lo farebbero catia o ug, senza dubbio. Ma la differenza di prestazioni la pago (o meglio il capo la pagherebbe). Per restare in termini di paragone accettabili mi rimane swx, sicuramente sarebbe meglio sotto alcuni punti di vista ma tant', questo ho e questo uso.
    Poi giusto un dubbio: swx alla 17 vero? sbaglio i conti (nn so la frequenza di aggiornamento di swx...) o son 7 anni in + di sviluppo sul campo con utenti che segnalano gli errori,bisognerebbe tenerne conto anche se poi errori di mirror alla rel9 sono cmq gravi.
    ciao
    V
    ps del multibody ne ho un'idea, cosa intendi per conf. di parte?
    E della bom a cosa ti riferisci?


    Solution
    24-05-2005, 18.01.29

    Hei!!
    Ma allora li ho colti un po' di punti deboli di ME10!!
    Ma allora quali sono i punti forti di ME 10 che dovrebbero renderlo pi perfomante di AutoCAD / AutoCAD Mechanical???
    Sicuramente ora mi sento ancor pi indeciso e confuso!!
    Non esiste un modo per avere pi chiarezza in merito a questi due Sofware?? (Mi riferisco a Inv. e SW)
    Mio dubbio su Inventor: Ma nella risoluzione di modelli .igs derivati da SW o Catia o Rino o altri, sbaglio o fa un po' di fatica!! O forse sono io che non sono molto bravo a fare la conversione!! In questo frangente Solid Works mi sembrato pi smart (durante la mia famosa presentazione).
    Per Michele (m.sambo) mi daresti Link a cui ti riferivi per le discussioni tra Inventor e Solid Works? Grazie!!
    Per Vigz: mi daresti anche tu i Link sulla discussione di Inventor di qualche settimana fa, dove il suddetto veniva messo parecchio sotto torchio?? Grazie!!
    Ciao


    Jarno
    24-05-2005, 18.05.56

    io ero tornato qui xk lavorando me n' venuta in mente una altra: una cosa che mi rompe le balle da morire che quando devo ridefinire uno schizzo o copiare una lavorazione che relazionata alla geometria esistente o all' origine, cio sempre! Inv perde questi riferimenti, mentre swx no, sia che sia il punto d' origine che lo spigolo di una faccia, foss'anche la faccia su cui avevi schizzato!
    E il bello che a volte devo crepare x eliminare tutte le linee, archi e punti che nello schizzo originale erano geometria di riferimento, mentre nel copiare o spostare diventano "normali". Il risultato ovviamente che spesso farei prima a rifare lo schizzo da 0.
    Vabb, torniamo a noi: quanto al costo di Inv se non hai gi una licenza di Acad non che sia tale da giustificare la scelta. Quanto c'? 1000 euro? Una settimana di lavoro da ammortizzare. Sai quante ne ho perse di ore quando mi esplodevano tutti gli assiemi adattivi o quando non aggiornava i dati da Excel?
    a che release sia swx non so, adesso le chiamano con l' anno...
    gli anni di esperienza, certo; mica sono una colpa! Io guardo a quanto mi costa e quanto mi rende... tieni conto che colpa mia se abbiamo preso Inv... conf. di parte: c' una cosa simile anche in ProE ma non so come si chiama; hai presente le rappresentazioni degli assiemi che hanno recentemente introdotto in Inv (finalmente)? Ecco SWX chiama configurazione x vale x gli assiemi (pezzi che ci sono e no, parametri di vincoli ecc) e x le parti (features e/o parametri).
    Tipica cosa in cui mi farebbe comodo: fai 1 pezzo, ricavi la versione dx come derivata specchiata. Ad un certo punto esce che il pezzo a sx deve avere uno scantonamento (o qlsiasi feature) che nella dx non ci vuole. Azz! a saperlo facevo il contrario, ma non lo sapevo... Con le conf. di parte fai presto: vai nella sx crei una conf. (chiamata "base") dove spegni questa features, torni nella dx e gli dici: tu derivi da sx, ma dalla sua conf "base".
    Sulla Bom: non ho capito e non sono in grado di ripetere: eravamo in una birreria con una gran confusione, mi diceva che toccava di compilare alcuni campi manualmente e x loro era un dramma (ah...) x non ho capito proprio il xk...
    Conto di tornarci su quando ci rivedremo a cena fra un mese circa.
    ciao!
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 16-02-2008 alle 00: 08

  3. #3
    Moderatore Solidworks L'avatar di Oldwarper
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    2098
    Professione
    Progettista
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam

    Predefinito

    vigz
    24-05-2005, 21.24.24

    solution:
    mi riferivo alla discussione citata nel post di marcof

    http://www.cad3d.it/modules.php?op=modload&name=XForum& amp;file=viewthread&tid=10896
    spero funzioni.
    Tieni presente che in quella discussione oltre agli utenti di inv intervengono anche commerciali di altri softw (in modo palese e secondo me anche no..).
    Personalmente mai avuto bisogno di passare ad acad per fare tavole, sia di particolari che di complessivi. Vero che c' nell'installazione e che a volte utilizzabile per risolvere situazioni ingarbugliate, sopratutto se sai come muoverti..

    jarno:
    nn so che altro aggiungere se nn: vero.
    Io sicuramente nn ho l'occhio sulla situazione, conoscessi anche swx nn so magari lo preferirei anch'io. L'esperienza che ho su softw superiori sia in prestazioni che in costo di gestione.
    Nn dicevo che era una colpa aver + esperienza, solo che trovavo comprensibile la presenza di alcune funzioni in swx ed assenti da inv.

    e adesso mi dedico un p al mio ducatone che ha bisogno di parti speciali.
    ciao e buona serata
    V


    Jarno
    25-05-2005, 08.30.12

    il link:
    non ci riesce proprio di postarlo in modo corretto!
    vabb, il percorso : Le sfide tra i vari CAD (chi sar il migliore?) > [MCAD]"La verit a proposito del 3D che vi serve ancora il 2D"?!
    non la ritengo x cos esaustiva.
    magari nel forum di Inv puoi cercare i miei 3ad e quelli di M.Sambo.
    Ad es la cosa che forse mi d le maggiori noie (la ristrutturazione degli assiemi ) li mi pare non sia nemmeno nominata.
    Oh, io sto facendo indirettamente publicit a swx, ma dei progetti interi non ce ne ho mai fatti, volevo farmici la cucina di casa ma poi non ne ho avuto tempo e necessit (ho trovato un mobiliere informatizzato )
    Quanto a commerciali o simili l abbiamo: Ferro, Baltoro che non hanno mai nascosto di essere "parte in causa". M.Sambo invece fa il formatore e consulente x + di un CAD anche se ha iniziato con SWX. Marcof invece, posso garantire xk sono stato in officina da lui, un gran trollone a volte ma non ha interessi di parte
    Vigz: sei motociclista anche tu?
    Lamps!
    sei del veneto, vero?
    ciao!



    vigz
    25-05-2005, 10.47.59

    ot

    no piemonte, monsteraccio millone.
    Tu che hai?
    lamp
    V


    Jarno
    25-05-2005, 12.38.21

    oh, beh io ora elemosino qlche giro di moto con quella del pap o del fratello.
    mio fratello ha una ZX9R recente, ma cerco di starne alla larga: di regola quando uso qlcosa di suo, lo rompo...
    Ora sono su un dinosauro di GSX1100R dell' 198... 7? boh!
    cos giusto x non andare in crisi d' astinenza
    prima o poi dovr farmene una, magari qlcosa di + tranquillo x la gioia di mia moglie che l' ultimo giro ha messo una croce sopra a tutte le supersportive
    ciao!


    Jarno
    25-05-2005, 16.51.21

    tornando al Topic, visto che st sacramentando...
    E' vero che mi serve il 2D, se invece di farci degli slogan commerciali ci mettessero dei contenuti, accidentaccio...
    Fornitori e clienti mi forniscono immancabilmente 2D dwg. Uno si aspetterebbe che con uno slogan cos ed essendo Acad e Inv della stessa sw-house ci fosse un passaggio rapido ed indolore dei dati, invece di regola cosa devo fare? Copiarmi la roba che mi interessa su un nuovo dwg da salvare con i soliti nomi Tempo3432.dwg, poi lo devo importare (e ci impiega un secolo) e se mi serve come profilo c' da divntare scemi a mettere le relazioni; ma santo Dio ci voleva molto a creare una utility che metta le orizzontalit, verticalit e/o magari perp e parall? (non ve lo dico: "swx ce l'ha" ) magari cbliss o Kwik hanno fatto una macro, ma xk sempre a dover cercare delle macro di 3e parti? Lo so io il xk: xk la furbata classica: il bisogno di 3e parti, crea indotto, indotto che spinger sempre il software su cui essi creano macro. Un p la storia di certi programmini MS...


    Marcof
    25-05-2005, 19.08.44

    tornando al Topic, visto che st sacramentando...
    (cut)
    ma santo Dio ci voleva molto a creare una utility che metta le orizzontalit, verticalit e/o magari perp e parall? (non ve lo dico: "swx ce l'ha" )
    Ah, e poi il troll sarei io eh ?!?
    ROTFL, tu ci godi come un porcello a fornire materiale da flame e trolleggio a noi utenti di SWX. M la cosa pi strana che i pasdaran di INV che, lancia in resta e spada tratta, lo difendono pi del proprio onore un pezzo che non intervengono nella pugna.

