Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 29 di 29
  1. #21
    Utente Junior L'avatar di DB-TUNING
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    20
    Professione
    Disegnatore 2d/3d
    Regione
    Lombardia
    Software
    INV2010-Autocad-TELL

    Predefinito

    ciao RAF!!!
    Vedo che sei ancora alle prese con il tuo problema dei mattoni...(se usavi il LEGO forse era + facile...ihihih...scherzo naturalmente!)
    Secondo me, come di dicevo tempo fa il problema grosso è la gestione di tali progetti. Se sarai l'unico a gestire il lavoro con INV e senza supporto in ufficio per idee, trucchi, consigli ecc. per risolvere i vari problemi che incontrerai di volta in volta, sarà difficile riuscire a portare a conclusione il lavoro in tempi decenti, sempre se poi non ti troverai bloccato sul + bello o come detto da altri qui sul forum, se la workstation a tua disposizione riuscirà a gestire tutto.
    Dovresti metterti li e iniziare facendo delle prove, ma ciò comporta magari "buttare" molto ore....dipende se la cosa conviene! Alla fine una volta realizzato tutto con INV, quali benefici avresti? E per futuri lavori simili riusciresti a recuperare il vecchio progetto oppure dovrai ripartire a montare tutto da zero? Secondo me a queste domande devi dare una risposta prima di iniziare il lavoro per valutare se conviene oppure no usare il 3d.

  2. #22
    Utente Standard
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    117
    Professione
    Disegnatore refrattari 2D/3D
    Regione
    Lombardia
    Software
    Autocad/Inventor 2014

    Predefinito

    Vi ringrazio tutti quanti per la passione che ci state mettendo nell'aiutarmi, grazie! Purtroppo però io non riesco ad uscirne, vi garantisco che è frustrante...
    Il problema maggiore con Inventor, secondo me, è che devi ragionare in modo reale, disegni come costruisci, uno ad uno, se no non ha senso. Con Autocad la cosa è diversa, si può "imbrogliare" alla grande, per questo è adatto al mio lavoro. Ciò ha indubbi vantaggi nella fase di diesgno, ma svantaggi enormi nella gestione del progetto, i disegni nascono e muoiono li, sono degli ammassi di linee senza alcuna "intelligenza", tutta la fase di conteggio e controllo va fatta a mano, nel 2010...
    Nel mio ufficio si fa così da sempre ed io sto lottando, lottando per uscire dalla preistoria, ci sto provando almeno.

    Veniamo ai vostri suggerimenti:

    Citazione Originariamente Scritto da Plus ENGINEERING Visualizza Messaggio
    Premetto che non ho mai trattato articoli e questioni del genere. Considerato però che la discussione mi ha "appassionato", vorrei chiedere: i mattoni sagomati vengono sagomati in opera? Se si, il dato interessante da sapere è il numero totale dei mattoni ed il numero dei mattoni sagomati in opera (perchè questi avrebbero un delta costo derivato dalla ripresa manuale). In tal caso, qual'è la necessità di disegnare i tantissimi mattoni sagomati?
    I mattoni vengono ovviamente tagliati in cantiere, a me interessa sapere la quantità totale, non serve sapere quanti se ne tagliano, il mattone tagliato è ai fini del disegno, per le sezioni e i dettagli quotati. Alla fine in fase di conteggio un mattone tagliato o un mattone intero saranno sempre uguali ad uno.

