Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: pdm - esperienze

  1. #1
    Utente Junior
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    79
    Professione
    ingegnere
    Regione
    brianza
    Software
    swx epdm 2012

    Predefinito pdm - esperienze

    ciao a tutti,
    ricordo bene il post di qualche mese fa sui pdm ma volevo riprendere l'argomento per gruppi di licenze più grandi (10 licenze e 20 postazioni di consultazione tra assistenza, montaggio, commerciali) magari riuscendo ad impostare tipologia server,s.o., reti e configurazione.

    "il motivo è che sono chiamato (!) a dare qualche dritta; dall'ultima mia esperienza personale sono passati anni e l'offerta del tempo era molto diversa da oggi (per S.O. dimensione assiemi, interazione gruppi di lavoro, bug vari).

    si tratta di un gruppo di licenze che dovrebbe migrare da un gestore documentale generico (!) ad un pdm molto performante con sw.

    qui nascono i problemi. i macchinari sono complessi ( 10-15000 componenti). ad oggi chi ci lavora non riesce nemmeno a caricare gli assiemi per via dell'hardware ( xp 32, server, rete, antivirus....) e si fa tutto a pezzi.

    "mi tappo il naso quando ci vado vicino...fa sorridere ma è così..."

    vorrei un parere legato all'esperienza di chi giornalmente ci lavora senza aver chiesto personalizzazioni sostanziali (gioie dei VAR ma dolori dei utilizzatori finali).

    la curiosità del post è anche legata a quello che ho letto sui nuovi S.O. che consentono di caricare file a velocità superiori. ma "il contaminuti" cosa dice?

    buona giornata
    ballino

  2. #2
    Moderatore CAM L'avatar di Mike1967
    Iscritto dal
    2009
    Messaggi
    2822
    Professione
    Pane e lamiera
    Regione
    Lombardia, Varese-Canton Ticino, Svizzera
    Software
    Solidworks 2016 sp 5 X 2017 sp 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ballino Visualizza Messaggio
    ciao a tutti,
    ricordo bene il post di qualche mese fa sui pdm ma volevo riprendere l'argomento per gruppi di licenze più grandi (10 licenze e 20 postazioni di consultazione tra assistenza, montaggio, commerciali) magari riuscendo ad impostare tipologia server,s.o., reti e configurazione.

    "il motivo è che sono chiamato (!) a dare qualche dritta; dall'ultima mia esperienza personale sono passati anni e l'offerta del tempo era molto diversa da oggi (per S.O. dimensione assiemi, interazione gruppi di lavoro, bug vari).

    si tratta di un gruppo di licenze che dovrebbe migrare da un gestore documentale generico (!) ad un pdm molto performante con sw.

    qui nascono i problemi. i macchinari sono complessi ( 10-15000 componenti). ad oggi chi ci lavora non riesce nemmeno a caricare gli assiemi per via dell'hardware ( xp 32, server, rete, antivirus....) e si fa tutto a pezzi.

    "mi tappo il naso quando ci vado vicino...fa sorridere ma è così..."

    vorrei un parere legato all'esperienza di chi giornalmente ci lavora senza aver chiesto personalizzazioni sostanziali (gioie dei VAR ma dolori dei utilizzatori finali).

    la curiosità del post è anche legata a quello che ho letto sui nuovi S.O. che consentono di caricare file a velocità superiori. ma "il contaminuti" cosa dice?

    buona giornata
    ballino
    Sono interessato anche io ad un feedback... di chi già lo utilizza.

  3. #3
    Moderatore Solidworks L'avatar di re_solidworks
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3919
    Professione
    Progettista
    Regione
    Veneto
    Software
    Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016

    Predefinito

    Io utilizzo Ready2works della Readysolutions, penso che possa rivelarsi un ottimo strumento per la vostra realtà aziendale. Ti conviene chiedere una demo direttamente a loro. Attenzione che se volete lavorare decentemente è comunque necessario attrezzarsi con hardware e rete adeguati, indipendentemente dal pdm.
    Questo pdm è tagliato per la piccola/media azienda, è praticamente pronto all'uso e contiene parecchie utility per solidworks.