    Per la storia dell'importazione del DWG in INV mi astengo, che come sparare sulla Croce Rossa !


    Solution
    26-05-2005, 08.43.33

    Ciao a tutti!!
    Scusate ma ieri sono stato inghiottito dal mio progetto a da una escursione presso un fornitore!!
    Ho una richiesta, diciamo pure cattiva, nei confronti di Inventor!
    Vorrei chiedere a voi tutti di potermi elencare una serie di magagne del suddetto Software, perch oggi in azienda viene da noi un rappresentante di Autodesk per farci la presentazione di Inventor P.10, econ la vostra espperienza vorrei vedere di punzecchiarlo su i suoi punti critici, che sicuramente cercher di svicolare abilmente se nessuno gli far le domande giuste!
    P.S.: Lo so una richiesta un po' "cos" da parte mia, perch avrei bisogno di questo aiuto entro le 10: di questa mattina!!!
    Ciao! Ciao!! a tutti e grazie!!


    Jarno
    26-05-2005, 09.03.32

    beh, scusa, ma li hai letti i miei messaggi sopra?
    ma tu 6 sicuro di saperlo usare Inv?


    m.sambo
    26-05-2005, 09.08.41

    Salve Solution,
    ecco di seguito alcune cose che ritengo molto importanti per chi lavora con un CAD 3D nella progettazione meccanica:

    -Configurazioni di assieme (non visualizzazioni come ti daranno a bere loro!!!!), ovvero la possibilit di avere pi "stati" dell'assieme: componenti visibili/nascosti, diverse dimensioni dell'assieme, presenza di componenti diversi tra una configurazione e l'altra, possibilit di gestire lo stato di sospensione/risolto delle relazioni di assieme. Vedi anche su questo link: http://www.cad3d.it/modules.php?op=m...d&tid=7222#pid

    -MEssa in tavola e quotatura: vedi la discussione http://www.cad3d.it/modules.php?op=m...d&tid=3029#pid e http://www.cad3d.it/modules.php?op=m...=3029#pid11858

    -Importazione modelli da altri CAD (formati IGES, STEP, SAT, PArasolid....)

    -Poi fagli una domanda carogna: fagli creare uno schizzo su una faccia di un modello solido sfruttando anche i bordi esistenti, poi digli di spostare lo schizzo su un'altra faccia (parallela). Vedrai che possono accadere cose spiacevoli (la geometria si altera, perde relazioni....). E di questo parlava anche MarcoF se non erro

    -Funzionalit di lamiera: scarse

    -Funzionalit di superficie: scarse

    Queste alcune cose. Mi spiace di non averle postate prima come da tua richiesta ma sono stato fuori ufficio. Hai ricevuto la mia mail?
    A risentirci
    Michele
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 16-02-2008 alle 00: 29

  4. #4
    Moderatore Solidworks L'avatar di Oldwarper
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    2098
    Professione
    Progettista
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam

    Predefinito

    m.sambo
    26-05-2005, 09.09.58

    Dimenticavo... il punto sulle configurazioni un punto fondamentale per chi lavora con gli assiemi! Cos come la creazione e la gestione delle parti create nell'assieme...


    UGoverAll
    26-05-2005, 12.22.07

    Ciao Michele,
    Mi dai alcuni chiarimenti sulle "configurazioni" di SWX? (cito dal tuo post)
    - componenti visibili/nascosti: OK, capito
    - diverse dimensioni dell'assieme: significa che un modello di un assembly pu avere una quota diversa a seconda della configurazione scelta?
    - presenza di componenti diversi tra una configurazione e l'altra: OK, capito
    - possibilit di gestire lo stato di sospensione/risolto delle relazioni di assieme: Non ho capito.

    Sempre per capire:
    - SWX nelle configurazioni, in grado di avere Mating Condition diverse a seconda di quella scelta?
    - Se un componente NON ha mating condition, la configurazione in grado di spostarlo in una nuova posizione (spostamento + rotazione), quindi di gestire + matrici di rototraslazione?
    Grazie


    UGoverAll
    26-05-2005, 12.27.37

    Altro piccolo dubbio tecnico.
    Ci sono PDM in grado di gestire le Configurazioni di SWX?
    Mi spiego:
    - Sono nel PDM
    - Dal PDM "configuro" il mio prodotto (assembly): varianti, opzioni, config etc
    - Apro l'assembly in SWX
    - ci lavoro...

    Per esperienza funzionalit avanzate come le configurazioni (che in UG si chiamano con una parola orribile: Arrangement), a volte non vengono gestite dal PDM, quindi in un ambiente PLM sono completamente inutili... in quanto CAD e PDM devono gestire tutte le funzionalit in modo integrato (aggiungo anche che il DMU e la Visualizzazione devono sfruttare allo stesso modo le funzionalit).


    alexskull
    26-05-2005, 13.05.34

    la risposta e' si' a tutti i tuoi questi ugoverall

    diverse dimensioni nelle configurazioni significa che in una configurazione un assieme puo' avere una piastra da 200 mm con tutti gli altri oggetti collegati sopra e in unaltra configurazione la stessa piastra ha una dimensione diversa (magari collegata ad una configurazione di una parte) e quindi collegata di nuovo agli stessi oggetti che seguono la piastra.
    esempio banale: una macchina utensile con diverse lunghezze di assi puo' essere gestita da un unico file di assieme.

    gestione delle relazioni (accoppiamenti)
    ogni configurazione puo' avere le sue relazioni sospendendo quelle che non servono in quella configurazione
    esempio: un mozzo che ruota in una configurazione lo posso lasciare rotante e in un altro fissargli l'angolo (ad esempio per avere un orientamento fisso nella messa in tavola)

    riguardo al pdm la potenza e' proprio quella da te descritta (altrimenti non servirebbe avere piu confgiurazioni..)
    gia a livello di foglio excel puoi fare le modifiche che vuoi e vederle poi applicate.
    in piu' al pdm nuovamacut ha sviluppato anche un RPM (configuratore di prodotto)
    vale a dire un interfaccia molto semplice (non necessita di swx) che puo' usare un commerciale dell'azienda.
    arriva dal cliente e tramite uno wizard fa scegliere al cliente , lunghezza dei pezzi, presenza o meno di motori, ecc alla fine l'RPM da un preventivo e crea in automatico l'assiem solidworks scelto cosicche' il commerciale puo' darlo al tecnico direttamente senza aggiungere altro.


    m.sambo
    26-05-2005, 13.09.49

    Perdonami UG se non ti ho risposto (ma vedo che Alex mi ha anticipato, grazie), purtroppo sto uscendo per andare da clienti e non riesco a scrivere con la calma che vorrei. Eventualmente metter qualche altra considerazione stasera.
    A risentirci
    Michele
    (questa discussione sta diventando variegata, seria e interessante... bene!)


    Jarno
    26-05-2005, 14.23.27

    S, la discussione divenuta variegata e molto interessante.
    UGoverall: finalmente un tuo quesito, ti 6 degnato di considerare gli MCAD?
    Scherzi a parte le tue domande ci permettono di vedere tutto con + chiarezza.
    ciao


    Marcof
    27-05-2005, 01.33.30

    Cut
    - possibilit di gestire lo stato di sospensione/risolto delle relazioni di assieme: Non ho capito.
    Significa che all'interno dell'assieme puoi sospendere o riattivare a piacere le relazioni tra le parti come ad esempio mating condition, equazioni tra le quote o le condizioni finali (attraverso tutto, piano medio, fino al successivo, cieco ecc....) delle feature d'assieme ecc.

    Sempre per capire:
    - SWX nelle configurazioni, in grado di avere Mating Condition diverse a seconda di quella scelta?
    Non puoi ad esempio convertire un singolo vincolo di parallelismo tra due facce con uno di distanza o di angolo, ma puoi avere mating condition diverse tra gli stessi elementi di due componenti creando in ogni configurazione quelli nuovi e sospendendo gli altri. Credo per che prima o poi implementeranno anche questa opzione, visto che gi una singola feature pu avere i parametri di creazione come le condizioni finali, quote e direzioni diverse a seconda delle config e quindi controllare i vincoli d'assieme in maniera analoga non dovrebbe essere difficoltoso.

    - Se un componente NON ha mating condition, la configurazione in grado di spostarlo in una nuova posizione (spostamento + rotazione), quindi di gestire + matrici di rototraslazione?
    Si, puoi farlo. In SWX puoi spostare qualsiasi componente libero o parzialmente vincolato semplicemente trascinandolo con il mouse, senza bisogno di selezionare lo strumento ruota o sposta. Cos facendo per gli spostamenti si ripercuotono su tutte le configurazioni. Se invece lo stesso spostamento lo fai tramite l'apposito comando allora hai le varie opzioni numeriche (coordinate xyz, delta xyz, trascinamento libero, lungo l'entit, ecc) e puoi anche specificare che lo spostamento avvenga solo per quella configurazione.
    Ormai si trova quasi sempre nelle finestre di dialogo l'opzione che permette di applicare una qualsiasi modifica alla config. attiva, a tutte contemporaneamente o a scegliere a quali config. da un elenco sempre pi presente.
    Grazie


    UGoverAll
    27-05-2005, 09.07.22

    Grazie per le risposte e per avermi chiarito le idee.
    In UG gli arrangement fanno quello che fanno le "configurazioni" di SWX.
    Lavorano molto bene in UG "nativo" (su File System), mentre quando si lavora integrati con Team Center ci sono alcuni problemi legati al fatto che TC V8 non supporta tutte le funzionalit di UG .
    Per fortuna hanno posto rimedio con la V9 attualmente in uso presso Fiat.

