Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 21

Discussione: Quale CFD

  1. #1
    Moderatore L'avatar di tecnico_plast
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    867
    Professione
    disegnatore/progettista/grafico
    Regione
    Sicilia
    Software
    Creo Parametric...e molti altri

    Predefinito Quale CFD

    Ciao a tutti,

    nell'azienza in cui lavoro ci occupiamo di progettazione e costruzione di articoli per l'irrigazione e la micro-irrigazione.

    Vorremmo iniziare ad utilizzare un CFD, che sia valido per valutare circuiti di dimensioni molto ridotte (tubi capillari, gocciolatori 2/4/8 lt/h ecc.), ma anche impianti di irrigazione ordinari (valvole, stazioni di filtraggio, pompe ecc.).

    La prossima settimana andremo a vedere una demo di COMSOL Multiphysics, voi cosa ne pensate di questo software?
    Ci sono prodotti migliori o che si adattano meglio ai nostri scopi?

    Grazie.
    *Postulato n. 1: La Conoscenza è potenza
    *Postulato n. 2: Il tempo è denaro
    Tutti gli ingegneri sanno che: Potenza = Lavoro / Tempo
    Poiché: Conoscenza = Potenza e Tempo = Denaro
    abbiamo dunque con una semplice sostituzione
    Conoscenza = Lavoro / Denaro
    Otteniamo dunque facilmente Denaro = Lavoro / Conoscenza
    Quindi se la Conoscenza tende a zero, il Denaro tende verso infinito.
    Viceversa quando la Conoscenza tende verso infinito, il Denaro tende a zero, anche se il Lavoro è molto elevato.

  2. #2
    Moderatore SolidEdge L'avatar di cacciatorino
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    9339
    Professione
    Ingegnere meccanico
    Regione
    Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
    Software
    SolidEdge CoCreate Salome-Meca

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da tecnico_plast Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti,

    nell'azienza in cui lavoro ci occupiamo di progettazione e costruzione di articoli per l'irrigazione e la micro-irrigazione.
    Potresti vedere anche Salome+Code_Saturne, sono software gratuiti ed openosurce prodotti dall'EDF (l'Enel francese, per cui sulla qualita' dei prodotti si puo' andare tranquilli).

    Vantaggi:
    Affidabilita'
    Costo zero

    Svantaggi:
    Molto complessi da usare, il gradino di apprendimento iniziale costa veramente molta fatica.

    Vedi www.caelinux.com, www.code-aster.org e http://research.edf.com/the-edf-offe...ne-107008.html

    Ciao.



    stimarchetti.altervista.org - Progettazione Meccanica

  3. #3
    Utente Junior
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    45
    Professione
    Ing. libero prof.
    Regione
    Toscana
    Software
    quello che serve

    Predefinito

    C'e' anche openFOAM che è grautito..

  4. #4
    Moderatore SolidEdge L'avatar di cacciatorino
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    9339
    Professione
    Ingegnere meccanico
    Regione
    Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
    Software
    SolidEdge CoCreate Salome-Meca

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da blueste Visualizza Messaggio
    C'e' anche openFOAM che è grautito..
    Ogni tanto parlo con un ingegnere che si occupa di FEM professionalmente e mi ha detto che ha visto comparazioni di OpenFoam con altri software di funzionalita' abbastanza accertata (Fluent, tanto per non fare nomi) e pare che Openfoam non ci prenda poi tantissimo, ne sai qualcosa anche tu?



    stimarchetti.altervista.org - Progettazione Meccanica

  5. #5
    Utente Junior
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    45
    Professione
    Ing. libero prof.
    Regione
    Toscana
    Software
    quello che serve

    Predefinito

    No mi dispiace non ne so molto.
    Il fatto è che comunque openfoam è composto da svariati solutori e mi parrebbe strano che per esempio il full navier-stokes (ma in genere a parità di modello fisico-matematico) dia risultati differenti tra un solutore di un programma e lo stesso solutore dell'altro. Le equazioni sono le stesse i metodi numerici per risolverle idem.
    L'unica cosa che potrebbe dare delle differenze è come vengono trattati i modelli di turbolenza. Da questo punto di vista ho l'impressione che fluent sia più completo. In ogni caso la turbolenza è un fenomeno aleatorio ed il suo contributo a volte può essere fuorviante.
    S.
    Ultima modifica di blueste; 06-02-2009 alle 14: 25

  6. #6
    Utente Standard L'avatar di Vmax
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    245
    Professione
    Analista - emigrante
    Regione
    UK-Lombardia
    Software
    StarCCM+, Fluent, CFX, FlowSimulation, Ansys, Matlab...

