Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 55
  1. #41
    Utente Standard L'avatar di csurf
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    277
    Professione
    progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
    Regione
    Lombardia
    Software
    Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MoldKiller Visualizza Messaggio
    Ti stai basando su "sentito dire"!
    I cad parametrici sono nati apposta per modificare agevolmente un progetto senza rifare tutto daccapo, l'importante è sapere come fare.
    Uno stampo è uno stampo, si fa un progetto di massima e si invia al cliente. Il cliente lo esamina, propone le modifiche e si procede in base a quelle.
    Se hai dimestichezza puoi ribaltare sotto sopra uno stampo senza tanti problemi.
    E' un "sentito dire" affidabile nel senso che conosco la persona e discutendo sull' argomento progettazione 3D mi ha detto che se lui fosse al mio posto non la utilizzerebbe perchè quando si hanno modifiche sostanziose la gestione del progetto 3D diventa difficoltosa. Lui si trova benissimo perchè lavorando all'interno della ditta sa già come impostare il progetto che quindi prende subito la direzione giusta. Poi il mio problema è anche che prima devo preparare delle bozze 2D da fare vedere al cliente, e magari queste bozze subiscono 3-4 variazioni. Poi le bozze vengono stampate in scala 1:1 per vedere bene le proporzioni dello stampo e spesso si ha pochissimo tempo per prepararle e quindi non posso che usare il 2D.

  2. #42
    Moderatore L'avatar di radio
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    1255
    Professione
    Progettista (credevo...)
    Regione
    Lombardia
    Software
    Solid Edge ST7

    Predefinito

    Io mi sono fatto tutto il percorso: Tecnigrafo, CAD 2D (prima monocromatico e poi a colori), CAD 3D (2 diversi); e devo dire che per quanto mi riguarda il 3D è Lo strumento di progettazione.
    Studio dei cinematismi, analisi interferenze, calcolo pesi e baricentri, utilizzo di parti ed assiemi su più macchine, sviluppo lamiere, generazione di tavole 2D semiautomatica, generazione di distinte da passare direttamente al gestionale, sono tutte cose che col 2D non puoi fare o fai con difficloltà.
    Lavoro con assiemi piuttosto corposi (fino a 1000-1500 parti), tantissime di esse in lamiera, é quindi chiaro che per me il 3D è insostituibile, può darsi che in alcuni ambiti il 2D possa dare ancora dei vantaggi, ma non nel mio caso.
    C'è da tener presente un'altra cosa, ovvia , di 3D c'è n'è un emporio ognuno con le sue peculiarità, e non è affatto detto che quello che va bene ad es. per gli stampisti vada bene a chi progetta macchinari.

  3. #43
    Utente Standard L'avatar di csurf
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    277
    Professione
    progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
    Regione
    Lombardia
    Software
    Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da radio Visualizza Messaggio
    Io mi sono fatto tutto il percorso: Tecnigrafo, CAD 2D (prima monocromatico e poi a colori), CAD 3D (2 diversi); e devo dire che per quanto mi riguarda il 3D è Lo strumento di progettazione.
    Studio dei cinematismi, analisi interferenze, calcolo pesi e baricentri, utilizzo di parti ed assiemi su più macchine, sviluppo lamiere, generazione di tavole 2D semiautomatica, generazione di distinte da passare direttamente al gestionale, sono tutte cose che col 2D non puoi fare o fai con difficloltà.
    Lavoro con assiemi piuttosto corposi (fino a 1000-1500 parti), tantissime di esse in lamiera, é quindi chiaro che per me il 3D è insostituibile, può darsi che in alcuni ambiti il 2D possa dare ancora dei vantaggi, ma non nel mio caso.
    C'è da tener presente un'altra cosa, ovvia , di 3D c'è n'è un emporio ognuno con le sue peculiarità, e non è affatto detto che quello che va bene ad es. per gli stampisti vada bene a chi progetta macchinari.
    bhe, capisco perchè usi la progettazione in 3D
    Lavoro con assiemi piuttosto corposi (fino a 1000-1500 parti),

  4. #44
    Moderatore
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    974
    Professione
    Progettista/Disegnatore
    Regione
    Roma
    Software
    Mechanical, Inventor, 3DS Max