    X Jarno: che significa che "finalmente un tuo quesito, ti 6 degnato di considerare gli MCAD"?
    Mi sembra che io abbia sempre considerato gli MCAD intesi come Mechanical CAD...
    Diverso il discorso sui Mid Range, che purtroppo non conosco in modo approfondito come vorrei.
    Mi sembra di aver capito che SWX un gran bel prodotto, probabilmente il migliore: fa QUASI tutto quello che fa UG... (un giorno o l'altro apro una discussione sull'argomento), con un TCoO pi basso.
    SE un sistema molto adatto alla progettazione di "macchine" (forse meglio di SWX, nello specifico? boh). Ho visto le superfici di cui dotato, ma non sono molto complete.
    Inventor (magari lo vedo cos perch mi sta un p sul c..o la Autodesk per la politica di pirateria autorizzata che ha perpetrato negli anni e per il dumping sul prezzo di Inv) mi sembra un p inferiore... ad entrambi


    Jarno
    27-05-2005, 11.39.23
    eh, s, x la fretta ho scritto Mcad ma intendevo MidRange :hallucine:
    cmq io scherzavo, eh! ;)
    solamente da tanto tempo che mi sarebbe piaciuto sentire la tua opinione.
    Ti spiego anche il xk: quando faccio dei confronti e dico, chess, che X ha una funzione A che x me molto comoda e ci lo rende un sw migliore di Y, spesso mi guardano come un ufo e la cosa si chiude con un "beh, vabb io faccio cos e poi cos, alla fine aggiungo questo e tolgo quest'altro e sono a posto" a quel punto se mi scappa un "s ma non mi pare proprio una soluzione elegante..." sono fottuto: sono strano io e stop. Invece vedo che non sono il solo a vedere come irrinunciabili certe funzionalit.
    ciao!
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 16-02-2008 alle 00: 50
    Saluti, Stefano.
    “Timeo Fenestras et dona ferentes”

  5. #5
    Moderatore Solidworks L'avatar di Oldwarper
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    2098
    Professione
    Progettista
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam

    Predefinito

    Marcof
    27-05-2005, 13.46.07

    UG OverAll dice
    Grazie per le risposte e per avermi chiarito le idee.
    Avevo messo il mio testo dentro al quoting cos ho corretto il post in cui ti rispondevo a proposito delle modifiche di posizione in assieme con le conficurazioni in assenza di mating condition.
    Mi ero dimenticato per di chiederti a cosa serve avere componenti in assieme totalmente liberi e pilotarne la posizione con le configurazioni. Mi sfugge qualcosa ?
    Mi sembra di aver capito che SWX un gran bel prodotto, probabilmente il migliore: fa QUASI tutto quello che fa UG...
    E tanto ti ci voleva ad arrivarci !!
    (un giorno o l'altro apro una discussione sull'argomento), con un TCoO pi basso.
    SE un sistema molto adatto alla progettazione di "macchine" (forse meglio di SWX, nello specifico? boh).
    IMHO proprio per le macchine, da come ha sempre gestito le configurazioni, SWX pi versatile di SE, e in generale, sempre IMHO, moolto meno macchinoso sia nell'interfaccia che nella gestione di comandi complessi.
    Ho visto le superfici di cui dotato, ma non sono molto complete.
    Io le superfici le uso poco ma mi pare che quelle di SWX siano sempre state pi complete di quelle di SE, ma potrei sbagliarmi.


    UGoverAll
    31-05-2005, 12.15.51

    MARCOF: Mi ero dimenticato per di chiederti a cosa serve avere componenti in assieme totalmente liberi e pilotarne la posizione con le configurazioni. Mi sfugge qualcosa ?
    Lo usiamo molto in ambito automotive (in cui normalmente non si usano le Mating Condition, per mille motivi che non sto qui a spiegarti...). Pensa per esempio ad un furgone che ha il passo corto/medio/lungo, altezza normale o rialzata, finestrato o furgonato etc... i fari posteriori si devono adattare alle posizioni dettate dalle varie configurazioni (che a loro volta vengono impostate in Team Center, tramite opzioni/varianti etc).

    MARCOF un giorno o l'altro apro una discussione sull'argomento), con un TCoO pi basso.
    TCoO??? che un TCoO???

    MARCOF: Ho visto le superfici di cui dotato, ma non sono molto complete.
    Come riferimento prendo quelle di UG, che sono molto potenti e complete.
    ALEXSKULL: diverse dimensioni nelle configurazioni significa che in una configurazione un assieme puo' avere una piastra da 200 mm con tutti gli altri oggetti collegati sopra e in unaltra configurazione la stessa piastra ha una dimensione diversa (magari collegata ad una configurazione di una parte) e quindi collegata di nuovo agli stessi oggetti che seguono la piastra.
    esempio banale: una macchina utensile con diverse lunghezze di assi puo' essere gestita da un unico file di assieme.
    La trovo una cosa P E R I C O L O S I S S I M A!!! 2 componenti generati da uno stesso modello (quindi da uno stesso codice) che cambia dimensioni...
    A mio parere una feature buona x demo, ma da non usare assolutamente in produzione... Se 2 piastre hanno misure diverse, devono avere modelli diversi...
    la configurazione si deve occupare di sostituirne uno con un altro, mantenendo tutti i legami parametrici, non modificare una quota!!! (IMHO ovviamente...)

    X Tutti: Pensate che bello... ci troviamo in un bel posto comodo per tutti, sia che si arrivi da est, da Ovest da Nord, da Sud (Parma? Bologna?) in tarda mattinata...
    ... Ci conosciamo...
    ... Ci diamo 1 ora per uno per parlare di MCAD, presentando il proprio "campione" (io UG, ovvio) su uno o due casi reali... Io posso portare il proiettore...
    ... Alla fine della giornata ci sediamo davanti ad una bella tavolata...


    ferro
    31-05-2005, 12.56.01

    Bene !
    Rilancio l'idea di UGoverAll, l'avevo gi proposa in un altro thread.
    Ognuno di noi porter la sua esperienza con il prodotto che sta utilizzando, rendendosi disponibile a domande.
    C' un bel posto vicino a Fidenza. L'Abbazia di Chiaravalle. Nella corte colonica di fronte all'abbazia c' una sala per meeting (fresca d'estate, gi testata !) ed un ristorante.
    Chi interessato mi mandi una mail, mi informo sui costi ed organizziamo la cosa.
    Ciao


    alexskull
    31-05-2005, 13.08.11

    ug la tua obiezione e' giustificata ma in realta' l'iposi da te fatta che il codice rimanga lo stesso e' sbagliata perche' ad ogni configurazione puo' essere associta nome, codice, materiale ecc... proprio come se fossero file differenti ma con il grande vantaggio di avere tutto associato al medesimo approccio progettuale mentre avere due file separati ti costringe a modificare le cose due volte (e piu')
    esempio banale come nel caso precedente:
    ho un assieme che mi raggruppa nelle configurazioni la stessa macchina utensile con dimensioni di tavola differenti (sinceramente mi sembra un idiozia fare come dici tu, separando la famiglia in piu' file non associati)
    mettiamo che devo cambiare alcuni fissaggi a una parte comune a tutte le configurazioni
    bhe' con le configurazioni ci si mette un attimo.
    certo e' che un altro approccio puo' essere quello di suddividere in tanti sottoassiemi (indipendenti tra loro) la famiglia di macchine (cmq a mio avviso si perde sempre in potenza nelle modifiche)
    in realta' quella si fa di solito e' usare un approccio misto tra i due
    quindi piu' sottoassiemi con configurazioni multiple


    Jarno
    31-05-2005, 16.28.37

    a me fidenza pu stare bene, se ho tempo, vengo.
    in incognito che ho paura che "qlc1" assoldi un killer
    ciao


    UGoverAll
    31-05-2005, 17.20.17

    Ciao Alex,
    Consideri le configurazioni un p alla stregua di Part Family...
    beh pu essere un approccio...
    Non mi piace tanto per il mio tipo di applicazioni perch, sfortunatamente, in una vettura ci sono un sacco di oggetti "Carry Over", magari provenienti da altri CAD, magari neanche con una matematica definita (si usa il formato JT per esempio).

    Comunque, 2 file diversi (l'esempio della piastra calza bene) si devono puntare in modo parametrico, in modo che le modifiche comuni si riflettano automaticamente su tutte le "versioni" del modello: un p quello che capita sulle fiancate delle automobili (una contiene la fiancata standard, l'altra il foro del serbatoio...)
    Ciao


    Marcof
    31-05-2005, 22.25.30

    Comunque, 2 file diversi (l'esempio della piastra calza bene) si devono puntare in modo parametrico,

    Mi spieghicosa intendi con Puntarsi ?

    in modo che le modifiche comuni si riflettano automaticamente su tutte le "versioni" del modello: un p quello che capita sulle fiancate delle automobili (una contiene la fiancata standard, l'altra il foro del serbatoio...),

    In SWX quando fai una modifica che pu essere gestita dalle configurazioni, prima di dare l'OK puoi scegliere se applicarla alla config. corrente, a tutte oppure a quelle selezionabili da un elenco che ti compare come popup.
    Se ho capito bene in UG ad ogni configurazione corrisponde un rispettivo fiel .par ?