    Predefinito

    @cacciatorino: non so chi siano le tue fonti ma da quanto mi risulta il solutore OpenFoam non ha problemi di accuratezza rispetto ai software commerciali, a parità di modello fisico-matematico, of course. Per esempio nel 2007 la Danish Society for Industrial Fluid Dynamics ha pubblicato i risultati di una comparativa OpenFoam vs StarCD ed Openfoam era addirittura più robusto. Al Politecnico di Milano, dove l'anno scorso si è tenuto il 3rd openfoam workshop, peraltro bellissimo, OpenFoam è da anni usato per calcoli in-cylinder anch'essi pubblicati. Diciamo che i limiti di OpenFoam sono altri, ma il solutore è molto buono.

    @tecnico_plast: se le problematiche che hai descritto sono quelle tipiche del tuo lavoro, è evidente che hai bisogno di risolvere accuratamente il pelo libero con effetto dominante della tensione superficiale. Se è corretto direi che gli approcci migliori sono elementi finiti ALE (alla COMSOL) o in alternativa una formulazione VOF veramente robusta (alla FLOW3D).

    Ciao,
    Vmax
    - - - - -
    "Ogni problema complesso ammette sempre una soluzione semplice, veloce e ...
    ... sbagliata."

  7. #7
    Moderatore L'avatar di tecnico_plast
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    867
    Professione
    disegnatore/progettista/grafico
    Regione
    Sicilia
    Software
    Creo Parametric...e molti altri

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Vmax Visualizza Messaggio
    @tecnico_plast: se le problematiche che hai descritto sono quelle tipiche del tuo lavoro, è evidente che hai bisogno di risolvere accuratamente il pelo libero con effetto dominante della tensione superficiale. Se è corretto direi che gli approcci migliori sono elementi finiti ALE (alla COMSOL) o in alternativa una formulazione VOF veramente robusta (alla FLOW3D).

    Ciao,
    Forse mi sono dimenticato di dire, che oltre alle analisi di tipo idraulico (pressione/portata/perdita di carico), dovremmo fare anche analisi strutturali del pezzo, infatti la maggior parte dei pezzi in questione sono in plastica e sotto pressione subiscono delle deformazioni più o meno rilevanti, che ovviamente influenzano anche le prestazioni idraluliche.

    Comunque, domani andremo a vedere la demo di Comsol.

    Il problema resta quello di capire quale tra i vari CFD in circolazione, è quello che più si adatta alle nostre problematiche, e se affidarsi o meno a software a costo zero.
    *Postulato n. 1: La Conoscenza è potenza
    *Postulato n. 2: Il tempo è denaro
    Tutti gli ingegneri sanno che: Potenza = Lavoro / Tempo
    Poiché: Conoscenza = Potenza e Tempo = Denaro
    abbiamo dunque con una semplice sostituzione
    Conoscenza = Lavoro / Denaro
    Otteniamo dunque facilmente Denaro = Lavoro / Conoscenza
    Quindi se la Conoscenza tende a zero, il Denaro tende verso infinito.
    Viceversa quando la Conoscenza tende verso infinito, il Denaro tende a zero, anche se il Lavoro è molto elevato.

  8. #8
    Utente Standard
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    457
    Professione
    .
    Regione
    lombardia
    Software
    .

