Ansys.com


Pagina 1 di 11 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 109

Discussione: motore a reazione

  1. #1
    Utente Standard L'avatar di Angiu
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    431
    Professione
    in cerca di lavoro
    Regione
    a casa mia
    Software
    Salome 3.2.6

    Predefinito motore a reazione

    ho un grandissimo bisogno (unicamente per piacere personale) di sapere in modo dettagliato come funziona un motore a reazione.

    per quanto riguarda la parte sulla compressione dell'aria per stadi ci sono quello che mi manca è il resto.....
    scusate la mia ignoranza :D

    grazie a tutti!!!

  2. #2
    Utente Junior
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    45
    Professione
    Ing. libero prof.
    Regione
    Toscana
    Software
    quello che serve

    Predefinito

    Ciao, devi cercare su internet il "ciclo brayton", che è l'idealizzazione del ciclo termodinamico che subisce il fluido motore all'interno del motore a reazione.

    In pratica i componenti principali sono il compressore, la camera di combustione e la turbina.
    Il principio di funzionamento, detto in soldoni, prevede che una grossa quantità d'aria venga catturata ed accelerata. Questa accelerazione del fluido (la variazione della sua quantità di moto) è la causa della forza generata.

    Ancora detto in soldoni, il compressore ha bisogno di energia per funzionare e questa energia gli è fornita dalla turbina alla quale esso è collegato. Quindi l'eccesso di energia (cioè quella totale trasferita al fluido,meno quella ceduta al compressore) può essere usata per creare la spinta o per esempio, anche impiegando una seconda turbina, per muovere un elica.
    Ste

  3. #3
    Utente Standard L'avatar di matte79
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    270
    Professione
    Mobilizzazione Mouse
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    ProE-Catia V5-Think design

    Predefinito

    dopo la compressione hai la "fase chimica" (speriamo che il presidente non legga:temo di scrivere boiate) dove l'aria compressa miscelata con combustibile, tipicamente nafta di tipo avio (o jet a seconda della nomencaltura) nel caso di aviogetti, viene bruciata.
    Cosa accade? Una serie di "bruciatori" posti lungo una circonferenza si occupano di miscelare aria e combustibile e "portare" la fiamma..in questa maniera si ha un aumento dell'energia del fluido che "vorrebbe espandersi" ma non può in quanto le pareti del motore sono rigide.
    La fase di espansione è concettualmente l'opposto di quella di compressione: una turbina si "prende la bega" di espadere il gas al proprio interno per il funzionamento (trascinamento) del compressore ed eventuale fan

  4. #4
    Utente Standard L'avatar di ivan
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    151
    Professione
    Sporco fogli
    Regione
    Veneto
    Software
    Acad

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Angiu Visualizza Messaggio
    ho un grandissimo bisogno (unicamente per piacere personale) di sapere in modo dettagliato come funziona un motore a reazione.

    per quanto riguarda la parte sulla compressione dell'aria per stadi ci sono quello che mi manca è il resto.....
    scusate la mia ignoranza :D

    grazie a tutti!!!
    http://www.valentiniweb.com/Piermo/meccanica/papers.htm

  5. #5
    Utente Standard L'avatar di Angiu
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    431
    Professione
    in cerca di lavoro
    Regione
    a casa mia
    Software
    Salome 3.2.6

    Predefinito

    beh ma questo link e come manna scesa dal cielo :D

  6. #6
    Utente Standard L'avatar di matte79
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    270
    Professione
    Mobilizzazione Mouse
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    ProE-Catia V5-Think design

    Predefinito

    poi il terzo principio della termodinamica fa il resto: l'aria così accelerata provvede a spindegere "in avanti" il motore (e tutto ciò che ci sta attaccato).
    A questo "ciclo base" venngono poi aggiunti vari "orpelli".
    Crociera Super-Sonica: Uggello di de-Laval (perchè l'aria nel motore deve essere decelerata a regimi sub-sonici, "fatta lavorare" e poi resa in maniera "super-sonica".
    Fan (o turbofan) in pratica un'elica intubata prima del compressore che crea un flusso freddo creando alti rapporti di diluizione totali (immagina che "tagliando" i dardi di scatido tu veda una corona di aria fredda esternamente e una di aria calda internamente) in questa maniera i consumi diventano molto più bassi.
    Post_combustore (o After Burner):immissione di combstibile "allo scarico" per sfruttare il calore residuo dei gas e quel po' di ossigeno in maniera tale da avere una spinta opzionale (usato negli aerei militari).
    A braccio il funzionamento è più o meno questo

  7. #7
    Utente Standard L'avatar di Angiu
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    431
    Professione
    in cerca di lavoro
    Regione
    a casa mia
    Software
    Salome 3.2.6

    Predefinito

    e suppongo non esista un sistema per farlo funzionare senza uso di qualsivoglia combustibile vero?

  8. #8
    Utente Standard L'avatar di matte79
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    270
    Professione
    Mobilizzazione Mouse
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    ProE-Catia V5-Think design

    Predefinito

    umh...che io sappia no..di solito tali gruppi sono montati in testa a tutto proprio perchè richiedono "energia nobile" cioè a temperature molto elevate
    i cicli combinati sfruttano (ad esempio) gli scarichi di un turbogas per creare del vapore tecnologico..

  9. #9
    Utente Standard
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    175
    Professione
    Progettista Meccanico
    Regione
    Emilia
    Software
    SolidWorks, Catia V5, Creo 2.0

    Predefinito

    beh no, il principio è quello di avere energia meccanica, ovvero l'energia cinetica dell'aria che da la spinta, sfruttando un'altro tipo di energia, e l'energia che sfruttiamo è termica, quindi ci vuole un combustibile che faccia da vettore per questa energia, nei sommergibili il combustibile è addirittura uranio o plutonio.., potremmo però pensare di usare un'altra energia, ad esempio elettrica, potremmo ad esempio riscaldare l'aria facendola passare attraverso un grosso arco elettrico, però l'energia elettrica e poco accumulabile, e quindi su un aereo non si troverà mai un simile sistema, un altro modo di usare l'energia elettrica che sarebbe molto utile per i motori spazieli, i quali devono funzionare senza aria, e di sfruttare il plasma come fluido che spinge, a quel punto la spinta la darebbe un fascio di ioni spinti da un campo elettrico, e l'energia elettrica può essere presa dal sole per esempio mediante celle fotovoltaiche, non so se esistono simili motori, ma in teoria sono realizzabili.

    Comunque la risposta è no, il comustibile, inteso come vettore di energia, ci vuole sempre.

  10. #10
    Utente Standard L'avatar di ivan
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    151
    Professione
    Sporco fogli
    Regione
    Veneto
    Software
    Acad

    Predefinito

    Ma allora spostamenti come questi, come si realizzano con i normali motori a reazione/combustione:

    http://www.youtube.com/watch?v=FtKuBKIaVvs


  • Pagina 1 di 11 123 ... UltimaUltima

    Discussioni Simili

    1. Reazione inversa
      Di dirtyhawk nel forum Fluent
      Risposte: 0
      Ultimo Messaggio: 10-10-2008, 19: 15
    2. reazione superficiale
      Di gabry nel forum Fluent
      Risposte: 1
      Ultimo Messaggio: 30-09-2008, 02: 59
    3. Simulazione Motore
      Di gtemp nel forum Solid Edge
      Risposte: 5
      Ultimo Messaggio: 03-07-2008, 21: 44

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  



    CAD3D.it - la community dei progettisti