    UGoverAll
    01-06-2005, 10.25.27

    Ciao Marcof.
    Per puntarsi intendo dire che come tutti i CAD parametrici ci sono comandi/metodologie che consentono a 2 modelli di condividere parte della geometria e di differenziarsi da un certo punto in avanti.
    Se modifico la parte comune i 2 derivati si modificano allo stesso modo (in UG si chiama WAVE).

    In UG i file si chiamano .prt.
    Ad ogni configurazione (chiamata Arrangement) in UG puoi gestire:
    - La presenza o meno di un certo componente
    - La sostituzione di un componente con un altro, preservando le mating
    - La posizione di uno o pi componenti
    - La mating condition da utilizzare
    ... il tutto viene complicato, come dicevo, dal fatto che normalmente in UG si lavora in ambito PDM, quindi le "configurazioni" si devono mescolare con le Varianti, le Opzioni, le Effettivit, le Load Options (come UG carica l'assembly), i Reference Set (che cosa si vede in assembly di un certo modello).
    ... una bella frittata...
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 16-02-2008 alle 00: 58

  6. #6
    Moderatore Solidworks L'avatar di Oldwarper
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    2098
    Professione
    Progettista
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam

    Predefinito

    tecnomarca
    01-06-2005, 20.13.17

    Discussione articolata? interessante? peccato arrivar tardi.
    Vedo che si nomina SE (forse senza conoscerlo bene?) allora mi permetto qualche commento (tra parentesi).

    Solution dice:
    ho visto di recente una presentazione di Solid Works, e non so perch, ma mi ha dato l'inpressione di nascondere qualche magagna dietro a tanti bei render, immagini e applicazioni. Magari mi sbaglio!!
    (Togli pure il magari! SWX OK!)

    Jarno dice:
    Solution dovrebbe valutare SWX, SE OSD con calma (Ok condivido)
    e rendendosi conto che naturale che inizialmente si faccia + fatica con CAD diversi da quello utilizzato di solito
    (Ok condivido con riserva. Dipende anche dall'utente, e dal CAD).

    Jarno dice:
    e sopratutto il multibody con la possibilit di fare un telaio direttamente come parte (potendolo comandare interamente da dentro) e alla fine creare i file di parte (associativamente legati!), mi risolverebbe parecchie complicazioni inutili.
    (Anche se non vietato, non credo sia l'approccio giusto. Nel file di parte ci sta un solo pezzo o una "famiglia di parti" (configurazioni), il telaio lo fai in Assembly generando da quell'ambiente tutte le parti che lo compongono e relativi collegamenti. E' ovvio che poi ognuno sfrutta le potenzialit del suo MCAD come ritiene pi opportuno) vedi risposta M.Sambo (scritto il 26/5/2005 alle 08:09)

    Marcof dice:
    tu ci godi come un porcello a fornire materiale da flame e trolleggio a noi utenti di SWX. M la cosa pi strana che i pasdaran di INV che, lancia in resta e spada tratta, lo difendono pi del proprio onore un pezzo che non intervengono nella pugna.
    Per la storia dell'importazione del DWG in INV mi astengo, che come sparare sulla Croce Rossa !
    (EH!EH!EH! Qual' lo slogan di INV: penso, ci provo, non riesco, m'incazzo, pausa caff).

    Marcof dice:
    IMHO proprio per le macchine, da come ha sempre gestito le configurazioni, SWX pi versatile di SE, e in generale, sempre IMHO, moolto meno macchinoso sia nell'interfaccia che nella gestione di comandi complessi
    (Senza offesa. Pur essendo un ottimo MCAD, con gestione delle tabelle variabili e delle configurazioni di parte NOTEVOLI , se confrontato con Solid Edge, sul "moolto meno macchinoso sia nell'interfaccia che nella gestione di comandi complessi", nutro forti dubbi che SWX sia migliore, sicuramente DIVERSO).

    Marcof dice:
    Io le superfici le uso poco ma mi pare che quelle di SWX siano sempre state pi complete di quelle di SE, ma potrei sbagliarmi.
    (Ecco appunto! Le superfici di Solid Edge sono tutt'altro che banali).

    UGoverAll dice:
    La trovo una cosa P E R I C O L O S I S S I M A!!
    (Per quello che ho visto, cos com' strutturata in SWX, non pericolosissima. Le configurazioni di parte vanno usate senza abusarne, e soprattutto da gente con i controcogl...direi piuttosto: una funzione non per tutti; UGoverAll se la vedi, vedrai che piace pure a te . Le "Famiglie di Parte" di SE vengono considerate pi "sicure" da UGS , perch ti costringono alle creazione della parte configurata generando un nuovo file (... una parte un file con tutti i suoi bei dati dentro), ma facendoti perdere un po pi di tempo in gestione e in modifica).

    Cari colleghi utilizzatori di SWX non curatevi troppo di Solid Edge perch vi potrebbe venir voglia di COMPRARLO.
    Un simpatico saluto a tutti.


    tecnomarca
    01-06-2005, 20.16.31

    x Marcof dimenticavo
    I SE


    m.sambo
    01-06-2005, 20.47.55

    Questa discussione divenuta davvero molto interessante e molto approfondita, la leggo con grande interesse. Purtroppo per causa di lavoro (sto facendo le ore piccole ultimamente!) non riesco a concentrarmi su una risposta interessante e approfondita (UG, perdonami se non ho mantenuto la promessa).
    In ogni caso la proposta di UGOVERALL e di FERRO mi piace molto, un bel meeting in un bel posto, una chiacchierata professionale in amicizia, molto tecnica... poi FERRO un buongustaio... per cui mi fido ciecamente sul luogo dell'incontro!
    Michele


    Marcof
    02-06-2005, 00.35.59

    I :heartpump: SE
    Ha Ok, sei tu quello che gira con la maglietta con slogan davanti e dietro "I SE" !


    Marcof
    02-06-2005, 01.02.58

    Ciao Marcof.
    Per puntarsi intendo dire che come tutti i CAD parametrici ci sono comandi/metodologie che consentono a 2 modelli di condividere parte della geometria e di differenziarsi da un certo punto in avanti.
    Se modifico la parte comune i 2 derivati si modificano allo stesso modo (in UG si chiama WAVE).
    Ok, chiaro, come in SWX.
    In SWX le configurazioni sono semplicemente stati diversi della stessa parte, cio dello stesso file. Non conosco UG ma mi pare di capire che alla fine l'unica differenza che con UG ad ogni configurazione hai un file nuovo, mentre con SWX tutto nello stesso file.
    Poi ovviamente le configurazioni in SWX ti permettono di configurare codici, materiali, propriet personalizzate ecc, ma tutto all'interno della stesso file, dal quale faile modifiche a tutto con una tabella interna di excell che ti permette di controlare i vari parametri ma anche di aggiungere configurazioni.
    Io ad esempio ho tantissime parti con decine di configurazioni diverse. Fatta la prima creo una tabella che importa pi o meno automaticamente i parametri che mi servono, gli altri li aggiungo io. Mi trovo con la riga 3 con espressi tutti i vari parametri (stato, quote, cotrollo di altre configurazioni di sottoassiemi ecc) suddivisi per colonne. Nella colonna A sono indicati inomi delle configurazioni. A questo punto digito i nomi nuovi nella colonna A e aggiungo i nuovi valori di controllo dei parametri.
    Chiudo la tabella e mi ritrovo le mie configurazioni di parte gi pronte da attivare. Non devo farlo per ogni configurazione e per ogni parametro manualmente (posso ma non necessario) Se determinati parametri dimensionali sono definiti in altre tabelle excel puoi fare dei copia incolla o anche incolla collegamento.
    Ho dei file di parte con 60 configurazione diverse e 35 colonne di controllo dei parametri delle feature.
    Doverli fare manualmente su ogni file c' da fare i capelli bianchi.....
    Con il PDM, che ho il piacere di NON conoscere mi pare che alcune di queste operazioni siano ancora pi semplici.
    Poi ovviamente l'utilizzatore se ci si mette di buzzo buono pu incasinare il tutto mica da ridere.......
    In UG come funziona il controllo dei singoli parametri senza PDM ?

    ... il tutto viene complicato, come dicevo, dal fatto che normalmente in UG si lavora in ambito PDM, quindi le "configurazioni" si devono mescolare con le Varianti, le Opzioni, le Effettivit, le Load Options (come UG carica l'assembly), i Reference Set (che cosa si vede in assembly di un certo modello).
    ... una bella frittata...
    Bhe, nel mio caso, vuoi mettere la soddisfazione di non avere bisogno di un PDM ?
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 16-02-2008 alle 01: 10

  7. #7
    Moderatore Solidworks L'avatar di Oldwarper
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    2098
    Professione
    Progettista
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam

    Predefinito

    Marcof
    02-06-2005, 01.50.09

    Jarno dice:
    e sopratutto il multibody con la possibilit di fare un telaio direttamente come parte (potendolo comandare interamente da dentro) e alla fine creare i file di parte (associativamente legati!), mi risolverebbe parecchie complicazioni inutili.
    tecnomarca dice
    (Anche se non vietato, non credo sia l'approccio giusto. Nel file di parte ci sta un solo pezzo o una "famiglia di parti" (configurazioni), il telaio lo fai in Assembly generando da quell'ambiente tutte le parti che lo compongono e relativi collegamenti. E' ovvio che poi ognuno sfrutta le potenzialit del suo MCAD come ritiene pi opportuno) vedi risposta M.Sambo (scritto il 26/5/2005 alle 08:09)
    In SWX c' una parte dei comandi di saldatura che serve per creare appunto carpenterie saldate costruite, come file di parte unico, automaticamente attorno ad uno o pi sketch 2d o 3d, che a sua volta pu essere costruito sui componenti della macchina direttamente nell'assieme. Ci sono funzioni per gestire i tipi di profilati strutturali da usare, commerciali o personalizzabili, il tipo di giunte d'angolo, posizioni relativamente allo sketch di riferimento, fazzoletti di rinforzo ecc. Nella messa in tavola hai la distina dei componenti e la distinta di taglio di tutti i pezzi che compongono il tuo telaio.
    Io ci ho cipollato per curiosit quindi passo la parola a chi lo conosce bene. Di sicuro non una metodologia di lavoro particolare. Si tratta proprio di una serie di strumenti per la progettazione di carpenteria.