    Citazione Originariamente Scritto da marcof Visualizza Messaggio
    I disegni li ho visti, ho capito la storia dei tre strati incrociati.
    Continuo a non vedere tutte queste difficoltà, certo ci vuole un po' di tempo, ma non devi certo disegnare uno a uno i mattoni sagomati.
    Sul lato inclinato quelli tagliati sono identici, ne fai uno e poi una serie per ripeterli, idem per quelli lungo la parete da 12188. Ah a proposito, nell'altro thread ti dicevo che dovendo pianificare tu il lavoro devi stabilire da dove partire con i mattoni. Io sarei partito proprio dalla parete di 12188 con i mattoni interi poi sarei arretrato verso le due pareti da 3566; avresti quasi la metà di mattoni da tagliare longitudinalmente rispetto al tuo disegno.
    Nella peggiore delle ipotesi avresti un tipo di mattone tagliato per ogni parete, quindi nell'esempio postato sarebbero 14, ma disponendoli in maniera intelligente in modo che le pareti più lunghe e rettilinee ricevano i mattoni interi diminuirebbero di sicuro.
    Avresti quindi 10-12 tipi di mattone per le pareti laterali e il resto sono mattoni pieni del riempimento in una parte unica. Il numero contenuto in quella parte lo calcoli dalla superficie del riempimento stesso. Lavorando sulle proprietà della parte sono convinto che nella distina materiali tu riesca a mettere in automatico il calcolo del numero a partire dall'area.
    L'assieme sarebbe composto quindi da 12-13 componenti unici e qualche ripetizione; questo per ognuno dei tre differenti strati Niente di trascendentale, ma certamente una noia mortale a farlo...
    Ovviamente devi sapere usare bene Inventor, per adattare i suoi strumenti alle tue esigenze escogitando gli opportuni stratagemmi (inventarsi l'area centrale che rappresenta il grosso dei mattoni e dalla superficie ne calcoli il numero, ad esempio...).
    Insomma, pianificando il lavoro io non vedo nessuna difficoltà.
    Purtroppo i mattoni sul lato inclinato non sono uguali, cambiano di pochi mm uno rispetto all'altro e, si sa, in Inventor le cose vanno disegnate precise se no non si montano.
    Concordo con te che devo inventarmi qualcosa, perchè così non posso, ovviamente, lavorare.
    Forse il mio problema è appunto questo, voler "copiare" un disegno Autocad in Inventor, questo non si può fare, devo cambiare approccio, e questo mi mette enormemente in difficoltà.
    Ho cercato anche su internet ma non trovo niente e nessuno che fa cose simili in 3D, che la cosa non sia possibile?

    Citazione Originariamente Scritto da DB-TUNING Visualizza Messaggio
    ciao RAF!!!
    Vedo che sei ancora alle prese con il tuo problema dei mattoni...(se usavi il LEGO forse era + facile...ihihih...scherzo naturalmente!)
    Secondo me, come di dicevo tempo fa il problema grosso è la gestione di tali progetti. Se sarai l'unico a gestire il lavoro con INV e senza supporto in ufficio per idee, trucchi, consigli ecc. per risolvere i vari problemi che incontrerai di volta in volta, sarà difficile riuscire a portare a conclusione il lavoro in tempi decenti, sempre se poi non ti troverai bloccato sul + bello o come detto da altri qui sul forum, se la workstation a tua disposizione riuscirà a gestire tutto.
    Dovresti metterti li e iniziare facendo delle prove, ma ciò comporta magari "buttare" molto ore....dipende se la cosa conviene! Alla fine una volta realizzato tutto con INV, quali benefici avresti? E per futuri lavori simili riusciresti a recuperare il vecchio progetto oppure dovrai ripartire a montare tutto da zero? Secondo me a queste domande devi dare una risposta prima di iniziare il lavoro per valutare se conviene oppure no usare il 3d.
    Ciao DB!
    Bello risentirti ogni tanto!
    Hai ragione, sono solo, e questo è già un grande svantaggio.
    Di tempo ora un po' ne ho, ma ne ho già "buttato" tanto per realizzare le carpenterie, ma quello è un lavoro "facile", lungo ma facile.
    Ciò che devo fare io non è faceile, questo è il problema... e poi, come dici tu, il problema è che sicuramente non potrei riciclare il modello 3D per lavori futuri, le variabili sarebbero troppo e converrebbe riassemblare tutto da zero ma, del resto, con autocad noi ora facciamo lo stesso, immaginati i tempi biblici...
    Il 3D, fatto bene, sarebbe per noi comunque un vantaggio!