    Predefinito

    Io sono della corrente del "Dipende dalla situazioni"...
    Probabilmente lavorando da dipendente per un unica ditta, con piena facoltà di decidere gli strumenti utilizzabili, non avrei dubbi che il 3D è la via migliore...
    Però, la mia esperienza da freelance, mi impone l'uso del 2D... con certe ditte, è improponibile lavorare in 3D, vuoi per gli standard aziendali mooolto stringenti, vuoi perchè la maggior parte delle volte si tratta di modifiche ad impianti e macchine esistenti partendo solo da disegni 2D: a quel punto conviene modificare direttamente i 2D integrando alla bisogna.
    Da parte mia, sfrutto il 3D "diretto" in caso di macchine "ex-novo" o per studi particolarmente complicati (tipo piping o tubing), in cui la rappresentazione "realistica" è un aiuto fondamentale... ma alla fine sempre alle tavole in 2D devo arrivare...
    Ovvio che se poi so di dover fare una serie di macchine tutte simili, averle in 3D è un aiuto non indifferente (anche solo per avere le viste pronte da importare in Autocad).
    A margine ed a prescindere da tutto ciò, mi intriga parecchio la nuova funzionalità dei blocchi di Inventor 2010... devo ancora provarla a fondo, ma sembra un aiuto non indifferente per lo studio preliminare. In tala caso però si tratterebbe di passare dal 2,5D per poi sviluppare in 3D...

  5. #45
    Moderatore SolidEdge L'avatar di cacciatorino
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    9341
    Professione
    Ingegnere meccanico
    Regione
    Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
    Software
    SolidEdge CoCreate Salome-Meca

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da GiGa Visualizza Messaggio
    Io sono della corrente del "Dipende dalla situazioni"...
    Perfettamente d'accordo, anche io quando serve mi adatto (malvolentieri) al 2d...

    Una domanda, magari poi ci apriamo una discussione nuova:

    Per i layout, preferite il 2d o il 3d? Quasi tutti lavorano in 2d, pero' io trovo che sia meglio usare dei modellini semplificatissimi da usare in 3d per:

    1) sfruttare i vincoli che si hanno in ambiente 3d (cosa succede alla mia linea se il modulo che avevo previsto lungo 3000 invece e' 3500?)

    2) Poter vedere cosa succede anche in prospetto oltre che in pianta



    stimarchetti.altervista.org - Progettazione Meccanica

  6. #46
    MOD.Stampi e manuf.indust L'avatar di SHIREN
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    2061
    Professione
    Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
    Regione
    NAPOLI
    Software
    "ah capa"

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da radio Visualizza Messaggio
    Lavoro con assiemi piuttosto corposi (fino a 1000-1500 parti),
    .
    ciao radio
    faccio fatica ha capire sta cosa
    perche significa che ogni volta che incominci una prog.gia hai nella testa tutto lo sviluppo geometrico della prog.

    parlare di una complessita tale per un nuovo prodotto da 1500 particolari
    minimo minimo ci sta uno studio preliminare almeno di un tracciato in 2d
    se poi si fa del "PIPING"
    praticamente si assembla cio che gia esiste sul mercato
    questo e' un altro mestiere

    la mia idea di prog.non riuarda questa tipologgia
    ma e' una cosa piu complessa dove per essere prog
    devi conoscere talunni mestieri e avere la conoscenza di come poi industrializzare il prodoto

    e' ovvio che per singoli disegni con un po di esperienza il 2d non serve
    e ha dire la verita'se non ci fossero i cnc e cose similari neanche il tre d mi servirebbe

    salutissimi

  7. #47
    Utente Senior L'avatar di marcof
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3733
    Professione
    appiccico francobolli con lo schiacciasassi
    Regione
    Modena
    Software
    solidworks 2013 SP 5.0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sampom Visualizza Messaggio
    ..questo http://www.cad3d.it/forum1/showthrea...120#post105120 per farti comprendere meglio il mio pensiero (ma di esempi come ben sai ce ne sono infiniti).
    E nonostante tutti i softwares CAD usati