    Marcof dice:
    IMHO proprio per le macchine, da come ha sempre gestito le configurazioni, SWX pi versatile di SE, e in generale, sempre IMHO, moolto meno macchinoso sia nell'interfaccia che nella gestione di comandi complessi
    Tecnomarca dice:
    (Senza offesa. Pur essendo un ottimo MCAD, con gestione delle tabelle variabili e delle configurazioni di parte NOTEVOLI :thumbup: , se confrontato con Solid Edge, sul "moolto meno macchinoso sia nell'interfaccia che nella gestione di comandi complessi", nutro forti dubbi che SWX :thumbdown: sia migliore, sicuramente DIVERSO).
    La macchinosit della gestione delle tabelle dati in SE (dove si chiama tabella variabili) IMHO un fatto.
    L'interfaccia era questione di feeling che non ho mai avuto con SE, a partire dalla finestra dello sketch che ti si apre tutte le volte che ne devi fare uno nuovo o modificarne uno presente !
    Per la configurazioni mi piacerebbe, se ne hai voglia, che tu mi chiarissi come vengono create e gestite

    Marcof dice:
    Io le superfici le uso poco ma mi pare che quelle di SWX siano sempre state pi complete di quelle di SE, ma potrei sbagliarmi.
    Tecnomarca dice:
    (Ecco appunto! Le superfici di Solid Edge sono tutt'altro che banali).
    Ma io non detto banali, ho detto che IMHO quelle di SWX sono sempre state pi complete (implementate prima) Almeno era cos fino alla V14, naturalmente IMHO....

    UGoverAll dice:
    La trovo una cosa P E R I C O L O S I S S I M A!!
    Tecnomarca dice:
    (Per quello che ho visto, cos com' strutturata in SWX, non pericolosissima. Le configurazioni di parte vanno usate senza abusarne, e soprattutto da gente con i controcogl...direi piuttosto: una funzione non per tutti;
    Ma va la, una cosa gnocca gnocca. Se ci troviamo a pranzo ti faccio vedere che ci sono riuscito anche io !

    Le "Famiglie di Parte" di SE vengono considerate pi "sicure" da UGS , perch ti costringono alle creazione della parte configurata generando un nuovo file (... una parte un file con tutti i suoi bei dati dentro), ma facendoti perdere un po pi di tempo in gestione e in modifica).

    Davvero non capisco in cosa siano pi sicure fatte cos. Ogni config di SWX crea una parte a se, tutto per in un solo file.
    Spero per voi che in SE non siate costretti a fare le modifice di ogni configurazione all'interno di ogni parte che ne deriva, perch nel caso dell'esempio che avevo fatto nell'altro post a UGoverAll di 60 configurazioni con 35 parametri da controllare per ciascuna, a parte la presenza di 59 file singoli in pi, farlo su ognuno file c' da spararsi. Dimmi che in SE c' un ambiente unico nel quale comandare i parametri di ciascuna configurazione, e che soprattutto sia pi semplice della "tabella variabili" !
    Oltre a gestire e creare di colpo tutte le config. con la tabella dati, In SWX quando modifichi un qualsiasi parametro che gestibile dalle configurazioni (e sono davvero tanti) prima di dare l'OK puoi indicare in quale config applicare la modifica (tutt, corrente, seleziona da elenco) manualmente e fre in modo che si ripercuota anche nella tabella dati se presente.
    Pi gnocco di cos.......

    Cari colleghi utilizzatori di SWX non curatevi troppo di Solid Edge perch vi potrebbe venir voglia di COMPRARLO.
    Pensa te che io quando l'ho provato ho poi comprato SWX...


    tecnomarca
    02-06-2005, 10.28.15

    Marcof dice:
    In SWX c' una parte dei comandi di saldatura che serve per creare appunto carpenterie saldate costruite, come file di parte unico, automaticamente attorno ad uno o pi sketch 2d o 3d, che a sua volta pu essere costruito sui componenti della macchina direttamente nell'assieme...
    Ma inizi a progettare i componenti da saldare da un file di parte con dei corpi multibody? Spero di no?
    Marcof dice:
    La macchinosit della gestione delle tabelle dati in SE (dove si chiama tabella variabili) IMHO un fatto.
    ...cut...Per la configurazioni mi piacerebbe, se ne hai voglia, che tu mi chiarissi come vengono create e gestite
    Infatti ho detto che in SWX la cosa NOTEVOLE. In SE ho gi richesto di rivedere la tabella variabili ispirandosi (copiandola) a SWX. Se vuoi ti giro la richiesta (lunga serie di e-mail stile botta e risposta con pesante giramento di balla da parte mia) che ho mandato al mio fornitore e che ha gi passato a UGS. Per quello che riguarda le configurazioni di parte presto detto: crei la famiglia di parti, definisci le parti derivate, le pubblichi in un nuovo file e te le usi nell'assieme dove ti crei la famiglia di assieme che lo utilizzer. STOP. Ripeto queste due funzionalit di SWX le vorrei avere in SE (spero di essere stato chiaro). Per quello che riguarda la tabella variabili ne sento la mancanza; le famiglie di parti le uso per creare componenti personalizzati fuori standard per stampi dove spesso cambiano solo le proporzioni e comunque una volta montati sull'assieme difficilmente devr cambiare qualcosa.

    Marcof dice:
    L'interfaccia era questione di feeling che non ho mai avuto con SE,...
    Quindi corretto dire che DIVERSA!

    Marcof dice:
    ...a partire dalla finestra dello sketch che ti si apre tutte le volte che ne devi fare uno nuovo o modificarne
    opzionale, pu essere disattivato.

    Marcof dice:
    quelle di SWX sono sempre state pi complete (implementate prima) Almeno era cos fino alla V14.
    Solid Edge cresce molto in fretta, ed stata una delle cose che mi ha convinto nella scelta. Poi ognuno deve inserire l'MCAD nella sua realt. Credo che non possa esistere l'MCAD perfetto in assoluto. SWX io riesco a vederlo da un mio amico (collega) che mi mostra le novit. Una cosa che non mi piace proprio la vista di schizzo che si orienta solo in un modo. I SE l'orientamento del piano di schizzo pu essere definita in n modi, in SWX c' un bottoncino che la orienta solo in un modo. In SWX attivi tutte le toolbars da qualsiasi ambiente in SE sono contestualizzate. Le operazioni con i profili aperti sono, per come servono a me, pressoch inutilizzabili in SWX, SE ti risolve un sacco di problemi. Le superfici di scorrimento basate su sezioni aperte multiple e percorsi multipli vengono calcolate da SE mentre SWX da errore (provato di recente dal mio amico non un secolo fa). Editing dinamico dei praramentri in SE c' in SWX vedo apparire troppi semafori e avvisi. Poi se parliamo di passare i parametri alle features SWX mi apre una scheda enorme che sembra un rogito di un notaio (sempre questione di feeling). Ma poi molte le funzioni di modellazione sono, per come servono a me, pi potenti e funzionali penso ai comandi di nervatura, di aggetto, di griglia, di sformo, penso alle blue surf, ai blu dots. Che dire dell'ambiente 2D credo che non sia nemmeno possibile confrontarli. La possibilit di correggere modelli importati. E sheet metal? ma mi fermo qu tanto il senso chiaro. Come vedi ci sono caratteristiche funzionali DIVERSE che ti fanno scegliere un prodotto piuttosto che un'altro. Ripeto io sono un estimatore di SWX e sono stato molto indeciso quando ho duvuto fare la scelta, anche perch allora SWX era effettivamente pi avanti. Sai cosa mi ha convinto di SE? UGS! Mi hanno fatto vedere il futoro del loro software e i ritmi di crescita, ho portato pazienza ho aspettato, con non poche difficolt, lo ammetto, ma adesso v.16 (tra qualche giorno spero v.17) ho il software che realmente mi SERVE. E posso dire che la UGS non mi ha raccontato BALLE!

    Credo che ferro sar molto felice nonch orgoglioso di mostrarti la V.17; prova a buttarci l'occhio e vedrai i progressi fatti dalla V.14 ad oggi. Poi, ma questo ovvio, potrai continuare a preferire SWX.

    Dopo questi spot spero di essermi guadagnato maglietta e cappellino originali!

    Ora devo scappare. Non potr repplicare per qualche tempo, mi spiace. Saluti a tutti.
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 16-02-2008 alle 01: 17

  8. #8
    Moderatore Solidworks L'avatar di Oldwarper
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    2098
    Professione
    Progettista
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam

    Predefinito

    baltoro
    02-06-2005, 23.56.01

    Ma inizi a progettare i componenti da saldare da un file di parte con dei corpi multibody? Spero di no?

