Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 33
  1. #1
    Utente poco attivo
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    7
    Professione
    studente
    Regione
    abruzzo
    Software
    DT

    Predefinito Esiste un CAM intuitivo ed automatico?

    Salve a tutti sono alla ricerca di un CAM intuito ed facile da usare. Esiste un software che riconosce automaticamente le features di un solido creato con un software cad e importato nel software cam, quest'ultimo sceglie automaticamente le lavorazioni e gli utensili da utilizzare e ne simula la lavorazione partendo da un grezzo?

    Grazie
    Ultima modifica di mickymouse; 11-02-2009 alle 16: 33

  2. #2
    Utente Junior
    Iscritto dal
    2009
    Messaggi
    11
    Professione
    Studente
    Regione
    Piemonte
    Software
    SICad, SICam

    Predefinito

    non ho capito di che tipo di lavorazioni parli e cosa intendi per features.

  3. #3
    Moderatore SolidEdge L'avatar di cacciatorino
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    9339
    Professione
    Ingegnere meccanico
    Regione
    Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
    Software
    SolidEdge CoCreate Salome-Meca

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mickymouse Visualizza Messaggio
    Salve a tutti sono alla ricerca di un CAM intuito ed facile da usare. Esiste un software che riconosce automaticamente le features di un solido creato con un software cad e importato nel software cam, quest'ultimo sceglie automaticamente le lavorazioni e gli utensili da utilizzare e ne simula la lavorazione partendo da un grezzo?

    Grazie
    anche se esistesse poi sarebbe necessario che chi ha modellato il pezzo avesse simulato il flusso di lavoro della m.u., cosa tutt'altro che scontata...



    stimarchetti.altervista.org - Progettazione Meccanica

  4. #4
    Utente Senior L'avatar di Meccbell
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    1322
    Professione
    cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
    Regione
    Malpensaland - Lombardia
    Software
    SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D

    Predefinito

    Per quanto mi riguarda, dato che lo uso, posso dire che Featurecam fa le cose che Mickymouse chiede.
    Però anche altri CAM lo fanno.

    Ma attenzione a non illudersi. Il CAM che "gli dai il pezzo e fa tutto lui" non esiste.
    Anche le 3 fasi descritte: riconoscimento features, scelta lavorazioni ed utensili e conseguente simulazione avvengono non per magia, ma attraverso un processo che è sì semiautomatico, ma che va, per così dire, costantemente presidiato dall'operatore.

    Attenti quindi a non cadere nella solita trappolina dei venditori di fumo informatico, che spacciano alcuni CAM come prodotti "faccio tutto io".
    Meccbell, the Chipmaker

    "L'epoca della procrastinazione, delle mezze misure, del mitigare, degli espedienti inutili, del differire sta giungendo alla fine.
    Ora stiamo entrando nell'epoca dove ogni azione causa conseguenze."


    Winston L.S. Churchill
    (dal discorso alla House of Commons del 12 novembre 1936, citato anche da Al Gore in Una scomoda verità)



  5. #5
    Utente Senior L'avatar di Meccbell
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    1322
    Professione
    cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
    Regione
    Malpensaland - Lombardia
    Software
    SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da cacciatorino Visualizza Messaggio
    anche se esistesse poi sarebbe necessario che chi ha modellato il pezzo avesse simulato il flusso di lavoro della m.u., cosa tutt'altro che scontata...
    Direi che questo è abbastanza relativo, in quanto oramai anche nei prodotti integrati la fase CAM vive di un'esistenza talmente separata da quella di modellazione da quasi non distinguere se un modello gli arriva dal "vicino di casa" CAD, oppure da "oltre confine", cioè da un modellatore esterno.

    Piuttosto, il discorso flusso di lavoro porta a riaffermare che se non si ha ben chiaro come va lavorato un pezzo, anche e soprattutto in funzione delle macchine, utensili ed attrezzature disponibili, nessun CAM riuscirà mai a trarre d'impiccio un'operatore che non conosce le problematiche che sta affrontando.
    Meccbell, the Chipmaker

    "L'epoca della procrastinazione, delle mezze misure, del mitigare, degli espedienti inutili, del differire sta giungendo alla fine.
    Ora stiamo entrando nell'epoca dove ogni azione causa conseguenze."