    Saluti
    Marco
    In questo caso il soggetto si definisce "progettista" nel profilo poi scrive "premetto che di progettazione meccanica e organi meccanici sò poco nulla"
    solo che lo "premette" dopo che tu gli hai risposto come si conviene !
    In casi come questo lo strumento di progettazione (cad, tecnigrafo, carta da formaggio, terra battuta...) è l'ultimo dei problemi

    ciao

  8. #48
    Utente Senior L'avatar di marcof
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3733
    Professione
    appiccico francobolli con lo schiacciasassi
    Regione
    Modena
    Software
    solidworks 2013 SP 5.0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da csurf Visualizza Messaggio
    Per Marcof.
    Io non conosco le tue esperienze lavorative, ma nel mio lavoro ti assicuro che partire direttamente dal 3D è come darsi una mazzata sull p... visto le necessarie modifiche che uno stampo di pressofusione richiede prima di giungere all' approvazione finale, e non parlo solo di spostare qualche vite, ma parlo di salti di chiusura, posizione estrattori, forma ramo colata, posizione fagioli, ecc,,,,Se dovessi ogni volta mettere mano ad un modello
    3D così complesso mi verrebbe da piangere.
    Questo credo sia forse un problema legato al cad che usi. Moldkiller, che ti ha risposto più sopra, usa un cad 3d, parametrico, e fa stampi. Immagino che come tanti altri importi la matematica del modello e poi ci costruisca intorno lo stampo, con tutte le modifiche che si rendono poi nececssarie.
    Certo, lavorare con un sistema che prevedesse come unico strumento di modifica di un foro o di un perno il suo rifacimento, può diventare davvero frustrante.

    Infine riguardo al modo di lavorare in Euklid ti assicuro che è tutta abitudine, io lavoro così e voi sempre in shading ma Euklid offre una chiara visibilità delle forme anche lavorando in wireframe.
    Boh, la visibilità delle forme trovo sia identica a quela di qualsiasi altro cad che visualizza in wireframe, poi è chiaro che si fa di necessità virtù e se lo shading, che è la rappresentazione più realistica di un oggetto 3d, non è disponibile si va di wireframe, ci si abitua e amen.

    Infine Euklid non si usa per progettare stampi in 3D, ma si usa per realizzare le parti stampanti.
    Ah scusa, allora come on detto. Io ero intervenuto riguardo al concetto di progettazione partendo dal 2d che ovviamente contesto, a meno che non ci si riferisca a due schizzi a matita fatti al volo su un foglio di carta.
    Rimadisco il mio pensiero. Si pensa in 3d e il passaggio al ragionamento in 2d è successivo e innaturale. Per questo lo avevo definito, oggi, "inutile"

    In una ditta che costruisce stampi l'importate è fornire tutte le tavole 2D quotate a dovere in modo che i vari operatori siano operativi da subito ed in modo efficace, di conseguenza per me il 2D è ancora la base di tutto.
    Stai invertendo l'ordine dei fattori, ma il risultato qui cambia
    Le tavole 2d sono il prodotto finale della progettazione, non quello di partenza. Puoi ottenerle prima, meglio e senza possibilità di errori (leggi "associatività") partendo dal 3d, e su questo non ci piove.
    In certe realtà il 2d è certamente la base di tutto, ma devi specificare che il "tutto" è riferito al reparto di produzione, non necessariamente a quello di progettazione.

    ciao

  9. #49
    Utente Senior L'avatar di marcof
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3733
    Professione
    appiccico francobolli con lo schiacciasassi
    Regione
    Modena
    Software
    solidworks 2013 SP 5.0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da cacciatorino Visualizza Messaggio
    Una domanda, magari poi ci apriamo una discussione nuova:

    Per i layout, preferite il 2d o il 3d? Quasi tutti lavorano in 2d, pero' io trovo che sia meglio usare dei modellini semplificatissimi da usare in 3d
    Quoto!
    Io ho iniziato subito usando molto gli schizzi di layout per la progettazione top-down poi sempre di più li ho sostituiti con dei layout costituiti da volumi 3d semplificati all'osso. Mi sembra inutile avere due schizzi su due piani diversi per definire ad esempio i voumi di ingombro di un oggetto quando con un solido faccio la stessa cosa prima e meglio vautando anche le proporzioni che devono accontentare "l'occhio" senza bisogno di mettermi necessariamente in vista frontale a uno sketch di layout.