  3. #23
    Utente Standard
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    117
    Professione
    Disegnatore refrattari 2D/3D
    Regione
    Lombardia
    Software
    Autocad/Inventor 2014

    Predefinito

    Spero di non andare contro il regolamento del forum postando questo link, ma guardatevi i disegni che fanno questi!
    Sono 3D veri, non texture, si vedono chiaramente tutti i mattoni! Mannaggia a sapere che software usano...

  4. #24
    Utente Senior L'avatar di marcof
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3732
    Professione
    appiccico francobolli con lo schiacciasassi
    Regione
    Modena
    Software
    solidworks 2013 SP 5.0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da raf Visualizza Messaggio

    Purtroppo i mattoni sul lato inclinato non sono uguali, cambiano di pochi mm uno rispetto all'altro
    cambia poco, avrei qualche componente unico in più. Ripeto , IMHO si può fare senza problemi. A questo punto ne faccio una uestione personale tra te che dici che non si può e io che dico in contrario. Se stasera se ho tempo faccio una prova sulla base di quello che hai postato. Se tu mettessi un dwg della pianta farei prima.
    "Ragazzo, il forum funziona come il computer: se immetti monnezza esce monnezza, ma moltiplicata di un fattore n
    Quindi accontentati di quello che è uscito, perchè è la logica conseguenza di quello che hai immesso"
    ©Meccbell

  5. #25
    Utente Standard
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    117
    Professione
    Disegnatore refrattari 2D/3D
    Regione
    Lombardia
    Software
    Autocad/Inventor 2014

    Predefinito

    Felicissimo di essere smentito da te!
    File Allegati File Allegati
    • Tipo File: zip fgd.zip (728.0 KB, 20 Visualizzazioni)

  6. #26
    Utente Standard
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    117
    Professione
    Disegnatore refrattari 2D/3D
    Regione
    Lombardia
    Software
    Autocad/Inventor 2014

    Predefinito

    Eccomi di nuovo.
    Oltre ai vari problemi di disegno affrontati sopra, me ne è sorto un altro. Ho il mio bravo mattone da 100mm, arrivo a fine parete, taglio un mattone in due e ci infilo una parte da 50mm per finire la parete, nella fila sopra parto con il 50mm rimanente. Problema: nel conteggio materiali per Inventor le DUE META' DELLO STESSO MATTONE equivalgono a due mattoni distinti. Questo ovviamente non va bene. Come lo risolvo?
    Secondo me mi dovrò orientare su un software edilizio, dove queste problematiche sono all'ordine del giorno.
    A tal proposito ho scritto anche nella sezione cad architettura, vediamo cosa ne esce, intanto mi documento su Revit.

  7. #27
    Utente Junior
    Iscritto dal
    2010
    Messaggi
    64
    Professione
    Capo commessa
    Regione
    Friuli
    Software
    Inventor, Autocad, carta e penna

    Predefinito

    Non sono esperto di Inventor, ma secondo me potresti usare 3 tipi di mattoni:
    tipo 1 - mattoni interi
    tipo 2 - mattoni divisi in due parti, entrambe utilizzate
    tipo 3 - mattoni divisi in due parti, ma di cui viene usata solo una parte
    Ciascuno di questi mattoni è una parte diversa.
    Quando farai la distinta ti compariranno i 3 tipi di mattoni. Facendo il fabbisogno materiali saprai che il totale di mattoni di cui hai bisogno è:
    (n° mattoni tipo 1) + (n° mattoni tipo 2)/2 + (n° mattoni tipo 3).
    Se hai 2 mattoni di tipo 3 tagliati in modo diverso, ma che vuoi contare come se fossero uguali, devi impostare su Iproperties della parte, scheda progetto lo stesso numero di parte (che in realtà è il nome della parte che viene usato per generare la distinta).

