Risultati da 1 a 1 di 1
  1. #1
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito [Recuperato] Quisquilie

    3d-BO
    27-01-2005, 11.39.37

    Ci sono un po' di cose che mi son segnato e che, sommate, fan perdere tempo.
    Sono in gran parte derivate dalla necessita' di soddisfare manie varie dei clienti. Cmq se si puo', si cerca di accontentare tutti.

    1 Si puo' esportare in igs solo una parte dell'assieme?
    2 Come mai a volte "elimina faccia" non ha effetto ma risulta nell'albero delle Feature?
    3 Come si esplodono 4 bulloni tutti insieme ma mantenendoli allineati?
    4 Come si imposta l'"offset bordo" del testo (ad esempio 2mm) di default?
    5 Come si mantiene il path della libreria in draft (se spengo e riaccendo la edgebar mi torna in "desktop")
    6 Come si imposta uno stile di testo con un suffisso "fisso" di default?
    7 Come si mantengono i colori delle parti nel taglio dinamico?
    8 Come fare apparire i codici dei sottoassiemi in un esploso "atomico"?
    ciao


    Open_Mind
    27-01-2005, 13.55.53

    1 - Se si vuole esportare in IGES un sottoassieme basta aprirlo sul posto per eseguire da qui il Salva con nome; se invece si tratta di parti del complessivo appartenenti a sottoassiemi distinti, conviene eseguire prima un Salva copia con nome del complessivo, quindi cancellare le parti che non interessano ed esportare.
    2 - Bho ! Bisognerebbe esaminare il caso specifico: comunque, se l'operazione viene eseguita e riportata nell'albero evidentemente qualcosa avrà fatto, nel senso che magari si tratta di un'operazione lecita e tale quindi da non generare un errore ma probabilmente inutile e tale quindi da non produrre alcun risultato.
    3 - Eseguendo un esplosione in automatico (a patto che le parti abbiano vincoli di relazione d'assemblaggio e non risultino messe a terra), i bulloni vengono esplosi insieme ed allineati automaticamente. Nel caso di esplosione manuale invece basta comprendere in un unico gruppo di selezione tutti i bulloni ed eseguire l'esplosione, dopdiché con il comando Sposta (attenzione, non il comando Sposta parte) basta posizionarne uno alla distanza di riferimento per poi spostare tutti gli altri in corrispondenza della posizione del riferimento (vedrai che la traslazione si bloccherà automaticamente rispetto all'allineamento del riferimento). Finita tale operazione, ogni qualvolta si deciderà di spostare l'intero gruppo basterà prendere uno dei bulloni e spostarlo (con l'opzione "Parte e dipendenti" attiva).
    4 - Non credo di aver capito a cosa fai riferimento: comunque, se si tratta di un parametro dell'editor di Solid Edge (tipo quello del Profilo testo), basta inserire i valori che interessano e spingere il pulsante Salva come predefinito. Di qualsiasi altra impostazione si tratti invece, se la si vuole rendere permanente occorre aprire i modelli, applicare i valori desiderati e salvare i modelli.
    5 - Questa non l'ho proprio capita ............. spiegati meglio.
    6 - Idem come sopra.
    7 - Se esegui il sezionamento dinamico puoi vedere il colore assegnato alle parti su tutte le facce tranne quelle che rappresentano la sezione (dove viene mantenuto un oclore unico di default). Se invece decidi di non utilizzare il taglio dinamico ma scegli il comando Visualizza / Vista di sezione, tutti i colori vengono conservati (comprese le facce di sezione).
    8 - Con un'unica tabella di distinta non mi risulta sia possibile: l'unica cosa che si può fare è gestire due tabelle (collegabili alternativamente al modello), di cui una per l'elenco atomico delle parti e l'altra per i sottoassiemi.


    3d-BO
    27-01-2005, 15.16.59

    Innanzi tutto grazie per la lunga risposta.

    3 - E' quello che faccio ora ma perdo tempo nell'andare a riallineare i bulloni una volta esplosi...

    4 - Se fai un testo e vai in proprieta' trovi, nella linguetta "Bordo e riempimento" un valore di offset. Nell'impostazione dello stile di testo (Formato>Stile>Testo), tuttavia, questo valore non e' impostabile. In sostanza mi servono tutti i testi incorniciati con offset di 2mm e devo modificarli tutti a mano uno per uno.

