Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 17 di 17
  1. #11
    Utente Junior
    Iscritto dal
    2010
    Messaggi
    13
    Professione
    Studente
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    SolidWorks

    Predefinito

    Scusate il disturbo ma...sono ancora qui con un nuovo dubbio!!!! :-) Il mio materiale ha una tensione di snervamento di circa 175 MPa, una tensione di rottura di 280 MPa un allungamento massimo del 2% e Modulo di Young di 76000. Se io devo trovare l'altezza da cui si rompe il mio oggetto, la mia idea è di fare varie simulazioni con altezze diverse fino a quando ottengo un valore di tensione principale che sia equivalente al mio valore di rottura...come ragionamento può andare? Ve lo chiedo perchè se non ricordo male avevo letto che durante l'urto si possono presentare istantaneamente anche valori di tensione molto maggiori di quella massima senza portare a rottura l'oggetto. Durante un test di caduta quindi c'è da fare qualche considerazione particolare riguardo alla tensione massima o si valuta semplicemente il valore nominale? Nelle simulazioni adesso sto utilizzando un modello Plastico e sto analizzando la tensione massima (come suggerito essendo materiale fragile)!! :-) Grazie ancora!!!! Buona giornata!!!!

  2. #12
    Utente Standard
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    224
    Professione
    ing.
    Regione
    Italia
    Software
    SolidWorks, CATIA V5, UGS NX6, NASTRAN, MARC, COMSOL,COSMOS, PATRAN, HYPERMESH

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Spa Visualizza Messaggio
    la mia idea è di fare varie simulazioni con altezze diverse fino a quando ottengo un valore di tensione principale che sia equivalente al mio valore di rottura...come ragionamento può andare?
    Io mi manterrei sul valore di snervamento

    Magari sbaglio, però vorrei fare una osservazione.
    Le prove standardizzate con cui vengono valutate le curve sforzo-deformazione dei materiali si svolgono a velocità abbastanza basse.
    Nell'urto invece tale velocità è molto elevata e la struttura cristallina del materiale non riesce a deformarsi in tempo e avrai rottura in campo elastico, comunque sicuramente ad un valore superiore rispetto alla tensione di snervamento nominale.
    Forse a questo stai facendo riferimento?
    Citazione Originariamente Scritto da Spa Visualizza Messaggio
    Ve lo chiedo perchè se non ricordo male avevo letto che durante l'urto si possono presentare istantaneamente anche valori di tensione molto maggiori di quella massima senza portare a rottura l'oggetto.
    Poi

    Citazione Originariamente Scritto da Spa Visualizza Messaggio
    Nelle simulazioni adesso sto utilizzando un modello Plastico e sto analizzando la tensione massima (come suggerito essendo materiale fragile)!! :-)
    Vorrei chiarire una aspetto.
    Se il tuo oggetto cadendo si deforma permanentemente senza rompersi ha superato il test?

  3. #13
    Utente Junior
    Iscritto dal
    2010
    Messaggi
    13
    Professione
    Studente
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    SolidWorks

    Predefinito

    Ciao Solid!!! Mi fa piacere aver trovato qualcuno con cui confrontarsi su questo argomento!! :-)

    Citazione Originariamente Scritto da SOLID Visualizza Messaggio
    Magari sbaglio, però vorrei fare una osservazione.
    Le prove standardizzate con cui vengono valutate le curve sforzo-deformazione dei materiali si svolgono a velocità abbastanza basse.
    Nell'urto invece tale velocità è molto elevata e la struttura cristallina del materiale non riesce a deformarsi in tempo e avrai rottura in campo elastico, comunque sicuramente ad un valore superiore rispetto alla tensione di snervamento nominale.
    Forse a questo stai facendo riferimento?
    Scusa ma non ho ben capito il ragionamento...come fa ad avere una rottura nella zona elastica e però trovarsi ad una tensione superiore a quella di snervamento?? Cioè...se è al di sopra della tensione di snervamento come può essere ancora in zona lineare??? Che casino che c'ho in testa!!! Guardando qua e là ho trovato dei grafici che dimostrano che la resistenza alla trazione aumenta con l'aumentare della velocità di applicazione del carico. Quindi in teoria più la forza è "impulsiva" più la tensione di rottura sarà elevata. Esatto??

    Citazione Originariamente Scritto da SOLID Visualizza Messaggio
    Vorrei chiarire una aspetto.
    Se il tuo oggetto cadendo si deforma permanentemente senza rompersi ha superato il test?
    Allora, la mia idea è questa: prima volevo trovare l'altezza dalla quale il mio oggetto cadendo arriva a rottura (prendendo come riferimento la tensione di rottura) e poi mi sarebbe piaciuto trovare l'altezza dalla quale il mio oggetto può cadere senza deformarsi (e in questo caso avrei controllato che le tensioni massime principali siano tutte al di sotto della tensione di snervamento). E' sbagliato come ragionamento?

