Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito [Recuperato] Scambio dati

    feropa
    09-09-2002, 14.51.24

    Ciao a tutti,
    volevo nuovamente chiedere un parere ai lettori del forum a riguardo lo scambio dati.

    Secondo le vostre esperienze quali sono le criticità che piu' frequentemente si incontrano nel gestire 3d e 2d UG derivanti da conversioni THEOREM.

    Grazie a tutti.


    CatiaWillDie
    09-09-2002, 21.15.15

    THEOREM di per se non ha controindicazioni di nessun tipo.
    ... anzi, quasi sempre da' origine a modelli che rispecchiano al 100% la topologia dell'oggetto originale.
    Il problema, di solito, arriva dalla qualita' del modello ORIGINE... mi spiego:
    - Se sto convertendo un modello da Catia a UG, devo mettere in conto che essendo CATIA utilizzato al 90% come modellatore superficiale (almeno in campo Automobilistico) e per di piu' con tolleranze ampie (spazio di lavoro = 10000 equivale alla tolleranza 0,1mm...) origina spesso modelli con "buchi" anche abbastanza importanti, derivanti dal continuo "stacca, riattacca, taglia e cuci" con cui si generano i modelli Catia4. Non posso pensare che il CADVerter chiuda x me i buchi. (... magari si puo' provare con la funzione "Heal Geometry" della V18...
    - Se sto convertendo da un modellatore solido, le cose vanno meglio (attenzione pero' che fra Pro/E e UG normalmente il miglior veicolo di scambio dati e' STEP... che e' "gratis", compreso in Foundation e in Advanced Designer), in quanto la topologia iniziale del modello e' sicuramente + garantita.
    - Se sto convertendo tra SWX a UG uso sempre STEP in caso di assembly oppure l'alternativa "X_T" sui pezzi singoli.
    - La conversione dei 2D puo' essere fatta sempra con Theorem (Catia -> UG intento...), ma raramente ho visto generare da CADVerter file migliori di IGES, una volta tarati bene i parametri di Output da Catia e Input in UG (l'Hotline di UG potra' aiutarvi nella ricerca della miglior via).

    Se proprio si vuole utilizzare Theorem per la conversione (Costa un fracco di soldi, quindi occorre che ne valga la pena...), vi conviene utilizzare i modificatori "Simplify" e "Smart" delle Advanced Options, che permette di avere in UG un modello con meno facce e (possibilimente) cilindri invece di B-Surface.

    Per il 2D, se volete una traduzione veloce, senza problemi e che conservi il 100% dell'aspetto pittorico della tavola, perche' non utilizzare il CGM? d'accordo, la tavola e' meno modificabile, ma almeno siete sicuri del risultato.

    Ricordatevi che nella V18 i traduttori esterni hanno una nuova GUI Java che ne facilita l'utilizzo.

    Il "simbolo" Windows/Unix UGII_DISPLAY_DEBUG valorizzato a 1 attiva la Toolbox "Debug" nel menu Help di UG: vi serve per controllare meglio i modelli importati.

    Una piccola "chicca": sappiate che a partire da NX 1.0 (V19) c'e' la lettura diretta in UG di files ".model".... da alcuni test, non e' un gran che.... pero' si puo' provare.

    Spero di non aver annoiato troppo.
    CIAO


    bebeto
    09-09-2002, 22.04.47

    Ciao
    volevo aggiungere una piccola precisazione.
    Utilizzo catia 4 e 5.9 e piccole cose con ug e lavoro nel campo automotive.
    Le tolleranze che hai descritto sono errate perchè con il catia si usa il centesimo di millimetro.Quelle tolleranze da te descritte le usa rhino.
    Inoltre aggiungo che il file finale di catia è presentato dalle case automobilistiche in skin (mercedes) o solidi (bmw) quindi i famigerati buchi non ci sono.
    E poi da quello che ho visto c'è anche il translatore di thinkdesign che funziona molo bene con i file model.
    Ora feropa vedi tu quali software usare !!!!!!!
    ciaooo


