Pagina 6 di 6 PrimaPrima ... 456
Risultati da 51 a 55 di 55
  1. #51
    Utente Senior L'avatar di marcof
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3732
    Professione
    appiccico francobolli con lo schiacciasassi
    Regione
    Modena
    Software
    solidworks 2013 SP 5.0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SHIREN Visualizza Messaggio
    ciao radio
    faccio fatica ha capire sta cosa
    perche significa che ogni volta che incominci una prog.gia hai nella testa tutto lo sviluppo geometrico della prog.
    parlare di una complessita tale per un nuovo prodotto da 1500 particolari
    minimo minimo ci sta uno studio preliminare almeno di un tracciato in 2d
    Credo che dipenda dalla conoscenza che hai dei prodotti che progetti.
    Non ci si improvvisa dall'oggi al domani costruttori di automobili e va da se che ci sono talmente tante conoscenze pregresse legate a circa un secolo di progettazione automobilistica che è possibile, anche per prodotti dove ci sono 100.000 pezzi, non 1500, lavorare solo in 3d.
    Alla Fiat, se ricordo quanto scritto da UGoA lo fanno come lo fanno in tantissime altre realtà industriali e non.
    Che poi alla fine ti serva il pezzo di carta in scala 1:1 nulla toglie al fatto che progettare in 3d come è possibile fare oggi è stata una rivoluzione che ha avvicinato incredibilmente quello che rappresenti a quello che stai pensando e le modifiche che vuoi apportare ti vengono in mente guardando un oggetto "reale" dietro un monitor, senza bisogno di inutili e dispendiose trasformazioni mentali di un oggetto 3d in uno 2d.
    Vuoi un esempio di uno (deti tanti) che progettava in 3d servendosi di qualche (raro) schizzo 2d di layout? Guarda attentamente i disegni di un tal Leonardo Da Vinci. La stragrande maggioranza sono rappresentazioni prospettiche con tanto di ombreggiature. L'antesignaro del mopderno shading in OpenGL

    la mia idea di prog.non riuarda questa tipologgia
    ma e' una cosa piu complessa dove per essere prog
    devi conoscere talunni mestieri e avere la conoscenza di come poi industrializzare il prodoto
    Sono d'accordo con te, ma qui si parla dell'essenza della progettazione, che non ha a che vedere necessariamente con gli strumenti (2d, 3d tecnigrafo ecc) che poi utilizzerai per tradurre in documenti leggibili (carta, monitor, file per CN ecc) le tue idee.
    La progettazione puoi farla in 2d a costo di perdite di tempo (non stiamo ovviamente di cubi eh...) ed errori sempre in agguato, oppure puoi farla in maniera molto più semplice e naturale lavorando in 3d. Se alla fine della progettazione sarai costretto a sfornare delle tavole 2d allora sfiga! , però anche quelle farai certamente prima e meglio a farle partendo dal 3d
    A me tutto questo sembra lapalissiano, ma forse mi sbaglio.


    ciao

  2. #52
    Moderatore SWX, Navale L'avatar di sampom
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3690
    Professione
    Progettazione/Costruzione macchine e impianti
    Regione
    Piemonte (CN)
    Software
    SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marcof Visualizza Messaggio
    a meno che non ci si riferisca a due schizzi a matita fatti al volo su un foglio di carta.
    Ecco, proprio quelli faccio io.
    E spesso come dici più avanti, direttamente in "3D assonometrico ombreggiato" (..e devo dire che mi vengono pure bellini.. certamente il paragone con Leonardo non regge, ma hanno un loro perchè). Anche quando vado sul posto per i rilevamenti trovo più veloce schizzare e quotare un "modello 3D". Ma l'ho sempre fatto ed ho acquisito una "buona mano".

    Certamente non inizio la progettazione in 2D con AutoCAD o al tecnigrafo!

    Da AutoCAD ci passo quando mi forniscono Lay Out di stabilimenti da allestire, o schemi dimensionali di macchinari non nostri che vanno inseriti nel progetto generale. Così come sono o da me adattati/modificati/accoppiati.
    La "roba mia" ormai la faccio tutta in 3D, semmai dopo la inserisco nel dwg del famoso Lay Out iniziale da riconsegnare al cliente.