    Winston L.S. Churchill
    (dal discorso alla House of Commons del 12 novembre 1936, citato anche da Al Gore in Una scomoda verità)



  6. #6
    Utente Junior
    Iscritto dal
    2009
    Messaggi
    77
    Professione
    Sviluppo CAM
    Regione
    Toscana
    Software
    Auton, ESPRIT

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Meccbell Visualizza Messaggio
    Per quanto mi riguarda, dato che lo uso, posso dire che Featurecam fa le cose che Mickymouse chiede.
    Però anche altri CAM lo fanno.

    Ma attenzione a non illudersi. Il CAM che "gli dai il pezzo e fa tutto lui" non esiste.
    Anche le 3 fasi descritte: riconoscimento features, scelta lavorazioni ed utensili e conseguente simulazione avvengono non per magia, ma attraverso un processo che è sì semiautomatico, ma che va, per così dire, costantemente presidiato dall'operatore.

    Attenti quindi a non cadere nella solita trappolina dei venditori di fumo informatico, che spacciano alcuni CAM come prodotti "faccio tutto io".
    Sono pienamente daccordo con te Meccbell, però questo argomento del CAM completamente automatico mi intriga molto e cerco sempre di vedere cosa inventano di nuovo nel mondo in tal senso. Come sai c'è il CAPP che vuol dire Computer Aided Process Planning. In pratica si crea un DataBase dividendo in famiglie i particolari prodotti in una azienda. Per ogni famiglia si memorizza nel DB anche il suo completo ciclo di lavoro. Chiaramente questa è roba da aziende medio grandi e molto informatizzate, non certo per la piccola officina. Comunque il fatto è che interfacciando CAD e CAM col CAPP alcune aziende (USA e Giappone) sono riuscite ad ottenere in automatico la programmazione di tutti i cicli per macchine a CN inerenti la fabbricazione dei loro nuovi particolari. Per ora si parla di particolari con media-bassa difficoltà di fabbricazione. La sfida è di poter applicare il metodo anche a particolari complessi, prodotti su macchine multifunzione e multiasse, e perchè no, più in futuro, anche agli stampi.

  7. #7
    Utente Standard L'avatar di bulinorotto
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    133
    Professione
    tecnico cad cam
    Regione
    lombardia
    Software
    ug powermill pshape fcam

    Predefinito

    x gli stampi la vedo dura........

  8. #8
    Utente Junior
    Iscritto dal
    2009
    Messaggi
    77
    Professione
    Sviluppo CAM
    Regione
    Toscana
    Software
    Auton, ESPRIT

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bulinorotto Visualizza Messaggio
    x gli stampi la vedo dura........
    si certo sarà dura, però intanto stanno sperimentando dei software che fanno un'analisi sulla forma dello stampo in modo per esempio da dividere le parti verticali da quelle pianeggianti. Questi software possono anche dividere in più parti superfici uniche con aree sia verticali che pianeggianti. Da parte dei CAM, come constaterai anche con PowerMill, si va sempre più verso lavorazioni composite in grado, con un singolo comando, di andare a lavorare aree di forma complessa mantenendo ovunque una corretta tecnologia. Se poi consideri che la progettazione per features sta svalicando i confini della pura modellazione solida verso quella superficiale ed i CAM sempre di più tendono a lavorare sulle features CAD, beh, si starà a vedere diceva il cieco

