Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Moderatore Solidworks L'avatar di Oldwarper
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    2098
    Professione
    Progettista
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam

    Predefinito [Recuperato] CAD a basso costo... hanno senso?

    -Discussione recuperata dalla cache di Google.
    -I rispettivi moderatori sono autorizzati a cancellare o modificare la presente discussione dal proprio forum.
    Grazie per la collaborazione.
    Oldwarper.



    11-11-2004, 05.48.41
    folini

    Lancio una pietra nello stagno!
    Mi sono sempre domandato quale professionista CAD o azienda ha realmente la necessita' di risparmiare qualche migliaio di Euro nell'acquistare un sistema CAD a basso costo al posto di un sistema professionale. Per intenderci, quando parlo di basso costo sto parlando di sistemi CAD sotto i 500-1000 Euro (non mi interessa aprire qui una discussione su quanti tesori sconosciuti ci sono sotto i 500 Euro). Vorrei invece sentire le vostre opinioni se e quando conviene risparmiare nel scegliere/comperare un sistema CAD.

    La mia opinione personale e' che l'impatto di un software di qualita' si ripaga ampiamente in termini di qualita' dei progetti e in termini di risparmio tempo-progettista. Credo si possa affermare che gran parte dei sistemi CAD vengono usati per progettare parti e sistemi che costano cifre incommensurabilmente piu' elevate del sistema CAD. Ad esempio un errore nella progettazione di un componente apparentemente irrilevante (valore < 1 Euro) usato in una autovettura prodotta in milioni di esemplari puo' rivelarsi estremamente costoso (milioni di Euro).
    Inoltre, anche solo un'ora di lavoro un progettista "bravo" risparmiata per settimana val bene la differenza tra SolidWorks e TurboCAD DeLuxe, solo per fare un esempio.

    Attendo con curiosita' le vostre opinioni
    Franco



    11-11-2004, 10.06.57
    N_Melloni

    ... E le rane fanno cra cra!

    Considerando la realtà italiana dove spesso prima si realizza e dopo si progetta (nelle piccole aziende ma non solo) spesso i padroni considerano i computer e il cad delle pure diavolerie che servono solo a spendere soldi.
    Praticamente l'idea di fondo è: perchè spendere tanti soldi per un qualcosa se con meno riesco a fare quello che mi serve?

    Ci vuole più tempo? Ok! Tanto gli straordinari spesso non te li pagano ma ti obbligano a farli.

    Che sia un problema di cultura? Boh!
    Regards



    11-11-2004, 11.15.54
    uncleFH

    infatti, ci sono campi in cui i prodotti non hanno subito trasformazioni sostanziali negli ultimi decenni (a meno che non lo chiediate ai produttori..) e che di conseguenza non hanno dovuto subire una recente riprogettazione totale.
    Comprando un CAD nuovo si compra anche una nuova metodologia di organizzazione del lavoro e ci sono casi in cui partendo da basi dati obsolete e disegni spesso in formato cartaceo (!!!), potrebbe non valere la pena perdere tempo ad imparare i nuovi sistemi, almeno finchè non ci saranno grosse innovazioni da fare, a causa dei tempi di start-up elevati.

    Riguardo le considerazioni sul risparmio di tempo a regime ritengo che non tutte le aziende medio-piccole (e qualcuna delle + grandicelle anche..) possiedano una struttura atta a concepire le problematiche delle tempistiche di lavoro al di fuori di quelle di produzione intesa nel senso stretto..

    quindi : il CAD a basso costo è forse una fase del processo evolutivo; una volta "sensibilizzate" alle nuove tecnologie le aziende (medio-piccole e non tutte, NDR) potranno forse optare per sistemi più performanti e costosi, ma non lo faranno finchè non ne intuiranno le potenzialità inserite nel loro contesto. (IMO)
    uncle



    14-11-2004, 00.19.39
    folini

    Grazie melloni e uncleFH per le risposte.

    Mi pare di capire che le ragioni che spingono verso la scelta di CAD "cheap" rinunciando a un CAD professionali sono (cito):

    1. "...spesso prima si realizza e dopo si progetta (nelle piccole aziende ma non solo) ".
    So che questo succedere. Ho visto aziende di packaging nella zona di Parma/Reggio dove si fanno fotografie alle macchine prima di consegnarle rinunciando non solo a progettare ma persino a documentare con un disegno tecnico! Ma credevo fossero rare eccezioni destinate a soccombere uccise dalla concorrenza.