    Dicevo che comunque alla fine devo sempre produrre carta stampata, e pur trovando molte facilitazioni/velocizzazioni nella messa in tavola (ma perchè anche io "un po'" sapevo disegnare già prima) trovo che questa ancora non sia allo stato dell'arte. La vorrei più automatica (mi riferisco soprattutto alla quotatura, alla "rifinitura estetica", gestione di tratteggi e linee nascoste ecc.. Ma forse ancora non conosco appieno lo strumento e sbaglio l'approccio), scegliere viste, sezioni, aggiungere qualche nota e via in stampa.
    Vorrei che finita la modellazione fosse finito il lavoro, invece riprendere in mano le tavole mi sembra un "doppio lavoro" anche un po' frustrante (tanto valeva fare una volta sola direttamente in 2D.. ti contestano i "profani").

    Abbiamo pagato il corso che ancora non abbiamo avuto tempo di fare, spero per allora di riuscire a risolvere qualche dubbio.

    Saluti
    Marco

  3. #53
    Moderatore L'avatar di radio
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    1255
    Professione
    Progettista (credevo...)
    Regione
    Lombardia
    Software
    Solid Edge ST7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SHIREN Visualizza Messaggio
    ciao radio
    faccio fatica ha capire sta cosa
    perche significa che ogni volta che incominci una prog.gia hai nella testa tutto lo sviluppo geometrico della prog.
    Noi progettiamo e costruiamo macchine da vendere direttamente sul mercato, all'inizio del processo di progettazione si parte già ovviamente con con ben presente l'obbiettivo finale, descritto dettagliatamente nei requisiti di base deliberati dalla direzione generale in concerto con noi dell'ufficio tecnico; in altre parole sappiamo già che macchina costruire, come inserirla nella gamma già a listino, come si posizionerà nei confronti della concorrenza...
    Durante lo svolgimento del progetto sono previste varie fasi di revisione del progetto (le milestones dei programmi di project management), dove si verificano le conformità rispetto ai requisiti di base, se qualche parametro non è rispettato (prestazioni, dimensioni, pesi, costi..), è necessario rivedere gli stessi requisiti di base, coinvolgendo la DG.
    Quindi riassumendo per noi, ma non solo per noi, è abbastanza normale partire sapendo già, a volte piuttosto dettagliatamente, come sarà il prodotto finale; il 3D inoltre è imbattibile quando si tratta di ottimizzare i vari componenti, vuoi per modificare le strutture su indicazioni delle analisi FEM (dimenticavo! argomentone in più a favore del 3D), vuoi per "limare" via qualche kg, vuoi per rispondere a nuove esigenze di ingegnerzzazione.


    Citazione Originariamente Scritto da SHIREN Visualizza Messaggio
    parlare di una complessita tale per un nuovo prodotto da 1500 particolari
    minimo minimo ci sta uno studio preliminare almeno di un tracciato in 2d
    se poi si fa del "PIPING"
    praticamente si assembla cio che gia esiste sul mercato
    questo e' un altro mestiere
    Pure questo dimenticavo, utilizziamo pure il modulo piping per realizzare tubi piegati, realizzandoli col CAD è possibile ricavare direttamente il programma da passare alla piegatrice CN senza bisogno di un ulteriore modulo CAM.


    Citazione Originariamente Scritto da CACCIATORINO Visualizza Messaggio
    Per i layout, preferite il 2d o il 3d? Quasi tutti lavorano in 2d, pero' io trovo che sia meglio usare dei modellini semplificatissimi da usare in 3d per:

    1) sfruttare i vincoli che si hanno in ambiente 3d (cosa succede alla mia linea se il modulo che avevo previsto lungo 3000 invece e' 3500?)

