Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12
  1. #1
    Utente poco attivo
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    8
    Professione
    Project Engineer
    Regione
    Toscana
    Software
    Pro-Engineer, Pro-Mechanica, Ansys Workbench, ME10, Autocad, Fluent+Gambit (un po'!!)

    Predefinito Iscrizione all'Albo Ingegnere Meccanico

    Salve a tutti,

    vorrei aprire questa nuova discussione, potrei definirla con questa domanda: "come utilizzare l'iscrizione all'albo, ossia la fatidica firma tanto sudata da noi ingegneri?". Prendo ad esempio il mio caso: nel 2004 ho conseguito la laurea specialistica in ingegneria meccanica, subito dopo ho preso l'abilitazione alla professione di ingegnere, e da tre anni lavoro in ufficio tecnico come capo progetto/ project engineer in una multinazionale.
    Il mio lavoro, come quello di tanti altri miei colleghi, neolaureati o con poca esperienza, consiste nella progettazione di macchine, nella "customizzazione" dell'impianto in base alla commessa in particolare, realizzazione di P&ID, varie attività di coordinamento con altri uffici, emissione distinte base ecc. ecc. Tale lavoro, per quanto sia uno fra i più belli (almeno per uno come me, appassionato di 3D e di progettazione) dato che ti senti l'"ideatore" della macchina, è uno di quelli per cui a mio avviso un ingegnere è decisamente sprecato (Considerate che ho lavorato per circa un anno in un'industria, come ingegnere di manutenzione, chi non l'ha mai fatto non se la immagina nemmeno la differenza!!). Non voglio peccare di falsa modestia in questo discorso, anzi ho, tra i miei colleghi, disegnatori e periti meccanici dotati di elevata bravura e competenza che stimo moltissimo; il fatto è che in Italia oggi si sta sempre più assottigliando la differenza fra il laureato e il non. Ritengo molto sbagliato tutto cio'. Devo dire che grazie alla mia cultura universitaria ho diverse nozioni per cui nel lavoro di tutti i giorni svolgo spesso calcoli strutturali e dimensionamenti termici e fluidodinamici....meno male! I miei colleghi si rivolgono a me per tutte le consulenze del caso e cio' non puo' che farti sentire onorato e fiero di te stesso.
    E' lecito che dopo un po' di tempo sorga spontanea la seguente domanda,(dato che non ho "colleghi" esercitanti la professione in famiglia): "qual'è il vero mestiere dell'ingegnere meccanico? Cosa può fare?"
    E' più semplice "inquadrare" la figura del libero professionista per un ingegnere in campo civile o edile o architetto (ho alcuni amici), in quanto firmatari di progetti e responsabili di cantiere, ma mi resta poco chiaro il mestiere di ingegnere meccanico libero professionista. E si che mi piacerebbe iniziare un po' di libera professione, magari parallelamente al lavoro e poi chissà, potrebbe diventare il mio lavoro definitivo... la mia paura è che nel mio caso di ingegnere meccanico, dopo 8-9 ore di lavoro in azienda mi ritroverei a casa continuando a disegnare.... e a quel punto, quella "fatidica firma" tanto sudata dopo 5 anni di studio, non mi servirebbe comunque a niente. Senza considerare il problema delle licenze dei software, che comunque sono un ostacolo alla libera professione in quanto i prezzi sono troppo elevati per potersele permettere e non usare software contraffatti...
    Non mi sono ancora iscritto all'albo semplicemente per questi motivi.... vorrei farlo un giorno, spero che qualche mio collega tra voi con esperienza possa darmi una risposta e soprattutto contraddirre questa mia visione negativa.... visto e considerato che sono fiero di essere ingegnere!!!
    Grazie a tutti voi in anticipo, i consigli sono più che graditi!!!!

    3DProject

  2. #2
    Mod. Creo e Reverse Eng. L'avatar di maxopus
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    6097
    Professione
    Progettista meccanico
    Regione
    Marche (PU)
    Software
    Creo Parametric

    Predefinito

    Caro 3D project,
    questo è un problema comune a tante professioni.
    Immagina quanti laureati in economia e commercio ... fanno i ragionieri, tenendo semplicemente i registri contabili e le dichiarazioni dei redditi per i piccoli imprenditori.
    Secondo te è giusto ?
    Non sarebbe meglio se un professionista di questo genere fornisse servizi di consulenza per la direzione, strategie commerciali, amministrative ed organizzative ?