    In altri tipi di assemblaggio magari no,
    ma nei saldati proprio quello che si fa il 95% delle volte.
    Perch la discriminante : devo codificare ogni pezzo di ferro o no?
    Se la risposta no (come - appunto - al 95%), allora si usa un solo file.

    PS: si fa SEMPRE in tempo a trasformarlo in assieme dopo...


    tecnomarca
    03-06-2005, 08.39.40

    95% dei casi senza bisogno di codificare i singoli componenti saldati?
    PERO'! CHE FORTUNA!
    Ciao


    GiusCo
    04-06-2005, 12.06.30

    Buongiorno, sono ingegnere, nuovo del forum, sto cercando di rimettere in sesto le abilit sui CAD (rimaste al periodo universitario...), dovendo approofondire tecnologie di materiali metallici e vetrosi; ho letto i vari topic "comparativi" e mi pare di aver capito che:

    - la versione 2D del Solid Edge (LAYOUT) sia disponibile gratuitamente. Volevo sapere se ancora cos e se posso richiederla ad un concessionario italiano invece di passare tramite il form del sito della casa madre;

    - per il 3D un primo software, soddisfacente, pu essere Rhinoceros.

    Non vorrei qui riaprire le discussioni, solo sapere del Solid Edge 2D (magari dall'utente che commercia questo pacchetto): pensavo infatti di prendere IntelliCAD, ma se posso risparmiare sul 2D investirei maggiormente sul 3D.
    grazie, saluti.


    tecnomarca
    05-06-2005, 08.44.48

    Ciao, vedo che la discuscussione rimasta ferma. Tutti a far statistiche e percentuali? No, lo so, siete tutti al mare: FORTUNATONI.

    x Marcof:
    Non avevo colto: 60 configurazioni OK ci si arriva, 35 variabili mi incuriosiscono molto. Sono tutte dimensionali? Posso chiederti l'applicazione?

    Per quanto riguarda le saldature, sono stato molto secco per il poco tempo, ma non ho casi dove non sia necessario codificare la singola parte saldata. Se mi sforzo ne posso anche trovare qualcuno, ma non fa parte del mio modo di ragionare. Con questo ognuno libero di decidere come lavorare e credo che in queste cose sia la necessit aziendale a dettare legge. Io non ho alcuna difficolta a progettare strutture direttamente dall'assieme, il passaggio da ASM a Part in solid edge e del tutto trasparente e la percezione del progetto masssima. Poi per natura, per "metodo" di lavoro, per me una parte 3D ha un codice ed ha una sua messa in tavola. Un manufatto saldato si compone di parti ottenute, spesso con tecnologie diverse, da fornitori diversi. Spesso chi salda non si occupa della produzione dei pezzi che salder, ed per questo che non condivido l'affermazione di Baltoro pur riconoscendole un riscontro oggettivo (c' chi fa cos). Pi parti, per me, anche se sono saldate, stanno in un assieme. In SE le saldature si applicano a partire da un ASM, da un ambiente dedicato in modo facile ed intuitivo. Forse per queste due ragioni che non troverei vantaggio ad avere la possibilit di multibody in SE (dove esiste ma con caratteristiche finalizzate alla costruzione del modello. Chiamiamoli corpi di costruzione). Ritengo (non l'ho conosco sotto questo aspetto) che SWX offra lo stesso modo di operare, ovvero costruire la macchina pensandola in ASM, o in layout 2D, da passare agli ambienti Part o ASM. Se non sbaglio anche SWX come SE molto "trasversale" ed "elastico" nell'approccio.

    Ciao GiusCo, Benvenuto. Se posso, esprimo alcune mie perplessit in merito al tuo quesito.
    ... ma se posso risparmiare sul 2D investirei maggiormente sul 3D.
    Perch usare due cad diversi? Non capisco! Intellicad (che non conosco) non 2D/3D? SE 2D parametrico! Rhino parametrico? Cosa importante da sapere: riesco ad importare in SE FREE 2D un modello es. X_T o SAT o IGS, per poi farne la messa in tavola? Se modifico il modello ottenuto con Rhino dovr ricreare la messa in tavola in SE? Rhino non ha lui stesso un 2D?

    dovendo approfondire tecnologie di materiali metallici e vetrosi
    Hai detto poco!...se specifichi meglio quali tecnologie vuoi approfondire perch detta cos bella ampia.
    Ciao!


    GiusCo
    05-06-2005, 11.59.40

    Ciao GiusCo, Benvenuto. Esprimo alcune mie perplessit in merito al tuo quesito.
    ... ma se posso risparmiare sul 2D investirei maggiormente sul 3D.
    Perch usare due cad diversi? Non capisco! Intellicad (che non conosco) non 2D/3D? SE 2D parametrico! Rhino parametrico?
    dovendo approofondire tecnologie di materiali metallici e vetrosi
    Hai detto poco!...se specifichi meglio quali tecnologie vuoi approfondire perch detta cos bella ampia.
    Ciao!
    PS. Per il vetro ho visto notevoli risultati con UG (dalla boccetta di profumo fino al suo stampo, molto bello).
    hai ragione, sono stato vago; dopo un paio d'anni fuori dall'universit, ben fornita, inizio a sentire la mancanza di AutoCad per il 2D e Pro/E per il 3D, che per sono molto al di l delle mie tasche; ritrovandomi ora con la possibilit di occuparmi a medio termine di prototipazione industriale (acciai s, ma anche leghe leggere e vetroresine, ma non direttamente dal punto di vista aerodinamico), devo dotarmi di strumenti (sto a P.IVA), quindi da buon newbie chiedo lumi a chi lavora.

    Sapr dire di pi quando concretamente inizier questa collaborazione, dopo l'estate, ma si parla di piccoli assemblati, al massimo di 100-150 componenti, dei quali fornirei l'idea di massima e criteri di industrializzazione, lasciando l'affinamento ad uno studio di consulenza parallelo. Ho quindi bisogno di un buon rendering 3D, di un 2D dignitoso (dunque pensavo di iniziare col gratuito LAYOUT) e di rimettere bene mano alla tecnologia dei materiali.

    ciao, grazie per l'accoglienza e, spero, per i suggerimenti!


    alexskull
    05-06-2005, 15.14.23

    da libero professionista a libero professionista
    prendi in esame anche alibre design
    hai un buon ambiente di lavoro parametrico 2d/3d molto simile ai cad di fascia piu' alta senza spendere cifrone


    Jarno
    06-06-2005, 09.38.03

    ma non ho casi dove non sia necessario codificare la singola parte saldata. Se mi sforzo ne posso anche trovare qualcuno, ma non fa parte del mio modo di ragionare.
    Uhm...
    adesso te ne porto uno io di es.
    Con umilt sono a chiedere come andrebbe affrontato coerentemente.
    Telaietto di sostegno del QE (quadro elettrico) di un impiantino. Trattasi normalmente di un 4 tubi saldati con 2 piastre alle estremit e con 4 fori che vanno eseguiti a saldature eseguite.
    Il mio fornitore una carpenteria leggera a cui do il disegno del finito.
    Di questi telaietti non se ne fanno 2 uguali (nonostate che le dim dei QE siano fisse) e naturalmente 10' prima che venga eseguito le dimensioni del QE cambiano (e di conseguenza...).
    Ora io comprendo benissimo che sarebbe da fare come assieme, ma in realt io non ho bisogno di un codice x ogni singolo pezzo (e sarebbero 6) ne della distinta di taglio.
    Se ne facessi fare 50 alla volta s, ma cos...
    x me l' importante poter modificare in pochi minuti.
    Ma quello che + importante che SWX ti permette di salvare capra e cavoli con il suo multibody xk lo crei come parte, ma poi puoi ottenere le singoli parti con relativo codice. Cosa non ho capito?
    GiusCo: Benvenuto. X x favore apriti il tuo thread, anzi, Alexskull, magari puoi spostarlo tu. Grazie.
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 16-02-2008 alle 18: 21

  9. #9
    Moderatore Solidworks L'avatar di Oldwarper
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    2098
    Professione
    Progettista
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam

    Predefinito

    tecnomarca
    06-06-2005, 14.34.23

    Si Ok Jarno! Ma che differenza fa schizzare nell'assembly e generare le relative parti in distinti files di parte che si legano agli schizzi fatti in assembly, piuttosto che in un file di parte che le contiene tutte? Il tempo di creazione degli schizzi lo stesso, per le estrusioni lo stesso, per gli aggiornamenti dopo modifica lo stesso. Il vantaggio dove sta? Rigurdo al codificare una questione di "metodo" io preferisco codificare tutte le parti che creo. Capisco che nel caso che hai riportato possa essere un inutile "di pi" ma occorre una frazione di secondo per generare un codice. Io se parlo con un fornitore che sta realizzando un particolare che ho progettato, preferisco, onde evitare ambiguita, identificare quel particolare con un numero di codice piuttosto che sentirmi dire "no, non quello, l'altro vicino alla sezione... dove parte la quota di... Per chiaro che cos come fai tu ha il suo senso, soddisfa le tue esigenze e visto che Baltoro si sbilanciava ad un 95% di casi, vuol dire che se quel dato ritenuto da tutti vero, io faccio parte dell'altro 5%. Come vedi i numeri ti danno ragione.