    2) Poter vedere cosa succede anche in prospetto oltre che in pianta
    Preferisco il 3D pure per il layout, in alcune circostanze parto definendo alcune parti "base" solo nei loro sistemi di coordinate, in modo da creare per prima cosa le catene cinematiche; poi inizio a modellare gli elelmenti principali, in questo modo trovo che sia più semplice verificare già dalle prime fasi le conformità ai requisiti di base.

  4. #54
    MOD.Stampi e manuf.indust L'avatar di SHIREN
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    2061
    Professione
    Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
    Regione
    NAPOLI
    Software
    "ah capa"

    Predefinito

    ciao marcof
    ciao sampson
    cioa caccia
    ciao radio
    ha discussion si sta facendo interessante
    al di la della "disputa " 2 o 3 d
    e' molto probabile che stiamo trasmettendo informazioni e cultura industriale

    e stiamo dando l'idea della complessita di questo"mestiere"
    che anche se nel presente ha difficolta che superiamo con fatica e sacrifici
    e un mestiere unico

    e'ovvio che ognuno di noi fa fatica a trasmettere all'altro la propria idea progettuale

    se parto dal vostro punto di vista avete ragione
    se parto dalle mie esperienze forse so io che ho raggione

    vi porto un esempio
    qualche hanno fa un cliente che aveva un caseificio legendo la nostra pag web dove in cui diciamo che trasformiamo idustrializziamo e realizziamo le vostre idee
    ci chiese
    "me so scucciat e fa e mozzarelle a mano
    inventatemi na macchina che sostituisca la mozzatura a mano"
    mo ma quali tradizioni di prog di secoli vai a prendere
    cosa fai na mozzarella in tre d oh nu modello matematico della mozzarella

    e' ovvio che cerchi di capire di schizzare di disegnare 2d
    per poi analizzare sfruttare componenti commerciali ecc

    alla fine di questo lavoro e normale che avendo na mezza dozzina di disegnatori tre d
    con tutti i sw disponibili realizzimo i tridimensionali

    ma per noi il lavoro grosso sta nel pensare e disegnare in 2d
    e diamo peso a chi ricopre questo ruolo
    senza per questo sminuire o sottovalutare chi del tridimensionale fa il suo mestiere
    a questo punto chiedo
    il disegnatore 2d o il disegnatore 3d fanno lo stesso mestiere???????????????

    vabbuo'
    ci rileggiamo domani

  5. #55
    Utente poco attivo
    Iscritto dal
    2010
    Messaggi
    4
    Professione
    Disegnatore meccanico
    Regione
    Piemonte
    Software
    CATIA V5, Solid works, UG, Autocad

    Predefinito

    Ciao a tutti! Ragazzi scusate l'intrusione.
    A me è capitato tante volte di aver a che fare con disegnatori meccanici che arrivavano dai tecnigrafi. Quando io avevo il modello 3D in video e guardavo le interferenze, o gli spessori con sezzioni dinamiche, loro non riuscivano a capire, bastava togliere il 3d e per loro era tutto chiaro. Alla fine i giudizi erano gli stessi.
    Dipende molto dal modo in cui hai imparato a modellare. Per me il 3D è la bibbia, uso quello per fare tutte le verifiche, per altri è meglio il 2D


  • Pagina 6 di 6 PrimaPrima ... 456

    Discussioni Simili

    1. rhinoceros..iniziare
      Di guliver81 nel forum Rhino3D
      Risposte: 14
      Ultimo Messaggio: 20-12-2011, 14: 11
    2. Come iniziare
      Di TRM nel forum Industrial Design
      Risposte: 6
      Ultimo Messaggio: 05-02-2011, 00: 01
    3. Iniziare con catia v6
      Di scheggia nel forum CATIA V6
      Risposte: 32
      Ultimo Messaggio: 25-10-2010, 13: 51
    4. Consigli per iniziare
      Di Mondrian nel forum Solidworks
      Risposte: 5
      Ultimo Messaggio: 27-10-2009, 17: 01
    5. Come iniziare???
      Di zela10 nel forum CAD per l'architettura a confronto
      Risposte: 4
      Ultimo Messaggio: 13-02-2009, 20: 09

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  





    CAD3D.it - la community dei progettisti