    Da una parte l'Italia offre poco, dall'altra c'è gente che prende una laurea ... ma gli rimane ben poco di quello che ha studiato.
    Non fatemi domande, non so fare.

  3. #3
    Moderatore L'avatar di gfrank
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3364
    Professione
    Libero professionista
    Regione
    Lombardia
    Software
    Vari

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da 3DProject Visualizza Messaggio
    ....Tale lavoro, per quanto sia uno fra i più belli (almeno per uno come me, appassionato di 3D e di progettazione) dato che ti senti l'"ideatore" della macchina, è uno di quelli per cui a mio avviso un ingegnere è decisamente sprecato (Considerate che ho lavorato per circa un anno in un'industria, come ingegnere di manutenzione, chi non l'ha mai fatto non se la immagina nemmeno la differenza!!). Non voglio peccare di falsa modestia in questo discorso, anzi ho, tra i miei colleghi, disegnatori e periti meccanici dotati di elevata bravura e competenza che stimo moltissimo; il fatto è che in Italia oggi si sta sempre più assottigliando la differenza fra il laureato e il non. Ritengo molto sbagliato tutto cio'. Devo dire che grazie alla mia cultura universitaria ho diverse nozioni per cui nel lavoro di tutti i giorni svolgo spesso calcoli strutturali e dimensionamenti termici e fluidodinamici....meno male! I miei colleghi si rivolgono a me per tutte le consulenze del caso e cio' non puo' che farti sentire onorato e fiero di te stesso.
    ma oltre a calcolarli, poni anche la firma per assumerti la "responsabilità" dei calcoli o del progetto?

    Citazione Originariamente Scritto da 3DProject Visualizza Messaggio
    ... E' più semplice "inquadrare" la figura del libero professionista per un ingegnere in campo civile o edile o architetto (ho alcuni amici), in quanto firmatari di progetti e responsabili di cantiere, ....

    Ma la differenza è, tra dipendente e libero professionista è la "responsabilità personale ", che il libero professionista ... paga ... di tasca propria (in tutti i sensi)


    Citazione Originariamente Scritto da 3DProject Visualizza Messaggio
    ...ma mi resta poco chiaro il mestiere di ingegnere meccanico libero professionista.....


    Citazione Originariamente Scritto da 3DProject Visualizza Messaggio
    ...E si che mi piacerebbe iniziare un po' di libera professione, magari parallelamente al lavoro e poi chissà, potrebbe diventare il mio lavoro definitivo... la mia paura è che nel mio caso di ingegnere meccanico, dopo 8-9 ore di lavoro in azienda mi ritroverei a casa continuando a disegnare.... e a quel punto, quella "fatidica firma" tanto sudata dopo 5 anni di studio, non mi servirebbe comunque a niente...


    Citazione Originariamente Scritto da 3DProject Visualizza Messaggio
    ... Senza considerare il problema delle licenze dei software, che comunque sono un ostacolo alla libera professione in quanto i prezzi sono troppo elevati per potersele permettere e non usare software contraffatti...


    Appunto, il rischio dell'imprenditore che rischia i capitali di tasca propria ... che il dipendente non ha ....


    Citazione Originariamente Scritto da 3DProject Visualizza Messaggio
    .... Non mi sono ancora iscritto all'albo semplicemente per questi motivi.... vorrei farlo un giorno, spero che qualche mio collega tra voi con esperienza possa darmi una risposta e soprattutto contraddirre questa mia visione negativa.... visto e considerato che sono fiero di essere ingegnere!!!
    Grazie a tutti voi in anticipo, i consigli sono più che graditi!!!!