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da tecnico_plast Visualizza Messaggio
    Forse mi sono dimenticato di dire, che oltre alle analisi di tipo idraulico (pressione/portata/perdita di carico), dovremmo fare anche analisi strutturali del pezzo, infatti la maggior parte dei pezzi in questione sono in plastica e sotto pressione subiscono delle deformazioni più o meno rilevanti, che ovviamente influenzano anche le prestazioni idraluliche.
    ansys workbench, structural+cfx e passa la paura..

    potete portarvi i carichi da cfx allo strutturale con 2 click e avere mappate le pressioni all'interno del dominio cfd sulla mesh fem...

    oserei aggiungere che meshare un tubicino di dimensioni insignificanti all'interno di un assieme potrebbe diventare non facile se il software di meshatura non è sufficientemente flessibile... con icem potete farvi una bellissima mesh strutturata per le parti interessate e unirla facilmente alla tetra se ci fossero parti complesse..

    fatevi fare una demo, a parte il costo è un prodotto sicuramente potente e da valutare...

    bio
    Ultima modifica di bio; 09-02-2009 alle 15: 08

  9. #9
    Utente Junior
    Iscritto dal
    2009
    Messaggi
    15
    Professione
    Ingegnere
    Regione
    Lombardia
    Software
    CAX

    Predefinito

    ciao,

    io personalmente utilizzo i prodotti della Siemens, sia per le simulazioni Termofluidodinamiche che strutturali.
    (NX Thermal-Flow, NX Advanced Simulation, NX Nastran)

    Il vantaggio rispetto ad altri prodotti qui citati, alcuni dei quali io stesso ho utilizzato in passato, è, a mio avviso, la modernità dell'approccio proposto, oltre che la possibilità di avere un Pre-Processor molto potente, che riduce di molto i tempi di preparazione delle analisi.

    Per la rigorosità della soluzione:

    per lo strutturale essendo Nastran, non aggiungo altro, per il solutore fluidodinamico, ho personalmente comparato i risultati con test di laboratorio, e, il rispetto del fenomeno fisico del modello matematico è sorprendente.

    tieni cmq in considerazione che tutta la parte di CFX è quella che per anni è stato sviluppata in un prodotto ci alto livello come I-deas, che dalla versione 4 di NX è stato gradualmente migrato, ed ulteriormente sviluppato.


    Essendo poi il CFD ed il FEM all'interno di un unica soluzione, si possono eseguire operazioni di mapping nel calcolo strutturale, sia di pressioni, o altro, in modo Automatico.

  10. #10
    Moderatore L'avatar di tecnico_plast
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    867
    Professione
    disegnatore/progettista/grafico
    Regione
    Sicilia
    Software
    Creo Parametric...e molti altri

    Predefinito

    Intanto ho visto come funziona Comsol, e devo dire che mi è sembrato uno strumento potente.

    In prezzo è potente anch'esso...
    *Postulato n. 1: La Conoscenza è potenza
    *Postulato n. 2: Il tempo è denaro
    Tutti gli ingegneri sanno che: Potenza = Lavoro / Tempo
    Poiché: Conoscenza = Potenza e Tempo = Denaro
    abbiamo dunque con una semplice sostituzione
    Conoscenza = Lavoro / Denaro
    Otteniamo dunque facilmente Denaro = Lavoro / Conoscenza
    Quindi se la Conoscenza tende a zero, il Denaro tende verso infinito.
    Viceversa quando la Conoscenza tende verso infinito, il Denaro tende a zero, anche se il Lavoro è molto elevato.


  • Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

    Discussioni Simili

    1. PDM: Quale usate e quale il vs giudizio?
      Di lucacasa nel forum Solidworks
      Risposte: 32
      Ultimo Messaggio: 05-05-2011, 10: 10
    2. quale PDM????
      Di rapa nel forum Creo Direct/Modeling (Ex CoCreate)
      Risposte: 21
      Ultimo Messaggio: 26-01-2011, 15: 02
    3. MA QUALE CAD/CAM ?
      Di FIREF00X nel forum Altri CAD per la Meccanica
      Risposte: 5
      Ultimo Messaggio: 04-12-2009, 11: 00
    4. da CRT a LCD. si ma quale?????
      Di CLAUDIO-72 nel forum Hardware
      Risposte: 25
      Ultimo Messaggio: 09-10-2008, 08: 32
    5. Quale dei due?
      Di gianlu72 nel forum CAD meccanici a confronto
      Risposte: 3
      Ultimo Messaggio: 07-04-2008, 18: 14

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  





    CAD3D.it - la community dei progettisti