    2. "...non tutte le aziende medio-piccole possiedano una struttura atta a concepire le problematiche delle tempistiche di lavoro al di fuori di quelle di produzione... ". Se cosi' e' tra pochi anni i cinesi si mangeranno quel poco di indistria manifatturiera che e' rimasta in Italia.

    Se le cose stanno come dite voi, l'Italia e' messa piuttosto male perche' e' destinata a perdere il confronto tecnologico con Cina/India/Malesia/Romania/ecc. mentre il confronto sui costi della mano d'opera non e' ovviamente mai esistito. E se muore la piccola media industria che resta?

    Franco
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 11-03-2008 alle 00: 38
    Saluti, Stefano.
    “Timeo Fenestras et dona ferentes”

  2. #2
    Moderatore Solidworks L'avatar di Oldwarper
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    2098
    Professione
    Progettista
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam

    Predefinito

    14-11-2004, 12.32.35
    uncleFH

    Citazione:Se cosi' e' tra pochi anni i cinesi si mangeranno quel poco di industria manifatturiera che e' rimasta in Italia.
    Citazione:l'Italia e' messa piuttosto male perche' e' destinata a perdere il confronto tecnologico con Cina/India/Malesia/Romania/ecc
    E' proprio ciò che sta succedendo in alcuni settori nei quali le possibilià delle aziende sono :

    - interrompere in parte la produzione propria per diventare rivenditori cinesi (o di altri), forse la scelta migliore.. egoisticamente e limitando la visione al proprio "cortile" : il sommarsi di tali scelte comporta la distruzione anche dell'indotto italiano! (con relative conseguenze negative sull'economia dell'intero paese..) Qualora succedesse saremmo disposti a guardarci allo specchio e dire che non è stata anche colpa nostra? penso di no.. ma a consolarci ci sarà sempre il famoso "piove governo ladro"..

    - costruire filiali in questi paesi emergenti per spendere meno : ritengo forse illusoria la cosa.. con i tempi di ammortamento delle strutture, l'azienda sarà a regime quando ormai l'inflazione (elevatissima in questi paesi.. e per forza : stanno entrando nel ns mercato, siamo noi a dare loro prezzi di riferimento per i prodotti e di conseguenza per la manodopera e il resto) avrà fatto arrivare i costi di produzione a livello dei nostri.. IMO. Nel frattempo i capitali italiani vengono investiti all'estero incrementando il potere economico dei paesi emergenti e limitandone la redistribuzione in Italia..

    - soccombere di fronte alla concorrenza sopracitata lamentandosi di quanto il mercato sia infame.. c'è la crisi.. i cinesi.. licenzio perchè non ci sto dentro.. ecc. ecc.

    le prime due, della serie " se proprio non puoi combatterli.. fatteli amici!", ma nelle 'amicizie' di comodo il più debole solitamente è riconosciuto dal + forte come tale, e alla prima occasione..
    l'ultima -NO COMMENT- ma ho paura che la cerchia si stia allargando facendo ripiegare verso le prime due scelte.

    Purtroppo molti medio-piccoli si sono cullati per decenni nell'idea che "il mio prodotto è il migliore", "il mio personale ha anni d'esperienza", ecc.ecc.
    Quando queste cose le fai capire al cliente allora sei un gran venditore
    Quando ne sei convinto e la ritieni verità assoluta e valida per sempre allora ti precludi lo stimolo a migliorare.
    E se manca tale stimolo si fa ben poco.. e il prodotto rimane sempre lo stesso, finchè va bene tutto ok, in realtà si rimane in attesa che qualcun'altro intuisca le potenzalità di guadagno del settore, quando succederÃ*, il 'concorrente' avrÃ* bisogno di qualche anno per farsi le ossa ma utilizzerà in pieno tutti i nuovi strumenti di progettazione (leggi CAD ad altocosto p.es.) e di produzione.
    Una volta finita la gavetta si troverà un'azienda moderna e una mentalità propensa all'innovazione tecnologica, e con chi concorrerà?!
    Con un'azienda obsoleta avente tecnologie di vent'anni fa, alla quale il CAD serve come visualizzatore nella migliore delle ipotesi.. la vedo grigia per la seconda!