    3DProject
    Quando sarai disposto ad assumerti la responsabilità personale dei tuoi progetti , di fare investimenti anche economici e di assumerti i conseguenti rischi (di tasca propria), sarai pronto per la libera professione
    Ultima modifica di gfrank; 13-01-2008 alle 11: 54

  4. #4
    Moderatore L'avatar di gerod
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3802
    Professione
    Libero professionista
    Regione
    Veneto
    Software
    Solid Edge, Ansys DS, e altri ancora

    Predefinito

    quota gfrank.
    Io mi sono iscritto all'albo degli ingegneri subito dopo laureato perchè era mia intenzione mettermi in proprio dopo un periodo di gavetta. Mi sono iscritto subito per un motivo semplice: gli anni di iscrizione a volte servono (vedi collaudi di un certo tipo, curriculum, ecc.) purchè tu sia un esperto in quel campo (io non firmo se non conosco!).
    Sei un ing. meccanico e quindi, a mio parere, una mosca bianca: l'ing. meccanico che fa il libero professionista può fare molte cose: perizie, calcoli, impianti termici (è richiesta la firma e il timbro), progetti 3D, ecc. Personalmente io non metto il timbro sui miei progetti di macchine a meno che non mi si chieda di firmare la relazione di calcolo, ecc. Sono poche tali situazioni, ma col tempo aumentano di numerosità, soprattutto se sei bravo e hai voglia di fare.
    Più o meno io faccio il tuo lavoro: ripeto, anche se non firmo i miei progetti 3d, eticamente e professionalmente se sbaglio pago io. Se tu sei un dipendente la cosa cambia anche se, nel caso tu firmassi un progetto come dipendente, saresti responsabile per quello che ti compete.
    Da non sottovalutare l'aspetto dell'investimento: software, norme, libri, ecc. costano (io sono partito da zero con un investimento software di 20 mila euro tra cad e programma di calcolo fem). Poi con gli anni fai altri inevstimenti, aggiorni il software e cresci.

    Ad ogni modo, non sottovalutare la possibilità di iscriverti da subito all'ordine: potrebbe capitarti di fare un lavoro fuori dal tuo ambito lavorativo in cui si richieda la firma e cosa dici? Spiacente non sono iscritto!
    Ciao

  5. #5
    Moderatore Solidworks L'avatar di re_solidworks
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3868
    Professione
    Progettista
    Regione
    Veneto
    Software
    Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016

    Predefinito

    Voglio innanzitutto precisare che sono un perito e non un ingegnere. A mio parere la differenza tra le due professioni non si sta assottigliando ma tutti i titoli di studio si stanno svalutando.

    Oggi è normale vedere inserzioni di lavoro rivolte a manutentori di impianti con l'esplicita richiesta del diploma di perito meccanico.

    È necessario avere tale diploma per sostituire un motore o uno stampo? Direi di no.

    Il problema (in generale) è che si si vuol fare strada occorre rischiare del proprio e sacrificarsi. Chi riesce ad emergere dalla mischia va avanti e riesce a fare un po' il mestiere che vuole, ma non è facile.

    Nel lavoro, per emergere, occorre:
    trovarsi nel luogo giusto al momento giusto
    sbagliare poco (per bravura o per fortuna non importa)
    avere intuito e risolvere brillantemente le problematiche che si presentano
    accontentarsi un po' delle tariffe di mercato
    Avere coraggio delle proprie azioni considerando che quando si è da soli non è come essere in un ufficio tecnico di un'azienda
    sacrificare il proprio tempo libero
    sacrificare il portafogli (almeno all'inizio si lavora per coprire le spese e per quel ...beep... ...beep... residente a Roma)
    sacrificare la salute perchè il mal di stomaco da ulcera è spesso una quotidianità.
    Ultima modifica di gerod; 13-01-2008 alle 12: 29 Motivo: Non conforme alle regole del forum!

  6. #6
    MOD.Stampi e manuf.indust L'avatar di SHIREN
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    1986
    Professione
    Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
    Regione
    NAPOLI
    Software
    "ah capa"

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da re_solidworks Visualizza Messaggio
    Voglio innanzitutto precisare che sono un perito e non un ingegnere. A mio parere la differenza tra le due professioni non si sta assottigliando ma tutti i titoli di studio si stanno svalutando.
    .
    CIAO SOLIDWORKS
    NON posso che quotare al 100%
    il tuo post
    posso solo aggiungere
    che agli arbori ,quando ero garzone o giuvinotto
    gli operai di una azienda (allora si chiamavano sottoposti)
    si rivolgavano ad un ING.con ossegui
    non era importante l'esperienza
    ma il titolo ti dava un alone o un immagine del sapere
    mo se un azienda vuole risparmiare uno stipendio di un perito ind.di carriera
    licenza il perito e piglia un ING se non addirittura due
    giovani neo laureati
    con gli stessi soldini
    e' tutta colpa dell'evoluzione tecnica/informatica
    esempio
    ma 35/40 anni fa ma quanto lo trovavi un operaio
    che sapesse interpretare un manometro
    ci voleva il perito o l'ING:
    grazie
    salutissimi
    shiren