    Rimango, anche se in minoranza, della mia opinione. Una parte, un codice, un file
    Trovo comunque tutto molto interessante, ed bello scambiare opinioni con chi vede le cose in modo diverso.
    Ciao!


    baltoro
    06-06-2005, 15.48.29

    PS: si fa SEMPRE in tempo a trasformarlo in assieme dopo...
    Quello che diciamo del multibody "in pi", non "invece"
    Quindi, quello che ti serve, c'.
    In generale sono abbastanza d'accordo sul tuo modo di procedere.
    E' la maggior parte dei miei clienti che vuole quello che c' in SWX (e anche di pi)

    Magari mi dicessero anche loro, come te: "Il tempo di creazione degli schizzi lo stesso, per le estrusioni lo stesso, per gli aggiornamenti dopo modifica lo stesso..."
    Sarei ancora pi felice.
    Invece: 100 users = 100 ways to use
    Ciaociao


    Jarno
    06-06-2005, 18.11.40

    Ma che differenza fa schizzare nell'assembly e generare le relative parti in distinti files di parte che si legano agli schizzi fatti in assembly
    Beh, schizzi in assembly non ho mai provato, Da un p si pu anche in Inv, ma non ci ho mai provato. Prover!
    Di regola uso parti derivate che mi permettono di condividere parametri con altri assembly.
    Cmq il discorso non cambia + di tanto: se il telaio non cos banale come nell' es.del QE lo scheletro non banale da disegnare, ti obbliga a creare un certo n.ro di geometrie di lavoro intermedie (piani, che poi, Inv non mi crea in assembly se non poggiano su qlcosa di solido, x cui la strada gi chiusa!) poi gestire i tagli rimane cmq + laborioso di quanto non faccia SWX con il suo multib.
    Poi con quell' approccio potrei inserire direttamente lavorazioni di base gi fatte (es: il tubo con la lamierina di chiusura).
    Oh, potrei benissimo non aver visto strade migliori, eh! Quello che sostenevo io che SWX dandoti la possibilit di scegliere tra gli approcci ti da + flessibilit e non crea problemi nemmeno in caso di codifica.
    Parlando con un progettista che ora usa T3 (che pure consente un approccio parte->assembly) mi diceva che lui molto contento di questa possibilit, dato che prima usando SE spesso faceva come me: se il telaio lo do a chi lo deve fare senza la "distinta di taglio" lo faccio come parte aggiungendo ev alla fine aggiustamenti ad uso cosmetico tipo il taglio a 45 (fatto come parte non hai la linea del taglio, quindi devi aggiungere un piccolo taglio di 0.01mm xk appaia uno spigolo in tavola).
    L' altro giorno lo smacco totale (speriamo non legga nessun Inv-user): avevo qui il fornitore che mi doveva fare un soppalchetto, lo vado a modificare in diretta; era fatto proprio come parte singola proprio x poter modificare molto velocemente tutto. Ad un certo punto mi fa: "ah, ma ho un altro cliente che ha un CAD che lui fa tutto ci in un minuto". Ha SWX ovviamente. Ha uno studio nei pressi dello stadio magari tu o Baltoro lo conoscete. Chiaro che la cosa va contestualizzata, che io nn sono specializzato in strutture (che sono x me un mezzo e non un fine) e che lui fa presto a dire cos senza capire un tubo di CAD, cmq non mi ha fatto un gran piacere, anche xk io ero abituato ad essere considerato bravo...
    ciao


    Marcof
    06-06-2005, 22.45.37

    Ciao Tecnomarca,
    provo a risponderti io anche se non uso le saldature e non faccio carpenterie ma ho solo smanettato per curiopsit con le funzioni per la carpenteria saldata.

    Si Ok Jarno! Ma che differenza fa schizzare nell'assembly e generare le relative parti in distinti files di parte che si legano agli schizzi fatti in assembly, piuttosto che in un file di parte che le contiene tutte? Il tempo di creazione degli schizzi lo stesso, per le estrusioni lo stesso, per gli aggiornamenti dopo modifica lo stesso. Il vantaggio dove sta?
    Se fai uno schizzo in assembly sul quale costruire tutte le singole parti allora che tu realizzi i componenti in multibody dentro una parte sola oppure che tu faccia tanti file diversi in effetti non cambia molto le procedure e soprattutto i tempi di esecuzione.
    Ma se usi le funzioni per la creazioni di elementi di carpenteria (e dovresti avere SWX ! ) allora i vari pezzi che compongono il telaio saldato vengono piazzati sui segmenti dello schizzo 3d o 2d di base che hai fatto nell'assembly in maniera pi o meno automatica. Dopo avere scelto (anche da librerie personalizzate) il tipo di elemento strutturale (trave a C, tudo rettangolare, quadrato ecc), lo standard, le misure e il tipo di giunzione (ad angolo, di testa) puoi semplicemente cliccare sul segmento di schizzo che ti verr collocato belle che fatto il tuo elemento strutturale, unito a quello successivo come vuoi tu. Puoi anche spostare il punto di inserimento dello schizzo di base del profilo rispetto allo schizzo dello scheletro della struttura, in modo da avere il profilo esterno, interno o come ti serve rispetto al tuo riferimento. E' possibile ruotare il profilo dell'elemento strutturale rispetto allo schizzo che ne genera l'estrusione. Queste cose le fai alla velocit alla quale stai leggendo questa mia contorta spiegazione
    Mi pare chiaro che se il telaio piuttosto complesso il risparimio di tempo notevole rispetto alla creazione di un elemento per volta, con la scelta del piano, inserimento dello sketch, estrusione e uscita dalla modifica di parte, per poi ricominciare.
    Si possono poi inserire saldature, fazzoletti di rinforzo, chiusure di testa dei tubi.

    Rigurdo al codificare una questione di "metodo" io preferisco codificare tutte le parti che creo.
    Capisco che nel caso che hai riportato possa essere un inutile "di pi" ma occorre una frazione di secondo per generare un codice.

    Nella parte saldata in multibody ogni "corpo" ha un nome di codifica, che dai tu in un secondo, e che poi ti compare nella distinta di saldatura dove ci sono le lunghezze, il numero di pezzi per ciascuno e gli angoli di taglio.

    (cut)
    Rimango, anche se in minoranza, della mia opinione. Una parte, un codice, un file
    e ci mancherebbe, se ti convinci subito allora non c' pi gusto !


    tecnomarca
    07-06-2005, 08.54.30

    Riassumo:
    1) Il multibody lo consideriamo una utile scorciatoia.
    2) Comunque definire il codice ci vuole un attimo.
    3) Molto meglio in SWX costruire strutture dall'assembly per i vantaggi detti da Marcof e penso che cos la pensi pure Baltoro leggendo la conclusione del suo ultimo intervento.

    Io quando penso ad una struttura la penso un po pi "incasinata", composta da nodi di fusione con traverse e montanti estrusi. Magari penso ad incollaggi. Oppure alla necessit di poter avere versioni "smontabili". Le possibilit descritte da Marcof effettivamente mi farebbero comodo. Schizzare in assembly "l'ossatura" e posizionare gli estrusi, le fusioni, magari anche i sistemi di fissaggio della lunghezza opportuna, presi dal catalogo di parti STD. Tutto questo, se ho capito bene, lo riesco a fare solo se opero dall'ambiente assembly.

    POTENTE, FANTASTICO; corro subito a comprare SWX.

    Ma un'attimo, non ero io quello che sosteneva i vantaggi della progettazione di strutture direttamente dall'assembly? Chiss perch mi sono speso per sostenere questo modo di operare? Avr fumato qualcosa di buono? Mangiato funghi allucinogeni? Oppure pi semplicemente perch SE mi permette di progettare cos?
    Ciao!

    PS. x Marcof richiedo perch forse ti sfuggito:
    Non avevo colto: 60 configurazioni OK ci si arriva, 35 variabili mi incuriosiscono molto. Sono tutte dimensionali? Posso chiederti l'applicazione?
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 16-02-2008 alle 18: 29

  10. #10
    Moderatore Solidworks L'avatar di Oldwarper
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    2098
    Professione
    Progettista
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam

    Predefinito

    MacGG
    07-06-2005, 11.14.49

    Ciao a tutti,
    mi interessava sapere le differenze tra ME10 e Autocad, poi la discussione si animata e non resisto nel non intervenire.

    La lunghezza della discussione il sintomo della difficolt che abbiamo nella scelta di un nuovo CAD (magari avessimo ancora la matita).
    Ho avuto la fortuna di lavorare con molti dai CAD che sono citati, e mi sono fatto questa idea sull'importanza dei vari fattori nella scelta di un certo sistema informatico (non solo CAD).
    30% deve essere un buon CAD
    30% chi lo vende deve avere la competenza per farlo e deve capire le esigenze
    30% chi lo acquista deve accettare il cambiamento

    il restante 10% pu essere fortuna!!!

    Uno struemnto di progettazione ha a disposizione un certo numero di features che servono ma non sono mai tutte quelle e come le voglio io. Ovvero si deve mettere in conto il fatto che si deve adattarsi e far funzionare al meglio lo strumento o meglio far funzionare al meglio il processo progettuale, ovvero capire quanto complesso questo processo, quanto si disposti a spendere, chi user questi strumenti.
    Quindi che CAD scelgo? Se scelgo un CAD di fascia bassa (ahim, chi pu fare questa distinzione), ho a disposizione una serie di features con cui +- disegno quello che mi serve (chi meglio chi peggio) e quindi riesco a realizzare i miei prodotti ma il processo progettuale poco sotto controllo/memorizzato nello strumento CAD, ovvero v bene in organizzazioni semplici, prodotti semplici, facilmente adattabili (ma cosa semplice?).
    Con un CAD di fascia alta (re-ahim), ho a disposizione anche una serie di altri prodotti/ambienti che mi permettono di integrare maggiormente il processo progettuale e quindi di controllarlo, quindi v bene in organizzazioni pi complesse, prodotti pi complicati, comunque richiesta adattabilit degli operatori.