  4. #14
    Utente Standard
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    224
    Professione
    ing.
    Regione
    Italia
    Software
    SolidWorks, CATIA V5, UGS NX6, NASTRAN, MARC, COMSOL,COSMOS, PATRAN, HYPERMESH

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Spa Visualizza Messaggio
    come fa ad avere una rottura nella zona elastica e però trovarsi ad una tensione superiore a quella di snervamento??
    attenzione mi sono riferito al valore dello snervamento nominale, ma è una mia ipotesi, fondata su un mio ragionamento.

    Citazione Originariamente Scritto da Spa Visualizza Messaggio
    Guardando qua e là ho trovato dei grafici che dimostrano che la resistenza alla trazione aumenta con l'aumentare della velocità di applicazione del carico.
    Potresti lincare questi grafici, così mi rinfresco la memoria?

    Citazione Originariamente Scritto da Spa Visualizza Messaggio
    poi mi sarebbe piaciuto trovare l'altezza dalla quale il mio oggetto può cadere senza deformarsi (e in questo caso avrei controllato che le tensioni massime principali siano tutte al di sotto della tensione di snervamento). E' sbagliato come ragionamento?
    in campo elastico potresti fare così

    sicuramente esiste una legge di proporzionalità tra l'altezza di caduta (dunque l'energia potenziale) ed il quadrato delle tensioni, in campo esclusivamente elastico.

    fai una prima simulazione ipotizzando una certa altezza di caduta (che chiamerò z1) e trova il valore massimo della sigma principale (che chiamerò sigma1).


    dunque fai questa proporzione altezza limite=z1/sigma1*sigma snrv. nominale

    in questo modo puoi trovarti l'altezza limite oltre la quale superi la tua sigma di riferimento.

  5. #15
    Utente Junior
    Iscritto dal
    2010
    Messaggi
    13
    Professione
    Studente
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    SolidWorks

    Predefinito

    Ok...per trovare l'altezza da cui cade senza deformarsi essendo in campo elastico direi che dovrebbe essere "abbastanza" semplice. Applico la proporzionalità che giustamente hai citato e "in teoria" trovo l'altezza limite. Il mio vero problema però è trovare l'altezza di caduta alla quale l'oggetto si rompe. Visto che l'impatto si può vedere come l'applicazione di un carico dinamico come devo considerare la parte NON lineare del grafico tensione deformazione?? Che valore di tensione considero come valore massimo??? Considero il valore della tensione limite equivalente a quello di rottura o dovrò stare su di un valore più basso?? O forse uno più alto???? Analogamente si potrebbe ragionare sull'allungamento: quanto allungamento potrà sopportare il materiale prima di arrivare a rottura essendo un carico dinamico e non statico???? Potrei farti altre 1000 domande... :-)
    Uno dei grafici di cui ti parlavo è questo:

    http://dma.ing.uniroma1.it/users/ven...ateriali_2.pdf

    Guarda la Slide 38

    Buona serata!!!!!!

  6. #16
    Utente Standard
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    224
    Professione
    ing.
    Regione
    Italia
    Software
    SolidWorks, CATIA V5, UGS NX6, NASTRAN, MARC, COMSOL,COSMOS, PATRAN, HYPERMESH

    Predefinito

    dato che il problema è abbastanza complesso, potresti iniziare innanzitutto a semplificarlo utilizzando una curva bilineare in cui inserirai i valori di tensione a rottura e a snervamento nominali.

    Premetto che non so se si può fare, ma una volta settato correttamente il modello potresti effettuare una analisi di ottimizzazione, in cui il paramento da ottimizzare è l'altezza di caduta in funzione degli stress nel materiale)...

    buon lavoro!

  7. #17
    Utente Junior
    Iscritto dal
    2010
    Messaggi
    13
    Professione
    Studente
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    SolidWorks

    Predefinito

    Ok....adesso proverò anche questa strada!!!! E....in caso di bisogno....saprò dove trovarti!!!! :-) Buona giornata!!!!! E...grazie ancora!!!!


  • Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

    Discussioni Simili

    1. studio con solidworks simulation
      Di zakstevenson nel forum Cosmos
      Risposte: 2
      Ultimo Messaggio: 02-03-2011, 10: 46
    2. Simulation di SolidWorks
      Di africagia nel forum Cosmos
      Risposte: 4
      Ultimo Messaggio: 06-07-2010, 19: 11
    3. Analisi Modale Solidworks Simulation
      Di inge10 nel forum Cosmos
      Risposte: 2
      Ultimo Messaggio: 09-06-2009, 20: 55
    4. SolidWorks Simulation Survey
      Di cubalibre00 nel forum Solidworks
      Risposte: 1
      Ultimo Messaggio: 08-05-2009, 10: 16
    5. SolidWorks Simulation Survey
      Di cubalibre00 nel forum Cosmos
      Risposte: 0
      Ultimo Messaggio: 08-05-2009, 08: 54

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  





    CAD3D.it - la community dei progettisti