    5 - Volevo dire "stile di quota" cioe' devo fare spesso quote che hanno suffissi o prefissi che sono uguali per tutte. E vero che in questo caso posso selezionarle tutte insieme e cambiare il suffisso...ma se potevo impostare uno stile era meglio.

    6- Nella Edge bar c'e' la linguetta "libreria" (ambiente dft).
    Io la tengo in c:\aaaa\jjjjjjj\oooo\libreria
    Ogni volta che spengo la edgebar e la riaccendo il percorso della libreria torna in "desktop"
    e devo ritornare in c:\aaaa\jjjjjjj\oooo\libreria.
    Non posso impostare c:\aaaa\jjjjjjj\oooo\libreria una volta per tutte?

    7 - Converrai che non vedere ne' i colori, ne' i bordi (queli sul piano di taglio) nel taglio dinamico e' molto scomodo...

    8 - Con due tabelle mi puo' andar bene ma...se ho

    a1-----p1
    ............
    .........p20
    ........ a2---p21
    .....................
    ................p50
    ................a4-----p101
    ................................
    ..........................p120
    .........a3---p51
    ......................
    ................ p100

    L'opzione "elenco livello superiore" non mi pallina a4 (in generale tutti i sottosottoassiemi) e dovrei spuntare "escludi" sulle 20 parti una a una.

    L'opzione "elenco atomico" non mi pallina a2 a3 e a4 anche andando a "escludere" 120 par una a una.
    Ciao


    Open_Mind
    27-01-2005, 16.25.10

    3 - Non c'è alternativa (almeno attualmente).

    4 - Da modificare a mano uno per volta: non è un parametro definibile nello stile di testo, ma solo settabile dalle proprietà del testo.

    5 - Apri il tuo modello DFT, lanci il comando di quota e senza applicarla su nulla assegni il suffisso che ti interessa, salvi il modello. L'applicazione del prefisso/suffisso prima di applicare le quote e senza alcuna selezione attiva ha effetto per tutte le quote applicate da quel momento in poi (non è retroattivo), quindi se l'operazione viene memorizzata nel modello il prefiso/suffisso resterà semrpe. L'applicazione del prefisso/suffisso invece su di una quota applicata ed in selezione ha effetto solo locale.

    6 - A me risulta che il path punta sempre all'ultimo folder aperto, sia che spegni e accendi l'EdgeBar, sia che chiudi e riapri Solid Edge.

    7 - Scomodo ma evidentemente inevitabile per non gravare troppo in termini di risorse sul peso dell'operazione, e comunque ti ripeto che usando la Vista di sezione sull'assembly non hai la dinamicità ma neanche il problema .

    8 - Non vedo alternativa.

    Ciao.


    Stefano5
    02-02-2005, 10.11.44

    6- Nella Edge bar c'e' la linguetta "libreria" (ambiente dft).
    Io la tengo in c:\aaaa\jjjjjjj\oooo\libreria
    Ogni volta che spengo la edgebar e la riaccendo il percorso della libreria torna in "desktop"
    e devo ritornare in c:\aaaa\jjjjjjj\oooo\libreria.
    Non posso impostare c:\aaaa\jjjjjjj\oooo\libreria una volta per tutte?
    Vero!!
    Succede anche a me dalla V15 su XP Pro, prima rimaneva in memoria il percorso della libreria!
    Adesso addirittura nella stessa sessione di lavoro di SE, ovvero senza chiudere e riaprire, ma solo passando da ambiente asm a dft!
    Non ho ancora capito se è un problema di modalità di installazione o se è proprio un baco!
    Bye.


    coimbraz
    02-02-2005, 13.40.59

    Tanto tempo fa mi ero impostato le directory predefinite su word ed excel.
    Andando a vedere su SE prova a guardare su:
    STRUMENTI > OPZIONI > POSIZIONI FILE
    Non ne sono sicuro ma forse puoi trafficare un po' lì per vedere se trovi qualcosa che ti può esser utile.
    Non so, la mia è solo un' idea...
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 13-02-2008 alle 17: 57


  • Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 200 Giorni: 0

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  





    CAD3D.it - la community dei progettisti