    In conclusione, secondo m in questo forum, converrebbe parlare di cosa si vuole in un ufficio tecnico o in un'azienda, piuttosto che di quale feature ho bisogno e di quale no.

    Gli informatici presto venderanno features al mercato!!!
    Salutoni
    MacGG


    Jarno
    07-06-2005, 15.14.47

    mi interessava sapere le differenze tra ME10 e Autocad
    nessuno ti vieta di fare domande precise, magari apri un thread nuovo o continua qui. Mi pare che alcune indicazioni precise sia io che Solution le abbiamo date, poi non so... cosa vuoi sapere?
    Uno struemnto di progettazione ha a disposizione un certo numero di feat
    S, certo. Fin'ora il 90% degli utenti di cad che ho incontrato non hanno capito fino in fondo come si deve ragionare con quel cad (e nonostante ci sono convinti che sia in fondo il + comodo... c' una certa schizofrenia in ci).Ci non toglie che alcune problematiche progettuali abbiano delle soluzioni buone e adatte al contesto produttivo o aziendale ed altre meno buone; che male si adattano. Come dire: se devi svitare una vite a croce l' ideale un cacciavite, ma se hai solo il martello e lo scalpello devi imparare a svitare cos. Personalmente so svitare viti a croce con lo scalpello, ma lo faccio solo in casi di emergenza, di regola preferisco procurarmi un set di buoni cacciaviti. USAG o cinesi a seconda di quanto critica e frequente questa operazione x me. Poi cmq qui non stavamo parlando di features e basta, ma di vero e proprio approccio ai problemi.
    Qui il discorso fascia non c'entra e, imho, non nemmeno tanto centrato. Spesso gli High-end hanno s la possibilit di inglobare meglio informazioni progettuali, ma la loro forza non necessariamente una maggior flessibilit che consente all'operatore di arrivare alla soluzione x la strada a lui preferita, anzi, spesso 6 + vincolato che non in un Mid-range.
    Gli informatici presto venderanno features al mercato!!!
    Lo fanno gi. E' una politica perseguita da tempo dalla maggior sw-house in ambito CAD. Cos'altro sarebbero sen gli applicativi di terze parti? D'altronde, la modularizzazione esisteva e non era necessariamente un male, la terziarizzazione x porta in se il pericolo connesso all' interazione di 2 sw diversi che x forza hanno sempre dei difetti...


    tecnomarca
    07-06-2005, 16.50.36

    Veloce, veloce...
    nessuno ti vieta di fare domande precise, magari apri un thread nuovo o continua qui. Mi pare che alcune indicazioni precise sia io che Solution le abbiamo date, poi non so... cosa vuoi sapere?
    Anche perch caro MacGG , per quello che hai scritto, mi sembri pi il tipo di persona che ha molte interessanti risposte da dare.
    Benvenuto nella mischia.
    Fin'ora il 90% degli utenti di cad che ho incontrato non hanno capito fino in fondo...
    Spero di non esserci anch'io in mezzo a quel 90%!
    Poi cmq qui non stavamo parlando di features e basta, ma di vero e proprio approccio ai problemi.
    Cosa che fa sempre bene alla nostra "salute professionale".
    Ciao!


    Marcof
    07-06-2005, 17.56.45

    Riassumo:
    3) Molto meglio in SWX costruire strutture dall'assembly per i vantaggi detti da Marcof e penso che cos la pensi pure Baltoro leggendo la conclusione del suo ultimo intervento.
    E' chiaro che se fai della carpenteria che deve supportare un macchinario, logicamente progettato in assembly, allora la geometria di riferimento per la carpenteria la fai in assembly.
    Le possibilit descritte da Marcof effettivamente mi farebbero comodo. Schizzare in assembly "l'ossatura" e posizionare gli estrusi, le fusioni, magari anche i sistemi di fissaggio della lunghezza opportuna, presi dal catalogo di parti STD. Tutto questo, se ho capito bene, lo riesco a fare solo se opero dall'ambiente assembly.
    Eh, si, se vuoi uno sketch di riferimento in assembly allora devi lavorare in assembly.

    POTENTE, FANTASTICO; corro subito a comprare SWX.
    Ma un'attimo, non ero io quello che sosteneva i vantaggi della progettazione di strutture direttamente dall'assembly?
    Ehm...... nella furia di fare dell'ironia ti sfuggito un piccolo particolare...
    Io ho detto che gli elementi strutturali li fai a partire da unp sketch creato in assembly, ma non ho detto che devi per forza fare una partte per ogni tubo del......" tubo"!
    Gli elementi strutturali inseriti in multibody cos come te li ho descritti li fai dentro un PARTE, che contiele lo sketch di riferimento. Della tua carpenteria multibody avrai poi le distinte di taglio e i vari codici dei pezzi che hai stabilito. Ma tutto dentro la parte !!
    Se poi ti serve converti la parte in assieme e hai un file per ogni pezzo.

    Chiss perch mi sono speso per sostenere questo modo di operare? Avr fumato qualcosa di buono? Mangiato funghi allucinogeni?
    Cambia pusher !!

    Oppure pi semplicemente perch SE mi permette di progettare cos?
    Volevi scrivere "SOLO cos" ?

    PS. x Marcof richiedo perch forse ti sfuggito:
    Non avevo colto: 60 configurazioni OK ci si arriva, 35 variabili mi incuriosiscono molto. Sono tutte dimensionali? Posso chiederti l'applicazione?
    In effetti mi era sfuggito.....
    In ogni configurazione ci sono circa 15 variabili dimensionali (quote), 5 soppressioni e riattivazioni di equazioni che pilotano quote e il resto sono soppressioni e riattivazioni di feature (schizzi, estrusioni e tagli, piani ecc). Ci sono anche alcune variazioni delle condizoni finali di feature di taglio che passano da "cieche" a "attraverso tutto".


    tecnomarca
    07-06-2005, 18.32.08

    Marcof sei mitico.
    Gli elementi strutturali inseriti in multibody cos come te li ho descritti li fai dentro un PARTE, che contiele lo sketch di riferimento. Della tua carpenteria multibody avrai poi le distinte di taglio e i vari codici dei pezzi che hai stabilito. Ma tutto dentro la parte !!
    Se poi ti serve converti la parte in assieme e hai un file per ogni pezzo.
    Si per allora parti in assembly, in part, o in che cosa? (ma che casino sto SWX!) Io non ho necessit del multiboby perch creare una parte dall'ASM di SE e passare da un ambiente all'altro manco me ne accorgo. Se definisci pi componenti in un file di parte multibody mi viene da pansare, che non sia poi cos pratico passare dall'ASM alle singole parti in SWX, ed infatti, se mi ricordo bene, ci sono semafori, vigili urbani e polizia ad ogni ricalcolo come gi in precedenza detto (sai qualcosa sfugge a tutti), che sia per questo motivo che vi piace tanto la scorciatoia?

    Poi dai, per via di ironia anche tu non scherzi, e sarai, almeno in questo d'accordo con me, che un p di pepe in queste discussioni non guasta mai!
    Ciao!


    tecnomarca
    07-06-2005, 19.28.54

    Marcof ti rispondo a parte:
    In ogni configurazione ci sono circa 15 variabili dimensionali (quote), 5 soppressioni e riattivazioni di equazioni che pilotano quote e il resto sono soppressioni e riattivazioni di feature (schizzi, estrusioni e tagli, piani ecc). Ci sono anche alcune variazioni delle condizoni finali di feature di taglio che passano da "cieche" a "attraverso tutto".
    Io uso le famiglie di parte per componenti pi semplici, non ho mai provato ad impostare una famiglia articolata come la tua, penso che con SE avrei delle difficolt. Tu dici che fare questo in SWX molto facile ed intuitivo quindi SIGNORI DELLA UGS: DIAMOCI UNA MOSSA. E intanto che ci siete mettete mano alla tabella variabili (quella si che mi manca).
    Ciao!
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 16-02-2008 alle 18: 44


  • Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

    Discussioni Simili

    1. [Recuperato] Pareri...
      Di RUGGIUNO nel forum Thinkdesign
      Risposte: 8
      Ultimo Messaggio: 27-02-2008, 13: 43
    2. [Recuperato] Quale convertitore?
      Di Oldwarper nel forum CAD meccanici a confronto
      Risposte: 0
      Ultimo Messaggio: 18-02-2008, 12: 00
    3. [Recuperato] Quale Cad 3d
      Di Sandra_ME30 nel forum CAD meccanici a confronto
      Risposte: 6
      Ultimo Messaggio: 18-02-2008, 11: 55
    4. [Recuperato] NX3... pareri
      Di RUGGIUNO nel forum NX (Unigraphics)
      Risposte: 5
      Ultimo Messaggio: 06-02-2008, 11: 13
    5. [Recuperato] Coda su "Pareri"
      Di Oldwarper nel forum Thinkdesign
      Risposte: 10
      Ultimo Messaggio: 28-01-2008, 11: 56

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  





    CAD3D.it - la community dei progettisti