    Ti rimando a questa discussione http://www.cad3d.it/forum1/showthread.php?t=17056, dacci un occhio e troverai già qualche indicazione.

    In quella discussione non si è parlato di pdmworks enterprise, ho sentito che una volta settato funziona bene, ma non ha le funzioni di Ready2works e costicchia di più sia di acquisto che di implementazione.

  4. #4
    Utente Junior
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    79
    Professione
    ingegnere
    Regione
    brianza
    Software
    swx epdm 2012

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da re_solidworks Visualizza Messaggio
    Io utilizzo Ready2works della Readysolutions, penso che possa rivelarsi un ottimo strumento per la vostra realtà aziendale. Ti conviene chiedere una demo direttamente a loro. Attenzione che se volete lavorare decentemente è comunque necessario attrezzarsi con hardware e rete adeguati, indipendentemente dal pdm.
    Questo pdm è tagliato per la piccola/media azienda, è praticamente pronto all'uso e contiene parecchie utility per solidworks.

    Ti rimando a questa discussione http://www.cad3d.it/forum1/showthread.php?t=17056, dacci un occhio e troverai già qualche indicazione.

    In quella discussione non si è parlato di pdmworks enterprise, ho sentito che una volta settato funziona bene, ma non ha le funzioni di Ready2works e costicchia di più sia di acquisto che di implementazione.

    ciao re,
    intendevo proprio questa discussione quando ho aperto l'attuale.
    partiamo dalle tue esperienze attuali e passate.
    le macchine che producete sono per numero di componenti simile a quelle che ho indicato?

    proviamo a partire dall'hardware.
    per cui "tot giga" da caricare in cache o altro (come nel caso Ready2works) imballa la rete?

    progettiamo una rete ad HOC in fibra tra servers ( uno di indicizzazione e l'altro di contenuti) e le workstation?

    con i server/rete che monti pensi che sarebbe possibile lavorare come ho abbozzato?

    anni fa (come dicevo ) si poteva scegliere poco ( smartcenter, dbcenter) ma anche sw era un prodotto con dei limiti noti in termini dimensione di assiemi e particolari. ne risultava una scelta legata alla complessità del singolo prodotto e il resto lo smazzava il server tra gli utenti. ora gli assiemi sono tremendamente pieni di tutto ( ovvio) e i cad migliorando chiedono la gestione di maggiori informazioni ( per dimensione e numero)

    che server e rete montate?

  5. #5
    Moderatore Solidworks L'avatar di re_solidworks
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3919
    Professione
    Progettista
    Regione
    Veneto
    Software
    Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016

    Predefinito

    Noi progettiamo conto terzi, il mio è uno studio che fa service. Progettiamo di tutto e siamo arrivati a gestire assiemi ben più grandi di quelli che hai indicato.
    Non serve una rete estrema, diciamo che una buona gigabit cablata come si deve, con un buon switch basta e avanza.
    Serve una unità di rete su cui centralizzare i disegni, potrebbe essere una partizione del server, così come un NAS di buon livello e un motore sql server (anche la versione express può andare bene) su cui far girare il database.
    Non c'è bisogno di indicizzare nulla e pertanto non serve il server dedicato che hai detto. Servono delle buone workstation, ma queste devono essere calibrate sul tuo prodotto, 10-15000 componenti sono un dato, ma come sono questi componenti? Qui il pdm non conta nulla, se devi caricare e gestire un certo assieme ti serve la macchina per farlo.
    La rete non mi si è mai imballata, noi siamo in 4, ma so di realtà molto più grandi che utilizzano Ready da anni con successo. Serve meno hardware di quello che stavi pensando tu.
    Io mi sto trovando bene con il Readynas PRO Business della netgear, se puoi spendere di + meglio.
    Ti consiglio un nas che, come questo, abbia doppia scheda di rete gigabit con load balancing e failover. In questo modo hai la ridondanza e sommi la banda delle due schede allo stesso tempo, altrimenti se puoi permetterti la fibra....tanto meglio.
    Questo Nas è Linux based, ma l'interfaccia è ottima, supporta + di 100 utenti ed in casi particolari con win7pro ho visto una rete gigabit lavorare anche al 100% (un file di oltre 1 giga trasferito in pochissimi secondi). Attento perchè non tutti i nas linux based lavorano bene con swx.