  7. #7
    Moderatore L'avatar di gerod
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    3802
    Professione
    Libero professionista
    Regione
    Veneto
    Software
    Solid Edge, Ansys DS, e altri ancora

    Predefinito

    quoto pienamente quel che ha scritto re_solidworks.
    Aggiungo (per continuare il discorso di shiren): l'evoluzione sta portando ad un decadiento delle prestazioni sia degli ingegneri neolaureati che dei periti neodiplomati.
    Se prima la scuola ti dava l'input per aumentare la conoscenza con l'esperienza ora la scuola non ti dà più l'input! Il che è grave (e qui le colpe sono dei legislatori vari che non hanno saputo far fronte all'evoluzione tecnologica con altrettanta evoluzione formativa).

    Esperienza vissuta con un neolaureato e dottorato (ocio che è vera!) ingegnere: il soggetto chiede ad un meccanico di officina come fa ad apprezzare 0.5 mm con il calibro (nonio ventesimale). E questo sarebbe un ingegnere?

    poi arriva la volta del neodiplomato (sempre in officina): ma la chiave dinamometrica serve per misurare la dinamo?

    Ma mi chiedo: ma la scuola insegna ste robe o no? io, da quello che vedo, dico di no...
    ha ragione Bepper Grillo a dire che bisognerebbe mandare in pensione quei professori che non servono e che fanno le stesse cose da 20 anni ma sono in disaccordo quando dice di dare una pensione di 2000 euri al mese: io dico zero euri!
    I professori dovrebbero essere come noi liberi professionisti: sbagli e paghi, poi devi studiare, aggiornarti, formarti e non continuare a insegnare ai ragazzi di usare norme che da 10 anni sono state ritirate ... mah, io insegno anche a scuola e sono deluso! insegno ai dipendenti delle aziende, magari che non hanno studiato, e sanno molte più cose di chi oggi si laurea o si diploma! e soprattutto hanno rispetto e disciplina!

    Scusate lo sfogo.
    Ciao

  8. #8
    Utente Senior L'avatar di stef_design
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    2292
    Professione
    ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
    Regione
    Veneto - Austin (TX)
    Software
    SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gerod Visualizza Messaggio
    Ma mi chiedo: ma la scuola insegna ste robe o no? io, da quello che vedo, dico di no...
    ha ragione Bepper Grillo a dire che bisognerebbe mandare in pensione quei professori che non servono e che fanno le stesse cose da 20 anni ma sono in disaccordo quando dice di dare una pensione di 2000 euri al mese: io dico zero euri!
    I professori dovrebbero essere come noi liberi professionisti: sbagli e paghi, poi devi studiare, aggiornarti, formarti e non continuare a insegnare ai ragazzi di usare norme che da 10 anni sono state ritirate ... mah, io insegno anche a scuola e sono deluso! insegno ai dipendenti delle aziende, magari che non hanno studiato, e sanno molte più cose di chi oggi si laurea o si diploma! e soprattutto hanno rispetto e disciplina!

    Scusate lo sfogo.
    Ciao
    Guarda da studente ti dico che è sempre la solita minestra.
    Quello che dici lo condivido ma tanto le cose non cambieranno mai. La sedia da professore è comoda, molto retribuita e una volta che ci si arriva chi te la toglie.
    Cmq è vero, l'univ non ti da l'esperienza o la pratica, ma ti da tanta teoria. E ricordate, per la teoria c'è un limite di anni, per l'esperienza o la pratica c'è sempre tempo per farla.
    Secondo: imparare mettendo le mani in pasta è diverso da imparare dopo aver studiato il problema.
    SE ASCOLTO .... DIMENTICO
    SE GUARDO .... IMPARO
    SE FACCIO .... CAPISCO
    ciao:)

  9. #9
    MOD.Stampi e manuf.indust L'avatar di SHIREN
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    1986
    Professione
    Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
    Regione
    NAPOLI
    Software
    "ah capa"