  9. #9
    MoldKiller
    Visitatore

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da CADCAMdoctor Visualizza Messaggio
    si certo sarà dura, però intanto stanno sperimentando dei software che fanno un'analisi sulla forma dello stampo in modo per esempio da dividere le parti verticali da quelle pianeggianti. Questi software possono anche dividere in più parti superfici uniche con aree sia verticali che pianeggianti. Da parte dei CAM, come constaterai anche con PowerMill, si va sempre più verso lavorazioni composite in grado, con un singolo comando, di andare a lavorare aree di forma complessa mantenendo ovunque una corretta tecnologia. Se poi consideri che la progettazione per features sta svalicando i confini della pura modellazione solida verso quella superficiale ed i CAM sempre di più tendono a lavorare sulle features CAD, beh, si starà a vedere diceva il cieco
    Per ora è tutto fumo negli occhi!
    Le lavorazioni di cui parlavi e per stessa ammissione dei tecnici Delcam vanno bene se lavori su modelli con basse pendenze e molto sinuosi o su materiali molto morbidi (es. resina per modellisti).
    E non che non abbiano fatto un buon lavoro, ma hanno creato quelle strategie apposta per una certa fascia di mercato.

    Prima che riescano a creare strategie che ottimizzano lavorazioni a 5 assi di un modello complesso ne deve cosi passare di acqua sotto i ponti.
    E nel momento che un cam potrà sostituirsi all'esperienza dell'operatore allora si che ci converrà cambiare lavoro!

    Poi come puoi paragonare la lavorazione per features di un 2 assi 1/2 con le superfici di uno stampo nel quale la feature più semplice che vai a lavorare è un taglio con superficie?

    I cam con il bottone che fa tutto ce li hanno solo i venditori ma quando li installi il bottone poi non lo trovi mai!

  10. #10
    Utente Standard L'avatar di bulinorotto
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    133
    Professione
    tecnico cad cam
    Regione
    lombardia
    Software
    ug powermill pshape fcam

    Predefinito

    si diceva una volta che il cam ideale diventerà una specie di stampante dove in luogo del tasto stampa c'è il tasto crea prg postprocessato.............Uso cad e cam dal 1991 ma qs funzione non l'ho mai trovata.Ora a costo di sembrare pagato dalla delcam volevo dirti che sembre in powermill2 (si parla di oltre 10 anni fa) c'erano già le lavorazioni a bassa pendenza calcolate tramite curve con il concetto delle curve d'orizzonte. per cio che fa il prodotto oggi non posso che essere d'accordo con MOLDKILLER.
    Permettimi una domanda assolutamente non provocatoria.Hai mai provato a fresare in pratica?Non intendo "one shot" intendo dire per magari una settimana.Quando hai materiali da 60 hrc ,nitrurati o saldati non c'è automatismo che tenga.Io mi ritrovo dopo anni a fare pezzi che si assomigliano in modo completametne diverso.Automatizzare con routine uno stampo è a mio parere, un sogno ancora lontano.E poi le feature, se dai un occhio ai nuovi programmi cad , stanno andando in pensione assieme allo sketch.Dai un occhio alle funzionalità drag and drop.....ad oggi su ug funzionicchiano......e non più solo in fiera.......a quel punto il cieco avrà un bel vedere....


  • Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima

    Discussioni Simili

    1. Estrusione con rastremazione - esiste?
      Di Alberto.E nel forum Creo Parametric - Modellazione di parti e Lamiera
      Risposte: 3
      Ultimo Messaggio: 10-12-2009, 15: 10
    2. SEV20 64bit esiste?!
      Di bazzy nel forum Solid Edge
      Risposte: 6
      Ultimo Messaggio: 03-11-2009, 12: 53
    3. esiste un comando che..
      Di genale nel forum Rhino3D
      Risposte: 1
      Ultimo Messaggio: 27-07-2009, 12: 32
    4. CAD piu intuitivo? Secondo Voi?!
      Di Strumpf nel forum CAD meccanici a confronto
      Risposte: 45
      Ultimo Messaggio: 22-05-2008, 20: 03
    5. dio non esiste
      Di VigZ nel forum Discussioni Off Topics
      Risposte: 10
      Ultimo Messaggio: 07-01-2008, 17: 07

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  





    CAD3D.it - la community dei progettisti