    CatiaWillDie
    09-09-2002, 23.00.56

    In catia4 la tolleranza dipende dallo "Spazio di lavoro" utilizzato (tipicamente 10000). Ovviamente se usi 1000 hai la tolleranza di 0,01.
    In catia5 e' tutto diverso, in quanto la tolleranza e' un parametro come in UG o Pro/E e normalmente e' molto stretta... quindi i modelli Catia5 vengono letti in UG e Pro/E senza tanti problemi.
    Il traslatore Theorem fra Catia5 e UG e' in uscita per la fine 2002, mi hanno detto... IL PROBLEMA E' CHE VUOLE UNA LICENZA UG E CATIA SULLA STESSA MACCHINA! una pazzia! una versione equivalente che legga direttamente il .CATPart e lo traduca in .prt arrivera' + avanti (sempre quello che dichiarano quelli di Theorem).

    Mi fa piacere sapere che Mercedes e BMW diano come modello finale SKIN e SOLIDI (ho una BMW.... in effetti e' molto ..... Solida UAC UAC ). Purtroppo il mondo di Torino e in generale Fiat utilizza Catia4 in modo molto "sporco" (forse xche' Fiat paga poco i fornitori???? ma va'???).

    Visto che 6 documentato.... un po' di domandine:
    Hai per caso sentore se Mercedes e BMW utilizzino a questo punto Catia in modo "parametrico/associativo"?
    Sai come fa BMW a creare un solido, fa lo spessore delle superfici?
    Se fa lo spessore, hai qualche idea se la funzione e' robusta? (Per esempio quella di UG non e' malvagia, ma nemmeno meravigliosa, quella di Pro/E e' una BOMBA).
    Grazie


    bebeto
    10-09-2002, 11.58.12

    CIAO

    Se fanno una cosa del genere con Theorem sono folli.
    Passando alle applicazioni catia ti rispondo subito.
    A livello di linguaggio non sono molto documentato, cmq se intendi per parametrico/associativo il classico albero laterale con tutte le varibili della lavorazione ti posso dire che c'è e non c'è.
    In pratica i file in catia 4 possono essere importati in catia 5 in due modi, catia spec e catia result.
    Con catia spec importa anche le lavorazioni (molto comoda con i solidi ma necessita di un pò di tempo nell'incollaggio), invece in catia result solo il risultato finale.
    Non ho mai maneggiato file di catia 5 diretti dalla Bmw ma accadrà presto e vi dirò qualcosa.
    Li ho visti però lavorare e sicuramente è in associativo, i parametri però ne ho visti pochini perchè i solidi che mandano sono sempre risultanti da lavorazioni con superfici (wireframe and surface design) piuttosto che da parti.
    I solidi "puri" li usano principalmente nelle parti meccaniche ed io non li ho mai visti quindi nisba.
    A Torino ci sono alcuni studi che lavorano molto bene con il catia 4, però viene settato secondo prescrizioni Bmw altrimenti la trasformazione in solidi da superficie non riuscirebbe.
    Per la Fiat è discorso differente, è la qualità che pecca ed i soldi investiti che mancano ma meriterebbe un discorso + approfondito e non in questa sede.
    Per dare lo spessore, nel caso bmw, loro fanno l'unione delle superfici perchè i particolari costruttivi hanno solitamente due skin esterne molto diferenti (basti pensare ad un elemento interno che deve avere un lato estetico ed un lato verso la lamiera).
    L'ispessimento delle superfici è molto robusta e con tanti piccoli accorgimenti automatici specialmente nell'offset normale alla superficie.
    Ora fammi tornare a lavorare, continuo dopo se posso o stanotte.
    Ciaoooooo


    CatiaWillDie
    11-09-2002, 21.32.29

    Caro Bebeto... era il nome di un calciatore brasilero??

    1) Parlavo di catia4... se e' usato in modo parametrico.

