Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: [Recuperato] 2 domande

  1. #1
    RUGGIUNO
    Visitatore

    Predefinito [Recuperato] 2 domande

    mamoru
    02-09-2005, 16.18.54

    Salve a tutti.

    Sono un utente UG NX2 e lavoro in una azienda che realizza componenti per arredamento (pressocolati, plastiche e lamierati per intenderci sul tipo di particolari progettati).
    Fortunatamente negli ultimi anni siamo riusciti a migrare la progettazione da un sistema ibrido 2D/3D (con UG V17) ad una gestione completamente 3D. Premetto che sono 2 anni che lavoro in questa azienda e 2 anni che utilizzo il 3D (con sodddisfazione aggiungerei).

    Prima domanda (concettuale).
    Vorrei sapere come in altre realta' aziendali viene gestita la modellazione di particolari verniciati (tipo lamiere), in particolare rispetto allo spessore della vernice: il normalmente il pezzo viene modellato grezzo e se ne tiene conto nelle tolleranze (soltanto sul drafting per interderci) oppure si arriva ad una modellazione 3D del finito comprensiva di spessori (in questo caso come gestire il grezzo?).

    Immagino che la cosa possa sembrare stupida , ma ci sono diverse "scuole di pensiero" in azienda...

    La seconda domanda e' piu' specifica su UG e riguarda l'inserimento di molle all'interno degli assiemi.
    Mi trovo a dover modellare molte molle (delle forme piu' assurde...) e devo poi inserirele nei relativi assiemi "compresse" (o comunque in condizioni di esercizio).
    In pratica dovrei inserire il modello 3D e deformarlo nel contesto di assieme (a volte lo stesso modello deve presendere 2 configurazioni diverse contemporaneamente).

    La deformazione di parte non mi pare la strada giusta, in quanto i miei modelli di molle hanno piu' corpi (sheet body e solid body) e la deformazione funziona soltanto se il modello ha solo 1 corpo al proprio interno.

    Per adesso ripiego sul linkare la mia molla 3D ad una quota presa dall'assieme in cui andra' inserita che mi da', ad esempio, la lunghezza della molla compressa.
    Poi ho usato una espressione condizionale nel 3D della molla che in funzione di una variabile fa assumere alla molla stessa la configurazione di assieme (ASM=1 - quota linkata) o quella "scarica" (ASM=0 quota da modellazione), quest'ultima per la messa in tavola.
    Il problema e' che gestire cosi' la questione e'....un poco problematico, visto che diventerebbe allucinante gestire il riutilizzo della molla in altri assiemi.

    Quello che sto cercando e' un sistema simile a quello del BVP (abbiamo anche Wildfire 2.0 che ho avuto il "piacere" di utilizzare) nel quale si puo' variare una quota di un componente all'interno di un dato assieme.

    Qualche suggerimento in merito?

    Scusate la lunghezza del post e grazie in anticipo.


    stefano_ME30
    03-09-2005, 01.22.37

    Non posso rispondere per quello che riguarda UG (UG e' troppo sempliciotto e non mi ci metto neanche).

    Scherzo!!

    Per quato riguarda la verniciatura:
    Il CAD e' un ambiente di simulazione e piu' si simula meglio e'. Ma c'e' un limite che dipende, in parte dalle possibilita' del software in parte dalle reali esigenze di progetto.
    Se lo spessore della vernice e' importante per le esigenze di un particolare progetto (gestione del peso e delle dimensioni di montaggio) e' chiaro che e' meglio gestire la verniciatura direttamente nel 3D.
    Nel caso in cui si deve progettare un ponte, forse e' superfluo.
    Ma anche se si decide di gestire la verniciatura sul 3D, sarebbe utile avere strumenti di modellazione dedicati per avere una corretta simulazione della vernice nei punti critici (pieghe bordi eccetera) e magari anche una bella simulazione di spruzzo con robot.
    Secondo me' e' un po' la stessa problematica della gestione delle lamiere per lo stampaggio e l'imbutitura. Se a me interessa il prodotto finito lo modello con proessi virtuali di approssimazione, se invece il mio mestiere e stampare e imbutire, mi serve un software che faccia vedere le grinze del fuoristampo del pezzo, che se non mi piacciono, butto tutto e ricomincio.
    Idem per la saldatura.

    Non so se UG e' in grado di verniciare le automobili, ma sai com'e' ognumo ha il CAD che si merita!
    saluti
    Stefano


    UGoverAll
    05-09-2005, 09.58.16

    Ciao.
    Alcune risposte.
    1) VERNICIATURA.
    Se la vernice ti serve perchè devi tenerne conto per il peso, ti conviene modellare il 3D come "finito", linkare in un nuovo file il modello e togliere la vernice con un trim body.
    Un pò quello che si fà con il grezzo/finito per i pezzi meccanici.
    A questo punto quando fai una modifica vai sul verniciato, fai la modifica che si rifletterà sul grezzo.
    Attenzione a non prendere troppi riferimenti sul verniciato, pena la caduta di un sacco di feature durante la rigenerazione.

    2) MOLLA.
    Lo strumento principe per la gestione delle molle sono i modelli "deformabili". Ovviamente per poterli utilizzare devi aver modellato im modo semplice ed estremamente rigenerabile il modello 3D.
    Se hai un misto di solid body e sheet body è un casino.
    Con NX3 è possibile gestire una data configurazione di un modello in un assieme tramite gli ARRANGMENT: puoi far si che una quota assuma un dato valore, oppure un componente sia visibile/invisibile, oppure una Mate presente o meno a seconda dell'arrangment scelto.