    E chi è troppo orgoglioso o pigro per accettare queste cose e fare qualcosa, ha tutta la mia compassione e solidarietà, ma che se ne faccia una ragione : le cose sono cambiate dagli anni 50-60!
    Molti titolari hanno l'idea che "se ho creato tutta la mia azienda con le mie mani partendo da mio garage non ho bisogno di quelle divolerie moderne!".. tanto di cappello per aver creato tutto da zero, ma un'azienda deve stare al passo con i tempi, cosa che tutti dicono di fare nelle brochure o nei siti ma che pochi sanno cosa realmente significhi!

    uncle



    14-11-2004, 15.04.54
    uncleFH

    Precisazione :
    Per "stare al passo con i tempi" non intendo solo una questione di strumenti di cui dotarsi, è un processo mentale prima di tutto, senza il quale anche con il migliore dei CAD si fa ben poco!

    non vorrei che trapelasse dalle mie parole che semplicemente comprando gli ultimi ritrovati tecnologici un'azienda diventi competitiva..

    uncle



    22-11-2004, 15.47.08
    Zimmemme

    Vabbè, dai, dico anche la mia.

    Non bisogna valutare i cad rispetto al prezzo.
    Guarda Rhinoceros... costa 1000 euro circa ma ne vale almeno 10000!!!!!

    E poi molti prodotti più blasonati a volte sono zuppi di roba che poi per la maggior parte delle volte non usi... ma che paghi... cara!!!!

    Saluti.



    23-11-2004, 22.33.09
    francesco.m

    Ragazzi, io ci sto passando proprio in mezzo a questa bufera, ci avete azzeccato in pieno!!L' azienda in cui lavoro ha 30 anni di esperienza e 1200 dipendenti, ha preso Pro/e da 4 anni ed è in crisi da 4 anni. Non si possono fare corsi di aggiornamento/formazione perchè siamo in crisi, ma ci possiamo permettere di usare Pro/e al livello di un Autocad (senza nulla togliere a quest'ultimo). La risposta "imprenditoriale" alla crisi è stata comprare una azienda in India, ed ora si fa formazione interna a 3 ingegneri indiani. Si stanno "formando" le aziende del domani!!!
    Hai ragione uncleFH, il cad non fa la differenza, è la mente che conta. E l'imprenditore italiano il "processo mentale" l'ha abbandonato a favore della "contabilità creativa"!!



    24-11-2004, 10.22.27
    N_Melloni

    Citazione:"contabilità creativa"!!
    Tremonti ha colpito anche qui!

    Citazione:ha preso Pro/e da 4 anni ed è in crisi da 4 anni.
    Spero che la crisi non sia collegabile a Pro/E

    Tutti stanno sperando che in tali paesi l'inflazione cresca tanto e presto altrimenti si mette proprio male.

    Dovremmo iniziare ad essere più nazionalisti come acquisti. Il problema però è che sempre più spesso il "Made in Italy" viene fatto a Beijing (Pechino)!



    24-11-2004, 18.03.36
    francesco.m

    No, N_Melloni, la crisi non dipende da Pro/e.
    Dipende esclusivamente dall'ignoranza dell'imprenditore e dei dirigenti.

    Pensa che il responsabile dell'area sviluppo prodotto è convinto che Pro/e valga una cicca perchè non si può fare una messa in tavola senza prima aver modellato il 3d!!

    Alla faccia delle differenze tra cad a basso costo e prodotto blasonato!!
    Qui si pretende che Pro/e funzioni come un Autocad, quattro linee e via!
    Ah, dimenticavo, non parlare di Rhinoceros, costa solo 1000 euro, troppo scarso!!
    Misteri dell'industria italiana!
    Ultima modifica di Sandra_ME30; 11-03-2008 alle 00: 45
    Saluti, Stefano.
    “Timeo Fenestras et dona ferentes”

  3. #3
    Utente poco attivo
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    1
    Professione
    cad
    Regione
    Bologna
    Software
    Soliworks, SolidEdge, Alibre

    Predefinito Rhinoceros none un cad

    Rhinoceros none un cad e un buon convertitore


  • Discussioni Simili

    1. AutoCAD 3d per la progettazione meccanica: ha senso?
      Di stef_design nel forum AutoCAD
      Risposte: 36
      Ultimo Messaggio: 22-07-2013, 13: 16
    2. Autocad a basso costo
      Di Beppe69 nel forum Altri CAD per la Meccanica
      Risposte: 5
      Ultimo Messaggio: 13-05-2009, 19: 30
    3. Indicazione senso salita scale
      Di ilari-marco nel forum Revit
      Risposte: 1
      Ultimo Messaggio: 29-04-2009, 12: 02
    4. indicazione senso pieghe
      Di TINO nel forum Inventor
      Risposte: 3
      Ultimo Messaggio: 14-04-2009, 12: 15
    5. senso di rotazione di un motore
      Di mtvonno nel forum Automotive
      Risposte: 6
      Ultimo Messaggio: 17-12-2008, 11: 59

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  





    CAD3D.it - la community dei progettisti