    2) Una "finezza" sull'operazione di trasformazione di superfici in solidi... (non prendertela eh... mi fa piacere parlare con un altro "appassionato" di tecnologia CAD!!!).
    Mi spieghi come e' possibile che sulla lamiera ci siano skin diverse fra esterno ed interno? come fanno poi a stamparla? ... i particolari di lamiera sono sempre ottenibili come solidi dando spessore al filo matematizzato...
    ... altrimenti perche' si fanno i "rinforzi" e le "ossature"? basterebbe fare le nervature sulla lamiera... pero' poi magari, forse all'esterno non va tanto bene.

    I particolari di fusione e quelli di plastica hanno invece 2 diverse superfici... per esempio i collettori di aspirazione e scarico vengono modellati con un "Assembly" i cui componenti sono: 1) L'esterno 2) le anime che creeranno i vuoti. 3) Una parte in cui si effettuano le Booleane.

    Anche in UG c'e' una funzione che crea uno spessore "aggiustando" un po' dove la topologia non supporta... pero' sinceramente non sono mai riuscito ad utilizzarla su nessun pezzo di produzione. L'ho sempre solo vista in occasione di demo o presentazioni.

    La funzione "Hollow", invece, che svuota e' una Bomba pazzesca, risolve una quantita' di casi complessi!!!

    Anche se non lavoro con Catia (e' l'unico che mi manca dei "grossi") mi fa piacere capire come lavorano le altre aziende automobilistiche... x imparare non e' mai troppo tardi...

    Ciao
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 20-02-2008 alle 01: 35

  2. #2
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito

    bebeto
    12-09-2002, 21.38.33

    ciao ciao
    sul nick storia lunga....cmq era un buon calciatore.....
    Tornando al bvc.....mi spiego meglio.
    Se sei esperto di lamiere sai bene che il matematizzato che si usa parte dai 2/3 dello spessore esterno dello sviluppo esterno a cui viene dato l'offset in entrambe le direzioni.
    Quindi come affermavi lo skin di partenza è unico.
    Per i particolari interni mi riferivo a plance, padiglione, cappelliere etc etc, e questi pezzi hanno sempre i lati esterni differenti e vengono costruite come avevo sommariamente spiegato nell'ultimo reply.
    Io lavoro principalmente in questo campo, proprio le cosiddette interior parts, ma naturalmente trattiamo tantissimi particolari, sia metallici che plastici.
    Per esempio ho brevettato alcune clip di fissaggio, sono il mio divertimento.
    Avendo una bmw può essere che se la cambierai con un nuovo modello troverai sopra un mio pezzettino
    Proprio facendo riferimento alle clip ne ho sviluppata una in acciaio c67 temprata e fosfatata che il catia mi ha piegato in un punto cruciale mettendoci del materiale da solo, GRANDE !!!!!!!!
    Però ripeto che con il catia devo fare un sacco di strada ancora, tra un pò farò un bel corso.....
    Intanto sto disinstallando tutti i programmi che ho usato perchè così non mi viene la tentazione di usarli quando ho fretta.
    Ora vado a masterizzà......
    A presto


    CatiaWillDie
    15-09-2002, 21.44.10

    1) Mah, guarda non sono proprio un grande esperto di lamiere.... comunque la formula che citi, si riferisce alle lamiere piegate, non a quelle stampate/imbutite.
    Nella modellazione di lamiere automobilistiche (esterni, completamenti, ossature etc) si modella o il filo esterno o quello interno.

    2) Come fai a sapere che ho una biemmevu? l'ho scritto nel forum? ... mamma mia!

    3) Usi Catia4 o Catia5?

    4) Dove fai i corsi Catia?

    5) Quando esporti da catia in IGES, che parametri usi? ne puoi fare un elenco?