    Ciao


    UGoverAll
    05-09-2005, 10.23.56

    Ah, sempre sull'argomento molla... postami il tuo indirizzo mail che ti mando un sito FTP da cui scaricarti un AVI con un esempio interessante (sempre utilizzando NX3) di applicazione della molla e cosettine collaterali, usando Design Logic.
    ... io non l'ho ancora provato per mancanza di tempo, magari tu ci riesci...

    Ciao
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 20-02-2008 alle 01: 43

  2. #2
    Utente poco attivo
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    5
    Professione
    Ingegnere Meccanico
    Regione
    Liguria
    Software
    SE Pro/E NX3/NX5 Ansys

    Predefinito Molla / Elica in NX3

    Ciao a tutti,
    espongo brevemente il mio problema, se ci riesco.
    Dovrei creare una "molla" o meglio un elica in NX3 in modo completamente parametrico. Con il comando "elica/helix" ciò non è del tutto possibile in quanto il raggio dell'elica è variabile!! Posso variarlo con tutte le leggi di questo mondo ma non in modo parametrico! O almeno non ci sono riuscito!
    Spero di essere stato chiaro!
    Grazie a tutti in anticipo!

  3. #3
    Utente Standard L'avatar di beppino
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    405
    Professione
    ... faccio cose ... troppe per farle bene ...
    Regione
    Piemonte, nèè...
    Software
    NX11

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da maranza Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti,
    espongo brevemente il mio problema, se ci riesco.
    Dovrei creare una "molla" o meglio un elica in NX3 in modo completamente parametrico. Con il comando "elica/helix" ciò non è del tutto possibile in quanto il raggio dell'elica è variabile!! Posso variarlo con tutte le leggi di questo mondo ma non in modo parametrico! O almeno non ci sono riuscito!
    Spero di essere stato chiaro!
    Grazie a tutti in anticipo!
    Per fare un'elica a raggio variabile, un modo è creare la curva (Helix), e proiettarla (in modo associativo) su un "cono", o qualsiasi altra superficie che esprima il tuo raggio variabile.
    Ciao, Beppino

  4. #4
    IPdesign
    Visitatore

    Predefinito

    Nella schermata delle opzioni dell'elica, nella zona denominata metodo raggio, se si sceglie l'opzione "legge" il sistema ci fa apparine un popup per la scelta del tipo di legge.
    Basta selezionare l'opzione "lineare" e ci compare una doppia finestra per l'immissione dei 2 raggi .
    In questo modo non è necessaria la proiezione sul cono .

  5. #5
    Utente poco attivo
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    5
    Professione
    Ingegnere Meccanico
    Regione
    Liguria
    Software
    SE Pro/E NX3/NX5 Ansys

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da IPdesign Visualizza Messaggio
    Nella schermata delle opzioni dell'elica, nella zona denominata metodo raggio, se si sceglie l'opzione "legge" il sistema ci fa apparine un popup per la scelta del tipo di legge.
    Basta selezionare l'opzione "lineare" e ci compare una doppia finestra per l'immissione dei 2 raggi .
    In questo modo non è necessaria la proiezione sul cono .
    Grazie, ma purtroppo ai 2 raggi non posso associare nezzuna variabile per gestirla con una family part. Ho bisogno che la mia elica nello spazio inizi in un punto esatto!
    Non ci credo che non ci sia un modo meno contorto per fare un elica "conica" parametrica! Su Solidedge, che è il cugino povero, è un attimo fare questa operazione!

    Grazie a tutti comunque!

  6. #6
    UGoverALL
    Visitatore

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da maranza Visualizza Messaggio
    Grazie, ma purtroppo ai 2 raggi non posso associare nessuna variabile per gestirla con una family part. Ho bisogno che la mia elica nello spazio inizi in un punto esatto!
    Non ci credo che non ci sia un modo meno contorto per fare un elica "conica" parametrica! Su Solidedge, che è il cugino povero, è un attimo fare questa operazione!

    Grazie a tutti comunque!
    Ciao Maranza,
    Purtroppo nel CAD vige la stessa legge dell'automotive.
    Non e' detto che un CAD High End abbia le stesse funzionalita' "semplici" di un Mid-Range...
    anzi...
    Come una Serie 7 potrebbe avere un comando di movimentazione sedili peggiore e piu' scomodo di una Laguna...

    UoA


  • Discussioni Simili

    1. domande su inventor
      Di marco savoldi nel forum Inventor
      Risposte: 4
      Ultimo Messaggio: 26-10-2010, 22: 07
    2. Alcune domande
      Di lucignolo_one nel forum Solid Edge
      Risposte: 12
      Ultimo Messaggio: 25-03-2010, 23: 13
    3. domande scretch
      Di spiccicoo nel forum Inventor
      Risposte: 15
      Ultimo Messaggio: 22-06-2009, 20: 30
    4. Due domande sul cartiglio
      Di Gnoski nel forum Creo Parametric - Messa in tavola
      Risposte: 4
      Ultimo Messaggio: 19-05-2008, 14: 38
    5. [Recuperato] Messa in tavola - alcune domande
      Di RUGGIUNO nel forum Inventor
      Risposte: 2
      Ultimo Messaggio: 18-02-2008, 19: 04

    Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 200 Giorni: 0

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  





    CAD3D.it - la community dei progettisti