    ciao

  10. #50
    MoldKiller
    Visitatore

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marcof Visualizza Messaggio
    Questo credo sia forse un problema legato al cad che usi. Moldkiller, che ti ha risposto più sopra, usa un cad 3d, parametrico, e fa stampi. Immagino che come tanti altri importi la matematica del modello e poi ci costruisca intorno lo stampo, con tutte le modifiche che si rendono poi nececssarie.
    Certo, lavorare con un sistema che prevedesse come unico strumento di modifica di un foro o di un perno il suo rifacimento, può diventare davvero frustrante.
    Infatti in genere si parte da un modello importato e da quello (dopo le varie modifiche) si ottengono prima le superfici di matrice, punzone e divisione stampo. Con le superfici si tagliano le piastre del portastampo ottenedo dei modelli solidi e da quelle si comincia a progettare lo stampo (movimenti, iniezione, estrazione, ecc.).
    Poi quando hai finito ti tocca fare il 2d (ammesso che non riesci a scaricare il barile)


    Citazione Originariamente Scritto da marcof Visualizza Messaggio
    Boh, la visibilità delle forme trovo sia identica a quela di qualsiasi altro cad che visualizza in wireframe, poi è chiaro che si fa di necessità virtù e se lo shading, che è la rappresentazione più realistica di un oggetto 3d, non è disponibile si va di wireframe, ci si abitua e amen.
    Una volta c'era solo il wireframe e si lavorava lo stesso, ma francamente con lo shading è tutta un'altra vita. Poi alle volte viene utile anche il wireframe, ma molto di rado

    Citazione Originariamente Scritto da marcof Visualizza Messaggio
    Ah scusa, allora come on detto. Io ero intervenuto riguardo al concetto di progettazione partendo dal 2d che ovviamente contesto, a meno che non ci si riferisca a due schizzi a matita fatti al volo su un foglio di carta.
    Rimadisco il mio pensiero. Si pensa in 3d e il passaggio al ragionamento in 2d è successivo e innaturale. Per questo lo avevo definito, oggi, "inutile"
    Quando ho iniziato i progetti erano in 2d e le sagome si programmavano a bordo macchina (naturalmente c'erano dei limiti). Il grosso neo è che i disegni erano sempre sbagliati, quando prendo in mano i vecchi disegni sono di più righe a penna che a plotter.
    Poi si è cominciato ad usare il cam 3d, allora si partiva dal disegno 2d (sperando fosse giusto) e si modellavano matrice e punzone con le superfici sempre sperando di non sbagliare.
    Poi qualcuno ha cominciato a progettare in 2d e a fornire il 3d di matrice a punzone partendo dal modello, peccato che spesso non c'era corrispondenza.
    Alla fine finalmente hanno inventato i modellatori solidi e ora è tutta un'altra storia!


    Citazione Originariamente Scritto da marcof Visualizza Messaggio
    Stai invertendo l'ordine dei fattori, ma il risultato qui cambia
    Le tavole 2d sono il prodotto finale della progettazione, non quello di partenza. Puoi ottenerle prima, meglio e senza possibilità di errori (leggi "associatività") partendo dal 3d, e su questo non ci piove.
    In certe realtà il 2d è certamente la base di tutto, ma devi specificare che il "tutto" è riferito al reparto di produzione, non necessariamente a quello di progettazione.

    ciao
    Come ho già scritto, almeno in certi ambienti il futuro della progettazione è un futuro senza carta.
    Un mega schermo in officina che ti passa tutte le informazioni che ti servono senza abbattere un albero!


  • Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima

    Discussioni Simili

    1. rhinoceros..iniziare
      Di guliver81 nel forum Rhino3D
      Risposte: 14
      Ultimo Messaggio: 20-12-2011, 14: 11
    2. Come iniziare
      Di TRM nel forum Industrial Design
      Risposte: 6
      Ultimo Messaggio: 05-02-2011, 00: 01
    3. Iniziare con catia v6
      Di scheggia nel forum CATIA V6
      Risposte: 32
      Ultimo Messaggio: 25-10-2010, 13: 51
    4. Consigli per iniziare
      Di Mondrian nel forum Solidworks
      Risposte: 5
      Ultimo Messaggio: 27-10-2009, 17: 01
    5. Come iniziare???
      Di zela10 nel forum CAD per l'architettura a confronto
      Risposte: 4
      Ultimo Messaggio: 13-02-2009, 20: 09

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  





    CAD3D.it - la community dei progettisti