    bebeto
    15-09-2002, 23.59.09

    Ciao ciao
    allora, riguardo la tua macchina l'hai scritto nel forum....
    Per le lamiere ero a conoscenza di ciò, la clip era in lamiera piegata e non stampata !!!!!
    usiamo sia catia 4 che 5 (da poco) ma cmq siamo orientati a lasciare la 4 in un anno come da specifiche dei nostri clienti.
    I corsi li facciamo da un dealer dove acquistiamo i programmi e assistenza
    Pr quanto riguarda l'iges il parametro settato di default su catia 5 va bene, io ho solo abbassato la tolleranza a 0.005 e se mi da problemi con curve o superfici cambio da standard in b-spline.
    Ciao


    inossidabile
    12-11-2002, 13.23.32

    Saluti a tutti,
    ho una domanda per CatiaWillDie:
    Ho dei files provenienti da Catia 5 e/o (4 a richiesta) da convertire in UG 18 (non ho ancora installato NX) fatti da uno studio esterno.
    Hai provato il convertitore di NX? Dici che ha dei buchi, di che genere sono?
    Mi sembra di capire che hai esperienza in tutti e due i Software quindi avendo la possibilità di intervenire per far fare l'esportazione con appositi settaggi hai qualche consiglio da darmi?
    Ciao


    UGoverAll
    14-11-2002, 09.00.07

    Caro Inossidabile,
    1) In NX V1 non c'e' il convertitore diretto di files Catia. Sarebbe stato comunque inutile, visto che convertiva soltanto SOLIDI CATIA4. ... e tutti sappiamo che in catia4 di modelli solidi non ne sono stati creati molti.
    Magari in un prossimo rilascio... vi terro' aggiornati...
    2) Per il passaggio dati da Catia4 a UG18 io ho fatto una bella esperienza con il convertitore di Theorem (V6.0): mi ha dato ottimi risultati! Addirittura, in qualche caso, aggiungendo il parametro "smart" mi ha generato, a partire da modelli Catia4 parametrici (solidi) ottimi solidi parametrici UG...
    3) Se non hai la possibilità di utilizzare Theorem, passa attraverso l'IGES o lo STEP. Poi in UG, dopo la traduzione, prova a fare "File - Export - Heal geometry" che ti risolve un po' di problemini, eliminando le "micro-patches".
    4) Da Catia, in export, le solite raccomandazioni:
    - Eliminare tutta la geometria in "NOSHOW"
    - Ripulire quella visibile
    - in caso di problemi prova ad esportare delle "B-Surface"
    5) Per Catia5, non ho grosse esperienze in merito. Comunque, Ti consiglio di utilizzare STEP come veicolo di transito.

    Ciao e Buon Lavoro


    inossidabile
    15-11-2002, 16.18.15

    Ciao UGoverAll,
    grazie per la risposta, penso che il Theorem mi sia di poca utilità dato che si tratta di modelli di carrozzeria che mi sta facendo uno studio e so tra l'altro che utilizza la release 4 di Catia visto che la 5 per le superfici non va tanto bene.
    Mi ero un pò illuso visto che ci sono delle .dll dentro la dir //unigraphics nx/UGCATIA, (l'ho installato ieri pomeriggio).
    Più che altro era per recuperare un geometria più accurata possibile in modo da richiuderla in solido velocemente come faccio con file di Pro/e fatti in STEP.
    D'altronde solido chiuso vuol dire niente buchi in giro ed eventualmente fare modifiche direttamente via solido o booleane e fare sezioni in draft velocemente.
    Saluti e buon weekend a tutti


    UGoverAll
    19-11-2002, 11.36.21

    Ciao Inox18/10
    Forse non mi sono spiegato bene:
    1) THEOREM. E' il miglior traduttore da Catia ad UG. Traduce benissimo le sujperfici e i solidi Catia4 in UG, creando direttamente il .prt. Utilizzando l'opzione "Smart" della V6, c'e' anche la possibilità di tradurre i parametri Catia in UG.
    E' pero' una opzione: il traslatore standard (che trasla la B-REP) e' gia' di per se molto accurato.
    L'unico problema di Theorem e' che costa!! ... e caro... quindi ne vale la pena solo se avete una quantita' di dati da tradurre grossa e soprattutto costante.

    2) APERTURA in UG di FILES CATIA .model: Non e' disponibile in modalita' standard in NX (almeno, anche io non l'ho trovata...). probabilmente ci sara' in un prossimo QRM o nella NX V2...

    Ovviamente se si tratta di modelli di carrozzeria, nessun utente Catia si sogna di arrivare a fare un solido! ... quindi Ti tocchera' manipolare le superfici comunque...