    Uso Ready dal 2004, ma è presente almeno dal 2002 sul mercato, perchè già in quel periodo vidi una demo.

    Come ti dicevo all'inizio, penso che questo prodotto sia indicato per voi, ma solo una demo mirata sulle vostre problematiche potrà darvi le risposte che cercate.

    Aggiungo una nota, un po' OT, ma utile a livello generale in questa discussione. Un cad 3d se utilizzato senza pdm rende a metà. La grande mole di file che si va a produrre e la gestione anagrafica dei modelli generati sono un macello se gestiti senza uno strumento valido che tenga traccia di quanto è stato fatto, dei rapporti padre-figlio all'inteno di un assieme. Nessun cad3d ha un valido strumento PDM integrato nel pacchetto "base".

    Chi si dota di un buon PDM riesce a lavorare in modo più ordinato, a controllare meglio il lavoro della progettazione, a generare con estrema facilità tutte le liste necessarie durante l'iter di un progetto, a gestire correttamente le revisioni (un gran problema a mano!!!).
    Inoltre passa istantaneamente i dati al gestionale aziendale ottenendo un eccellente controllo dei costi senza l'impiego di manodopera. Ci sono molti vantaggi e con il senno di poi, devo dire che non rinuncerei mai al pdm. Un cad fine a se stesso mi sembra uno strumento monco e ricordo le problematiche di gestione delle gran mole di file a mano, soprattutto quando si lavorava in team o con collaboratori esterni.

  6. #6
    Utente Junior
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    79
    Professione
    ingegnere
    Regione
    brianza
    Software
    swx epdm 2012

    Predefinito

    ciao re,
    hai saputo centrare effettivamente il nocciolo del problema.
    riprendo alcuni spunti per rispondere, per rilanciare la discussione e fissare i paletti (come voleva mike).

    demo:
    sulla demo ( live ) non ci piove e come feci a suo tempo sarà oggetto di prova sul campo a parità di progetti ( da recuperare e da rendere fruibili con il pdm proposto).

    struttura pdm
    la struttura della rete è quella che mi preoccupava di più:
    requisiti chiari e luchettati sono l'inizio di un buon lavoro.
    [alla presentazione della 2010 mi è stato proposto lo schema pdmworks e dbworks; entrambi avevano un server per indicizzare e uno o più per deposito in linea generale. in funzione delle dimensioni le combinazioni erano varie. nel mio scrivere ho riportato solo un accostamento a quanto già conoscevo. ben vengano altre soluzioni]

    software / hardware minino PDM
    * sql server express
    * gigabit
    * server (SE LINUX VERIFICARE COMPATIBILITà CON SWX)
    se rete gigabit almeno due schede per load balancing e failover
    * switch ( VIETATI GLI HUB)

    workstation software/hardware minimo
    * uso ancora la 2009 con soddisfazione
    * 64bit ( must per i miei assiemi)
    [* il sistema operativo è un terno all'8?????]
    * macchina veloce ( quad core) ma alte frequenze
    * ram 4 Gb
    * certificata da SW ( così ho un grattacapo in meno)
    [uso una WS della fujitsu-siemens che non si è mai imballata una volta seguendo il detto vai piano e vai lontano ma era l'entry level delle CPU]