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da stef_design Visualizza Messaggio
    Guarda da studente ti dico che è sempre la solita


    studiato il problema.
    SE ASCOLTO .... DIMENTICO
    SE GUARDO .... IMPARO
    SE FACCIO .... CAPISCO
    ciao:)
    ciao stef
    bella sta cosa
    pero se uno ascolta e dimentica
    diciamo che dipende dal tipo di "ORECCHIO"
    SHIREN

  10. #10
    MOD.Stampi e manuf.indust L'avatar di SHIREN
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    1986
    Professione
    Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
    Regione
    NAPOLI
    Software
    "ah capa"

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gerod Visualizza Messaggio
    quoto pienamente quel che ha scritto re_solidworks.
    Aggiungo (per continuare il discorso di shiren): l'evoluzione sta portando ad un decadiento delle prestazioni sia degli ingegneri neolaureati che dei periti neodiplomati.
    Se prima la scuola ti dava l'input per aumentare la conoscenza con l'esperienza ora la scuola non ti dà più l'input! Il che è grave (e qui le colpe sono dei legislatori vari che non hanno saputo far fronte all'evoluzione tecnologica con altrettanta evoluzione formativa).

    Esperienza vissuta con un neolaureato e dottorato (ocio che è vera!) ingegnere: il soggetto chiede ad un meccanico di officina come fa ad apprezzare 0.5 mm con il calibro (nonio ventesimale). E questo sarebbe un ingegnere?

    poi arriva la volta del neodiplomato (sempre in officina): ma la chiave dinamometrica serve per misurare la dinamo?

    Ma mi chiedo: ma la scuola insegna ste robe o no? io, da quello che vedo, dico di no...
    ha ragione Bepper Grillo a dire che bisognerebbe mandare in pensione quei professori che non servono e che fanno le stesse cose da 20 anni ma sono in disaccordo quando dice di dare una pensione di 2000 euri al mese: io dico zero euri!
    I professori dovrebbero essere come noi liberi professionisti: sbagli e paghi, poi devi studiare, aggiornarti, formarti e non continuare a insegnare ai ragazzi di usare norme che da 10 anni sono state ritirate ... mah, io insegno anche a scuola e sono deluso! insegno ai dipendenti delle aziende, magari che non hanno studiato, e sanno molte più cose di chi oggi si laurea o si diploma! e soprattutto hanno rispetto e disciplina!

    Scusate lo sfogo.
    Ciao
    CIAO GEROD
    peppe grillo non ha ragione
    ma ha la ragione
    la scuola e' o dovrebbe essere un mix di tutto
    politica/dirigenza/prof/alunni/e pure di bidelli
    ho sempre un'idea che mi rode
    a parte le scienze umanistiche
    quelle le deve gestire per forza lo stato o un ente libero da poteri politici o occulti
    l'istruzione tecnica dovrebbe in parte essere affidata ai privati
    nel pratico dico che se una parte di soldini spesi senza avere un ritorno
    che oggi non possiamo neanche pensare di quantificare
    si desse o si darebbe a piccole aziende diciamo metalmeccaniche(in genere in altri settori)
    secondo te queste ultime saprebbero trasmettere un minimo di esperienza ad alunni provenienti da itis-ipsia eccc
    penso proprio di si
    e con i soldini ricavati forse farebbero pure investimenti e ricerca
    aspetto un riscontro
    da tutti gli utenti
    shiren


  • Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

    Discussioni Simili

    1. ingegnere meccanico
      Di Francesco_I nel forum Ricerca di lavoro
      Risposte: 0
      Ultimo Messaggio: 27-10-2009, 14: 03
    2. Ingegnere meccanico
      Di engineer83 nel forum Ricerca di lavoro
      Risposte: 0
      Ultimo Messaggio: 03-08-2009, 12: 58
    3. iscrizione all'albo
      Di donniebrasko nel forum Discussioni Off Topics
      Risposte: 4
      Ultimo Messaggio: 15-05-2009, 13: 10
    4. INGEGNERE MECCANICO
      Di corno nel forum Offerte di lavoro
      Risposte: 0
      Ultimo Messaggio: 21-01-2008, 17: 37

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  



    CAD3D.it - la community dei progettisti