    Consiglio: per velocizzare comunque le operazioni, Ti consiglio di tirare su in UG la parte Catia (via IGES, STEP, THEOREM etc) e fare poi un SEW delle superfici anche con tolleranze ampie... le operaxioni di messa in tavola, sezioni etc saranno + rapide.

    Ciao


    tenten
    05-03-2005, 06.13.33

    Buona giornata a tutti.
    Mi aggancio a questo argomento un po' datato per avere notizie su eventuali sviluppi sullo scambio dati.
    Sto cercando di capire quale sia il modo milgliore (ed anche naturalmente economico ... tanto per cambiare) per importare i solidi di Catia V4 in UG. Voi cosa mi consigliate ?

    E non ditemi di cambiare programmma ... quando non ci sono i cavalli corrono anche gli asini (poi personalmente la modellazione solida V4 non la trovo così malvagia ma penso sia solo dovuto al fatto che mi sono abituato !).

    Vi ringrazio fin d'ora dell'aiuto e dell'attenzione
    Marco


    UGoverAll
    07-03-2005, 21.31.48

    Dipende da quel che vuoi ottenere e da cosa parti:
    - Solido parametrico V4 a Solido Parametrico UG?
    ... la soluzione è un software tipo Proficiency o TTI o TTF.
    Pro: Ho la storia parametrica
    Contro: Costano un pcco di soldi e sono poco diffusi/conosciuti e i risultati in caso di solidi "complessi (tanti raggi, sformi, sweep etc) sono deludenti.
    - Solido parametrico V4 a Solido sparametrizzatoUG?
    ... la soluzione è un software tipo Theorem o il taslatore diretto UG
    Pro: Quello di UG funziona molto bene e trita file/assembly di dimensioni notevoli. Quello Theorem è veloce e da discreti risultati.
    Contro: Quello UG è un pò lento. Theorem costa un pacco.

    Se la tua necessità è quella di fare traslazione dati massicce mi sento di consigliarti Theorem.
    Se devi traslare un file ogni tanto ti consiglio quello UG.

    Se ti va di lanciarti su un prodotto innovativo allora prova Proficiency.

    Ciao


    tenten
    08-03-2005, 06.56.19

    Grazie Millle delle info.
    I solidi che devo trasferire sono abbastanza semplici, proveremo con il convertitore diretto UG e poi si vedrà ...
    Approfitto ancora del forum (sperando di non andare OT), mi hanno parlato delle conversioni in STEP, ho visto che in UG è contemplata l'importazione diretta. Sapreste darmi alcune informazioni su questo argomento (o anche solo qualche riferimento ). Ho guardato il sito steoptools.org ma non mi ha aiutato molto .

    Grazie
    Marco


    UGoverAll
    09-03-2005, 21.32.42

    STEP è un convertitore nato per esportare non solo geometrie, ma anche strutture di prodotto.
    Ha un pò fallito le aspettative in questo secondo aspetto...

    Comunque è in grado di esportare le strutture di assembly x esempio.

    Usare STEP per scambiare dati fra sistemi CAD evoluti (UG, Pro/E, SWX, Catia5) è un'ottimo metodo.
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 20-02-2008 alle 01: 40


  • Discussioni Simili

    1. Scambio dati tra sistemi CAD e SpaceClaim
      Di Matteo nel forum SpaceClaim
      Risposte: 24
      Ultimo Messaggio: 02-02-2011, 16: 31
    2. scambio dati con CATIA
      Di streamm nel forum Creo Parametric - Configurazione
      Risposte: 6
      Ultimo Messaggio: 06-11-2008, 20: 50
    3. scambio di licenze
      Di barcollomanonmollo nel forum Solid Edge
      Risposte: 8
      Ultimo Messaggio: 21-07-2008, 19: 48
    4. Chi fa a scambio di RAM?
      Di lattu nel forum Annunci vari
      Risposte: 0
      Ultimo Messaggio: 12-04-2008, 15: 36

    Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 200 Giorni: 0

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  





    CAD3D.it - la community dei progettisti