    struttura progetti
    [i progetti esistenti ( e la loro evoluzione) sono realizzati da cani ( è un'analisi non uno sfogo).
    es. un assieme contiene parti e sotto assiemi ancora aperti ( anche se ormai consolidati) che si richiamano senza fine. E' il limite del gestore documentale attuale e dell'assistenza (mal usata) che è stata spenta per risparmiare...]
    i vari assiemi richiamano parti commerciali per assemblaggi in larga scala

    assiemi con parti weldment
    l'introduzione dell'ambiente mi ha permesso il salto prestazionale ( mia scelta) ma la gestione oltre gli 800 corpi è macchinosa (già fuori dal PDM, disattivando update delle cut list e tricks vari)

    apertura all' out-sourcing
    come già capitato l'apertura a studi esterni è consuetudine. mi sono imposto di eliminare i tempi morti nei passaggi della documentazione ( magari aprendo utenze esterne del pdm ) e offendo sempre studi reali su cui proseguire.

    cosa ne dite?

    buona giornata,
    ballino

  7. #7
    Moderatore Solidworks L'avatar di re_solidworks
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3919
    Professione
    Progettista
    Regione
    Veneto
    Software
    Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016

    Predefinito

    Se chiedi questo ed esigi spiegazioni chiare per tutto non dovresti prendere cantonate. Per gli studi esterni tieni presente che è bene se anche loro si attrezzano dello stesso pdm che acquisterete. Diversamente ti ritroverai a dover "lavorare" un po' per i file che ti arriveranno. Anche se ormai tutti i pdm mangiano di tutto io ti consiglio di cogliere l'opportunità per obbligare i tuoi tecnici e quelli esterni a lavorare secondo le tue regole. Dei files di nome pippo, staffa, telaio, ecc... non devono esistere, ma si dovrebbe elaborare una codifica aziendale ben strutturata e questo dovrebbe "dettare legge" ed obbligare anche i più disordinati a lavorare in modo ordinato.
    Io la penso così, qualcun'altro mi disse che così è troppo rigido e non può funzionare, ma mi trovo bene e ormai è da 6 anni quindi direi che se dovevano nascere dei problemi a quest'ora già ci sarei immerso fino al collo!

    Aggiungo: potresti chiedere di vedere una realtà che già possiede il pdm da tempo per capire come effettivamente lavora a regime cogliendo anche l'opinione dei tecnici che lo usano. Io, tempo fa, mi sono prestato per il mio rivenditore per una cosa simile (preciso che non è il mio lavoro e non sono un dimostratore o un commerciale) e chi lo ha visto lavorare da me è rimasto ben impressionato.
    Ti dovrebbe dare + fiducia, perchè elimini i dubbi dei "trucchetti da demo" e il risultato è una demo da un altro cliente del tuo rivenditore che ti permette di avere una panoramica ancora + completa.
    Non so se lo faranno, bisogna avere la disponibilità dei propri clienti e non è sempre facile, ma sarebbe ottimo (per voi).


  • Discussioni Simili

    1. Esperienze con motori di ricerca del lavoro...
      Di Michele_F nel forum Discussioni Off Topics
      Risposte: 6
      Ultimo Messaggio: 02-03-2010, 12: 59
    2. [Recuperato] Ricostruzione utensili ad inserti: esperienze ?
      Di Oldwarper nel forum CAM forum generale
      Risposte: 3
      Ultimo Messaggio: 16-02-2010, 22: 46
    3. Esperienze con AddCAD (Spigolo)?
      Di roberto nel forum AutoCAD
      Risposte: 1
      Ultimo Messaggio: 04-01-2010, 11: 23
    4. Scambio esperienze utilizzo moduli CATIA V5
      Di p2000 nel forum CATIA V5 vari
      Risposte: 3
      Ultimo Messaggio: 30-01-2009, 22: 01
    5. Esperienze in PTC
      Di TECNICO nel forum Creo Parametric - Modellazione di parti e Lamiera
      Risposte: 10
      Ultimo Messaggio: 07-04-2008, 15: 43

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  





    CAD3D.it - la community dei progettisti