  8. #28
    Utente Junior
    Iscritto dal
    2010
    Messaggi
    64
    Professione
    Disegnatore CAD
    Regione
    Lombardia
    Software
    Inventor 2011

    Predefinito

    Innanzitutto, pensare di lavorare su migliaia di parti (mattoni), per quanto oneroso e macchinoso, è accettabile; pensare di farlo all'interno dell'impianto mostrato nel primo post è pura utopia (a prescindere dal software 3D utilizzato...).
    Quindi il primo suggerimento che mi sento di dare è questo: separare la realizzazione dell'impianto (carpenterie, impiantistica, ecc..) dalla parte refrattaristica. Se necessario per motivi estetici, utilizzare le texture nell'assieme principale.

    Passando al problema dei mattoni, la soluzione è la seguente:
    1. ricavati la pianta dell'impianto su uno schizzo. L'importante è che questo schizzo contenga, in definitiva, l'ingombro esterno dei mattoni (quindi senza fibra).
    2. riporta (nei modi che preferisci) questo schizzo in un nuovo assieme e racchiudi il/i profilo/i chiuso/i all'interno di un profilo fittizio (ad esempio un rettangolo più grande).
    3. nello stesso assieme, posiziona tutti i mattoni, in modo tale che, diciamo con una vista dall'alto, la superficie da essi occupata ecceda l'ingombro delineato dallo schizzo. (Consiglio di utilizzare più di una serie, a seconda della complessità della pianta)
    4. a questo punto la parte più noiosa: seleziona tutti i mattoni che rimangono completamente esterni all'ingombro (hai due alternative: o li selezioni nel browser e sopprimi all'interno della serie; oppure li selezioni nella finestra e gli cambi la struttura distinta componenti in "riferimento". In entrambi i casi, scompariranno dalla distinta "normale"). Finito questo lavoro avrai il bordo dei mattoni che interseca il profilo dell'ingombro.
    5. vai sullo schizzo dell'ingombro e gli dai un estrusione tutto (è in sottrazione di default) ed otterrai la parete di mattoni sagomata con la distinta corretta.

    Teoricamente, potresti inserire questo assieme nell'impianto ma, personalmente, ti sconsiglio di appesantire l'assieme generale (a meno che non ti accontenti di inserirne la derivata o realizzarne un livello di dettaglio leggero). Spero di essere stato chiaro.

    Ciao

  9. #29
    Utente Standard
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    117
    Professione
    Disegnatore refrattari 2D/3D
    Regione
    Lombardia
    Software
    Autocad/Inventor 2014

    Predefinito

    Vi ringrazio per i suggerimenti, molto precisi e dettagliati. Per ora sono passato ad un'altra parte del forno, dove i mattoni sono meno presenti e più gestibili, studierò poi in futuro di nuovo il caso tenendo conto dei vostri validi suggerimenti.
    Per ora potete vedere in questa discussione qui a che punto sono arrivato.
    Grazie ancora a tutti, tornerò poi all'attacco anche su questo fronte!


  • Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

    Discussioni Simili

    1. Solidworks può fare questo? (che fa inventor)
      Di braunfish nel forum Solidworks
      Risposte: 45
      Ultimo Messaggio: 09-11-2011, 21: 53
    2. E' possibile vincolare questo?
      Di braunfish nel forum Inventor
      Risposte: 2
      Ultimo Messaggio: 20-01-2010, 11: 17
    3. Posso fare questo con Catia?
      Di Attilone nel forum CATIA V5 Infrastructure
      Risposte: 0
      Ultimo Messaggio: 15-12-2009, 20: 38
    4. Come fare questo chamfer?
      Di braunfish nel forum Inventor
      Risposte: 1
      Ultimo Messaggio: 22-03-2009, 23: 04
    5. Brillo? questo ha pippato tutto il possibile...
      Di Dreaming#11 nel forum Discussioni Off Topics
      Risposte: 7
      Ultimo Messaggio: 17-02-2009, 23: 21

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  





    CAD3D.it - la community dei progettisti